Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Vicentino
Piazza dei Signori (Vicenza).jpg
Localizzazione
Vicentino - Localizzazione
Stato
Regione
Capoluogo
Sito istituzionale

Vicentino è un territorio del Veneto.

Da sapere[modifica]

Il territorio è noto per le ville di nobili e ricchi proprietari terrieri, alcune delle quali sono state progettate dall'architetto rinascimentale Palladio e sono patrimonio mondiale dell'UNESCO, così come i palazzi nel centro di Vicenza.

Cenni geografici[modifica]

Il Vicentino si trova nella regione Veneto e prende il nome dal suo capoluogo, Vicenza. Confina a nord con il Trentino, altre province limitrofe sono Verona, Padova, Treviso e Belluno.

La parte settentrionale è montuosa, con i sette comuni e le Alpi Vicentine con il Monte Grappa. Il capoluogo Vicenza è adagiato in un'ampia pianura, a sud di essa si estende la campagna collinare dei Colli Berici.

Cultura e tradizioni[modifica]

È una delle province più ricche d'Italia e con le maggiori esportazioni nel settore manifatturiero. Le attività economiche più importanti della provincia sono il tessile, la concia, l'estrazione del marmo, la ceramica, l'arredamento, ma soprattutto l'oreficeria.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • 45.875411.51071 Asiago — Circondata da montagne a nord e a sud che sono ricoperte da estesi boschi di pino mugo e larice in alta quota e abete rosso, abete bianco e faggio più in basso.
  • 45.768611.73672 Bassano del Grappa
  • 45.74555611.6552783 Marostica — Ha un'atmosfera medievale caratterizzata dalla sua famosa piazza con la scacchiera dove si svolgono anche dei tornei di scacchi viventi.
  • 45.71666711.3666674 Schio
  • Thiene
  • Valdagno
  • 45.5511.555 Vicenzaunesco il capoluogo è reso famoso da Andrea Palladio, architetto rinascimentale che nel XVI secolo costruì molti edifici in città e molte ville nelle immediate vicinanze. Dal 1994 sono Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

  • A4 Serenissima
  • A31 Valdastico
  • SPV Pedemontana Veneta


Come spostarsi[modifica]

In autobus[modifica]

Tramite la SVT - Società Vicentina Trasporti. Mentre alcune località sono coperte da Busitalia.

Cosa vedere[modifica]

  • Il paesaggio collinare dei Colli Berici
  • L'altopiano di Asiago (Altopiano dei Sette Comuni) - Nella zona delle prealpi di Vicenza, al confine tra il Trentino-Alto Adige, l'altopiano prende il nome dal suo centro principale, Asiago. L'altopiano è una zona di vacanza estiva. In inverno attira gli amanti dello sci nordico.
  • Patrimonio mondiale dell'UNESCO Centro storico di Vicenza e Ville del Palladio: Andrea Palladio è stato il più importante architetto rinascimentale dell'Italia settentrionale. Ha progettato oltre 80 strutture, tra tenute di campagna, palazzi cittadini e chiese, principalmente nella città e nella provincia di Vicenza. Sono di un equilibrio e un'estetica speciali, le ville si inseriscono perfettamente nel rispettivo paesaggio, per lo più sono anche circondate da splendidi giardini. A Vicenza tra gli altri si possono ammirare:
    • Teatro Olimpico. – Il primo edificio teatrale indipendente nell'Europa moderna.
    • Basilica Palladiana. – L'attuale versione ed esecuzione della basilica risale ai disegni del Palladio ed è simile nella concezione al Palazzo della Ragione Padova a Padova.
    • Palazzo Chiericati. – Il Palazzo si trova nelle immediate vicinanze del Teatro Olimpico ed è anch'esso un edificio progettato dal Palladio. Oggi ospita il Museo Civico, la Pinacoteca Comunale, di Vicenza. Tutti e tre gli edifici del Palladio sono dal 1994 Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO Nelle immediate vicinanze, tra gli altri:
    • La Rotonda, vicino a Vicenza. Da lì si ha una splendida vista sul Santuario di Monte Berico.
    • Villa Valmarana ai Nani, vicino a Vicenza. L’edificio principale e la casa estiva contengono meravigliosi dipinti del Tiepolo. Da lì si ha una splendida vista sul Santuario di Monte Berico.
    • Santuario di Monte Berico, vicino a Vicenza. Da lì si ha una splendida vista su Vicenza e una vista nascosta di Villa Rotonda. Il viale di accesso alla chiesa e al monastero sono accompagnati da un notevole portico che ricorda il viale e le cappelle del Santuario di Monselice.


Cosa fare[modifica]

Le sorgenti di Recoaro Terme sono utilizzate per l'idroterapia.


A tavola[modifica]

La cucina vicentina è fatta di piatti semplici, di tradizione contadina, che seguono l'andamento delle stagioni e dei relativi prodotti che venivano raccolti nei prati e nei boschi. Ogni piatto è legato ad una parte del territorio e le preparazioni si basano ancora oggi su prodotti tipici (molti dei quali inseriti nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani): i bisi di Lumignano (frazione di Longare), gli asparagi bianchi di Bassano, il torrone di Breganze, i formaggi di Asiago, le ciliegie di Marostica, il riso di Grumolo delle Abbadesse, la patata di Rotzo e il sedano di Rubbio (frazione di Lusiana Conco), il tartufo di Nanto, il broccolo fiolaro di Creazzo, la sopressa delle Valli del Pasubio, gnocchi alla fioreta di Recoaro Terme o gli gnocchi di Posina.

I prodotti agricoli sono vino, grano, mais. L'olio d'oliva è prodotto intorno a Barbarano Vicentino. Una specialità di Bassano del Grappa sono le ciliegie e gli asparagi.

Bevande[modifica]

Il Vicentino ha due zone particolarmente vocate alla produzione del vino: la zona di Breganze e quella vicino a Gambellara.

Il territorio di Gambellara è caratterizzato da un suolo ricco di minerali, essendo di origine vulcanica. Le sue pendici sono state coltivate fin dall'antichità, essendo dolci e fertili. I comuni Doc sono quattro: Gambellara, Montebello Vicentino, Montorso Vicentino e Zermeghedo, quindi un territorio estremamente limitato. A Montebello è stata rinvenuta una villa romana del I-II secolo d.C. con cantina, testimonianza della coltivazione della vite fin dall'antichità. Si coltivano uve di qualità Garganega da cui si ottengono tre vini DOC: Bianco, Recioto e Vin santo.

La zona DOC di Breganze è più ampia: comprende i comuni di Breganze, Colceresa, Fara Vicentino, e in parte quelli dei comuni di Bassano del Grappa, Lugo di Vicenza, Marostica, Montecchio Precalcino, Pianezze, Salcedo, Sandrigo e Zugliano. Anche questa zona ha una remota origine vulcanica, ma è caratterizzata anche da depositi morenici e fluviali. Il terreno su cui si coltivano i frutti di migliore qualità è caratterizzato da depositi ghiaiosi, ottimo substrato in quanto altamente drenante per cui le viti non sono afflitte da malattie fungine. Il vigneto più antico e caratteristico è il Vespaiolo, da cui si ottiene il Torcolato, vino da dessert prodotto fin dal X secolo.

Sicurezza[modifica]


Altri progetti

Regione nazionaleBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.