Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia meridionale > Molise > Appennino molisano > Molise centrale > San Giovanni in Galdo

San Giovanni in Galdo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
San Giovanni in Galdo
Il Tempio italico di San Giovanni in Galdo
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
San Giovanni in Galdo
San Giovanni in Galdo
Sito istituzionale

San Giovanni in Galdo è un centro del Molise.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Sull'Appennino molisano nel Molise centrale, dista 11 km da Campobasso.

Cenni storici[modifica]

Le prime tracce di un insediamento nel territorio di San Giovanni in Galdo si possono fare risalire al II secolo a.C. quando fu costruito sul Colle Rimontato, nel pressi dell'attuale centro abitato, un tempietto italico di cui è ancora possibile individuare i resti. Questo tempietto, luogo delle funzioni religiose per le tribù dei Sanniti Pentri, occupava un'area di circa ottocento metri quadrati e sorgeva su un alto stilobate. I resti testimoniano che il tempio aveva una forma quadrata ed era fiancheggiato da portici divisi da un podio con quattro colonne di ordine dorico.

Dall'antico splendore degli insediamenti italici fino all'epoca longobarda non risultano tracce di particolare significato nell'insediamento di San Giovanni in Galdo; solo tra il novecento e l'anno mille, con l'occupazione dei suoli nelle parti di territorio più alte, si comincia a conformare il borgo intorno all'antica chiesa di San Giovanni Battista e al castello. Nel corso dell'undicesimo secolo si ha testimonianza di una definizione di San Giovanni in Galdo come "castrum" e quindi insediamento fortificato.

Nei due secoli successivi, fino alla comparsa degli Svevi, si evidenzia uno sviluppo dell'insediamento più indirizzato agli aspetti economici e sociali che non a quelli fisici. Nel quattordicesimo secolo si ha certamente un fervore costruttivo che porta alla realizzazione, tra l'altro, del pulpito della chiesa di San Germano a testimonianza che il piccolo centro cominciava anche ad essere interessato da presenze di artigiani che certamente arricchivano di opere preziose gli edifici ed i monumenti del borgo. Le condizioni geologiche del sito, certamente non molto favorevoli per un insediamento, e la frequenza di eventi calamitosi quali i terremoti, comportarono alterazioni che diventarono molto profonde, quando, nella metà del quindicesimo secolo, una grande frana divise il paese in due inghiottendone una parte e ritagliando, così, la zona del "Morrutto".

Nel corso del diciottesimo secolo un altro terremoto, oltremodo devastante, creò l'occasione per una ricostruzione. Si innalzarono nuove mura, ma si recuperò e ricostruì buona parte del centro abitato.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

  • Autostrada A14 Italia.svg Autostrada Adriatica A14:
  • da nord uscire a Termoli, seguire la direzione Campobasso/Larino, seguire indicazioni per Campobasso percorrendo la SS 647 e la SS 87 (strada statale Bifernina), proseguire in direzione di San Giovanni in Galdo.
  • da sud seguire la direzione Pescara, uscire a Foggia, seguire la direzione Campobasso/Pescara, prendere la SS 673, raggiungere la SS 17 in direzione di Lucera/Campobasso, attraversare Lucera, continuare sulla SS 645, attraversare Campodipietra e proseguire in direzione San Giovanni in Galdo (SP 56).
  • Autostrada A1 Italia.svg Autostrada del Sole A1:
  • da nord uscire al casello di San Vittore, seguire le indicazioni per Isernia poi per Campobasso, proseguire per la SS 87 (strada statale Bifernina), attraversare Campobasso, continuare per la SS 645, poi per la SP 56 in direzione San Giovanni in Galdo.
  • da sud continuare sull'autostrada A16, seguire la direzione Benevento, a Benevento continuare sulla SS 88, uscire a Campobasso, prendere la SS 87 (strada statale Bifernina) in direzione di Campobasso/Isernia, continuare sulla SS 17 sempre in direzione di Campobasso, proseguire per la SS 87, attraversare Campobasso e continuare sulla SS 645 seguendo indicazioni per San Giovanni in Galdo (SP 56).
  • Da Campobasso prendere la SS 645 in direzione di San Giovanni in Galdo (SP 56).

In treno[modifica]

  • Italian traffic signs - icona stazione fs.svg Le stazioni ferroviarie vicine sono:
  • Stazione di Matrice-Montagano-S.Giovanni in Galdo (situata nel comune di Matrice, distante solo 7 km circa)
  • Stazione di Campobasso (distante 13 km circa):

In autobus[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • 1 Chiesa di San Giovanni Battista (San Germano). La chiesa fu costruita probabilmente nel XIV secolo; si compone di una pianta a tre navate con muratura in pietra ed ha una facciata sobria con rosone. Il campanile è una torre con arco urbico a tutto sesto alla base.
Oggi la chiesa è anche intitolata a "San Germano", ed è importante a livello artistico per un pulpito in pietra, conservato nella navata di sinistra. Il pulpito è una sorta di "scatola" che si apre con arco a sesto acuto, sostenuto da colonne con capitelli decorati da figure antropomorfe. Notevoli i bassorilievi di Sant'Agostino e San Germano, nonché San Giovanni, raffigurato come un uomo barbuto dai lunghi capelli e dal mantello peloso.
Sulla trave sopra l'arco vi è al centro una figura antropomorfa, e ai lati un bue e un angelo. Alla base le colonne sono sostenute da leoni.
  • 2 Tempio italico. Il tempio (scoperto negli anni '90) sorse intorno al III secolo a.C. in un'area chiamata oggi Colle Rimontato. Sorto durante la dominazione dei Sanniti, divenne centro di importanza dell'abitato dopo la guerra sociale nel I secolo a.C. L'area fu abitata fino al III secolo d.C. quando tutto fu abbandonato, e il nuovo centro medievale di San Giovanni ricostruito più a valle.
Si tratta di tempio prostilo con pronao e una sola fila di colonne, che attorniano la cella sacra. Il pavimento è rosso con tessere bianche avorio. Il podio rialzato presenta due entrate, e decorazioni a dentelli, con colonne circolari e scanalate attorno. Probabilmente al tempio si accedeva con una scalinata di legno.
La pianta è quadrangolare, così come anche il recinto sacro. Tempio italico di San Giovanni in Galdo su Wikipedia (Q24940286) su Wikidata


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Re Artù - spaghetteria, ristorante, pizzeria, Via Roma Vico VII, 2, +39 0874 461036.


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Campobasso — La città vecchia si sviluppa su un colle attorno al castello in posizione dominante. La città moderna si è sviluppata nel piano. È il centro più popoloso del Molise, di cui è capoluogo regionale.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.