Scarica il file GPX di questo articolo

Asia > Medio Oriente > Turchia > Regione dell'Egeo > Regione dell'Egeo centrale

Regione dell'Egeo centrale

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Regione dell'Egeo centrale
Baia di Izmir
Stato

Regione dell'Egeo centrale è una territorio appartenente alla regione dell'Egeo della Turchia.

Da sapere[modifica]

La regione dell'Egeo centrale comprende ciò che era storicamente chiamata Ionia, sulla costa, e Lidia nell'entroterra.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Akhisar — Una città dall'incantevole atmosfera che contiene le rovine di Tiatira.
  • Alaçatı — Villaggio con esempi ben conservati di architettura locale in pietra, antichi mulini a vento e una baia perfetta per il windsurf.
  • Alaşehir
  • Bergama — Le rovine della vecchia Pergamo, ma allo stesso tempo una moderna città turca.
  • Foça — Cittadina a nord di Smirne nota per la sua ben conservata architettura e le isole vicine che sono uno degli ultimi profughi delle foche monache in via di estinzione.
  • Ilıca — Villaggio noto per le sue sorgenti termali che sgorgano dal fondo del mare, vicino a Çeşme.
  • Kuşadası — Località turistica a sud di Smirne, con un porto in cui attracca quasi ogni nave da crociera turistica sul mediterraneo.
  • Manisa — Città nell'entroterra a est di Smirne, da cui è possibile visitare il sito archeologico di Sardi, un tempo capitale della Lidia, nonché, sempre nelle vicinanze, il bellissimo monte Sipylus.
  • Selçuk — Città che funge da punto d'accesso per Efeso, ma anche un centro storico a sé stante.
  • Smirne (Izmir) — La terza più grande città della Turchia, innegabile capoluogo della Regione dell'Egeo, con bei quartieri e passeggiate sul suo lungomare.
  • Tire — Paese dell'entroterra, con un noto mercato di strada.
  • Çeşme — Città sulla punta (quasi) più occidentale della Turchia con una impressionante fortezza.

Altre destinazioni[modifica]

Biblioteca di Efeso
  • Efeso — Uno dei siti archeologici più grandi d'Europa con rovine di una città romana molto ben preservate.
  • Parco nazionale della Penisola di Dilek (Dilek Yarımadası Milli Parkı) — Situato a sud della località turistica di Güzelçamlı, che è a circa 15 minuti di corsa in minibus a sud di Kusadasi. Questa penisola è forse il più selvaggio tratto di terra sulla costa turca dell'Egeo. Centrato intorno al monte Samsun (Samsun Dağı) che si protende verso l'isola greca di Samo. Questo luogo coperto di lussureggianti foreste è stato dichiarato parco nazionale nel 1966 per una serie di rare specie di animali che vi abitano, come leopardo anatolico (Panthera pardus Tulliana), che si ritiene essere oggi ormai estinto, che fu il più importante. Anche se difficilmente sarà possibile incontrare uno di questi rari animali (tranne forse un orda di cavalli selvaggi, se si sceglie di visitare in inverno e forse i cinghiali onnipresenti che per lo più vivono di cibo rifiuti lasciata dagli esseri umani; attenzione ad andare con scorte di cibo e a lasciarle incustodite), con i suoi sentieri e le spiagge di sabbia e ghiaia piuttosto isolate, alcune delle quali quando si arriva via terra sono chiuse al pubblico (tranne le prime quattro per essere più precisi), presumibilmente per ragioni militari, anche se sono tutte raggiungibili con escursioni in barca con partenza da Güzelçamlı. Il parco è un grande svago quando ci si annoia di oziare nei resort sul mar Egeo. Il biglietto d'ingresso è 4 TL a presona e 10 TL ad autoveicolo. Non è possibile pernottare (legalmente) all'interno del parco.
  • Sardis — Un insieme di rovine nel distretto di Salihli della provincia di Manisa. Un tempo capitale della Lidia.
  • Şirince — Nell'entroterra villaggio vicino ad Efeso/Selçuk, circondata da uliveti e vigneti, può essere anche definita come la Toscana della Turchia.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto Adnan Menderes si trova a sud di Smirne e serve a un consistente numero di voli provenienti da tutta la Turchia occidentale ma anche d'Europa.

In nave[modifica]

I traghetti collegano Çeşme e Kuşadası, rispettivamente, con le isole greche di Chio e Samo. Inoltre, Smirne offre un servizio settimanale di traghetto da Istanbul durante l'estate.

In treno[modifica]

I treni partono da Bandirma (sulla costa di Marmara), Denizli (nella Regione dell'Egeo meridionale) e Ankara (Regione dell'Anatolia Centrale) per Smirne.

In autobus[modifica]

Gli autobus sono disponibili da Smirne per la maggior parte delle città in Turchia (se non tutte).

Come spostarsi[modifica]

In treno[modifica]

Regione dell'Egeo centrala ospita la più densa e la più antica rete ferroviaria del paese (le prime risalgono al 1857). Oltre ai relativamente frequente i treni regionali che funzionano tra Smirne e Manisa e tra Smirne e Aydın. Molti Railbus (raybüs) collegano i centri agricoli che si trovano alla fine di diramazioni con gli insediamenti più grandi, soprattutto Smirne.


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.