Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Lombardia > Bassa del Po di Lombardia > Cremonese > Pieve San Giacomo

Pieve San Giacomo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Pieve San Giacomo
Pieve San Giacomo - Municipio.JPG
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Pieve San Giacomo
Pieve San Giacomo
Sito istituzionale

Pieve San Giacomo è un centro della Lombardia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Antico palazzo con fossato
San Michele

Si trova nella Bassa pianura lombarda, nella campagna cremonese nei pressi del canale Delmona, sull'antica via Postumia.Dista 16 km. da Cremona, 30 da Casalmaggiore.

Cenni storici[modifica]

Il luogo fu interessato da insediamenti preistorici, ma la nascita di un centro abitato nella vera accezione del termine sarebbe dovuto all'opera di coloni romani dopo la fondazione di Cremona. Successivamente dovette avere una dominazione longobarda, sia per la vicinanza a Sospiro, che fu un importante centro di quel popolo, sia per l'indizio che ci dà il nome della sua vicina frazione, Gazzo. Esso deriva infatti dalla radice germanica gad che significa bosco recintato.

Fu possedimento dei Vescovi di Cremona e fu munita di fortificazione nel XII secolo. La rocca di Gazzo fu occupata nel 1317 dal futuro signore di cremona Ponzino Ponzone e nel 1407 ospitò Ugolino Cavalcabò in fuga da Isola Dovarese. I suoi avversari ghibellini assalirono e devastarono il paese.

Un secolo dopo sempre su queste terre Rodomonte Gonzaga fu sconfitto da parte delle truppe venete di Marcantonio Martinengo.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Il territorio di Pieve San Giacomo comprende anche i paesi di Gazzo e Ognissanti. Annovera inoltre numerose località abitate, spesso costituite da cascine: Albere, Bredazze, Ca' de Varani, Canova, Canovetta, Casella, Castellazzo, Fornasotto, Gazzolo, Malpensata, Molino, Muradelle, Olzo, Riposo, Silvella, Silvelletta e Torre Berteri.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg


In auto[modifica]

Strada Provinciale 33 Italia.svg
Strada Statale 10 Italia.svg

Il paese è all'incrocio della provinciale Postumia con la provinciale 33 che collega il ponte sul Po di Isola Pescaroli al bresciano e alla ex statale 10 Cremona - Mantova.

In treno[modifica]

Italian traffic signs - icona stazione fs.svg

Ha stazione propria - Gazzo Pieve San Giacomo - sulla linea Cremona - Mantova

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Chiesa parrocchiale
San Giacomo - interno
  • Chiesa parrocchiale di San Giacomo Apostolo. La facciata della chiesa è divisa in due contrafforti e si conclude con un timpano curvilineo. È un edificio a tre navate. Conserva al suo interno un pregevole mosaico che risale al XII secolo e che venne scoperto, sotto la pavimentazione, nel 1963. Il mosaico è di buona fattura, con tessere bianche, nere e rosa, e riporta ornamenti geometrici oltre a figure di animali e di uomini (una mucca, un pastore). Nel corso degli anni si sono effettuati ulteriori sondaggi per determinare le dimensioni del mosaico; si suppone che, non essendo di tipo religioso i disegni presenti, il mosaico potesse essere la pavimentazione di una domus sulla quale venne poi edificata la pieve. Attualmente (2015) non è purtroppo ancora visibile, ma è riparato e coperto da assi di legno, in attesa di una sua maggiore valorizzazione.
  • Villa Soldi e Villa Gazzolo. Sono due esempi di poderose residenze padronali tipiche di questa zona della bassa pianura padana.

A Gazzo[modifica]

  • Chiesa di San Michele.


Eventi e feste[modifica]

  • Festa patronale di San Babila e San Simpliciano. Simple icon time.svg la seconda domenica di maggio.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

  • 1 Trattoria La Quercia, via Orlandelli 25 (sulla provinciale Seniga - ponte sul Po), +39 0372 64224.
  • 2 Osteria La Meridiana, via Patrioti 2 (in paese), +39 0372 64651.
  • 3 Bar Pizzeria Cacciatore, piazza Volontari del Sangue 6 (sulla piazza centrale), +39 0372 64136.


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Cicognolo — Cotto a vista e marmo rendono pregevole e vario l'aspetto dell’imponente castello Manfredi,, scenografico nel verde del prato che ne abbellisce il terreno davanti alla facciata principale, con retrostante giardino di gusto romantico e con fossato.
  • Torre de' Picenardi — La villa Sommi Picenardi si è sviluppata da un preesistente nucleo castellano; a partire dal Cinquecento fu trasformata nei secoli successivi fino all'aspetto attuale. Un corpo della villa, di gusto neoclassico, prospetta sulla piazza del paese. Una seconda fabbrica si sviluppa all'interno e si raccorda all'antico corpo del primitivo castello. Un vasto giardino circonda il complesso della villa, attorniato da un ampio fossato con acqua.
  • Sabbioneta — Città di fondazione, Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO, mantiene la cerchia muraria entro la quale è rimasta intatta la magia dell'urbanistica ideale realizzata da Vespasiano Gonzaga; il Teatro all'Antica, il Palazzo Ducale, la Galleria, la chiesa dell'Incoronata sono alcuni dei suoi monumenti che spiccano in un contesto che si è mirabilmente conservato.
  • Mantova — Capitale dei Gonzaga, emana ancora il suo sottile fascino di grande città d'arte per la quale la nomina a Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO è stata non tanto un riconoscimento, quanto una doverosa presa d'atto. Ineguagliabili le sue atmosfere antiche, i profili dei palazzi e delle cupole che si stagliano nella foschia padana avvolti dallo specchio dei suoi laghi, la sua sterminata reggia gonzaghesca che ingloba numerosi edifici nel centro città.
  • Cremona — Ha un centro storico monumentale - Duomo, Battistero, Palazzo comunale - fra i più insigni della Lombardia. Fu città romana. Fu potente all'epoca dei Comuni e rivaleggiò con Milano, che infine la sottomise. I suoi violini (Stradivari e Amati), il suo Torrazzo e ancor più il suo torrone, sono noti ovunque.



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.