Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Balcani > Bulgaria > Bulgaria centro-settentrionale > Ruse

Ruse

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Ruse
Русе
Danubio a Ruse
Stemma e Bandiera
Ruse - Stemma
Ruse - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Bulgaria
Ruse
Ruse
Sito del turismo
Sito istituzionale

Ruse (Русе, traslitterato anche come Russe, Rousse) è una città della Bulgaria centro-settentrionale.

Da sapere[modifica]

Quinta su scala nazionale per popolazione, Ruse è anche il più importante porto fluviale bulgaro di commercio internazionale. È un importante nodo stradale e ferroviario e alla sua stazione effettuano fermata treni internazionali provenienti da Sofia, Istanbul e diretti a Bucarest. Il centro di Ruse è l'unico tra le città bulgare a presentare palazzi in stile eclettico realizzati a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Questa singolarità le ha valso l'appellativo di "piccola Vienna".

Cenni geografici[modifica]

Ponte dell'Amicizia

Ruse è situata sulla riva destra del Danubio, di fronte alla città rumena di Giurgiu alla quale è collegata da un ponte stradale-ferroviario detto ponte dell'Amicizia, unico ponte sul lungo tratto del Danubio che segna il confine bulgaro-romeno fino all'inaugurazione del ponte di Vidin il 14 giugno 2013.

Mentre la riva sinistra del Danubio è bassa e paludosa, quella destra (ove si trova Ruse) è alta dai 15 ai 66 m contribuendo a preservare la città dalle alluvioni ma non dai venti che soffiano da nord. Fa eccezione la foce del fiume Ruseski Lom (Русенски Лом) il cui corso è stato peraltro deviato ed ora si trova parecchi km ad ovest dell'abitato.

Quando andare[modifica]

Ruse ha un clima continentale con estati calde e inverni relativamente freddi. A causa della sua posizione aperta sulla pianura danubiana, i venti vi soffiano impetuosi soprattutto d'inverno.

Le temperature invernali spesso scendono sotto gli 0° C con punte registrate anche di -20° C. D'estate la temperatura media è di 25° C ma raggiunge spesso valori da 35-40° C. Le escursioni termiche diurne sono rilevanti; le notti estive il termometro scende di 15° e più.

Cenni storici[modifica]

Frammento di iscrizione romana

Ruse fu un insediamento tracio della tarda Età del Ferro e poi romano con il nome di Seksaginta Prista. Il castrum romano fu costruito durante il regno dell'imperatore Vespasiano, tra il 69 e il 70 d.C. come parte del sistema difensivo del confine (limes) settentrionale della provincia romana della Mesia, istituita nel 15 d.C.

La fortezza si trovava lungo la strada da Singhidium (l'odierna Belgrado) al delta del Danubio. Al porto di Seksaginta Prista era di stanza la flotta della Mesia (classis Moesica). Nel III secolo d. C, il castrum fu distrutto dai Goti ma fu ricostruito per essere nuovamente distrutto ad opera di Slavi e Avari, tre secoli dopo e mai più ricostruito.

Ruse riapparve con il nome odierno al tempo del primo impero bulgaro (VII-XI secolo) come villaggio fortificato e centro importante di commercio fluviale. Fu conquistata dai Turchi ottomani nel 1388. Cinque anni più tardi i Turchi ottomani occuparono Veliko Tarnovo, capitale del secondo impero bulgaro e nel 1397 riportarono una definitiva vittoria sui Bulgari e sui loro alleati crociati nella battaglia di Nicopoli, non distante da Ruse.

Sotto il dominio ottomano Ruse, nota come Rusçuk, prosperò: vi fu costruita una grande fortezza, distrutta una prima volta nel 1445 da Vlad Tepes (Dracula) e successivamente dal voivoda valacco Mihai Vityazul. Nel XIX secolo fu il capoluogo del vilayet del Danubio, amministrato dal pascià Midhat le cui riforme in campo amministrativo e sociale fornirono un notevole impulso economico alla città. A Ruse fu pubblicato il primo giornale in lingua bulgara. Nel 1867 fu raggiunta dalla ferrovia proveniente da Varna.

