Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Europa settentrionale > Finlandia > Finlandia settentrionale > Lapponia finlandese

Lapponia finlandese

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Lapponia finlandese
Parco nazionale
Localizzazione
Lapponia finlandese - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Lapponia finlandese - Stemma
Lapponia finlandese - Bandiera
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Lapponia finlandese è la regione più settentrionale della Finlandia.

Da sapere[modifica]

La Lapponia rappresenta il selvaggio nord della Finlandia e l'ultimo rifugio dei finlandesi Sami, persone che vivono di allevamento delle renne e (sempre più in questi giorni) vendita di bigiotteria ai curiosi visitatori. Attraversata dalla linea del Circolo Polare Artico, la Lapponia finlandese è caratterizzata da paesaggi dominati dalla tundra. Il suo capoluogo è Rovaniemi, universalmente considerata come patria di Babbo Natale. Il Santa Claus Village, a 8 km dal centro, è sorto per la delizia dei turisti, soprattutto dei più piccini. Nella Lapponia finlandese ci sono alcune rinomate stazioni di sport invernali.

A causa della guerra non ci sono particolari elementi storici, ma d'altronde le persone non vengono in Lapponia per l'architettura, bensì per la natura. Qui non ci sono fiordi o montagne scoscese, però ci sono infinite pinete e glabre colline (tunturi) il cui contrasto sa essere affascinante.

Cenni geografici[modifica]

La Lapponia è caratterizzata dalla presenza della taiga (la foresta boreale di conifere) e della tundra artica. Il paesaggio della provincia è caratterizzato dalla presenza di numerose colline alberate denominate tunturi.

Quando andare[modifica]

In inverno ci sono solo un paio d'ore di luce

L'idea del Natale in Lapponia sembra allettante, ma questo è il momento della notte artica quindi è buio e può essere molto freddo. Ci sono aziende liete di organizzare incontri con Joulupukki (Babbo Natale) a Rovaniemi o in motoslitta o safari con gli husky, alla luce delle aurore boreali (con un po 'di fortuna).

A fine febbraio, migliorano sia il tempo che la luce, con temperature intorno a -10 °C e quasi 12 ore di luce al giorno, anche se il sole è basso e si continua a percepirlo come un crepuscolo perpetuo! Ma i Finlandesi iniziano a organizzare le loro uscite solo da Pasqua, quando le cose davvero iniziano a scaldarsi ed è possibile sciare sotto il sole con indosso solo una maglietta. Ci vuole un po' di tempo affinché la neve accumulata (fino a 2 metri) inizi a sciogliersi, quindi è possibile sciare fino a maggio.

Nella tarda primavera e all'inizio dell'estate, il paesaggio diventa fangoso allo sciogliersi della neve, portandosi dietro la maledizione della zanzara lappone e dei suoi amici (collettivamente noti come Rakka) e, se si pensa che questo suona come un banale fastidio, non avete mai avuto a che fare con le orde di questi insetti che popolano la Lapponia: mai avventurarsi senza forte repellente per insetti. Le zanzare sono molto meno presenti nei centri delle città, ma è praticamente impossibile evitarne il morso. Le punture di zanzare provocano prurito e il loro rumore è fastidioso, ma non diffondono malattie.

Le temperature possono spingersi fino a -50 °C in inverno e durante la notte polare (kaamos) il sole non si vede per giorni e giorni. Al contrario, d'estate si verifica il fenomeno del sole di mezzanotte e le temperature possono a volte salire fino a 30 °C, anche se le temperature estive medie sono di 10-20 °C. Luglio è il mese più caldo.

Il lato positivo è che il famoso sole di mezzanotte è visibile quasi ovunque in Lapponia. Eventi speciali e festival cinematografici vengono tenuti per celebrare il sole di mezzanotte e l'equinozio. A Rovaniemi il sole non tramonta affatto in piena estate e questo periodo si allunga allo spostarsi verso nord (e.g. a Utsjoki da inizio giugno a fine luglio). Alcuni stranieri hanno difficoltà a dormire durante questi periodi senza notte, anche se una semplice maschera dovrebbe essere sufficiente.

Entro fine luglio le zanzare iniziano a morire e di solito a fine agosto sono già sparite. Escursioni nel bel mezzo della Ruska, il periodo colorato dell'autunno, è una valida esperienza. Altre attività si svolgono in estate, come quad, nautica fluviale e pesca. Un altro evento chiave nel mese di agosto è il Luosto Classic, un festival all'aperto di musica classica a Luosto.

