Scarica il file GPX di questo articolo

America del Nord > Caraibi > Isole Vergini britanniche > Tortola

Tortola

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Tortola
Vista su Road Harbourd dal forte Charlotte
Stato
Superficie
Abitanti

Tortola è la più grande e la più popolata tra le Isole Vergini britanniche.

Da sapere[modifica]

Tortola è un'isola montuosa di origine vulcanica e con i suoi 55 km² rappresenta un terzo della superficie delle Isole Vergini britanniche. La vetta più alta è quella di Mount Sage di 523 m. Costituisce un parco nazionale e sulle falde del monte rimangono ancora lembi di foresta pluviale.

La costa sud è rocciosa e molto frastagliata. Qui si trova il capoluogo e il centro amministrativo delle BVI, Road Town, in un angolo riparato della baia di Baughers.

Il litorale nord è invece più dolce e presenta molti arenili tra bananeti, palmeti e coltivazioni di mango.

L'isola delle tortole conta circa 15.000 abitanti. Oltre il capoluogo, esistono due piccoli frazioni, "West End" e "East End", alle due estremità di Tortola. La prima ha maggiori attrezzature turistiche e si trova anche più vicina alle spiagge migliori come Smugglers Cove, Long Bay e Apple Bay. La baia di Carrot invece è rocciosa senza un filo di sabbia ed è il paradiso indisturbato dei pellicani.

"Cane Garden Bay", poco oltre le precedenti, è l'approdo preferito degli yachts.

A Brewers Bay sempre sul litorale settentrionale si trova un piccolo camping. Continuando si incontrano le spiagge di Elizabeth Bay e Long Bay ormai vicine a East End.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Road Town — La capitale dell'isola. Sulla Main Street si possono ammirare diversi edifici storici tra cui l'ufficio postale costruito nel XIX secolo, la chiesa anglicana di St. Phillips risalente al 1840 e il Virgin Islands' Folk Museum.

Altre destinazioni[modifica]

Lambert Beach
Cane Garden Bay Beach
Mulino nella Brewer's Bay

Spiagge

  • Apple Bay Beach — Ritrovo dei surfisti nella Capoons Bay, conosciuta anche per i party al chiaro di luna di Bomba's Surfside Shack.
  • Brewer's Bay Beach — Nella parte settentrionale.
  • Cane Garden Bay — Nella parte centrale della costa nord.
  • Elizabeth Beach — Nell'East End.
  • Josiah's Bay Beach — Nella parte settentrionale.
  • Lambert Bay — Nella parte settentrionale.
  • Long Bay
  • Smuggler's Cove — Nel West End, ideale per gli amanti dello snorkelling.
  • Trellis Bay — Conosciuta dai surfisti e dai buongustai.

Parchi nazionali


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto si trova sulla vicina Beef Island che è collegata a Tortola tramite il ponte Queen Elizabeth II.

Dall'Europa non esistono voli diretti per le BVI, ma è necessario fare uno scalo intermedio a Porto Rico, Saint Martin o Antigua.

Dall'Italia è possibile raggiungere le BVI con il voli dell'AirFrance (via Parigi), con la British Airways (via Londra), con l'Iberia (via Madrid), con la KLM (via Amsterdam), o con l'American Airlines, Delta Airlines e United (via New York).

In nave[modifica]

Da St. Thomas e St. John (entrambi Isole Vergini americane) partono quotidianamente i traghetti per Soper's Hole (nella parte occidentale dell'isola).

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Mulino a vento sul Mount Healthy
Rovine della chiesa di St. Phillips
Rovine alla Cooper Bay
  • Callwood Rum Distillery (A Cane Garden Bay). Alcuni edifici storici vengono ancora usati per la produzione di rum, mentre il vecchio edificio del guardiano è stato trasformato in galleria d'arte e negozio di souvenir.
  • Josiah's Bay Plantation. All'inizio era legata alla produzione di zucchero, ma nello scorso secolo venne trasformata in distilleria di rum di cui si possono ancora ammirare i macchinari. Negli spazi interni ci sono anche una galleria d'arte e un negozio.
  • Thornton Plantation. Questa piantagione è nota per aver dato alla luce l'architetto William Thorton, il più famoso figlio dell'isola.
  • Fort Burt (Vicino a Road Town). Fu costruito sulla collina proprio per poter controllare il porto della città. Nel 1776 fu riedificato dagli inglesi e prese il nome del governatore delle Isole Leeward, William Burt.
  • Fort Recovery. Costruito nel 1640 dai coloni olandesi rappresenta le rovine più antiche dell'isola.
  • The Dungeon (A Pockwood Pond, situato tra Road Town e il West End). La fortezza venne costruita nel 1794.
  • North Shore Shell Museum. Il museo di Carrot Bay espone migliaia di conchiglie.
  • Zion Hill Chapel. Cappella del XIX secolo nel West End-Soper's Hole. Nei primi periodi di vita veniva periodicamente distrutta dagli uragani e così in seguito venne sostituita con l'odierna cappella metodista.
  • Old Government House. Simple icon time.svg Museo Lun-Ven 9:00-14:00. Situata a Road Town era una delle residenze del governatore, oggi adibita a museo.
  • Vigilant. Una tradizionale barca di legno che nel XVIII secolo veniva usata per collegare le isole delle IVB.
  • Thornton Plantation. In questa piantagione nacque uno dei più famosi personaggi dell'isola, l'architetto William Thornton.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Le principali zone per lo shopping sono Road Town e Soper's Hole Marina nel West End.

Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Forte Burt

Prezzi modici[modifica]

Gli alloggi più economici sono le piccole pensioni di Road Town.

  • Brewer's Bay campsite.

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.