Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Strada 63 (Norvegia)
Fylkesvei 63
Strada 63
Tipo itinerario
Stato
Regione
Inizio
Fine
Lunghezza
Sito del turismo

Strada 63 è un itinerario che si sviluppa attraverso il Møre og Romsdal.

Introduzione[modifica]

Il percorso prende in considerazione il tratto di strada nominato come uno degli itinerari turistici nazionali della Norvegia, in quanto la 63 è molto più lunga e termina a Rauma. Il tratto in questione attraversa alcune delle principali attrazioni della Norvegia con 3 caratteristici tornanti e un eccellente panorama del famoso Geirangerfjord.

Cenni geografici[modifica]

Vette del Bispen (il Vescovo) e Kongen (il Re) viste dalla strada

La strada 63 attraversa il famoso fiordo e il paesaggio alpino della Norvegia. C'è una sorprendente varietà di paesaggi e climi all'interno di questo viaggio relativamente breve. I pendii aridi e innevati dei passi di montagna sono in netto contrasto con le fertili vallate e le coste con un'ampia produzione di fragole e frutta, così come il mais nelle pianure di Åndalsnes. Dai dolci terreni coltivati al fiume Rauma tra le montagne selvagge e maestose di Romsdalen, lungo la profonda valle di Isterdalen fiancheggiata da pezzi degli scacchi in vetta e attraverso l'audace costruzione di strade di Trollstigen.

Dal punto più alto del passo di Trollstigen la strada scende lentamente attraverso la fertile valle di Valldal fino al villaggio e al centro comunale (Sylte) presso lo Storfjord (letteralmente "grande fiordo"). Vicino al villaggio la strada prosegue in traghetto attraverso il fiordo fino a Eidsdal, ancora un'altra valle verde che prima è stretta e ripida poi si allarga intorno a un bel lago sotto montagne frastagliate in cima. A circa 600 m, la strada dell'Aquila è il più basso dei passi di montagna su questo percorso, ma offre la famosa vista del Geirangerfjord dall'alto. Dopo la discesa verso Geiranger la strada inizia subito a salire verso il passo. La strada è in parte ripida e con innumerevoli tornanti. Vicino all'hotel più alto (Utsikten) la strada costeggia la famosa gola del Flydalsjuvet.

C'è solo un tunnel lungo 600 metri al passo tra Eidsdal e Geiranger.

Cenni storici[modifica]

Tornanti nei dintorni di Trollstigen
Segnale delle rotte turistiche nazionali

Il completamento nel 1956 della strada dell'Aquila (Ørneveien) tra Eidsdal e Geiranger collegava due delle principali attrazioni della Norvegia: la strada Trollstigen e la strada Geiranger. Geiranger era già stata collegata su strada a Stryn e alla Norvegia orientale tramite l'audace costruzione stradale di Geiranger (30 tornanti) nel 1889, mentre Valldal nel 1936 era collegata ad Åndalsnes attraverso l'ancora più audace strada Trollstigen. La strada di Geiranger è stata costruita a cavallo e in carrozza. 300 uomini hanno lavorato 8 estati per completare la strada. La strada di Geiranger è stata accuratamente ampliata per accogliere le auto e aumentare il traffico, ma la strada è sostanzialmente la stessa del 1889. Anche Trollstigen è stata costruita a mano, una squadra per ogni tornante - il nome della squadra è mostrato su un cartello. Anche se Trollstigen è stata progettata per le auto, i tornanti sono stati leggermente allargati per consentire il passaggio a autobus più lunghi. Anche la strada di Trollstigen è in gran parte la stessa del 1936. Quando Trollstigen fu completata, molti lavoratori si trasferirono per costruire la strada per il monte Dalsnibba, una deviazione dalla strada di Geiranger a una vetta, la strada di Dalsnibba fu completata nel 1939, ma l'apertura ufficiale fu nel 1948 a causa della guerra.

Fino al 1956 solo un lunghissimo viaggio in traghetto collegava Valldal e Geiranger. Dopo il 1956 era necessaria solo la breve traversata in traghetto (10-15 minuti) per Eidsdal su una delle strade più spettacolari e panoramiche della Norvegia. Ad esempio, il viaggio da Otta via Åndalsnes e Valldal a Geiranger e ritorno a Otta potrebbe quindi essere fatto facilmente. La strada Geiranger a Grotli si univa alla prima strada di montagna Stryn (completata nel 1894) che creava un collegamento stradale diretto con Stryn. La vecchia strada di montagna Stryn (Gamle Strynefjellsvegen), il quarto grande tornante della zona e anche percorso turistico nazionale, non fa parte della strada 63.

