Scarica il file GPX di questo articolo

L'Aia

Da Wikivoyage.
L'Aia
Den Haag • 's-Gravenhage
Grote Markt
Stemma e Bandiera
L'Aia - Stemma
L'Aia - Bandiera
Stato
Abitanti
Prefisso tel
Posizione
Mappa dei Paesi Bassi
L'Aia
L'Aia
Sito del turismo
Sito istituzionale

L'Aia è la sede del governo dei Paesi Bassi.

Da sapere[modifica]

L'Aia: Palazzo della Pace (Vredespaleis), sede della Corte Internazionale di Giustizia

L'Aia è la sede del Governo e Parlamento Olandese ma la capitale ufficiale dei Paesi Bassi è Amsterdam.

All'Aia ha sede anche la Corte Internazionale di Giustizia che ha sede nel Vredespaleis (Palazzo della Pace).


Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

  • Centrum — Il nucleo storico dell'Aia è costituito dal Binnenhof (corte interna) e dal Buitenhof (corte esterna), un insieme di edifici che oggi accolgono la presidenza del consiglio dei ministri, il senato o camera alta (Eerste Kame) e il parlamento o camera bassa (Tweede Kamer). Il complesso fu la sede dei conti d'Olanda. Binnenhof era circondato da fossati dei quali oggi è rimasto solo il tratto orientale che sfocia nell'Hofvijver, un piccolo stagno. All'esterno del Binnenhof, sull'altra sponda dell'Hofvijver sta la Mauritshuis, un tempo residenza di Johann Maurits, conte di Nassau, oggi sede di un prestigioso museo.
  • Grote Markt
  • Scheveningen — È la zona sul lungomare, 5 km a nord del Binnenhof. È il lido dell'Aia grazie a un lungo arenile sul Mare del Nord. Era molto di moda ai tempi della Belle Époque ed ancora oggi è molto frequentato grazie al richiamo dei ristoranti attorno al molo e della spiaggia molto ben tenuta. A Scheveningen sta anche il "Kurhaus", un lussuoso albergo d'epoca con annesso un casinò che attrae gli amanti del gioco d'azzardo.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

La città de L'Aia, pur non ospitando alcun aeroporto, si trova a circa venti chilometri dall'Aeroporto di Rotterdam-L'Aia, collegata situato nel territorio municipale di Rotterdam e a meno di quaranta chilometri dall'Aeroporto di Amsterdam-Schiphol, il più importante dei Paesi Bassi:

  • 1 Aeroporto di Rotterdam - L'Aia (L'aeroporto è capolinea per la linee di autobus 50 con destinazione la stazione Meijersplein della linea E della metropolitana di Rotterdam il cui capolinea è la Den Haag Centraal Station). Transavia vola da Roma a Rotterdam.
  • 2 Aeroporto di Amsterdam - Schiphol (L'Aia è collegata all'aeroporto con treni diretti molto frequenti con le stazioni di Den Haag Centraal Station (un treno ogni 15 minuti) e Den Haag Hollands Spoor (un treno ogni 30 minuti)). Voli diretti da e per l'Italia sono effettuati da Alitalia KLM Transavia e easyJet.

In treno[modifica]

Den Haag Hollands Spoor

L'Aia ha due stazioni ferroviarie:

  • Den Haag Hollands Spoor (Station Den Haag HS) — Vi fermano i treni internazionali tra i quali quelli ad alta velocità "Thalys" da Parigi (Gare du Nord) ad Amsterdam.
  • Den Haag Centraal Station (CS) — Per destinazioni all'interno dei Paesi Bassi


Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

I trasporti pubblici sono costituiti da autobus e da tram. Alcune linee di tram compiono un percorso sotterraneo nel tratto compreso tra Grote Markt e "Spui". RandstadRail è un sistema di treni suburbani che collegano l'Aia ai centri vicini tra i quali e Delft (10 km) e Rotterdam (23 km).

Cosa vedere[modifica]

Facciata della Sala dei Cavalieri
  • 1 Sala dei Cavalieri (Ridderzaal). La Ridderzaal (Sala dei Cavalieri) è uno degli edifici più ammirati del complesso "Binnenhof". Si tratta di una sala in stile gotico di grandi dimensioni (38 X 18 metri) con vetrate raffiguranti gli stemmi delle città olandesi e delle principali famiglie nobili dei Paesi Bassi. La pesante struttura del tetto in legno con travi lunghe 18 metri, a 26 metri di altezza, dà al visitatore l'impressione di trovarsi all'interno di una stiva rovesciata di un galeone .Ogni anno, il 3° martedì di settembre (Prinsjesdag) vi si svolge la cerimonia inaugurale delle sedute parlamentari, cerimonia presenziata dallo stesso re che vi giunge in una carrozza laminata in oro.

