Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Rapallo
Panorama estivo di Rapallo
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Rapallo
Sito del turismo
Sito istituzionale

Rapallo è una città della Liguria.

Da sapere[modifica]

Cenni storici[modifica]

La crescita economica di Rapallo è dovuta alla costruzione della ferrovia Genova-Pisa, all'inaugurazione della Stazione di Rapallo e all'arrivo del primo treno il 31 ottobre 1868. Questo unito al clima particolarmente mite mise in moto il turismo a Rapallo tra la fine del 1800 e dei primi del 1900.

Hotel di lusso, caffè (il primo fu il Bar Roma nel 1896, vicino alla 'farmacia angloamericana'), e ristoranti, cinema e sale da ballo, spiagge attrezzate d'estate e nuove ville in stile 'Liberty' vennero presto costruite. Determinante per l'apertura dal 1902 al 1927 di uno dei primi casinò italiani nelle sale dell'Hotel Kursaal fu soprattutto la presenza di numerosi turisti britannici, americani, francesi e tedeschi .

Tra i personaggi illustri che visitarono e soggiornarono a Rapallo c'erano il filosofo Friedrich Nietzsche (che a Rapallo, nel gennaio 1883, compose la prima parte dell'opera Tiele_parolis_Zaratuštro ), il compositore Jean Sibelius (1901), il presidente degli Stati Uniti Theodore Roosevelt (1910).), Franz Liszt, lo scrittore Guy de Maupassant, Lord Carnarvon, Eleonora Duse, Ezra Pound, Ernest Hemingway (che ha parlato del suo soggiorno a Rapallo nel racconto Cat In The Rain), il Re Hussein di Giordania, la moglie imperiale Soraya di Persia, l'ultimo re di Lituania Mindaugas II di Lituania morto a Rapallo nel 1928, la Principessa Luisa d'Asburgo-Toscana e suo marito Enrico Toselli (1909), lo scrittore Sem Benelli, Il principe August William figlio di Guglielmo II di Germania (26 marzo 1910) e, negli anni successivi, il filosofo Luigi Pareyson.

Trattati di Rapallo[modifica]

Rapallo ha collegato il suo nome nella storia del mondo attraverso una conferenza internazionale e due Trattati di Rapallo; la conferenza ha avuto luogo dopo la prima guerra mondiale, il 6-7 novembre 1917 tra il Regno d'Italia e Francia e Gran Bretagna .

Il primo trattato fu firmato tra l'Italia e il Regno di Jugoslavia il 7 novembre 1920; così furono decisi i confini nei Balcani.

La seconda ha avuto luogo nel 1922; poi la Repubblica di Weimar (Germania) e l'Unione Sovietica rinunciarono reciprocamente al risarcimento dei danni militari e decisero di riprendere le relazioni diplomatiche.

Panorama del golfo e delle colline che circondano la città


Come orientarsi[modifica]

Frazioni[modifica]

  • Chignero
  • Montepegli
  • Sant'Andrea di Foggia
  • San Martino di Noceto
  • San Massimo
  • San Maurizio di Monti
  • San Michele di Pagana
  • San Pietro di Novella
  • San Quirico d'Assereto
  • Santa Maria del Campo


Come arrivare[modifica]

Il porto
Lungomare Vittorio Veneto

In aereo[modifica]

Aeroporto di Genova.

In auto[modifica]

Autostrada A12: uscita Rapallo.

In nave[modifica]

In treno[modifica]

  • 2 Stazione di Rapallo. Posta sulla linea ferroviaria Genova-Pisa a 32 km dal centro di Genova. Stazione di Rapallo su Wikipedia stazione di Rapallo (Q3970646) su Wikidata

In autobus[modifica]

Servizio svolto da ATP Esercizio.

Funivia[modifica]

Una funivia che collega Rapallo al santuario di Nostra Signora di Montallegro.

  • 3 Stazione a valle, Piazzale Silvio Solari, +39 018552341, +39 0185239017. Ecb copyright.svg a/r 8€ (maggio 2021). Simple icon time.svg Lun-Dom 09:30-12:30 e 14:30-18:00. Funivia Santuario Nostra Signora di Montallegro su Wikipedia Funivia Santuario Nostra Signora di Montallegro (Q3754464) su Wikidata
  • 4 Stazione a monte. Posta accanto al Santuario a quota 600 m.


Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Servizio svolto da ATP Esercizio.

Cosa vedere[modifica]

Architetture militari[modifica]

Il castello
  • 1 Castello di Rapallo. Ecb copyright.svg gratuito. Simple icon time.svg visitabile nei giorni di venerdì, sabato, domenica e nelle giornate festive e prefestive, con il seguente orario: dalle ore 15.00 alle ore 18.00 nel periodo 1 Ottobre – 31 Maggio, dalle ore 16.00 alle 19.00 nel periodo 1 Giugno – 30 Settembre. Il Castello di Rapallo è una postazione difensiva che si trova all'interno del golfo. Castello di Rapallo su Wikipedia castello di Rapallo (Q2970340) su Wikidata
  • 2 Castello di Punta Pagana (All'interno del parco Villa Spinola). Castello di Punta Pagana su Wikipedia castello di Punta Pagana (Q3662821) su Wikidata
  • Torre civica.
  • Torre dei Fieschi (del Menegotto).