Intorno al 1912 le prime auto furono utilizzate sulle montagne Geiranger-Stryn. Queste vetture sono state modificate in modo da poter affrontare i tornanti e sono state dotate di motori più grandi per le ripide colline. Prima della seconda guerra mondiale, Geiranger aveva una densità di automobili maggiore di quella di Oslo.

Successivamente è stata nominata una dei 18 itinerari turistici nazionali.

Quando andare[modifica]

Neve residua sul passo di montagna all'inizio di giugno

A causa della neve alta e delle valanghe, la maggior parte del percorso è percorribile solo da fine maggio a novembre. Il passo di Trollstigen è chiuso durante l'inverno a causa della neve alta e delle valanghe. Normalmente apre a fine maggio e chiude a fine ottobre. I visitatori all'inizio della stagione (maggio) dovrebbero verificare se parti della strada sono ancora chiuse. Autisti e ciclisti a fine stagione dovrebbero controllare le condizioni meteorologiche sul passo di montagna, che di solito sono molto più fresche che a valle. Anche in piena estate le temperature possono essere vicine a 0°C nel punto più alto. Le biciclette hanno bisogno di buoni freni per affrontare le discese ripide.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • 62.56256.1197221 Aeroporto di Ålesund-Vigra (IATA: AES). Aeroporto di Ålesund-Vigra su Wikipedia aeroporto di Ålesund (Q175897) su Wikidata
  • 62.7447227.26252 Aeroporto di Molde-Årø (IATA: MOL). Aeroporto di Molde-Årø su Wikipedia Aeroporto di Molde-Årø (Q1618505) su Wikidata
  • 62.1786116.0758333 Aeroporto Ørsta–Volda (IATA: HOV). Ørsta-Volda Airport (Q1618487) su Wikidata

In auto[modifica]

Estremità meridionale della strada 63 all'incrocio con la strada Fylkesvei 15.svg verso Skjåk

Il punto di partenza dell'intero percorso è Åndalsnes o l'incrocio con la strada Fylkesvei 15.svg a Skjåk.

  • 62.533047.7365414 Strada E136 (incrocio con la strada 63) (Ponte Sogge). 4 km a sud di Åndalsnes. Pochi chilometri a sud di Åndalsnes, attraverso il fiume in direzione Trollstigen.
  • 62.0127.3995 Strada 15 (incrocio con strada 63). Strada 15 tra Otta e Stryn. Proprio all'apertura del tunnel da/per Stryn nell'arida alta valle.

In nave[modifica]

L'Hurtigruten di solito fa una deviazione a Geiranger durante l'estate, altrimenti i porti più vicini sono Ålesund e Molde.

In treno[modifica]

  • Stazione di Rauma. La ferrovia Rauma termina ad Åndalsnes, la più vicina e unica ferrovia della zona.

Otta a Gudbrandsdal è servita dalla ferrovia sulla linea Oslo-Trondheim. Collegamento in autobus lungo la strada Fylkesvei 15.svg in direzione Stryn e Måløy.

In autobus[modifica]

Durante due mesi estivi (da fine giugno) c'è un servizio di autobus da Åndalsnes a Geiranger e poi all'incrocio con la strada Fylkesvei 15.svg.

Tappe[modifica]

Il percorso può essere fatto anche in bicicletta, ma diverse salite/discese ripide (10%) offrono al ciclista un duro lavoro in salita e un duro lavoro per le soste in discesa.

Da Åndalsnes a Trollstigen[modifica]

Questo tratto di strada corre lungo la profonda valle fino al passo di montagna Trollstigen ("Sentiero dei Troll"). Il passo Trollstigen raggiunge gli 850 metri sul livello del mare, il versante settentrionale (da Åndalsnes) è il più ripido, il versante meridionale (Valldal) è relativamente dolce.

