Scarica il file GPX di questo articolo

Enschede

Da Wikivoyage.
Enschede
Panorama del centro
Stemma e Bandiera
Enschede - Stemma
Enschede - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dei Paesi Bassi
Enschede
Enschede
Sito del turismo
Sito istituzionale

Enschede è una città dell'Overijssel, provincia orientale dei Paesi Bassi.

Da sapere[modifica]

Enschede è la più grande città dell'Overijssel. Si trova al centro del Twente, piccola subregione al confine con il Land tedesco Renania Settentrionale-Vestfalia, il cui territorio fa parte, dal 1958, dell'Euroregione Gronau-Enschede. Poichè i suoli acquitrinosi del Twente non consentivano un'agricoltura di sussistenza e le terre migliori erano nell'alto medioevo proprietà dei signori feudali e del vescovo di Utrecht, la popolazione ripiegò sull'allevamento del bestiame ponendo così le basi favorevoli per un'industria laniera che si sviluppò prepotentemente a partire dalla fine del XVIII secolo. Enschede, fino allora città insignificante, si tramutò in un centro del tessile in mano a un pugno di famiglie, Van Heek, Ter Kuile, Jannink, Blijdenstein e Menko. Questa oligarchia industriale impresse un segno indelebile sulla società del tempo e anche sull'urbanistica locale, come la creazione nel 1860 di un intero quartiere-dormitorio per operai, demolito intorno al 1930, e di città-giardino come Pathmos (1924) e Laares (1930).

Nel 1891 fu creato, su iniziativa del clero locale, il movimento operaio cattolico nei Paesi Bassi orientali, volto a contrastare le ingiustizie sociali e lo strapotere della potente associazione dei fabbricanti di Enschede. Durante le seconda guerra mondiale la città subì ripetuti bombardamenti. L'ultimo, operato il 22 febbraio 1944 da piloti alleati che avevano scambiato Enschede per una città tedesca, fu anche il più tragico. Di positivo ci fu il fatto che più della metà della comunità ebraica di Enschede riuscì a sopravvivere alla fine della guerra. Tra coloro che riuscirono a sfuggire alla caccia dei Nazisti compaiono l'industriale ebreo Sigmund Menko e i membri della sua famiglia, nascosti per tutta la durata del conflitto dal pastore protestante Leendert Overduin.

Negli anni Sessanta del XX secolo l'industria tessile locale crollò in maniera improvvisa e tragica sotto i colpi della concorrenza dei paesi emergenti dell'Estremo Oriente e del subcontinente indiano. Le fabbriche fecero bancarotta e 30.000 posti di lavoro andarono perduti. La riconversione fu lunga e difficile. Nel 1964 fu inaugurata l'università di Twente e successivamente due grandi centri ospedalieri, il centro di riabilitazione Het Roessingh del 1974 e il "Medisch Spectrum Twente" (MST) del 1995 con circa 1.000 posti letto. Ancora oggi l'Università di Twente e i due centri ospedalieri appaiono come i maggiori datori di lavoro, seguiti a ruota dalla "Apollo Vredestein B.V.", filiale europea di una grossa industria di pneumatici indiana, la Grolsch, distributore per i Paesi Bassi della SABMiller e l'istituto di assicurazioni Menzis.