Nel 1878 Ruse entrò a far parte del principato autonomo della Bulgaria. Era al tempo la seconda città del nuovo stato subito dopo Plovdiv. La popolazione di Ruse era al tempo costituita al 43% da Bulgari, al 39% da turchi e al 7% da ebrei sefarditi. Molti imponenti palazzi furono costruiti in centro che valsero a Ruse l'appellativo di "piccola Vienna". Dopo la prima guerra mondiale, la città subì un declino dovuto alla perdita del suo entroterra naturale assegnato alla Romania.

Al tempo del regime comunista furono installati cantieri navali e industrie. Nel 1954 fu inaugurato sul Danubio il ponte dell'Amicizia, lungo più di 2 km. Già prima della caduta del regime molte fabbriche furono costrette a chiudere determinando un drastico calo della popolazione.

La ripresa dell'economia locale risale al 2007, in concomitanza con l'ingresso della Bulgaria nell'unione europea. A partire da quell'anno furono inaugurati in città nuovi supermercati e centri commerciali.

Come orientarsi[modifica]

Piazza della Libertà (пл. Свобода - Ploshad Svoboda) è il cuore di Ruse. Vi si affacciano il teatro nazionale e quello dell'Opera, l'Auditorium e altri palazzi amministrativi. Al centro campeggia il monumento della Libertà, opera dell'artista italiano Arnoldo Zocchi.

Il viale Borisova collega Piazza della Libertà alla stazione ferroviaria, 2 km più a sud.


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Ruse è a circa 75 km a sud di Bucarest, a 200 km dalla costa bulgara del mar Nero e a 300 km (186 mi) dalla capitale Sofia.

In treno[modifica]

  • 1 Stazione Ruse centrale. Vi fermano treni internazionali provenienti da Sofia e Istanbul e diretti a Bucarest. Ruse Central railway station (Q7380655) su Wikidata

In autobus[modifica]

  • 2 Stazione degli autobus extraurbani (Автогара Русе), Boulevard tsar osvoboditel 156 / Бул. „Цар Освободител“ 156, +359 82 828 151. Gli autobus da/per Sofia hanno una frequenza di 1 ora e 1/2 e impiegano circa 5 ore per compiere il tragitto. Quattro autobus al giorno sono diretti a Bucarest, altri meno frequenti vanno a a Silistra (3 ore) e Shumen (2 ore e 1/2). Gli autobus per Varna sono pochi ma si può prendere il treno in alternativa.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Architetture religiose[modifica]

Interno della chiesa della Santissima Trinità
  • 1 Chiesa ortodossa della Santissima Trinità (Православната църква “Св. Троица”) (Un isolato dalla piazza della Libertà). Una prima chiesa sotterranea fu realizzata nel 1632 per sfuggire al divieto ottomano di costruzione di chiese consacrate al culto cristiane. Fu realizzata sfruttando catacombe del V secolo d.C. Una seconda chiesa fu inaugurata nel 1882, dopo la proclamazione del principato di Bulgaria. È un tempio a tre navate dalle dimensioni ridotte (15,6 x 31,2 m) ma i suoi interni sono suggestivi. Gli affreschi risalgono al 1934. Saint Trinity Church, Ruse (Q12293089) su Wikidata

Musei[modifica]