Punto di osservazione a Trollstigen
  • 62.4569447.6733331 Trollstigen (Trollstigvegen). La strada stessa è un imponente opera costruttiva lungo pendii quasi verticali. La strada fu completata nel 1936 e offrì per la prima volta l'accesso stradale da Valldal alla Norvegia orientale in auto o in treno (Raumabanen). Ci sono 11 caratteristici tornanti. Il passo è circondato da imponenti cime frastagliate, molte accessibili solo a abili alpinisti. Il passo Trollstigen si trova infatti sul retro di Trollveggen, uno dei pendii verticali più alti del mondo. Ci sono diversi punti di sosta dove è possibile ammirare l'imponente panorama delle cascate e dei monti. Sia dall'alto che dal basso la visione è grandiosa!
    Nota: le coordinate della mappa sono per il ponte che attraversa la cascata.
    Trollstigen su Wikipedia Trollstigen (Q940332) su Wikidata

Deviazione verso Romsdalen[modifica]

Åndalsnes si trova all'estremità inferiore della maestosa valle di Romsdalen. Alcuni chilometri a sud di Åndalsnes lungo la E136 o la ferrovia Rauma offre una vista eccellente delle cime imponenti e delle pareti rocciose, incluso il pendio di Trollveggen che si erge a 1000 metri in verticale dalla valle. L'intera valle è a meno di 40 km, ma offre panorami fantastici fino a Bjorli nella parte alta di Gudbrandsdal. I viaggiatori che si avvicinano ad Åndalsnes in auto lungo le strade E6/E136 o in treno Oslo-Lillehammer-Dombås-Åndalsnes attraverseranno la valle di Romsdalen prima di Åndalsnes.

Da Trollstigen a Valldal[modifica]

Gola di Gudbrandsjuvet
  • 62.33047.46992 Gola di Gudbrandsjuvet (15 km da Valldal). Ecb copyright.svg accesso libero. Si tratta della gola e della cascata di Gudbrandsjuvet (15 chilometri a monte). Il ponte in pietra che attraversa la gola venne costruito negli anni '20 come parte della strada Valldal-Åndalsnes ed è ancora in uso. Il fiume principale scorre attraverso una gola stretta 5 metri e profonda 25 metri. La gola è così stretta e complessa che è difficile vedere tutto anche se la strada la attraversa e c'è un elaborato sistema di piattaforme di osservazione per i visitatori. Incantevoli le rapide a Skjerdsura appena a nord di Gudbrandsjuvet lungo la strada. Secondo le Saghe, il re Olaf il Santo costruì la prima strada attraverso i massi di Skjerdsura nell'anno 1028. Gudbrandsjuvet (Q2253380) su Wikidata
  • 62.3377.3883 Holsfossen (cascata e ponte). Ecb copyright.svg accesso libero. A Holsfossen (cascata a 10 km dal fiordo) accanto alla strada c'è una minuscola centrale elettrica che è stata riaperta dopo 50 anni.

Deviazione verso Tafjord[modifica]

Tafjord è il fiordo che si estende ad est dal villaggio di Valldal, è anche il nome del piccolo villaggio in cima al fiordo. Una strada locale corre attraverso diversi tunnel dal villaggio di Valldal al villaggio di Tafjord e oltre attraverso la ripida e profonda valle. Tafjord ospita la principale centrale idroelettrica nel distretto di Sunnmøre, la maggior parte del vasto complesso idroelettrico è nascosto tra le montagne, ma l'alta diga del lago Zacharias può essere visitata in auto.

Zakariasdammen
Muldalsfossen
  • 62.2018337.494 Zakariasdammen (Diga di Zaccaria). La diga di Zacahrias a Tafjord è una diga di cemento alta 95 m in una stretta gola del fiume. Il serbatoio principale per il complesso idroelettrico di Tafjord. Zakariasdammen (Q12011149) su Wikidata
  • 62.2268367.4232825 Centrale elettrica e museo di Tafjord, Kvislevegane 76, Tafjord. Ecb copyright.svg Gratis. Simple icon time.svg 11:00-17:00 (estate). Centrale elettrica di Tafjord, prima centrale elettrica costruita negli anni '20, ora museo.
  • 62.2548747.4351956 Muldalsfossen. Muldalsfossen è una strana cascata sulla strada tra Tafjord e Valldal. La cascata è nascosta in una ripida gola e non si conosce il dislivello esatto, circa 200 m. Il dislivello totale nel fiordo è di circa 350 m. La si può vedere meglio dalla fattoria abbandonata sullo sperone di roccia (circa 1 ora di camminata in salita). La stradina inizia vicino al piccolo ponte dopo il tunnel di 5 km sulla strada da Valldal a Tafjord. Fate molta attenzione sui pendii intorno alla cascata, si sono verificati incidenti mortali. Muldalsfossen (Q12717015) su Wikidata

Da Valldal a Eidsdal[modifica]

Traghetto Eidsdal-Linge

C'è un breve tragitto in auto tra il villaggio di Valldal e il molo dei traghetti di Linge, dove una traversata in traghetto di 13 minuti si collega alla valle di Eidsdal sulla sponda meridionale. Il traghetto ha partenze frequenti in estate. Non c'è prenotazione e durante il giorno in alta stagione potrebbero esserci dei tempi di attesa per attraversare. Eidsdal è una valle stretta nella parte bassa, ma ampia e panoramica nella parte alta appena prima del passo di Geiranger.

