Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Chartres
cattedrale di Chartres
Stemma
Chartres - Stemma
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Francia
Chartres
Chartres
Sito del turismo
Sito istituzionale

Chartres è una città della Centro-Valle della Loira.

Da sapere[modifica]

L'attrazione principale per la maggior parte dei visitatori di Chartres è la cattedrale del XII secolo, considerata da molti storici dell'arte il miglior esempio sopravvissuto del periodo gotico alto.

Cenni geografici[modifica]

Chartres è una piccola città nella regione francese della Centro-Valle della Loira, a circa un'ora a sud-ovest di Parigi in treno.

Cenni storici[modifica]

Negli ultimi anni un nuovo sindaco ha supervisionato la modernizzazione del centro della città. I cittadini hanno provocato reazioni sia positive che negative, ma non vi è dubbio che la città stia subendo un certo rinnovamento.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Dal centro di Parigi, prendete la Autoroute française 10.svg, seguita dalla Autoroute française 11.svg a una distanza di 91 km. È anche possibile prendere la Autoroute française 13.svg (verso Rouen) e poi al Traingle de Rocqencourt per dirigersi a sud sulla Autoroute française 12.svg per Trappes e la Route nationale française 10.svg. La Route nationale française 10.svg è la "vecchia" strada da Parigi per Chartres (e oltre) e non c'è pedaggio. La maggior parte è a doppia carreggiata, anche se ci sono alcune sezioni a 3 corsie. Di solito non ci vuole più tempo dell'autostrada ed entrambi arrivano nello stesso tempo a Chartres.

In treno[modifica]

Stazione di Chartres
  • 1 Stazione di Chartres (Gare de Chartres). Ci sono molti treni diretti giornalieri da e per Parigi Montparnasse. Il viaggio a Chartres ha una media di poco più di un'ora a tratta e costa € 24 1a classe, € 16 2a classe (tariffe per adulti). I prezzi sono gli stessi se acquistati in anticipo o all'ultimo minuto. Provate a prendere uno dei treni TER a due piani, se possibile, perché sono più comodi e avete una vista migliore sulla splendida campagna.
Ci sono pochi treni "diretti" e questi sono agli orari dei pendolari. Pertanto sono abbastanza spesso affollati e ai prezzi maggiori. La maggior parte dei treni sono diretti da Parigi a Rambouillet e quindi si fermano in ogni stazione per Chartres. Il tempo di viaggio per uno di questi è di 1 ora e 15 minuti. Alcuni treni fermano solo a Épernon e Maintenon (il piccolo castello merita un viaggio) e questi gestiscono il viaggio in 1 ora. Tutti i treni da Parigi a Chartres (e oltre a Nogent le Rotrou e Le Mans) sono TER (Train Express Régional).
Più spesso, prenderete la linea "Parigi - Chartres - Nogent le Rotrou - Le Mans". Nella parte anteriore del treno si può leggere "Chartres", "Nogent le Rotrou" o "Le Mans", poiché queste 3 città hanno sempre il medesimo capolinea.
La stazione SNCF di Chartres ha un buon chiosco di notizie, e talvolta c'è un piccolo bar aperto. I bagni sono aperti a intermittenza, ma è possibile trovare bagni in molti altri luoghi della città. Stazione di Chartres su Wikipedia stazione di Chartres (Q2087872) su Wikidata


Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Diverse linee di autobus collegano tra le 6:00 e le 20:00 circa. Tutti attraversano il centro città dove è consentita la corrispondenza. Un autobus "des portes" passa gratuitamente sul viale che circonda il centro città. Il servizio domenicale è molto limitato.

Cosa vedere[modifica]

