Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Casamassima
Il paese azzurro casamassima.jpg
Appellativi
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Casamassima
Casamassima
Sito istituzionale

Casamassima è una graziosa cittadina dell'entroterra barese, nella Regione Puglia.

Da sapere[modifica]

Casamassima è situata in posizione centrale, ideale per raggiungere anche altre zone turistiche e popolari di Puglia e Basilicata.

La città è nota per il suo borgo antico, sempre più identificato con l'appellativo di "Paese Azzurro", un fiabesco centro storico un tempo dipinto tutto d'azzurro.

Al contrario di tutti gli altri centri storici di Puglia, famosi per essere candidamente bianchi, il centro di Casamassima è quasi completamente azzurro, per via di un voto fatto nel XVII secolo alla Madonna di Costantinopoli. I vicoli ricordano la città marocchina Chefchaouen, definità "Perla Blu".

Cenni storici[modifica]

Fondata in epoca romana, il più antico documento ufficiale che riguarda Casamassima pervenutoci è di poco successivo ai placiti cassinesi, che sono datati tra il 960 e il 963. Riguarda un morgengabio, che secondo l'antica usanza longobarda precisava la parte dei beni che il marito donava alla propria sposa il giorno dopo la prima notte di nozze.

Il documento, conservato nell'archivio della Cattedrale di San Sabino, a Bari, è una delle poche tracce esistenti che attesti la presenza di Casamassima come comunità ben organizzata alla fine del X secolo.

Casamassima visse per secoli sotto molte signorie pugliesi, costantemente alle dipendenze dei feudi di paesi confinanti come Conversano e Acquaviva delle Fonti, per poi accrescere la sua importanza. Testimonianza di questo periodo è il castello presente nel centro storico di Casamassima.

Il borgo antico è medievale, sviluppatosi a partire dal VIII secolo attorno ad una torre normanna che si è poi ampliata, trasformandosi in un castello.

Nel 1658 a Bari si ebbe una epidemia di peste, probabilmente portata dai marinai di una nave arrivata nel porto, e in breve tempo oltre 20 mila abitanti del capoluogo vennero contagiati e morirono. Il duca Odoardo Vaaz, a Casamassima, ordinò con un'ordinanza la tinteggiatura del caseggiato, dei monumenti e delle chiese aggiungendo il colore azzurro alla calce viva, probabilmente solfato di rame. La peste fu così allontanata dal paese e in seguito venne realizzato un affresco, dedicato alla Madonna di Costantinopoli, in segno di ringraziamento e per onorare un voto del duca.

Negli anni '60 il pittore milanese Vittorio Viviani vedendo Casamassima rimase colpito dalla sua caratteristica unica e iniziò a dipingere utilizzando il borgo come ambientazione per le sue tele e definì Casamassima "Il Paese Azzurro". Le stratificazioni di calce azzurra sugli edifici antichi testimoniano il passato unico del paese, che a differenza dei tipici centri abitati pugliesi bianchi mostre le tonalità cromatiche dell'azzurro.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

  • La Città Nuova
  • Borgo Antico (Paese Azzurro)
  • Il Barialto, zona residenziale

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'Aeroporto di Bari-Palese è uno dei principali aeroporti italiani. Dista 30,0 km in auto da Casamassima. Le principali compagnie aeree (Alitalia, Ryanair, Air Italy, ecc...), collegano lo scalo alle principali città italiane ed europee.

L'Aeroporto di Brindisi-Casale dista invece 105,3 km da Casamassima, ma è ben collegato anche con la penisola del Salento.

In auto[modifica]

Da BolognaAncona > A14 > Uscita autostrada Bari Nord, proseguire sulla tangenziale in direzione Brindisi > Taranto.

Da Firenze > A1 + Roma > A2 + Napoli > A16 > A14 > Uscita autostrada Bari Nord, proseguire sulla tangenziale in direzione Brindisi > Taranto.

In treno[modifica]

Da Bari, “Ferrovie Sud-Est”, treni locali in partenza ogni 60 minuti circa, dalla stazione centrale.

In autobus[modifica]

Da Bari, autolinee delle "Ferrovie Sud-Est", autolinee "Miccolis". Da Roma, autobus FlixBus.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Eventi e feste[modifica]

  • Pentolaccia Casamassimese. Simple icon time.svg Primo weekend di Quaresima. La Pentolaccia Casamassimese è il principale evento carnevalesco della città e tra i più importanti del territorio. Nel 1977 durante una festa carnascialesca una pentolaccia fu la protagonista della manifestazione e dalla successiva edizione un gruppo di artisti fece nascere la prima associazione casamassimese di carristi e di artisti della cartapesta: l'associazione U Car. La Pentolaccia cominciò ed essere conosciuta a livello regionale grazie alle sfilate di carri allegorici, alle esibizioni di scuole di danza, gruppi mascherati e ospiti speciali nel primo weekend di Quaresima. La manifestazione è insignita dal 2012 della Medaglia dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e dal 2016 fa parte dei Carnevali Storici del Ministero per i beni e le attività culturali, prevede una sfilata di carri allegorici in cartapesta e gruppi mascherati, esibizioni di danza e canore, festini della tradizione nelle sale da ballo e intrattenimenti vari.
  • Il Balcone Fiorito nel Paese Azzurro. Simple icon time.svg primavera. Festival d'arti, percorso multisensoriale all'interno del borgo autentico di Casamassima tra mostre fotografiche, estemporanee di pittura, concerti, folk, convegni, iniziative plastic free, mercatini: un'iniziativa che punta a promuovere e valorizzare il paese azzurro, l'artigianato e le arti varie.
  • Cena Azzurra. Organizzata nell'ambito del festival "Balcone Fiorito", la cena azzurra è un elegante e chic pic-nic total blu di abiti, tovaglie e piatti nel borgo di Casamassima.
  • Corteo Storico "Corrado IV" e Assalto alla Torre. Simple icon time.svg Prima domenica di ottobre. Oltre 400 figuranti rievocano la restituzione del feudo di Casamassima da parte di Corrado IV, figlio ed erede del grande Imperatore Federico II di Svevia. L'evento ogni anno viene organizzato per la rievocazione di un episodio storico dell'aprile del 1252 incentrato su Corrado IV e documentato su una pergamena originale conservata nell'archivio storico della Biblioteca di Bari.Oltre 400 figuranti rievocano la restituzione del feudo di Casamassima da parte di Corrado IV, figlio ed erede del grande Imperatore Federico II di Svevia. L'evento ogni anno viene organizzato per la rievocazione di un episodio storico dell’aprile del 1252 incentrato su Corrado IV e documentato su una pergamena originale conservata nell'archivio storico della Biblioteca di Bari.
  • Blue Christmas. Simple icon time.svg dicembre. Rassegna di eventi natalizi in chiave originale e sognante, sempre mantenendo il tema del blu-azzurro di Casamassima.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

  • FraCristò - ristorante gourmet.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • B&B Gli Avi, vico Palmira.
  • B&B Il Soprano, via dei Lacci.
  • B&B Le camere dell'Arco, via Arco delle Ombre.

Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Tenersi informati[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Casamassima
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Casamassima
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.