Cenni storici[modifica]

Non c'è molto di storico da vedere, perché alla fine della seconda guerra mondiale le truppe tedesche in ritirata adottarono la politica di terra bruciata per punire i loro alleati finlandesi per aver accettato di pace con l'Unione Sovietica, radendo al suolo tutto sul loro cammino. Portata a termine la loro strategia, 100.000 persone erano fuggite, 675 ponti saltati in aria, tutte le strade minate e il capoluogo Rovaniemi aveva solo 13 case rimaste in piedi.

Lingue parlate[modifica]

La lingua usata localmente è in gran parte il finlandese. Le lingue Sami sono parlate scarsamente nei comuni nelle aree più settentrionali (Sodankylä, Inari, Utsjoki e Enontekiö) ma, come ovunque in Finlandia, è possibile cavarsela molto bene con l'inglese. Lo svedese, anche se ufficiale, è raramente parlato in questa zona. La relativa vicinanza al confine con la Norvegia fa si che in certe zone sia possibile parlare anche il norvegese. Il tedesco e altre lingue potrebbero essere comprese in alberghi e attrazioni turistiche.


Territori e mete turistiche[modifica]

La provincia della Lapponia è divisa in 20 comuni, di cui quattro (Kemi, Rovaniemi, Tornio e Kemijärvi) sono chiamati "kaupunki" (città).

Mappa divisa per regioni

Centri urbani[modifica]

  • Rovaniemi — Capoluogo della Lapponia finlandese.
  • Ivalo — Vi si trova l'aeroporto principale della Lapponia.
  • Kemi — Centro dell'industria della carta che sfrutta l'abbondanza di legname nella zona. Kemi, situata tra Oulu e Rovaniemi, è famosa a livello mondiale per una curiosità turistica, il castello di neve. Si tratta di un albergo che ogni anno è puntualmente ricostruito in solo ghiaccio seguendo un diverso stile architettonico. Persino i tavoli del ristorante sono realizzati in ghiaccio.

Regione occidentale

  • Karigasniemi
  • Levi — La stazione di sport invernali di Levi dove si svolsero nel 2007 i campionati mondiali di sci alpino.
  • Muonio — Borgo di 3.000 abitanti ove la neve si mantiene più a lungo che nel resto del paese. Il centro di Muonio vanta una scuola di skicross, frequentata da aspiranti campioni. Lo skicross è stato infatti inserito dal 2009 nel novero delle discipline olimpiche.
  • Saariselkä — 250 km a nord del Circolo Polare Artico è, oltre che centro di sport invernali, un frequentato centro di villeggiatura estivo con fonti termali nei suoi paraggi.
  • Tornio — Villaggio ai confini con la Svezia. La controparte svedese è il villaggio di Haparanda.
  • Ylläs — Centro sciistico molto frequentato, Ylläs è situata in prossimità del confine con la Svezia.

Regione orientale

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Volare è il mezzo più pratico e veloce per raggiungere gran parte della Lapponia, ma per la maggior parte delle destinazioni i servizi sono scarsi e prezzi spesso alti. Ci sono aeroporti commerciali in Enontekiö, Ivalo, Kemi/Tornio, Kittilä and Rovaniemi. Le migliori compagnie aeree tra cui scegliere sono Finnair, Blue1 e Finncomm Airlines. Inoltre Air Baltic vola a Rovaniemi e Kittilä da Riga.

In auto[modifica]

Renna che attraversa una strada lappone

In auto è possibile raggiungere la maggior parte dei posti in Lapponia, ma il traffico anche sulle strade principali è scarso e le distanze sono grandi. Guidare in condizioni artiche può essere pericoloso in inverno. Pneumatici invernali (M+S) sono obbligatori dal 1° dicembre fino alla fine di febbraio. Il tempo più pericoloso è, infatti, quando la temperatura è intorno allo zero, ossia quando sulle strade si vengono a formare scivolose, e quasi invisibili, lastre di ghiaccio nero.

Restare allerta, soprattutto all'alba e al tramonto, per gli animali selvatici. Le renne sono una causa comune di incidenti, mentre le collisioni con le molto più grandi alci sono più rare, ma molto spesso letali. Se si colpisce una renna, è sempre necessario informare la gente del posto, anche se l'animale sembra esserne uscito incolume, in quanto si occuperanno di informare il proprietario dell'animale. Non ci saranno conseguenze amministrative a meno che alla guida non ci fosse qualcuno in stato di ebbrezza o in eccesso di velocità. Portare con sé rifornimenti di emergenza in caso di collisione o di guasto, soprattutto in inverno. La gente del posto vi aiuterà se in grado, ma il rischio è di restare a lungo da soli in panne e soprattutto al freddo.

