Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Lombardia > Pianura padana lombarda > Milanese > Morimondo

Morimondo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Morimondo
Palazzo del municipio
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Morimondo
Morimondo
Sito del turismo
Sito istituzionale

Morimondo è un centro della Lombardia.

Da sapere[modifica]

Il nome del paese, che fa parte dei Borghi più belli d'Italia, è indissolubilmente legato alla sua Abbazia.

Cenni geografici[modifica]

Nella pianura padana centrale, fra la grande conurbazione di Milano e la Lomellina, Morimondo dista 6 km da Abbiategrasso, 13 da Vigevano, 28 da Milano.

Cenni storici[modifica]

Venivano dalla località francese di Morimond i monaci cistercensi che qui si insediarono e ai quali si deve la costruzione della Abbazia, una delle più famose e meglio conservate della Lombardia. Ad essi è evidentemente da ascrivere la denominazione translitterata di Morimondo, con il probabile significa morire al mondo e alle cose del mondo per dedicarsi alla vita religiosa.

L'abbazia subi saccheggi e devastazioni fin dal suo sorgere. Fu il papa Leone X fra Quattrocento e Cinquecento a inviare dei monaci per rivitalizzare il convento, che in seguito raggiunse un elevato numero di frati. La decadenza dell'Abbazia fu segnata dalla sua soppressione nel 1798 ad opera di Napoleone, al pari delle altre organizzazioni religiose. Il monastero fu venduto all'asta nel 1805. Ora appartiene al Comune di Morimondo che lo acquistò nel 1982 e ne effettuò un laborioso restauro, facendone un Museo che fa parte del circuito museale della regione lombarda.

Nella chiesa dal 1805 al 1950 operarono sacerdoti milanesi; l'arcivescovo di Milano Schuster volle riportare in vita il monastero riaffidandolo a una congregazione religiosa; furono dapprima contattati i Trappisti delle Tre Fontane di Roma, e nel 1950 la Congregazione degli Oblati di Maria vergine, che si stabilì nel convento. Nel 1991 il cardinale Carlo Maria Martini affida alla Congregazione dei Servi del Cuore Immacolato di Maria la cura pastorale della parrocchia.

Abbazia di Morimondo - veduta


Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Basiano, Caselle, Coronate, Fallavecchia e Ticinello sono altri centri abitati del territorio comunale di Morimondo.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

In treno[modifica]

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg
    Linea Abbiategrasso - Motta Visconti gestita da STAV [1].


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Abbazia - lato nord
Il tiburio
Navata centrale
Acquasantiera sec. XIV
  • Abbazia Cistercense (Santa Maria Nascente), +39 02 94961919, @ fondazione@abbaziamorimondo.it. Simple icon time.svg da ottobre a marzo: da lunedì a venerdì 8.30/12.00 e 14.30/16.00; sabato 8.30/12.00 e 14.30/17.00; domenica e festivi 9.00/12.00 e 14.30/18.00 - da aprile a settembre: da lunedì a venerdì 8.30/12.00 e 14.30/18.00; sabato 8.30/12.00 e 14.30/19.00; domenica e festivi 9.00/12.00 e 14.30/19.00.. L'Abbazia, di dimensioni imponenti (circa 700 metri quadrati), ha una lunga storia costruttiva; infatti i lavori di edificazione iniziati nel 1182 si protrassero fino al 1296. Nel 1564 fu eretta a parrocchia da San Carlo Borromeo che la intitolò a Santa Maria Nascente. L'edificio è caratterizzato dall'uso del mattone a vista. È diviso in tre navate separate da poderose colonne sormontate da capitelli in pietra tutti differenti l'uno dall'altro. La struttura della chiesa ha parecchie asimmetrie: stili commisti (romanico e gotico), costoloni differenti nelle volte, bifore e rosone non centrati ecc. Tutto questo fa parte della particolare filosofia architettonica cistercense, che vuole raffigurare nelle imperfezioni strutturali l'imperfezione dell'anima umana che si avvicina a Dio per migliorarsi ed aspirare al raggiungimento della perfezione. La struttura della chiesa è concepita in modo da catturare la luce che scende dall'alto come manifestazione dello spirito divino che illumina l'anima dell'uomo infondendogli la grazia: questo è il principio che ispira l'architettura cosiddetta Bernardina, che presenta inoltre una eccezionale acustica avente lo scopo di meglio diffondere la parola di Dio.
La facciata, sopraelevata nella parte alta rispetto al tetto, ha una serie di finestre aperte, in modo che la colorazione del cielo movimenta la cromia rosso mattone della costruzione. Una fila di archetti pensili decora il contorno d.gli spioventi così come tutto il perimetro esterno dell'edificio. Un certo numero di piatti di ceramica di vari colori e con scritte in arabo sono incastonati nel muro, secondo un'usanza caratteristica del romanico lombardo.
La chiesa ha pianta a croce latina; all'intersezione del transetto con la navata centrale si erge un tiburio ottagonale .
  • Museo dell'Abbazia, +39 02 94961919, @ fondazione@abbaziamorimondo.it. Ecb copyright.svg Chiostro: 3,50€, Monastero: 7€ (2016). Simple icon time.svg Chiostro e Museo: Lun-Ven: 9-13, Sab: 15-17:30, Dom: 15-18 Monastero: Sab: 15-17:30, Dom: 15-18. Il Museo comprende gli ambienti del monastero, un ampio edificio in cui sono visitabili il chiostro, la sala capitolare, le sale di lavoro dei monaci, la sala dei fondatori, il loggiato, il refettorio, il dormitorio; gli ambienti si sviluppano su quattro livelli edificativi.


Eventi e feste[modifica]

  • Trecentesca (Nel prato dietro l'Abbazia). Simple icon time.svg Nel mese di maggio. Trecentesca è una manifestazione internazionale di ricostruzione storica medioevale ambientata nell’epoca viscontea e legata alla battaglia di Casorate.
  • Festa di San Bernardo. Simple icon time.svg Ultima domenica di agosto e lunedì successivo.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Sono prodotti del posto i formaggi Gorgonzola e Taleggio, salame crudo e cotto, birra contadina, miele, marmellate. Nella Abbazia un fornitissimo spaccio offre prodotti dei frati ricavati dalle erbe, dalle tisane ai prodotti di bellezza, ai rimedi curativi, ai liquori e quant'altro ha tramandato l'antica conoscenza dei frati. Sono in vendita anche i prodotti delle terre del monastero, in particolare riso e molte varietà di miele.

Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Agriturismo


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia

  • Farmacia dell'Abbazia, Via Dante Alighieri 2, +39 02 94960350, fax: +39 02 94960350.


Come restare in contatto[modifica]

  • Poste italiane, Corte dei Cistercenzi, +39 02 945290, fax: +39 02 9466309.


Nei dintorni[modifica]

  • Abbiategrasso
  • Vigevano — Il passato ha lasciato alla città il Castello, il Duomo, la splendida piazza. L'età contemporanea ne ha fatto la capitale della calzatura.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.