  • 2 Museo storico regionale, pl. Kniaz Aleksander Batenberg 3, +359 82 825 002. Simple icon time.svg Lun-Sab 09:00-18:00. Museo inaugurato il 1 ° gennaio 1904 nel palazzo Battenberg del 1882. Tra le sue collezioni spicca il cosiddetto tesoro di Borovo, vasi in oro e argento di epoca tracia (IV secolo a.C.) con iscrizioni in greco, rinvenuti per caso nel 1974 nel villaggio di Borovo durante lavori di aratura. Vi sono esposti anche frammenti di sculture dai siti archeologici di Sexaginta Prista, Jatrus e dalla fortezza medievale di Cherven. Nella sezione etnografica sono in mostra costumi tradizionali bulgari e porcellane. Vi è conservata anche la penna con cui fu firmato nel 2005 il trattato di adesione della Bulgaria all'Unione europea. Rousse Regional Historical Museum (Q3441532) su Wikidata
  • 3 Museo nazionale dei trasporti (Natsionalen Muzey na Transporta; Национален музей на транспорта), ul. "Bratya Obretenovi" 5, +359 82 834 707. È l'unico museo ferroviario della Bulgaria. È allestito nella prima stazione dei treni di Ruse risalente al 1866. Vi sono esposte diverse locomotive a vapore, il vagone di re Ferdinando I e l'altro riservato al sultano ottomano per i suoi tour nelle province dell'Impero. National Transport Museum (Q3441843) su Wikidata
Salotto di Casa Kaliopa
  • 4 Casa Kaliopa (Къща-музей „Градски бит на Русе“), Tsar Ferdinand St 39, +359 82 820 997. Simple icon time.svg Mar-Dom 09:00-17:00. Museo allestito in un edificio del 1864 che fu sede del consolato prussiano a Ruse. Secondo tradizione il palazzetto fu donato a Katerina Kalish, moglie del console prussiano Maurice Kalish e nota a livello popolare come la "bella Calliope", dall'amante di lei, il pascià Midhat.
Gli arredi sono autentici e rendono bene l'idea di come si svolgesse la vita di una famiglia alto borghese nella seconda metà del XIX secolo. I mobili del salotto, così come il pianoforte a coda nella sala della musica, furono fatti eseguire a Vienna. Sono in mostra anche argenterie, porcellane e vestiti dell'epoca. Kaliopa House (Q3441858) su Wikidata
  • 5 Pantheon degli Eroi del Risorgimento Nazionale (Пантеон на възрожденците), Park Na Vazrozhdentsite, +359 82 820 998. Un sacrario del 1977 ove sono sepolti patrioti che hanno partecipato alle lotte per l'indipendenza della Bulgaria. Nel 2001 vi fu inaugurato un museo e una cappella consacrata al culto ortodosso. Pantheon of National Revival Heroes (Q7131762) su Wikidata


Eventi e feste[modifica]

  • Giorni musicali di marzo. Festival di musica classica.
  • Ruse ice fest. Simple icon time.svg Dicembre. Competizione annuale che vede impegnati artisti specializzati in sculture di ghiaccio. L'evento ha luogo al centro culturale elvetico ed è parte dei festeggiamenti natalizi che prendono avvio già dal 2 dicembre con l'innalzamento di un albero di natale alto 13 m. nella centrale piazza della Libertà.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

Teatro dell'opera lirica
Teatro drammatico "Sava Ognianov"
  • 1 Teatro dell'opera lirica (Оперно-филхармонично дружество), Piazza Santa Trinità /пл. Св. Троица 7, +359 82 825 031. Fu inaugurato nel 1949 con la rappresentazione della "Traviata" di Giuseppe Verdi. È sede anche dell'accademia filarmonica di Ruse. Oltre a opere liriche del repertorio classico, da Donizetti a Shostakovich vi vengono date rappresentazioni di balletto classico. Rousse State Opera (Q7371339) su Wikidata
  • 2 Teatro drammatico "Sava Ognianov", pl. Svoboda, +359 82 830 163. Il teatro occupa uno degli edifici più belli di Ruse, il Dohodno Zdanie, letteralmente il "palazzo redditizio". Fu realizzato tra il 1898 e il 1902 su progetto dell'architetto austriaco Peter Paul Brang.
Bulstrad Arena
Centro Kanev
  • 3 Bulstrad Arena (БУЛСТРАД Арена). Inaugurata nel luglio del 2015, la Bulstrad Arena ha ospitato incontri di EuroBasket e campionati mondiali del Grand Prix di voleyball, oltre a concerti di affermati cantanti a livello internazionale e nazionale. Vale la pena gettare uno sguardo sul sito ufficiale per vedere quali eventi vi si svolgono in concomitanza con il vostro soggiorno. Bulstrad Arena su Wikipedia Arena Ruse (Q20036683) su Wikidata
  • L'ID "8122370" è sconosciuto al sistema. Utilizza un ID di entità valido. Centro Kanev (Канев Център), ul. "Studentska" 8, +359 82 888 288. Simple icon time.svg Lun-Ven 08:00-17:00. Centro congressi dell'Università di Ruse che comprende una sala multifunzionale di 800 posti e un palco di 120 m². Il complesso è stato progettato per forum universitari internazionali ma spesso vi si svolgono concerti e rappresentazioni teatrali mentre il foyer ospita mostre extratemporanee. È dotato di bar nella hall e a breve vi sarà aperto un ristorante di 120 posti. L'intero complesso è stato realizzato nel 2013 con donazioni del filantropo e magnate dell'edilizia canadese Ignat Kanev, di origine bulgara. (8122370) su Wikidata