Enschede fu distrutta nel corso dei secoli da ripetuti incendi e regolarmente ricostruita. Il 13 maggio dell'anno 2.000, un deposito di fuochi d'artificio esplose causando la distruzione di gran parte del quartiere di Roombeek e la morte di 24 persone tra cui 4 vigili del fuoco. La ricostruzione del quartiere è stata completata nel 2010. A due anni prima risale il completamento dell'Alphatoren, un grattacielo-condominio alto 101 m. e composto da 91 appartamenti distribuiti su 29 piani.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Nuova abitazione nel quartiere Roombeek
Chiesa Grande (Grote Kerk)
Sinagoga
Museo nazionale
  • 1 Grote Kerk, Oude Markt 32, +31 53 485 8585. Q2385952 su Wikidata
  • 2 Elderinkshuis, De Klomp 35. La più antica costruzione di Enschede, anteriore al rifacimento della Chiesa Grande (Grote Kerk). Risale al 1783 ed è una delle poche case scampate ai ripetuti incendi che devastarono la città. Q7474753 su Wikidata
  • 3 Museo Twentse Welle, Het Rozendaal 11, +31 53 480 7680. Q2203052 su Wikidata
  • 4 Museo Nazionale Twenthe (Rijksmuseum Twenthe), Lasondersingel 129-131., +31 53 438 675, fax: +31 53 435 9002, @ info@rijksmuseumtwenthe.nl. Ecb copyright.svg Adulti: €4, anziani e studenti: € 2,50, minorenni gratis. Simple icon time.svg Mar-Dom 11:00-17:00. Collezioni di oggetti artistici vari risalenti per lo più al XVIII secolo ed altre di arte contemporanea. Q1505892 su Wikidata
  • 5 Roombeek (10 minuti a piedi dalla stazione centrale). Roombeek è il quartiere tra le vie Deuningerstraat and Oldenzaalstraat, andato distrutto nell'anno 2.000 dall'esplosione di un deposito di fuochi d'artificio. I lavori di ricostruzione, progettati da una squadra di eminenti architetti, furono completati nel 2010. Roombeek è oggi un quartiere modello, immerso nel verde, con ampi viali alberati con corsie riservate agli autobus e piste ciclabili. Q2018838 su Wikidata
  • 6 Stadshaard Enschede, Deurningerstraat, Roombeek.
  • 7 Sinagoga, Prinsestraat 14, +31 53 432 4507. Simple icon time.svg Mer e Dom 11:00-17:00. Ritenuta una delle più belle sinagoghe dei Paesi Bassi.
  • 8 Università di Twente, Drienerlolaan 5 7522 NB Enschede, +31 53 489 9111. Università di Twente su Wikipedia Q1547084 su Wikidata
  • 9 Volkspark.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

  • 1 Go Planet Parc. Parco dei divertimenti a fianco dello stadio del calcio, a metà strada tra Enschede e il piccolo centro di Hengelo. Ospita tra l'altro una pista di ghiaccio di 400 m. per la pratica dello skating, una pista per il Go-Kart, una sala di bowling, una scuola di immersione subacquea, una multisala cinematografica e una sala per i concerti, più un paio di ristoranti.
  • 2 Het Rutbeek, Blikkersmaatweg 15, +31 50861050. Un'area ricreativa intorno un laghetto che comprende fra l'altro una spiaggia per nudisti.
  • 3 Aquadrome. Un parco acquatico il cui fiore all'occhiello è costituito da una grande piscina coperta dove settimanalmente vengono organizzate feste a tema (Ladies swimming, Disco swimming, etc ).


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

ATAK
Grolsch Veste, lo stadio del calcio

Spettacoli[modifica]

  • 1 Wilminktheater, Wenninkgaarde 40-42, +31 53 485 8500. Simple icon time.svg Lun-Sab 12:00-17:00 (biglietteria). Il maggior teatro cittadino.
  • 2 Atak, Willem Wilminkplein 2, +31 53 484 7450. Una sala di concerti il cui nome ufficiale è: "Fondazione Atak, Podio per la Musica Moderna" (Stichting Atak, Podium voor Moderne Muziek). Sul suo palco si sono avvicendate bande del genere musicale più diverso. Q2284532 su Wikidata
  • 3 NiXenMeeR, Everhardt van der Marckstraat 2. Q2000948 su Wikidata
  • Concordia, Oude Markt 15, +31 53 430 0999.
  • Kinepolis Enschede, Colosseum 60.
  • 4 Grolsch Veste. Lo stadio del calcio dove si allena la squadra FC Twente, orgoglio di Enschede e vincitrice del campionato nazionale nella stagione 2009-2010.

Locali notturni[modifica]

  • 5 't Bölke, Molenstraat 6-8, +31 53 434 1341. La più rinomata discoteca di Enschede.


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.