Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Valle d'Aosta > Courmayeur

Courmayeur

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Courmayeur
Veduta dall'alto della città di Courmayeur
Stemma
Courmayeur - Stemma
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Courmayeur
Courmayeur
Sito del turismo
Sito istituzionale

Courmayeur è una città della Valle d'Aosta.

Da sapere[modifica]

Courmayeur è situato ai piedi del massiccio del Monte Bianco, ed è la più antica stazione alpina della Valle d’Aosta, patria di numerose guide di fama mondiale e sede della prima società italiana delle guide alpine. Il paese è circondato da numerose frazioni che mantengono intatte le caratteristiche architettoniche delle abitazioni tradizionali: La Saxe, Dolonne, La Palud e Entrèves, dove in estate si svolge il caratteristico mercatino d’antiquariato di Santa Margherita. Da qui si accede al Traforo del Monte Bianco, lungo 11.600 metri, che attraversa la catena del Monte Bianco per arrivare in Francia ai piedi del ghiacciaio dei Bossons.

Cenni geografici[modifica]

Le montagne più alte delle Alpi come il Monte Bianco, la Testa del Rutor, le Grandes Jorasses, il Dente del Gigante, Les Dames Anglaises, insieme ai ghiacciai del Miage e della Brenva creano un orizzonte unico, che cambia col variare delle stagioni, offrendo scorci indimenticabili.

Cenni storici[modifica]

La fama di Courmayeur nacque nel XVII secolo quando divenne una stazione termale grazie alle sorgenti di acqua solforosa. In seguito si sviluppò l'alpinismo nella ricerca di una via d'accesso alla cima del Monte Bianco. Luogo di villeggiatura reale, Courmayeur divenne il centro dell'alpinismo mondiale e sede della prima società di guide alpine d'Italia. Grazie allo sviluppo turistico del XX secolo è diventata uno dei resort sciistici più famosi e frequentati d'Europa.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Aeroporti internazionali di Torino Caselle, Ginevra Cointrin e Milano Malpensa.

In auto[modifica]

Courmayeur è raggiungibile tramite l'autostrada A5 Torino-Aosta-Courmayeur. Per l'accesso dalla Svizzera e dal Nord Europa consigliamo il Traforo del Monte Bianco, il Colle del Gran San Bernardo o il Colle del Piccolo San Bernardo (quest'ultimo aperto solo nei periodi estivi).

In treno[modifica]

Numerosi treni giornalieri collegano la Stazione di Pré-Saint-Didier (tramite la stazione di Aosta) con la rete ferroviaria italiana. Da Pré-Saint-Didier, è organizzato un servizio di navette verso Courmayeur in coincidenza con gli arrivi e le partenze dei treni.

In autobus[modifica]

Sono molti gli autobus che da Aosta e altre città del Piemonte, Lombardia e Liguria portano a Courmayeur. Si veda il sito della savda per orari e tratte.

Come spostarsi[modifica]

La città si può girare anche a piedi o in bicicletta durante l'estate.

In auto[modifica]

Il modo migliore per spostarsi per tratti più ampi è usare l'auto.

Cosa vedere[modifica]

