Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Emilia-Romagna > Emilia > Appennino emiliano > Colli Piacentini

Colli Piacentini

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Colli Piacentini
Il borgo di Vigoleno
Stato
Regione
Capoluogo

Colli Piacentini è una regione dell'Italia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Comprende gli Appennini e i preappennini che si sviluppano fra la Pianura padana piacentina e il confine ligure, nel tratto fra le valli appenniniche parmensi e l'Oltrepò Pavese. Le sue vallate principali sono la Val Tidone, la Val Trebbia, la Val d'Aveto, la Val Nure, la Val d'Arda; i suoi Appennini confinano tutti con la Liguria. I suoi corsi d’acqua sono tutti affluenti del Po

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Bobbio — Fa parte dei Borghi più belli d'Italia; è stato insignito della Bandiera arancione dal TCI. È località di soggiorno estivo ed invernale, quest'ultimo localizzato a Passo Penice dove esistono impianti sciistici per la stagione invernale da dicembre a marzo con innevamento artificiale. Il suo nome è legato soprattutto alla Abbazia di San Colombano, che ne fece in passato centro di spiritualità, di studi, di cultura ma anche di potere.
  • Agazzano — È posizionato nella val Luretta, incuneata tra la val Trebbia ad est e la val Tidone ad ovest. Da vedere il suo castello, del XV secolo.
  • Bettola — Alle porte della Val Nure, fu importante centro commerciale lungo la via del pane o via dell’olio; una tradizione locale la indica come paese d’origine di Cristoforo Colombo, al quale è dedicata l’ampia piazza principale.
  • Vigoleno — È un suggestivo borgo murato, con il castello del XII secolo, di aspetto medievale; sorge su uno sperone tra la valle dell'Ongina e quella dello Stirone e fa parte dei Borghi più belli d'Italia.

Altre destinazioni[modifica]

  • Passo del Penice — Località del territorio di Bobbio al confine fra l'Emilia e la Lombardia dell'Oltrepò Pavese, è una stazione sciistica dell'Appennino a 1149 metri di altitudine, da cui si può ammirare un vasto panorama che spazia dai declivi appenninici fino alla pianura padana e alle lontane Alpi a nord, e all'Appennino ligure a sud.
  • Velleia — Città prima ligure e poi romana, ci ha lasciato importanti resti del foro, venuti alla luce grazie a scoperte occasionali che diedero poi il via a scavi archeologici settecenteschi.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

  • Aeroporto Giuseppe Verdi di Parma
  • Aeroporto Cristoforo Colombo di Genova

In auto[modifica]

Autostrada A1 Italia.svg

Autostrada del Sole - casello di Piacenza

Autostrada A21 Italia.svg

Autostrada Torino - Brescia - casello di Piacenza ovest

Autostrada A7 Italia.svg

Autostrada Genova - Milano - casello di Busalla

Strada Statale 45 Italia.svg

Strada statale 45 della Val Trebbia


In treno[modifica]

Italian traffic signs - icona stazione fs.svg
  • Stazione a Piacenza


In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg
    I principali centri dei Colli Piacentini sono collegati con linee di pullman con Piacenza.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Abbazia di San Colombano (a Bobbio).
  • Duomo (a Bobbio).
  • Scavi di Velleia (a Velleia). Simple icon time.svg dalle 9 a un'ora prima del tramonto.. Il borgo, situato nell'Appennino Piacentino, è noto per i suoi Scavi Archeologici che nel 1747 portarono alla luce importanti reperti dell'antica Veleia di epoca romana. Fu municipium romano a capo di una vasta zona appenninica; fiorente nel I secolo d.C:, fu abitata fino al V secolo.


Cosa fare[modifica]

Sport invernali al Passo del Penice

A tavola[modifica]

Un posto importante è occupato dai primi di pasta ripiena – anolini in brodo, tortelli al burro e salvia - , i pisarei e faso, tagliatelle con sughi di funghi. Fra i secondi la selvaggina, il cinghiale, il salame cotto, lo stracotto di manzo. Formaggi e salumi locali, ricotta, caciotte, ma si produce anche Grana Padano. Caratteristici sono gli spuntini o le merende con salumi accompagnati da torta fritta o bortellina annaffiate da vini locali.

Bevande[modifica]

Sono noti i Vini dei Colli Piacentini, soprattutto bianchi frizzanti, Malvasia dei Colli piacentini, Gutturnio, Ortrugo, Trebbiano.

Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.