La sua costruzione, iniziata sotto il regno di Guglielmo II d'Olanda, fu probabilmente completata nel 1290 al tempo di Fiorenzo V, quindicesimo conte d'Olanda . Durante la Repubblica Batava, l'edificio fu utilizzato come lotteria e rivendita di libri. In seguito a un incendio scoppiato a metà del XIX secolo, l'originale tetto in legno andò distrutto e fu sostituito da un altro in ghisa e vetro nel 1860. Circa 40 anni più tardi fu deciso, in vista della sua destinazione a sala delle cerimonie governative, di ripristinare l'originale tetto in legno del XII secolo sotto la direzione dell'architetto governo Daniël Knuttel. Q1894519 su Wikidata

Museo Bredius
  • 2 Museo Bredius, Lange Vijverberg 14. Museo d'arte allestito in una casa del XVIII secolo, sulla Lange Vijverberg. Le sue collezioni sono costituite da argenti, ceramiche e dipinti per lo più realizzati durante il Secolo d'oro olandese. Museo Bredius su Wikipedia Q2216754 su Wikidata


Chiesa Grande di San Giacomo - Interno
Chiesa Grande di San Giacomo
  • 3 Chiesa Grande di San Giacomo (Grote of Sint-Jacobskerk), Kortenbos. Il maggior edificio di culto protestante della città. Insieme al Binnenhof e all'Abbazia di Loosduinen è l'edificio più antico della città. Chiesa Grande (L'Aia) su Wikipedia Q456130 su Wikidata


Porta della Prigione
  • 4 Porta della Prigione (Gevangenpoort). L'antica prigione dell'Aia è oggi istituita a museo ove sono esposti strumenti di tortura che risalgono in gran parte al XVII secolo. Tra gli ospiti della prigione Cornelis de Witt, un politico e uomo d'armi che cadde vittima di un complotto ordito dal partito degli Orangisti nel 1672. Dopo essere stato torturato fu dato insieme al fratello in pasto alla folla che li linciarono. Gevangenpoort su Wikipedia Q1520230 su Wikidata


"La ragazza con l'orecchino di perla" - Olio su tela di Jan Vermeer esposto alla pinacoteca Mauritshuis dell'Aia
Mauritshuis
  • 5 Mauritshuis, Korte Vijverberg 8. Per quanto non grande, la pinacoteca Mauritshuis è tra le più interessanti dell'Aia. È ospitata nella residenza di Johan Maurits (1604 – 1679), conte di Nassau e governatore del Brasile dal 1636 al 1644. Molti oli su tela recano la firma di Rembrandt e dei suoi discepoli. Su tutti spicca un quadro di Jan Vermeer intitolato "Ragazza con l'orecchino di perla" o anche "Ragazza con turbante" per il quale posò la figlia del pittore, Maria. Mauritshuis su Wikipedia Q221092 su Wikidata


Galleria del principe Guglielmo V
  • 6 Galleria Principe Guglielmo V (Galerij Prins Willem V), Buitenhof 34. La galleria fu realizzata nel 1774 per volontà di Guglielmo V di Orange-Nassau che ne affidò i lavori a Tethart Philipp Christian Haag, pittore di corte. Costui svolse il ruolo di consulente del principe in materia di acquisto di dipinti, Nel 1795 i rivoluzionari francesi trasferirono l'intera collezione al Louvre. Dopo il congresso di Vienna molti dipinti furono restituiti ma alcuni rimasero in Francia. Galleria del principe Guglielmo V su Wikipedia Q2805178 su Wikidata
Museo storico


