Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia centrale > Marche > Territorio di Macerata

Territorio di Macerata

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Territorio di Macerata
Centro storico di Macerata
Localizzazione
Territorio di Macerata - Localizzazione
Stato
Regione
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Territorio di Macerata è una suddivisione delle Marche

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il territorio maceratese si trova nella Regione Marche, nella parte del centro sud. Nella parte più interna il territorio è prevalentemente montuoso e collinare ma arriva ad affacciarsi sul mare Adriatico nella zona costiera che va da Civitanova Marche a Porto Recanati.  Il capoluogo di Macerata comprende 55 comuni, i più popolosi sono Macerata, Civitanova Marche, Recanati, Tolentino e Potenza Picena.

Quando andare[modifica]

Proprio per la sua eterogeneità, il territorio maceratese permette la visita dei suoi luoghi in tutti i periodi dell’anno passando dal mare alla montagna.

Lingue parlate[modifica]

La lingua parlata è l’italiano ma nei più piccoli comuni delle zone dell’entroterra prevale il dialetto maceratese caratterizzato da molteplici varianti da paese a paese.


Territori e mete turistiche[modifica]

Cartina del territorio

Zona litoranea[modifica]

Entroterra[modifica]

Valle del Potenza[modifica]

Il Potenza è un fiume che sfocia nel mar Adriatico in corrispondenza di Porto Recanati. Risalendone il corso si toccheranno in successione i centri di Recanati, San Severino Marche e Pioraco dove il fiume si incanala in gole formando anche delle rapide. Il piccolo centro di Fiuminara è situato in prossimità delle sorgenti del Potenza a 800 m. sul Monte Vermenone, tra paesaggi ancora incontaminati.

Valle del Chienti[modifica]

Risalendo il corso del fiume Chienti tramite la SS77 dalla sua foce nei pressi di Civitanova Marche, incontreremo le seguenti località:

Parco dei Monti Sibillini[modifica]

  • Sarnano — Piccola stazione termale da cui si dirama una strada secondaria per Bolognola, in prossimità delle sorgenti del Fiastrone (un tributario del Chienti). Dopo aver superato il lago artificiale di Fiastra, il fiume entra in una profonda gola nella quale è situata la Grotta dei Frati, così chiamata perché funse da eremo per i frati dell'ordine dei Clareni. (vedi la relativa voce su wp)
  • Visso — Situata sul versante occidentale dei Monti, il centro di Visso è la sede del parco dei Monti Sibillini.
  • Castelsantangelo sul Nera — A 7 km da Visso, Castelsantangelo è un grazioso villaggio alle falde del Monte Bove e rinomato per i suoi verdi dintorni dove sono situate le sorgenti del fiume Nera. A Castelsantangelo è presente un centro faunistico che ha introdotto il cervo nell'area dei monti Sibillini.


Comunità montana del San Vicino[modifica]

  • Cingoli — detta Balcone delle Marche per il suo incantevole panorama, la città dista 30 km da Macerata. Cingoli è uno dei "Borghi più belli d'Italia" e conserva, nel centro storico, molte chiese e palazzi nobiliari, tra cui il Palazzo Castiglioni (residenza del papa Pio VIII), la Chiesa di San Filippo, il Palazzo Comunale, il Duomo, il Santuario di Santa Sperandia e la Chiesa di San Domenico (al suo interno troviamo la pala d'altare "Madonna del Rosario e Santi" di Lorenzo Lotto. A circa 5 km dalla cittadina c'è il lago artificiale di Cingoli, creato verso la fine degli anni '80.
  • Apiro
  • Poggio San Vicino


Come arrivare[modifica]

È possibile raggiungere il territorio maceratese in vari modi.

In aereo[modifica]

Con l'aereo si può volare fino all'aeroporto delle Marche situato a Falconara Marittima per poi prendere i mezzi a disposizione.

In auto[modifica]

In automobile si percorre l’A14 e si esce al casello di Civitanova Marche/Macerata, per poi continuare a precorrere la strada statale 77 della Val di Chienti (SS 77).

In treno[modifica]

Con il treno, la stazione principale è quella di Macerata, dalla quale è possibile raggiungere i territori limitrofi.


Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

In automobile ci si sposta facilmente attraverso la strada statale 77 della Val di Chienti (SS 77) e con le altre strade di collegamento verso le cittadine del territorio.

In treno[modifica]

Anche il treno potrebbe essere un’idea, prendendo in considerazione i treni regionali che si fermano nelle varie stazioni.

In autobus[modifica]

Per chi non fosse automunito, si potrebbero utilizzare i mezzi pubblici, principalmente gli autobus.

Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti