Scarica il file GPX di questo articolo

Riserva naturale regionale Grotte di Luppa

Da Wikivoyage.
Europa > Italia > Italia centrale > Abruzzo > Appennino abruzzese > Riserva naturale regionale Grotte di Luppa
Riserva naturale regionale Grotte di Luppa
Inghiottitoio di Luppa
Tipo area
Stato
Regione
Provincia
Superficie
Anno fondazione
Sito istituzionale

Riserva naturale regionale Grotte di Luppa ricade interamente nel territorio comunanle di Sante Marie (provincia dell'Aquila), in Abruzzo.

Da sapere[modifica]

Panoramica della valle di Luppa

L'area protetta, istituita nel 2005, prende il nome dalla grotta della val di Luppa, situata al confine del comune di Sante Marie con quello di Carsoli nella Marsica, tra i monti Carseolani posti al confine dell'Abruzzo con il Lazio. Le grotte dell'area carsica della valle di Luppa caratterizzano la riserva.

Flora e fauna[modifica]

Flora[modifica]

Il paesaggio vegetale è caratterizzato dalla presenza di castagneti, faggete e orno ostrieti. Oltre alla distribuzione preponderante di Castanea sativa e Fagus sylvatica nel territorio si trova anche l'Acer pseudoplatanus e il Corylus avellana.

Fauna[modifica]

Nell'area si trovano upupe, poiane, ghiandaie, gazze, gheppi, allocchi, civette, picchi, merli, fringuelli tra i volatili e volpi, faine, martore, lepri, scoiattoli, tassi, istrici e ricci tra i mammiferi.

Cenni storici[modifica]

L'istituzione del parco si è avuta grazie alla legge regionale n. 6 dell'8 febbraio 2005 della Regione Abruzzo. Non distante dall'area protetta di Sante Marie si estende la riserva naturale speciale delle Grotte di Pietrasecca in un territorio ricco di importanti fenomeni carsici. In particolare a nord del monte Guardia d'Orlando, a circa 1.315 metri s.l.m. si apre l'inghiottitoio della Val di Luppa, una cavità nascosta tra la ricca vegetazione scavata e attraversata da un torrente sotterraneo. L'ingresso della cavità fu scoperto alla fine del 1800 da due escursionisti, Giovanni Voltan e Ignazio Carlo Gavini, molto attivi nel territorio marsicano.

Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Dall'autostrada A24 Roma-L'Aquila-Teramo e dall'autostrada A25 Avezzano-Pescara l'area protetta è facilmente raggiungibile uscendo al casello autostradale di Carsoli-Oricola, oppure a quello di Tagliacozzo (quest'ultimo presente solo in direzione Pescara) e proseguendo lungo la Strada Statale 5 Tiburtina Valeria quater (o "Variante" della via Tiburtina Valeria) in direzione Pietrasecca-Sante Marie.

In treno[modifica]

Nel comune di Sante Marie è situata l'omonima stazione servita dalla ferrovia Roma-Avezzano-Pescara. La linea ferroviaria è gestita da rete nazionale di Trenitalia.

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg Linee di pullman gestite dalle autolinee TUA (Società unica abruzzese di trasporto - ex Arpa) [1]



Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Castelvecchio in Val di Luppa
  • 1 Inghiottitoio di LuppaQuater (variante) della strada statale 5 Via Tiburtina Valeria, Sante Marie (località Fosso di Luppa), +39 0863 679132, fax: +39 0863 679722, @ . L'inghiottitoio è situato a a 892 metri s.l.m. È lunga circa 1180 metri con un dislivello accentuato pari a circa 180 metri. Il percorso è adatto agli speleologi qualificati. La grotta è composta di sale, stretti cunicoli, vasche, laghi e concrezioni sotterranee.



Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Itinerari[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.