Gemeentemuseum Den Haag
  • 8 Museo municipale (Gemeentemuseum Den Haag), Stadhouderslaan 41. La collezione si sviluppa attorno all'opera di Piet Mondrian (la collezione più importante al mondo) che proviene principalmente dalla collezione di Salomon B. Slijper. Slijper aveva soprattutto opere del periodo figurativo di Mondriaans, prima che inizio il periodo più conosciuto della pittura neoplastisca. Tra le opere più importanti è il Victory Boogie Woogie (donata nel 1998 dalla De Nederlandsche Bank). Nella collezione del museo vi sono inoltre opere di Pablo Picasso, Theo van Doesburg, Bart van der Leck, Charley Toorop e Francis Bacon. Importante è anche la collezione di grafiche, vestiti e strumenti musicali. Gemeentemuseum Den Haag su Wikipedia Q1499958 su Wikidata


Panorama Mesdag 08.jpg
  • 9 Panorama Mesdag. Panorama Mesdag è un dipinto di panorama realizzato da Hendrik Willem Mesdag conservato in un museo costruito appositamente all'Aia, in Olanda. Rappresenta la pittura circolare più grande del mondo. Mesdag fu un pittore di rilievo della Scuola dell'Aia, ispirato al tema del mare. Nel 1879 Mesdag aveva già dipinto questo paesaggio su un cilindro in vetro, di cui è possibile ammirare una copia.

Nel 1880 una società belga gli commissionò il dipinto del Panorama; con l'assistenza della moglie e di molti studenti pittori, l'opera fu completata nel 1881. A Mesdag si attribuiscono il cielo, il mare, la spiaggia con le barche, la moglie raffigurata (Sientje Mesdag Van Houten) ed il villaggio. Théophile de Bock realizzò le dune. I personaggi sono da attribuire a George Hendrik Breitner, mentre la donna in costume con il suo bambino sono di Blommers. Tuttavia, la moda per i dipinti di panorama si esaurì rapidamente e la società belga dichiarò fallimento nel 1886. Mesdag acquistò il Panorama e coprì le perdite finanziarie di tasca propria. Il Panorama è oggi il più antico dipinto del suo genere ancora conservato nella sua originaria ubicazione. Si tratta di un dipinto cilindrico (noto come Cyclorama) alto più di 14 metri e di circa 40 metri di diametro (120 mt di circonferenza). Dalla galleria di osservazione al centro della sala e a 14 metri dal dipinto, la prospettiva cilindrica crea l'illusione che l'osservatore si trovi su una duna di sabbia sopraelevata con vista sul mare, sulle spiagge e sul villaggio di Scheveningen (l'Aia), così come apparivano nel 1881. Un piano di terreno sabbioso artificiale tutto intorno la galleria di osservazione nasconde all'osservatore la base del dipinto e rende l'illusione più efficace. Panorama Mesdag su Wikipedia Q1738414 su Wikidata

Interno del museo
Centre Massonnico Culturale Principe Federico
  • 10 Centre Massonico Culturale "Principe Federico" (Cultureel Maçonniek Centrum 'Prins Frederik'). Q2036123 su Wikidata


Madurodam 47.jpg


Scheveningen[modifica]

  • Atlantic Wall Museum, Scheveningen Coast. Nel gennaio 2009, la citta de L'Aia ha stanziato dei fondi per sviluppare il museo di Scheveningen sulla seconda guerra mondiale.
  • Museum Beelden aan Zee, Harteveltstraat 1. Ecb copyright.svg €7. Simple icon time.svg Mar-Dom 11-17. Questo museo, che ospita speso mostre temporanee, ha una grande collezioni di sculture contemporanee. I muri e il tetto dell'edificio sono in vetro per permettere ai visitatori di poter godere del panorama sul resto del museo, sulla costa e sul mare.
  • Museon, Stadhouderslaan 37, +31 70 338 13 38.
  • Muzee Scheveningen, Neptunusstraat 92, +31 70 350 0830.
  • Museumschip Mercuur A856, Dr. Lelykade - 2e binnenhaven, +31 70 354 03 15.
  • SeaLife Museum, [1]
  • Le molteplici spiagge di Scheveningen [2]

Monumenti[modifica]

AJ-Kropholler-Lourdeskerk-Scheveningen.jpg
Kurhaus
  • Kurhaus, [3].
  • Lourdes Grotto[4]
  • Sint Antonius Abt Catholic Church, [5]
  • Pier, [6]
  • Scheveningen Lighthouse


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

  • Cafe Cremers, Prinsestraat 84.
  • Ceylon, Edisonstraat 98.
  • Fly High, Rijswijkseweg 229.
  • Seventh Planet, Loosduinseweg 741.


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.