  • 62.284577.1869226 Linge Ferjekai (Terminal traghetti). Ecb copyright.svg 78 kr (mag 2022).
  • 62.2627967.1719177 Eidsdal ferjekai (Terminal traghetti).

Deviazione nei pressi di Storfjord[modifica]

Panorama dello Storfjord

Tra il molo dei traghetti di Linge e Ålesund ci sono diversi punti panoramici sullo Storfjord (il fiordo principale). Un buon punto panoramico è a Liabygda, pochi chilometri a ovest di Linge, un altro appena a ovest di Stordal e Dyrkorn.

  • 62.30847.07737 Punto panoramico a Liabygda, Strada 650 Liabygda (Verso Ålesund/Sjøholt). Veduta dei fiordi dall'alto della strada 650.

Da Eidsdal a Geiranger[modifica]

Un camper che risale la strada 63 da Eidsdal verso la strada delle aquile e Geiranger.

La strada delle Aquile (Ørneveien), è una strada che attraversa il passo di montagna tra Eidsdal e Geiranger, completata nel 1956 e ora continua come strada 63. In questo punto sale attraverso la valle dell'Eidsdal con una lunga salita costante fino all'alta valle con un pittoresco lago. La discesa verso Geiranger avviene attraverso la famosa Strada dell'Aquila con dieci tornanti e una vista mozzafiato sul Geirangerfjord. Una piattaforma panoramica è stata installata presso il tornante più alto (chiamato Ørnesvingen, cioè il tornante dell'Aquila). Da qui inizia una ripida discesa al villaggio di Geiranger.

Veduta dall'Ørnesvingen
  • 62.126227.167148 Ørnesvingen (Curva delle aquile). Vista sul fiordo e sul villaggio dall'alto. Parcheggio disponibile solo per una manciata di auto.

Deviazione per Norddal e Herdal[modifica]

Il piccolo villaggio di Norddal, 3 km a est del molo di Eidsdal, ospita una pittoresca chiesa ottagonale del XVIII secolo. La chiesa è stata edificata sul luogo della precedente chiesa a doghe, e l'attuale contiene parti della vecchia chiesa. La fattoria estiva Herdalseter fa parte dell'area paesaggistica protetta Geiranger-Herdalen e dei Patrimoni mondiali dell'umanità in Norvegia, una strada privata a pedaggio corre per alcuni chilometri in salita fino al "seter" (fattoria estiva).

  • 62.2567.23719 Chiesa di Norddal (Norddal kyrkje), Norddal (3 km da Eidsdal). Pittoresca chiesa del XVIII secolo, il primo edificio ottagonale della contea. La guglia della chiesa è in stile barocco classico. La pala d'altare comprende figure, rilievi e porte a battenti, il tutto dipinto con grande maestria e cura. La pala d'altare è del tardo medioevo (ca. 1510-20), forse di maestri tedeschi a Lubecca. La chiesa si trova in una posizione ideale ai piedi del Kyrkjefjellet, vicino alla riva. Nel cimitero è eretto un monumento alla memoria di coloro che morirono nel disastro del Tafjord nel 1934. Norddal Church (Q4579083) su Wikidata

Deviazione per Hellesylt[modifica]

Durante l'estate c'è un traghetto per auto che collega il villaggio di Geiranger a Hellesylt lungo il Geirangerfjord. Questo può essere fatto come un viaggio di andata e ritorno (lasciando l'auto a Geiranger) o come parte di un ulteriore trasporto verso Ålesund, Stryn o Bergen.