Cattedrale di Chartres
Il labirino
  • unesco attrazione principale monumento storico francese 1 Cattedrale di Chartres, Cloitre Notre-Dame, 16, +33 02 37 21 75 02, @ . Ecb copyright.svg Gratis. Simple icon time.svg Lun-Dom 8:30-19:30, Giu-Ago fino alle 22:00. Il labirinto viene sgomberato dalle sedie ogni venerdì dalle 10:00 alle 17:00. Visite alla cripta con solo una visita guidata; non ci sono visite guidate la domenica e nei fine settimana. Ultima salita alla torre alle 17:30. Con le sue torri che si stagliano all'orizzonte, sin dalla sua costruzione, la Cattedrale di Chartres è un grande luogo di pellegrinaggio. È senza dubbio l'attrazione più popolare della regione e una delle cattedrali più famose di Francia, dopo Notre-Dame de Paris. La sua costruzione iniziò nel 1145 e fu ricostruita dopo un incendio nel 1194, segnando l'apice dell'arte gotica in Francia. La sua vista imponente, grandiosa e magnifica, stupisce tutti i visitatori, ma ciò che lo rende davvero famoso sono i suoi 2600 m2 (5000 figure) di meravigliose vetrate, uno dei set più importanti del XII secolo, che rappresentano varie scene della Bibbia. Un'altra grande attrazione è il labirinto circolare, uno dei pochi labirinti medievali che rimangono oggi, fatto di calcare bianco e nero. Questo simboleggia un pellegrinaggio simbolico in Terra Santa. Una reliquia della Sancta Camisa ossia il presunto camice appartenuto alla Madonna donato da Carlo il Calvo nel 876 è esposta nella Cappella Vendôme. La cattedrale ha nove portali finemente scolpiti (4000 statue) e fa parte del Patrimonio mondiale dell'UNESCO. Non dimenticate di salire sulla cima di una delle torri e goderti la meravigliosa vista della città e della campagna circostante.
La cripta della cattedrale è la più grande d'Europa dopo quelle della Basilica di San Pietro a Roma e della Cattedrale di Canterbury. Cattedrale di Chartres su Wikipedia cattedrale di Notre-Dame (Q180274) su Wikidata
Maison Picassiette
  • monumento storico francese 2 Maison Picassiette, 22, rue du Repos (dietro il cimitero, in autobus: rete Filibus, fermata Picassiette, linea 4.), +33 02 37 34 10 78, @ . Ecb copyright.svg € 5,10, gratuito per studenti e minori di 18 anni. Potete acquistare un biglietto combinato per il Museo di Belle Arti e la Maison Picassiette per € 7. Simple icon time.svg Dal 15 mar al 15 nov: Lun-Sab 10:00-12:30 e 14:00-18:00. Dom 14:00-18:00. Uno straordinario esempio di arte naïf, questa casa - uno strano, colorato e scintillante mosaico - è stata completamente decorata - dentro e fuori - dal suo proprietario, Raymond Isidore, con mosaici realizzati con pezzi di stoviglie rotte, porcellana e argilla. Raymond Isidore aveva il soprannome di Picassiette, che può significare "piatto ladro" o "piatto Picasso". È difficile immaginare l'enorme quantità di piatti rotti, frammenti e bicchieri di cui aveva bisogno per completare il suo capolavoro. Raymond Isidore iniziò la creazione di questa scintillante opera d'arte nel 1938, lavoro che sarebbe continuato per 25 anni, in cui Isidoro decorò non solo le pareti della sua casa, ma anche il pavimento, il soffitto e tutti i mobili e le decorazioni interne. Accessibile alle persone su sedia a rotelle. (Q1966959) su Wikidata
  • monumento storico francese 3 Église Saint-Pierre, Place Saint-Pierre. Questa ex abbazia (XI-XIII secolo) è una delle opere gotiche più belle della regione. Estremamente ben conservate, le sue vetrate del XIV secolo illuminano l'interno e lo rendono uno degli edifici più impressionanti della città. Église Saint-Pierre, Chartres (Q3583840) su Wikidata
  • monumento storico francese 4 Collégiale Saint-André, Place Saint-André. Datata (per la maggior parte) al XI secolo, questa collegiata è stata convertita in un centro espositivo. Accessibile alle persone su sedia a rotelle. Collégiale Saint-André (Q2983946) su Wikidata
  • monumento storico francese 5 Église Saint-Aignan, Place Saint Aignan (a poca distanza dalla Chiesa di S. Pierre). Ecb copyright.svg Gratis. Prende il nome da St. Aignan, vescovo di Chartres, ha origini medievali, sebbene sia stata in gran parte ricostruita nel XVI secolo. La chiesa ha ancora elementi gotici, come il portale principale del XIV secolo, ma è principalmente rinascimentale. Ha una torretta collegata all'edificio principale da un contrafforte volante. È una chiesa molto bella spesso visitata; sembra spettacolare durante il Festival di Chartres en lumières. (Q3580803) su Wikidata
  • monumento storico francese 6 Couvent des Cordeliers. Couvent des Cordeliers (Chartres) (Q13517348) su Wikidata
  • monumento storico francese 7 Église Saint-Martin-au-Val. église Saint-Martin-au-Val de Chartres (Q18575862) su Wikidata
  • monumento storico francese 8 Enclos de Loëns, 5 rue du Cardinal Pie. Cellier de Loëns (Q17316750) su Wikidata
  • 9 Église Saint-Brice, Place Saint-Brice. La vecchia chiesa monastica di Saint-Martin-au-Val (XII e XII secolo). Il suo alto coro copre una cripta (con quattro tombe di vescovi di Chartres che morirono nel VI secolo). Nel novembre 2010 la chiesa fu chiusa per lavori di restauro.
  • 10 Église Saint-Jean-Baptiste de Rechèvres, Rue de la Paix. Situata nel quartiere di Rechèvres a nord-ovest del centro, questa chiesa moderna include moderne vetrate create da Max Ingrand. Il prete tedesco Franz Stock è sepolto qui. Scelto cappellano delle carceri parigine nel 1940, nel 1945 diresse la Séminaire des Barbelés, vicino a Chartres, una casa per prigionieri di guerra tedeschi che si preparavano a diventare sacerdoti. Accessibile in sedia a rotelle.