Architetture religiose[modifica]

Santuario di Nostra Signora di Montallegro
  • 3 Santuario di Nostra Signora di Montallegro (a 612 metri sul livello del mare). Considerato tra i principali santuari mariani della Liguria, fu edificato tra il 1557 e il 1558. Santuario di Nostra Signora di Montallegro su Wikipedia santuario di Nostra Signora di Montallegro (Q3471726) su Wikidata
  • 4 Basilica dei Santi Gervasio e Protasio (basilica arcipresbiteriale-collegiata dei Santi Gervasio e Protasio). Venne ricostruita tra il XVII e XVIII secolo in sostituzione di un precedente edificio di culto medievale. Secondo una targa commemorativa, presente nella basilica, l'intitolazione ai due santi potrebbe essere risalente al 1118, con bolla pontificia di papa Gelasio II, sebbene su tale data gli storici non abbiano mai trovato di fatto una fonte documentata e certa. Basilica dei Santi Gervasio e Protasio su Wikipedia basilica dei Santi Gervasio e Protasio (Q3635651) su Wikidata
  • 5 Santuario della Madonna di Caravaggio. L'attuale edificio religioso, sito nell'omonima località presso la frazione di Santa Maria del Campo, fu edificato tra il Seicento e il Settecento sul luogo di una preesistente cappella votiva. Nel corso della metà del Settecento il santuario cadde in abbandono, a causa dei contrasti religiosi tra la curia rapallese e la comunità parrocchiale campese, alla quale seguì una successiva demolizione del luogo di culto nel 1790 su ordine del Senato della Repubblica di Genova. Con la scorporazione della parrocchiale di Santa Maria del Campo dalla matrice rapallese, il santuario venne nuovamente ricostruito nel 1838 nello stile e forme architettoniche attuali. Santuario della Madonna di Caravaggio su Wikipedia santuario della Madonna di Caravaggio (Q3949820) su Wikidata
  • 6 Pieve di Santo Stefano. L'antica pieve di Santo Stefano, conosciuto anche come oratorio dei Neri, è ubicata nel cuore del centro storico di Rapallo e, secondo le principali fonti storiche locali, fu il primo edificio religioso cristiano ad essere edificato nel territorio rapallese. Il primo documento ufficiale che ne afferma la presenza è un atto di vendita datato al luglio 1155. Pieve di Santo Stefano (Rapallo) su Wikipedia pieve di Santo Stefano (Q3904860) su Wikidata
Monastero di Valle Christi
  • 7 Chiesa di San Francesco, piazza San Francesco d'Assisi. La chiesa e l'ex complesso conventuale di San Francesco d'Assisi, sono risalenti al 1519. Il convento, adiacente alla chiesa, venne restaurato e ceduto ai frati minori francescani nel 1601 per ordine pontificio di papa Clemente VIII. Soppresso e convertito in scuola primaria nel 1798, nel 1812 il governo imperiale napoleonico cedette i due locali ecclesiastici all'amministrazione dell'ospedale di Sant'Antonio (quest'ultimo sede attuale del palazzo municipale). Chiesa di San Francesco (Rapallo) su Wikipedia chiesa di San Francesco (Q3670085) su Wikidata
  • 8 Monastero di Valle Christi (monastero di Santa Maria in Valle Christi). Nei secoli scorsi oltre alla presenza delle numerose chiese in città e nelle frazioni, furono fondati e costruiti diversi conventi e monasteri per alimentare la già presente vita monastica del luogo. Tra i più conosciuti, e dichiarato monumento nazionale dal Ministero dei beni culturali, vi è nella frazione di San Massimo il monastero di Valle Christi costruito agli inizi del XIII secolo dai maestri comacini ed ufficialmente aperto all'ordine di clausura nel 1203. Monastero di Valle Christi su Wikipedia monastero di Valle Christi (Q3860568) su Wikidata
  • 9 Monastero delle Clarisse, piazzale Josemaría Escrivá de Balaguer. Monastero delle Clarisse (Rapallo) su Wikipedia monastero delle Clarisse (Q3860450) su Wikidata
  • 10 Cenobio di San Tommaso. Cenobio di San Tommaso su Wikipedia Cenobio di San Tommaso (Q3664405) su Wikidata
  • 11 Oratorio dei Bianchi. Oratorio dei Bianchi (Rapallo) su Wikipedia oratorio dei Bianchi (Q3884407) su Wikidata

Altro[modifica]

  • Lazzaretto.
  • Ponte di Annibale. Il ponte detto "di Annibale" è una costruzione ad unica arcata che probabilmente venne edificata per la prima volta nel periodo medievale. Non si conosce a tutt'oggi l'origine del nome: il collegamento al celebre condottiero cartaginese Annibale non trova infatti riscontri storici o legami con la città.
  • 12 Museo del Merletto (Museo del Pizzo a Tombolo), Parco Luigi Casale. Museo del merletto (Rapallo) su Wikipedia Museo del merletto (Q3867961) su Wikidata


Eventi e feste[modifica]

Panorama di Rapallo
  • Festività patronali del 1-2-3 luglio.
  • Palio marinaro del Tigullio.
  • Palco sul mare Festival (in estate).
  • Borgo d'autore (ad agosto).
  • Festival Internazionale del Balletto (ad agosto).


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Rapallo
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Rapallo
  • Collabora a Wikinotizie Wikinotizie contiene notizie di attualità su Rapallo
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.