Da Geiranger verso la strada 15[modifica]

Geirangfjord visto dall'ansa dell'Aquila.
Traghetto sul Geirangerfjord

Questa parte del percorso, conosciuta come strada Geiranger, è la più antica dei tre tornanti sul percorso. Fino a 300 uomini hanno impiegato 8 estati per completare la strada nel 1889. La salita è fino al 10%, ci sono 9 archi in muratura con ponti sulla costruzione originaria e 29 tornanti. Il completamento della strada ha consentito per la prima volta il trasporto via terra tra le valli della Norvegia orientale e i fiordi di Sunnmøre, il completamento nel 1894 della strada provinciale 258 (passo di montagna di Stryn) ha consentito anche il trasporto via terra verso Stryn. La strada di Geiranger è stata insignita della medaglia d'oro alla fiera mondiale di Parigi del 1900. La strada 63 termina all'incrocio con la strada 15 vicino al lago Langvatn in un'alta valle arida. Il segmento tra il villaggio di Geiranger e l'incrocio di Langvatn è chiuso durante l'inverno, di solito apre a metà maggio.

  • 62.09577.209910 Norsk Fjordsenter, +47 70263810, fax: +47 70263141. Ecb copyright.svg Adulti: kr 90, bambini: kr 50. Simple icon time.svg 1 maggio-20 settembre. Centro visitatori del patrimonio mondiale dell'UNESCO.
  • 62.09897.206911 Chiesa di Geiranger (Geiranger kyrkje). È una piccola chiesa di legno costruita nel 1842. Il design ottagonale e la torre centrale ricordano la vicina chiesa di Norddal. Geiranger Church (Q11971735) su Wikidata
  • 62.0777.234912 Knuten (Il nodo) (Vicino alla strada 63). Cavalcavia del 1889 progettato per guadagnare quota. La costruzione in pietra a secco è ancora utilizzabile.
Vista del Geirangerfjord da Flydalsjuvet
  • 62.0898057.22292413 Flydalsjuvet (a circa 4 km da Geiranger, in direzione Grotli). Il Flydalsjuvet offre una vista impressionante e ravvicinata rispetto a Dalsnibba di Geiranger (vedi sotto) e del Geirangerfjord. Il punto di vista è diviso in due aree, un altopiano superiore e uno inferiore, con una passerella che corre in mezzo, e la vista è da sud-est, consentendo una fotografia raffinata.

Deviazione verso il monte Dalsnibba[modifica]

Vista dal monte Dalsnibba verso il Geirangerfjord, sotto i tornanti della strada di Geiranger

Dal punto più alto della strada pubblica al lago Djupvatnet (1000 metri), c'è una strada a pedaggio per il monte Dalsnibba (1500 metri) con un eccellente panorama della valle e del fiordo di Geiranger, nonché del mare infinito di montagne intorno. Dalsnibba è infatti lo spartiacque tra la Norvegia orientale e quella occidentale: la pioggia che cade sui pendii orientali scorre per 500 km attraverso Gudbrandsdalen e infine nel fiordo di Oslo a Fredrikstad, mentre la pioggia che cade sui pendii occidentali scorre solo per pochi chilometri fino al Geirangerfjord sottostante.

Djupvatnet a luglio
  • 62.0486117.26916714 Monte Dalsnibba (Deviazione dalla statale 63 in direzione Grotli). Ecb copyright.svg Strada a pedaggio: NOK 80 (auto), NOK 50 (motociclette). Simple icon time.svg solo in estate. Dalsnibba è la vetta di una montagna di 1500 m. Con una favolosa vista sul fiordo e sulla montagna alle spalle. Deviazione dalla strada 63 (passo di Geiranger) in direzione Skjåk e Stryn. Dalsnibba su Wikipedia Dalsnibba (Q1158087) su Wikidata

Verso Lom[modifica]

  • 62.0238897.30472215 Lago Djupvatnet. Questo lago di 2 chilometri quadrati si trova a circa 1000 m di quota proprio al di sotto del monte Dalsnibba. Il lago fa parte delle sorgenti del sistema fluviale Otta che scorre a sud-est nel lago Breiddalsvatnet e nella contea di Oppland. A luglio lo si può vedere parzialmente ghiacciato. Djupvatnet (Q5285398) su Wikidata

Sicurezza[modifica]

I conducenti dovrebbero utilizzare il motore dell'auto per controllare la velocità in discesa e evitare il surriscaldamento.

La larghezza della strada varia, in parte è troppo stretta per il passaggio dei veicoli, rilassatevi e siate cortesi lasciando passare.

Nei dintorni[modifica]

Altri progetti

ItinerarioGuida: l'articolo rispetta le caratteristiche di un articolo usabile ma in più contiene molte informazioni e consente senza problemi lo svolgimento dell'itinerario. L'articolo contiene un adeguato numero di immagini e la descrizione delle tappe è esaustiva. Non sono presenti errori di stile.