Il versante italiano del Monte Bianco il cui picco è a 4.810 m
  • Monte Bianco. La catena del Monte Bianco fa da sfondo a Courmayeur come un anfiteatro naturale. Con i 4810 metri della sua vetta è la cima più alta d’Europa. La conquista alpinistica della vetta del Monte Bianco avvenne già nel 1786, ma ancor oggi le sue pareti costituiscono una meta ambita dagli alpinisti di tutto il mondo.
  • 1 Traversata del Monte Bianco in funivia (Skyway Monte Bianco), Strada Statale 26, zona Pontal d’Entrèves (Parcheggio con 300 posti auto a pagamento e parcheggio per i pullman), +39 0165 89196, fax: +39 0165 89439, @ . Ecb copyright.svg Sola andata: da 12€, andata/ritorno: da 28€; giornaliero: da 57€ (gennaio 2018); per maggiori dettagli: tariffe. Simple icon time.svg Tipicamente 8:30-16:20; per maggiori dettagli: orari. Soprannominata l’ottava meraviglia del mondo, la Funivia dei ghiacciai permette di raggiungere Chamonix nel periodo estivo. Durante la salita si fanno soste intermedie per ammirare il paesaggio da più punti di vista: alla prima sosta, a 2173 metri, si trova il giardino botanico Saussurea, il più alto d’Europa, mentre dalla terrazza panoramica di Punta Helbronner (3462 m), si gode una delle viste più spettacolari dell’arco alpino. Dalla Punta Helbronner si può raggiungere l’Aiguille du Midi, a 3842 metri, e scendere a Chamonix o tornare a Courmayeur.
  • Museo transfrontaliero del Monte Bianco. Nel centro storico di Courmayeur, nei locali del Jardin dell’Ange, ha sede la sala valdostana del Museo transfrontaliero del Monte Bianco, luogo privilegiato di riflessione sull’identità delle popolazioni dell’Alta Savoia e della Valle d’Aosta.
  • Museo alpino Duca degli Abruzzi. Ha sede attigua di fronte alla Chiesa Parrocchiale di Courmayeur, vicino all’Ufficio delle Guide. Fu inaugurato nell’agosto del 1929 dal Duca degli Abruzzi. Il Museo, articolato su due piani, conserva libri, cimeli e oggetti riportati dalle varie spedizioni in diverse parti del mondo, tra cui Africa, Himalaya, Tibet e India, che hanno contribuito a rendere glorioso l’alpinismo valdostano.
  • Santuario di Notre-Dame-de-Guérison. Posto all’inizio della Val Veny, è meta di pellegrinaggi; le sue pareti sono ricoperte da ex-voto che descrivono i miracoli operati dalla Madonna.


Eventi e feste[modifica]

  • Courmayeur Noir Festival. XXV edizione, dal 8 al 13 dicembre 2015. Uno dei più importanti eventi internazionali dedicati al giallo e al mistero, imperdibile per gli appassionati del genere.


Cosa fare[modifica]

A Courmayeur, i pendii dello Chécrouit e della Val Vény costituiscono, per l’amante dello sci da discesa, un autentico paradiso di 100 km di piste: dalla punta più alta, la cresta Arp (2.755 m), si scende fino ai 1.224 metri della frazione di Dolonne, dove c’è anche un parco giochi per i principianti e i piccoli sciatori. Lo sci nordico è protagonista nella Val Ferret, che offre 20 km di piste con ottimo innevamento da novembre a maggio. Altri sport che si possono praticare in inverno sono le passeggiate con racchette da neve, il pattinaggio su ghiaccio e le attività indoor di fitness e relax proposte dall’attrezzatissimo Forum sport center di Courmayeur. Le attività estive per eccellenza sono il trekking, l’alpinismo e tutte le attività legate alla natura. I sentieri della Valdigne sono adatti sia per le famiglie con bambini sia per gli escursionisti esperti. Con passeggiate facili si raggiungono numerosi rifugi alpini e laghi spettacolari, dove si specchiano maestose le cime circostanti. Alcuni impianti di risalita permettono di raggiungere mete panoramiche e piscine d’alta quota riscaldate. Da ricordare per i camminatori sono il circuito del Tour du Mont Blanc, le Alte Vie, le Balconate del Monte Bianco, i pascoli del vallone di Chavanne e il ghiacciaio del Rutor. La Valdigne non è però solo il paradiso per gli amanti del trekking; tra le altre attività, si può ricordare il golf, che si può praticare nel bel un campo a 9 buche in Val Ferret.

Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Nei ristoranti, nei rifugi e negli agriturismi, potrete degustare piatti della tradizione dove non possono mancare: la polenta naturale o concia, ovvero arricchita con burro e fontina, i numerosi formaggi, gli insaccati come il bodeun di Morgex, alla barbabietola rossa, o il profumatissimo Jambon de Bosses e le carni stagionate come le sauseusse o la motsetta; il lardo, le zuppe a base di pane di segale, le mele e i frutti di bosco; le tegole o il Creinchen, un pane dolce a base di burro e zucchero, specialità della Valdigne e della Savoia, il tutto accompagnato da vini bianchi o rossi, da spumanti e da grappe dalle mille sfumature.

Non lontano da Courmayeur, sulle colline tra Morgex e La Salle, crescono le vigne più alte d’Europa che arrivano fino ai 1200 metri di altitudine e dalle quali si produce il Blanc de Morgex et de La Salle, un vino bianco pregiato che ha ottenuto la DOC Valle d’Aosta nel 1985, e l’eccezionale Chaudelune, passito ricavato da una vendemmia tardiva notturna di uve che hanno già sperimentato i primi freddi dell’inverno per dare al vino tutto il loro calore.

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Hotel Bouton d'Or
  • Hotel Bouton d'or (Posizione centrale, vicino agli impianti di risalita). Gli ambienti in stile alpino sono curati con ricercata attenzione e arricchiti con oggetti d'artigianato della Valle. 35 camere, la maggior parte con balcone o giardino privato. La prima colazione è a buffet. Sono offerti strudel, torte, biscotti, brioche, marmellate, omelette e quiche, prodotti esclusivamente in casa, insieme a yogurt, formaggi e salumi della nostra Valle. Bar, sauna, solarium e palestra, giardino, parcheggio privato e garage.
  • Hotel Berthod (A 450 metri dalla funivia principale dello Chécrouit, a 700 metri dalla funivia di Dolonne e a circa 3 km dal centro termale di Pré-Saint-Didier), @ . L'Hotel Berthod è una struttura accogliente situata nella zona pedonale di Courmayeur. È dotato di un piccolo centro benessere con palestra, sauna e Jacuzzi. Lo staff vi metterà subito a vostro agio, facendovi sentire come a casa. La tariffa della camera include una ricca prima colazione a buffet con vari prodotti locali, dolci fatti in casa, prodotti dietetici e per allergici. Presso l'hotel troverete un salotto con camino e un bar. A disposizione anche un deposito per biciclette e attrezzature da sci.
  • 1 Hotel Les Jumeaux, Strada Regionale, 35, +39 0165 846796, fax: +39 0165 844122.

Prezzi elevati[modifica]

  • Villa Novecento (A 5 minuti a piedi dal centro pedonale dello shopping), @ . Hotel 4 stelle situato in una delle zone più eleganti di Courmayeur e a 2 minuti di auto dalla principale funivia che porta alle pista da sci (una navetta con autista privato è disponibile ininterrottamente e gratuitamente tutta la giornata). Il vero splendore risiede nella sua anima storica, essendo stata concepita come una reale ricostruzione di una villa alpina patrizia del secolo scorso. Ogni camera porta il nome di un anno differente ed è stata virtualmente disegnata per raccontare le storie di quel tempo. Ristorante gourmet, cocktail bar, centro benessere, terrazza solarium, centro congressi.
  • Cresta et Duc (A soli 20 metri dal centro pedonale dello shopping e dello svago e meno di 200 metri dalla principale funivia per gli impianti da sci), +39 0165 84 25 85, fax: +39 0165 84 25 91, @ . Hotel 4 stelle di design contemporaneo a Courmayeur, una fusione di modernità mondana e caldo confort alpino, un hotel minimalista montano ricco di accoglienti, colorati tocchi. Qui il decoro contemporaneo alpino coniuga materiali locali quali legno, pietra naturale, marmo con calde tonalità cioccolato, rosse e bianche. Ristorante, biblioteca e American bar, centro benessere, sala riunioni.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Itinerari[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).