Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Castelluccio di Noto
Fortezza medievale di Castelluccio di Noto
Stato
Regione
Territorio

Castelluccio di Noto è un sito archeologico della Sicilia.

Da sapere[modifica]

Questo sito archeologico datato tra il XIX ed il XV secolo a.C. è importante perché ha dato il nome alla Cultura di Castelluccio diffusa in molti siti preistorici della Sicilia sudorientale.

Cenni geografici[modifica]

Il sito ricade nel territorio di Noto, ma si trova a metà strada tra Noto e Palazzolo Acreide. Il sito archeologico si trova su di un pianoro che domina la valle del fiume Tellaro in direzione del ragusano. Poco più a sud si trova la contrada Castelluccio con una masseria. Se la fortificazione si trova nel punto più in alto a poca distanza dalla strada provinciale, la necropoli è posta poco più a nord in corrispondenza della Cava della Signora, un piccolo canyon alluvionale.

Quando andare[modifica]

Il periodo da evitare è l'estate perché le temperature e l'assenza di ombra rendere la visita estenuante. In inverno le temperature sono accettabili.

Cenni storici[modifica]

Il sito fu scoperto e studiato dall'archeologo Paolo Orsi le cui scoperte di manufatti e gioielli sono oggi conservati presso il Museo Archeologico di Siracusa.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini sono:

  • 37.46666715.0638891 Aeroporto di Catania (Aeroporto di Catania Fontanarossa "Vincenzo Bellini". IATA: CTA), Via Fontanarossa, 20, Fontanarossa, +39 0957239111. Simple icon time.svg 00:00-24:00. Aeroporto per voli nazionali e internazionali. Aeroporto di Catania-Fontanarossa quì su Wikivoyage Aeroporto di Catania-Fontanarossa su Wikipedia Aeroporto di Catania-Fontanarossa (Q540273) su Wikidata
  • 36.99166714.6069442 Aeroporto di Comiso (Aeroporto Pio La Torre), +39 0932 961467, . Aeroporto inaugurato nel 2007. Effettua per lo più voli stagionali e charter. Aeroporto di Comiso quì su Wikivoyage Aeroporto di Comiso su Wikipedia Aeroporto di Comiso (Q1431127) su Wikidata

In auto[modifica]

Il sito è raggiungibile esclusivamente in auto. Da Palazzolo Acreide prendere la SP24 in direzione Rigolizia per poi prendere lo svincolo per Castelluccio lungo la SP81. Da Noto superata la località Testa dell'Acqua si gira al medesimo svincolo (ma dalla direzione opposta) verso Castelluccio lungo la SP81.

Permessi/Tariffe[modifica]

Il sito è a libera fruizione. Tuttavia alcune zone possono essere chiuse da un reticolato in quanto oggetto di scavo archeologico (seppur abbandonato).

Come spostarsi[modifica]

Portello tombale castellucciano, presso il Museo archeologico di Siracusa

Lasciata l'auto a bordo strada nel primo slargo utile si prosegue esclusivamente a piedi.

Cosa vedere[modifica]

Sito archeologico[modifica]

Altare votivo

Il sito non è facilmente leggibile a causa della conformazione del terreno, dell'esiguità delle tracce e della presenza di alta vegetazione. Non esiste cartellonistica che dia indicazioni esatte.

La necropoli posta nella vallata
  • 36.96055914.9373261 Altare votivo (dal cancello di ingresso al sito seguire il sentiero. L'altare si trova sotto un albero). In questo punto si trova un piccolo altare dedicato ai riti sacrificali. L'altare circolare presenta una feritoia di scolo che consentiva il deflusso del sangue dell'animale ucciso.
  • 36.961314.93612 Necropoli. Si trova su un pendio di Cava della Signora. Qui si trovano diverse tombe scavate nella roccia.
Tomba del principe
  • attrazione principale 36.9614814.933633 Tomba del principe. Questa è una delle tombe più in vista del sito. Si presenta con quattro colonne di cui una tagliata. Subito dopo si trova l'ingresso della tomba che un tempo, quando venne scavata da Paolo Orsi nei primi del Novecento, presentava il tipico portello di chiusura con motivi a spirale che rappresentano l'atto sessuale. Uno dei portelli oggi è visibile presso il Museo archeologico di Siracusa. Questa tomba rappresenta la tipologia tipica delle tombe di tipo castellucciano nella zona orientale della Sicilia ma anche in parte dell'entroterra.
Fortezza medievale
  • 36.9616914.933374 Heroon (Oratorio rupestre) (a pochi metri dalla tomba del principe). Questo luogo è controverso, per alcuni si tratta di un heroon, ossia un santuario per il culto degli eroi, oppure di una chiesa rupestre. Al suo interno sono presenti alcune nicchie.
  • 36.961914.931565 Fortezza medievale (Nel punto più alto del sito). In questa fortezza, chiaramente di epoca medievale si trovava anche la cittadella fortificata. Sono visibili, scale, mura perimetrali e incisioni sulla roccia il cui utilizzo non è chiaro.
  • 36.959114.93486 Grotta dei Santi. Simple icon time.svg Per accedere chiedere il permesso alla Masseria Castelluccio, dove tengono le chiavi. Questa grotta (purtroppo chiusa da un cancello) è di epoca bizantina e al suo interno sono presenti splendidi affreschi databili tra il VIII e il XV secolo.
  • Fondamenta capanna monumentale. Capanna ellittica di 18 x 6,5 m in parte scavata sulla roccia, dove sono stati rinvenuti anche dei resti di grandi giare.
  • Villaggio protostorico.

Altro[modifica]

Masseria Castelluccio di Noto
Torre Messinella
  • 36.9491514.934187 Masseria Castelluccio di Noto (1 Km a sud del sito archeologico lungo la SP81). Simple icon time.svg chiedere ai proprietari per la visita. Questa masseria, di proprietà privata comprende dei terreni coltivati, l'unità abitativa, una macina, una torre e persino una chiesa.
  • 36.959714.94478 Torre Messinella (Imboccare una strada sterrata dalla SP81). Questa era una torre di guardia che deve il nome alla Cava Messinella su cui è posta a fianco. Un tempo era la cascina di caccia del Marchese Di Lorenzo del Castelluccio. Dallo spiazzale posto di fronte è possibile ammirare un bel paesaggio.
  • 36.9513714.9266559 Torretta settecentesca.


Cosa fare[modifica]

Il sito si presta per un'escursione naturalistica nonché per ammirare il tramonto.

  • 36.95894914.9405421 Fare un picnic. A poca distanza dal sito si trova una piccola area di rimboschimento in cui è possibile passeggiare o fare un picnic all'ombra.


Acquisti[modifica]

Non è presente alcuna attività nei dintorni.

Dove mangiare[modifica]

Non è presente alcuna attività nei dintorni.

Dove alloggiare[modifica]

Rivolgersi ai comuni vicini, Noto e Palazzolo Acreide.

Sicurezza[modifica]

Il sito è particolarmente isolato. L'erba alta può procurare il rischio di puntura di zecca o di altri insetti.

Come restare in contatto[modifica]

Telefonia[modifica]

Il segnale telefonico è buono.

Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

Sito archeologicoUsabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene informazioni su come arrivare, sulle principali attrazioni o attività da svolgere e sui biglietti e orari d'accesso.