A differenza delle alci che solitamente corrono in strada all'improvviso e da sole, le renne rimangono tranquillamente in giro in gruppo e le collisioni sono in genere facili da evitare in quanto sarà sufficiente rallentare non appena si avvistano le prime renne. Tuttavia è importante guidare con prudenza, perché potrebbero improvvisamente raggrupparsi nuovamente di fronte all'auto.

Liikenneturva, l'agenzia per la sicurezza stradale finlandese, mantiene una pagina con "suggerimenti per difficili condizioni stradali" in lingua inglese.

In treno[modifica]

Stazione di Muurola, a 24 chilometri di distanza dalla stazione di Rovaniemi

I treni arrivano al capoluogo Rovaniemi, ai margini del Circolo Polare Artico, o alla stazione più settentrionale di Kolari.

Arrivando dalla Svezia, ci si scontra in una lacuna della rete ferroviaria di confine con la Svezia a Kemi e Tornio, ma il bus di collegamento è gratuito con le formule Inter Rail e Scanrail.

In autobus[modifica]

Gli autobus a lunga distanza coprono praticamente tutti i luoghi anche i più piccoli. Sono il mezzo più economico e più lento di trasporto. Anche se naturalmente ci sono le fermate ufficiali degli autobus, possono anche essere fermati con un gesto della mano quando vi capita di incontrarne durante un'escursione in una desolata strada di campagna. I bus espressi di solito si trasformano in normali a nord di Rovaniemi. Per alcuni tratti si può prendere anche in considerazione gli scuolabus, i vettori postali o i taxi navetta.

Come spostarsi[modifica]

Strada 9695 in Sodankylä, esempio di tipica strada nel nord della Lapponia

Le distanze in Lapponia finlandese sono considerevoli.

In auto[modifica]

Fare l'autostop è possibile, ma il traffico è basso anche sulle principali autostrade e questo può essere raccomandato solo durante la breve stagione estiva. D'altra parte la probabilità di ottenere un passaggio è molto alto una volta che passa una macchina.

In treno[modifica]

Il servizio ferroviario si estende solo fino a Kemijärvi (a nord est di Rovaniemi) e Kolari.

In autobus[modifica]

Un viaggiatore indipendente per muoversi dovrà, dove non arriva il treno, fare affidamento sui poco più economici autobus, ma anche poco frequenti.

Cosa vedere[modifica]

Il Villaggio di Babbo Natale a Rovaniemi

Tenete a mente che la Lapponia è composta in gran parte di pianure, vaste foreste e un sacco di paludi: qui non ci sono montagne svettanti o piste da sci alpino, bensì dolci e rotonde colline artiche prive di alberi (localmente chiamate Tunturi). Anche nelle regioni più settentrionali (Utsjoki e Enontekiö) troverete zone prive di alberi, ma la tundra è assente in Finlandia. I panorami montani sono per lo più situati vicino a Enontekiö , nella strada che passa proprio accanto alle colline, anche se i migliori sono in realtà verso la Svezia. Un ambiente magnifico per gli escursionisti!

Halti, la montagna più elevata della Finlandia (1.328m) ubicata all'estremità nordoccidentale della Lapponia, non è molto più alta di una collina formata da rocce sconnesse, ed è in realtà la cima più bassa di un'altra montagna la cui vetta è nella parte norvegese del confine. Si è liberi di attraversare il confine in qualunque punto, ma le formalità doganali, se necessarie, devono essere curate in anticipo.

Il Villaggio di Babbo Natale è una delle attrazioni turistiche principali della città di Rovaniemi.

Lo zoo di Ranua consente di osservare da vicino gli animali artici durante tutto l'anno. Ci sono circa 50 specie di animali selvatici per un totale di 200 esemplari.

I fenomeni naturali del sole di mezzanotte e l'aurora boreale, attraggono da sempre numerosi turisti nei periodi in cui è possibile osservarli.

