Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Trentino-Alto Adige > Trentino > Alta Valsugana > Caldonazzo

Caldonazzo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Caldonazzo
Caldonazzo: veduta del paese da Monte Cimone
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Caldonazzo
Caldonazzo
Sito istituzionale

Caldonazzo è una città del Trentino-Alto Adige.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Situato nell'Alta Valsugana, dista 9 km da Pergine Valsugana, 18 da Borgo Valsugana, 21 da Trento e 32 da Rovereto.

Cenni storici[modifica]

Abitato da popolazioni di Euganei e di Illiri, il territorio fu poi romanizzato al pari di tutta la regione. Le prime citazioni documentali del paese sono del XII secolo. Lo sviluppo del centro abitato nel Duecento portò i signori di Caldonazzo a costruire un castello, con il permesso del vescovo di Trento a cui era soggetto il territorio. Il castello fu distrutto nel 1256 durante l'assalto portato da Ezzelino da Romano a Trento. Nei secoli il paese seguì le vicende di Trento e del Trentino fino alla riunione con il nuovo Regno d'Italia.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Il suo territorio comunale comprende anche i centri abitati di Brenta e Lochere.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • 1 Aeroporto di Bolzano-Dolomiti (IATA: BZO, ICAO: LIPB) (6 km dal centro di Bolzano), +39 0471 255 255, fax: +39 0471 255 202. Simple icon time.svg apertura al pubblico: 05:30–23:00; apertura biglietteria: 06:00-19:00; il check-in per voli da Bolzano è possibile solo da 1 ora ad un massimo di 20 minuti prima della partenza. Piccolo scalo regionale con voli di linea da e per Lugano e Roma con Etihad Regional (by Darwin Air). In alcuni periodi dell'anno, la compagnia Lauda Air collega la città con Vienna una volta a settimana. Più numerosi invece i voli charter.
  • 2 Aeroporto di Verona (Catullo), Caselle di Sommacampagna, +39 045 8095666, @ .
  • 3 Aeroporto di Brescia (D'Annunzio), Via Aeroporto 34, Montichiari (I collegamenti con l'aeroporto di Brescia sono garantiti dai trasporti pubblici tramite il bus/navetta. La fermata a Brescia città è situata alla stazione dei pullman (numero 23), mentre quella dell'aeroporto è al fronte terminale. Sono inoltre previsti collegamenti per la città di Verona attraverso la linea bus/navetta 1), +39 045 8095666, @ . Solo Charter

In auto[modifica]

  • Strada Statale 47 Italia.svg È poco discosto dalla strada statale 47 della Valsugana.
  • Strada Provinciale 1 Italia.svg È attraversato dalla strada provinciale 1

In treno[modifica]

  • Italian traffic signs - icona stazione fs.svg Ha stazione ferroviaria propria sulla linea della Valsugana Trento - Venezia.

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg I servizi di trasporto pubblico con pullman in Trentino sono gestiti da Trentino Trasporti [1].


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Chiesetta di San Valentino
  • 1 Chiesa di San Valentino. Ricordata già dal XII secolo, pare sia stata costruita prima del 1259, come testimonia un documento del Vescovo della diocesi di Trento Egnone. Sotto un gradino si legge la data del 1289.
Venne restaurata diverse volte nel tempo ed era custodita da un eremita che abitava nella casa attigua.
Il suo piccolo campanile è inserito all'interno nel timpano, mentre la campana è protetta da inferriate del 1700. Al di sotto del portale maggiore e delle facciate sono stati messi in luce gli archi, in cotto, del portico risalente al 1544. L'abside venne costruita sulla roccia affiorante, ed ha una struttura a tre lunette. Gli affreschi del soffito rappresentano la Madonna con Gesù Bambino, San Valentino e San Rocco.
Nel presbiterio si trovano gli stemmi della famiglia Trapp-Matsch del 1528, della dinastia dei conti di Caldonazzo. L'altare in legno è opera di Minati da Pergine. La pala rappresentante San Valentino e San Carlo Borromeo venne dipinta da Gioacchino Antonio Mayr nel 1759.
Lago di Caldonazzo
  • 2 Lago di Caldonazzo (Caldonazzosee o Gallnötschsee). È il maggiore tra i laghi interamente entro confini trentini ed anche l'unico tra questi in cui si possono praticare lo sci nautico, la canoa e altri sport acquatici. Ci sono stabilimenti balneari e spiagge libere. Per l'anno 2014 il Lago di Caldonazzo ha ottenuto il prestigioso riconoscimento internazionale Bandiera Blu della FEE (Foundation for Environmental Education), grazie alle limpide acque, alla spiaggia e alle politiche di gestione turistico-ambientali ecosostenibili.


Eventi e feste[modifica]

Sul lago di Caldonazzo si svolgono numerosi eventi, soprattutto nel periodo estivo.

  • Palio dei Draghi (Dragon Boat). L'evento più importante, una competizione tra imbarcazioni spinte da numerosi vogatori. Le imbarcazioni ricordano vagamente la sagoma di draghi, da cui il nome della gara.
  • Facoltiadi. Simple icon time.svg Nel mese di maggio. Il Centro Universitario Sportivo dell'Università degli studi di Trento organizza ogni anno le Facoltiadi. Le discipline previste sono il beach volley, il calcio saponato, e una versione minore del Dragon Boat.
  • . Simple icon time.svg Il 14 agosto. Ogni anno viene organizzato uno spettacolo pirotecnico per festeggiare il Ferragosto.
  • Nazionale di canoa. Simple icon time.svg L'ultimo week-end di agosto. Ormai da anni si tiene la finale nazionale per i giovani di canoa.
  • TrentinoBookFestival (a Caldonazzo). Simple icon time.svg nel mese di giugno. Dal 2011 ogni anno si svolge un festival dedicato alla lettura.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • Poste italiane, via Marconi 6. Simple icon time.svg +39 0461/723117.


Nei dintorni[modifica]

  • Trento — Capoluogo della regione, il suo simbolo è il Castello del Buonconsiglio, il più vasto e rilevante complesso monumentale del Trentino-Alto Adige. Ha ospitato, dal secolo XIII fino a tutto il XVIII, i principi vescovi di Trento.
  • Rovereto — Seconda città trentina, è famosa per la sua Campana dei caduti


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.