Musei[modifica]

Ingresso del Musée des Beaux-Arts
  • monumento storico francese 11 Musée des Beaux-Arts de Chartres, 29 cloître Notre-Dame, +33 02 37 90 45 80, fax: +33 02 37 90 45 90, @ . Ecb copyright.svg € 3,10 (+ € 2 per mostre temporanee), gratuito per studenti e bambini di età inferiore anni 18. È possibile acquistare un biglietto combinato per il museo e la Maison Picassiette per 7 €. Simple icon time.svg Da Mag a Ott: Mer, Ven, Sab 10:00-12:30 e 14:00-18:00. Gio 10:00-12:30 e 14:00-20:00. Doma 14:00-18:00. Da Nov a Apr: Mer, Ven, Sab 10:00-12:30 e 14:00-17:00. Gio 10:00-12:30 e 14:00-20:00. Dom 14:00-17:00. Situato nell'antico palazzo vescovile, contiene una ricca collezione di arte moderna e antica, tra cui opere di Zurbaran, Chardin, Vlaminck e Soutine, una collezione di arte oceanica e una serie di collezioni del XVII e XVIII secolo. Musée des Beaux-Arts de Chartres (Q3330199) su Wikidata
  • 12 Centro internazionale di vetrate (Centre international du vitrail), 5, rue du Cardinal Pie (50 metri dalla Cattedrale), +33 02 37 21 65 72, fax: +33 02 37 36 15 34, @ . Ecb copyright.svg Intero 7€, ridotto 5,50€ (feb 2020). Simple icon time.svg Lun-Ven 9:30-12:30 e 13:30-17.45, Sab 10:00-12:30 e 14:30-17.45, Dom e festivi 14:30-17.45. Questo centro unico, nell'antica Grange aux Dîmes - un magazzino medievale - è stato fondato nel 1980. Qui potete scoprire i segreti dell'arte del vetro colorato, sia contemporaneo che antico, e offre corsi introduttivi per bambini e adulti, lezioni e un seminario aperto al pubblico. Le tecniche complesse e affascinanti di quest'arte diventano accessibili a tutti. Tutte le fasi coinvolte nella creazione del vetro colorato sono spiegate in modo completo e interessante, illustrando un'arte che è ancora molto viva oggi a Chartres. Una scoperta imperdibile sugli artigiani delle vetrate, dal Medioevo ai giorni nostri. Accessibile alle persone su sedia a rotelle.


Eventi e feste[modifica]

Chartres en Lumieres
  • Chartres en lumières. Simple icon time.svg da metà aprile a metà ottobre. Durante questo evento, potete vedere gli edifici più importanti della città (come la cattedrale, il museo delle belle arti) illuminati. La maggior parte degli edifici ha scenari di illuminazione, che durano più di 5 minuti (come quelli della cattedrale, dove la facciata del museo di belle arti sul lato giardino). Altri edifici hanno un'illuminazione fissa (come la chiesa di Saint-Pierre o alcuni ponti lungo l'Eure). (Q2961245) su Wikidata
  • Les Artisanales de Chartres. Simple icon time.svg ottobre.


Cosa fare[modifica]

Andate in piazza della cattedrale di notte (dopo le 22.15) e guardate le luci muoversi sulla parte anteriore della cattedrale, creando fantastici effetti astratti. L'intero spettacolo (gratuito) dura circa dieci minuti e si ripete. Salite fino alla facciata della cattedrale, (la piazza di ghiaia) piuttosto che tentare di vedere le luminarie da lontano. Abbastanza spettacolare.

Acquisti[modifica]

Chartres ha molti negozi che vendono articoli religiosi. La maggior parte si trova a nord della cattedrale o lungo le strade tra la cattedrale e la stazione ferroviaria.

Per esigenze di base, c'è un negozio Monoprix di medie dimensioni situato nell'area pedonale in cima alla collina. Vendono generi alimentari e altri oggetti utili per chi viaggia in economia.

C'è un mercato alimentare in Place Billard ogni sabato mattina. Alcuni commercianti professionisti, ma molti produttori locali.

Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Allontanatevi dalle zone turistiche per pasti deliziosi. Accanto all'Hôtel de Ville de Chartres potete trovare alcune meravigliose brasserie.

Dove alloggiare[modifica]

Chartres soffre della mancanza di hotel, quindi vale la pena prenotare in anticipo. Di seguito sono riportati alcuni hotel nel centro. Ce ne sono alcuni sulla circonvallazione verso ovest e sud della città. La buona notizia è che un hotel Mercure è stato costruito nel centro della città, a circa 50 metri dal Grand Monarque.

Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Informazioni utili[modifica]

Mappe e informazioni gratuite possono essere ottenute dal grande centro di informazioni turistiche. Sono molto gentili e disponibili e il centro è sulla strada tra la stazione ferroviaria e la cattedrale. Si trova vicino alla cattedrale, sul lato nord della piazza di ghiaia di fronte alla cattedrale.

Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Chartres
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Chartres
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.