Itinerari[modifica]

Dalla Lapponia finlandese è possibile visitare anche le adiacenti aree che valicano il confine nazionale:


Cosa fare[modifica]

Levi, la più grande stazione sciistica in Lapponia, a Kittilä

Molto freddo in inverno, di solito non molto caldo in estate e scarsamente popolata: questa è la Lapponia. La principale attrazione per i visitatori sono l'ancora maestosa e selvaggia natura, le impareggiabili opportunità di trekking e gli sport invernali. Vi sono parchi nazionali in Lapponia con sentieri segnalati e baite gratuitamente aperte al pubblico. Ma a differenza della Norvegia, sono dotati solo di camino e legna per il riscaldamento, ed è fornito senza cibo. Per gli escursionisti estremi ci sono zone selvagge con ancora meno persone e servizi.

Per escursionisti, pescatori e cacciatori, c'è una bella mappa on-line della Finlandia con sentieri e rifugi segnalati. Metsahallitus gestisce un sito web che mostra i più importanti terreni escursionistici.

La maggior parte della vita notturna è concentrata a Kemi e Rovaniemi e soprattutto in inverno nei centri sciistici!

A tavola[modifica]

La Lapponia è il posto giusto per assaggiare piatti di renna (poro), che non sono troppo comuni altrove in Finlandia. Il modo tradizionale di mangiarla è il pasticcio di renna (poronkäristys), che di solito si accompagna con purè di patate e marmellata di mirtilli rossi.

Altre specialità lapponi che vale la pena di assaggiare sono la pernice bianca (riekko) e i deliziosi camemori (lakka o hilla, in inglese cloudberry), i frutti di bosco più costosi del mondo. Crescono nelle paludi e contengono un sacco di vitamina C. Quando sono acerbi sono rossi mentre quando sono maturi diventano arancione chiaro. Nei negozi è più facile trovarli sotto forma di marmellata (lakkahillo).

Bevande[modifica]

Durante le escursioni nelle zone selvagge è abbastanza sicuro bere l'acqua dai fiumi più grandi, anche senza farla bollire. Per quanto limpidi, non va bevuta quella dei piccoli corsi d'acqua, perché può provenire da una palude. La più stagnante acqua di lago invece va sempre fatta bollire.

Infrastrutture turistiche[modifica]

Secondo i diritti di ogni uomo (jokamiehenoikeus) ci si può accampare quasi ovunque nella foresta o sulle colline, indipendentemente da chi possiede la terra. Tuttavia, accendere un fuoco è consentito solo in casi estremi o con il permesso speciale del proprietario terriero (come nei siti adibiti a falò nei parchi nazionali). Ci sono diversi alberghi e ostelli di buona qualità nel territorio lappone. Per un soggiorno più lungo si potrebbe prendere in considerazione l'idea di affittare un cottage.

Sicurezza[modifica]

Impara a conoscere e rispettare i tuoi limiti. L'ambiente invernale è perfettamente in grado di uccidere i turisti incauti che si perdono nelle colline. Il servizio di soccorso funziona bene (ogni anno numerosi turisti sono tratti in salvo e solo raramente alcuni restano in gravi condizioni) ma non è raccomandabile correre il rischio.

Se avete intenzione di viaggiare da soli o, ad esempio con la vostra auto, ricordate che le distanze sono grandi e ottenere aiuto per qualsiasi situazione inaspettata può richiedere tempo. Pianificate di conseguenza i vostri spostamenti: portate vestiti più caldi in macchina e lasciare detto al personale dell'hotel dove state andando e l'orario previsto di ritorno.

Un'altra cosa da segnalare è la stagione della caccia: i nativi sono di solito molto appassionati di caccia e l'inizio della stagione attira la maggior parte dei cacciatori nelle zone non abitate. I potenziali pericoli possono essere contrastati indossando un berretto rosso o qualche altro indumento facilmente visibile anche a distanza e comunque è opportuno stare lontano dalle zone in cui è consentita la caccia durante la stagione.

Tolti i precedenti, sono pochi i seri pericoli per la salute. L'acqua del rubinetto e persino l'acqua di laghi e torrenti è potabile (nella maggior parte dei posti, l'acqua in bottiglia contiene composti più nocivi dell'acqua di rubinetto) e gli alimenti sono, quasi senza eccezione, sicuri da mangiare. Il tasso di criminalità è basso e le persone in generale sono gentili e disponibili, ma i turisti stranieri che il venerdì sera si trovano all'interno in un locale (e.g. pub o discoteca) per fare bisboccia, potrebbero diventare bersaglio di molestie (in casi estremi, di violenti attacchi) da parte dei maschi del villaggio se ubriachi. Questo è principalmente un problema di centri sciistici. Anche la probabilità di essere derubato o di subire un qualsiasi altro danno è estremamente bassa.

Altri progetti