Locali notturni[modifica]

  • 4 Live Club Canto, pl. Han Kubrat 2, +359 87 896 8488. Musica dal vivo
  • 5 Night Club OZone, ul. "Alexandrovska" 26, +359 88 852 6366. Simple icon time.svg Lun-Sab 23:00-06:00.


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Ostankino, ul. Alexandrovska 76, +359 82 834 146. Rinomato ristorantino senza pretese stile birreria e con una lista di pietanze tradizionali bulgare.
  • 2 Planet Food, ul. Alexandrovska 69, +359 82 523 523. Simple icon time.svg Lun-Dom 08:00-21:00. Uno snack ove si possono gustare hamburger, sandwich, pollo con patate e altri piatti.

Prezzi medi[modifica]

  • 3 Happy Bar & Grill, pl. Svoboda 4, +359 700 20 888. Simple icon time.svg Lun-Dom 11:00-23:00. Molto fequentato a causa della sua centralissima posizione, l'Happy Bar è uno dei ristoranti più rinomati di Ruse. Proprio per questo motivo presenta l'inconveniente di tempi di attesa un po' lunghi soprattutto all'ora di cena dei giorni di fine settimana. Nella sua lista, molto varia, compaiono piatti di cucina internazionale come sushi, bistecche e anche pizze e paste asciutte.
  • 4 Hashove, Gen.I.V.Gurko 10, +359 82 821 391. Ristorante con una vastissima scelta di pietanze tradizionali bulgare, probabilmente il migliore di Ruse per rapporto qualità/prezzo. Unico inconveniente nessuno del personale parla inglese ma i camerieri sono prodighi nell'aiutare i commensali che non sanno decifrare la scrittura bulgara.
  • 5 Taverna Chiflika, ul. "Otetz Paisiy" 2, +359 82 828 222. In stile tradizionale bulgaro, la taverna Chiflika fu inaugurata nel 1999 guadagnandosi presto il favore del pubblico. È allestita al pianterreno di un palazzo degli inizi del XIX e la sua sala può accomodare 600 commensali.

Prezzi elevati[modifica]

  • 6 Ristorante Leventa, Kutuzov (sulla collina a sud-ovest del centro, a 4 km dalla stazione). Allestito nella fortezza ottomana Tabia del XIX secolo il ristorante Leventa fu inaugurato nel 1972. Ai suoi tavoli si sono seduti eminenze politiche dell'epoca come Breznev e Ceausescu. Oggi è rinomato per la vasta scelta di vini provenienti dalle botti dell'annessa cantina e per i panorami su Ruse e il Danubio. Si trova vicino la torre della tv, al momento (2017) chiusa al pubblico.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Grotta Orlova Chuka
Monastero rupestre di Basarbovo
Affresco in una chiesa rupestre di Ivanovo
  • 3 Chiese rupestri di Ivanovo. Visitabili con auto propria o a noleggio, oppure ricorrendo a un taxi pattuendo il prezzo in anticipo o ancora con tour organizzati da agenzie di Ruse. Una di queste è la Koukery Travel. Chiese rupestri di Ivanovo su Wikipedia chiese scolpite nella roccia di Ivanovo (Q503387) su Wikidata
  • 4 Grotta Orlova Chuka (Пещера Орлова чука). Simple icon time.svg Apr-Ott Lun-Dom 9:00-17:00. Grotta ove sono stati rinvenuti fossili di orsi vissuti nel paleolitico Orlova Chuka (Q12289333) su Wikidata
  • 5 Monastero di Basarbovo Piccolo monastero rupestre in spettacolare posizione nella valle di Rusenski Lom



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.