Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Lombardia > Pianura padana lombarda > Bassa Bresciana

Bassa Bresciana

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Bassa Bresciana
Montichiari-Chiesa di Santa Cristina da Bolsena
Stato
Regione
Capoluogo

Il Bassa bresciana è un territorio della Lombardia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il territorio, delimitato a est e a ovest dalle colline gardesane e franciacortine, occupa il territorio pianeggiante a sud della città di Brescia.

Quando andare[modifica]

Nella Bassa Bresciana le estati sono lunghe e umide ciò aumenta ancor più la sensazione di calore venendosi a creare l'afa, mentre l'inverno è freddo, con frequenti nebbie.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Montichiari — con molti palazzi storici e chiese, è il comune più popoloso del territorio.
  • Bagnolo Mella
  • Chiari — Città con nota per la Rocca viscontea e la Torre Civica
  • Ghedi
  • Lonato — Paese famoso per la Rocca Viscontea
  • Manerbio
  • Orzinuovi — Bella città con impianto urbanistico di sapore veneto, con una grande piazza delimitata su un lato minore da parte dell'antico castello.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

In questa regione si trova un aeroporto:

  • 1 Aeroporto di Brescia (D'Annunzio), Via Aeroporto 34, Montichiari (I collegamenti con l'aeroporto di Brescia sono garantiti dai trasporti pubblici tramite il bus/navetta. La fermata a Brescia città è situata alla stazione dei pullman (numero 23), mentre quella dell'aeroporto è al fronte terminale. Sono inoltre previsti collegamenti per la città di Verona attraverso la linea bus/navetta 1), +39 045 8095666, @ contatti@aeroportoverona.it. Solo voli cargo e Charter.

L'area è interessata anche dagli scali di:

In auto[modifica]

Uscite dell'Autostrada A21:


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Castello Bonoris
Villa Fenaroli
  • Castello Bonoris, a Montichiari.
  • Villa Fenaroli, a Seniga. Costruita verso la fine del Seicento su progetto dell'architetto Gaspare Turbini, la Villa Fenaroli mostra la facciata gentilizia verso la riva del fiume Oglio ed un parco degradante verso il fiume con giardino all'italiana, con piante secolari ed un laghetto di gusto romantico. Il portale di ingresso ha aspetto maestoso ed è dotato di colonne ioniche che sorreggono la balaustra ornata di alti obelischi. È costruzione successiva al Palazzo, che fu fatto edificare dalla famiglia Poncarali, che era una delle casate più potenti ed antiche di Brescia.

Le parti aggettanti sono la trasformazione delle torri di un antico castello, probabilmente la fortezza sul fiume che faceva di Seniga un avamposto militare del Contado di Brescia prima, della Repubblica di Venezia poi. Il palazzo fa corpo inoltre con una grande corte rurale.

  • Castello Martinengo, a Villachiara. È uno dei tanti castelli che i Martinengo edificarono in questa pianura a ridosso della sponda sinistra dell'Oglio. Di origine trecentesca, si presenta ora nell'aspetto di residenza signorile conferitole dai successivi rifacimenti, gli ultimi dei quali datano al cinquecento.


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]

Oltre alla polenta e allo spiedo, piatti tipici di tutta la provincia di Brescia, famosi sono i casoncelli (pasta ripiena) di Barbariga e delle zone limitrofe.

Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.