Vai al contenuto

Da Wikivoyage.

Kerala
"Kuttavalam" - Tradizionale casa-imbarcazione frequente nel Kerala
Localizzazione
Kerala - Localizzazione
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Kerala è uno stato dell'India meridionale,

Da sapere[modifica]

Celebrazione della festa indù del Theyyam a Nhandadi, vicino Peravoor nel nord del Kerala
Le cosiddette "reti cinesi" fatte asciugare al sole sul litorale di Kerala

Famoso soprattutto per i suoi stupendi litorali, il Kerala è immodestamente definito dai suoi stessi abitanti come un paradiso terrestre.

Di fatto è uno stato abbastanza prospero per gli standard Indiani ma è anche sovrappopolato con densità superiori ai 1.000 abitanti per km².

La costa del Malabar si estende per oltre 500 km sul mar Arabico , contornata da una fascia pianeggiante solcata da innumerevoli fiumi, canali, laghi. A Est le pianure sono limitate dalla catena dei monti Ghati Occidentali che corre parallela alla costa. Le pendici dei monti sono ricoperte di lussureggiante vegetazione, grazie a piogge copiose portate dai monsoni. I paesaggi sono tipicamente tropicali. Tutto questo ha concorso a fare del Kerala una destinazione ambita dagli appassionati di ecoturismo.

La cultura, le tradizioni popolari, le feste religiose, i rituali spettacolari sono un altro fattore che ha contribuito al successo turistico del Kerala.

Diverse organizzazioni internazionali, dall'UNESCO al National Geographic, hanno ripetutamente evidenziato l'enorme potenziale turistico dello Stato indiano. Il Kerala è stato nominato dalla rivista TIME tra le migliori 50 destinazioni del mondo del 2022. Nell'anno successivo, il Kerala figurava al 13° posto nella lista dei luoghi da visitare pubblicata dal New York Times.

Fino al 1980, Kerala era una destinazione non molto conosciuta ma successive campagne di marketing, piuttosto aggressive, lanciate dalla Kerala Tourism Development Corporation, l'agenzia del turismo governativa, hanno gettato le basi per la crescita del settore. Nei decenni successivi, il turismo del Kerala è stato in grado di trasformarsi in una destinazione di massa. Lo slogan "Kerala-God's Own Country", adottato per le promozioni dell'agenzia, ha fatto centro, diventato un superbrand globale.

Il Kerala è oggi una meta turistica di primo livello che richiama sia turisti nazionali che stranieri. Kerala è ben noto per le sue spiagge, per ibackwaters in Alappuzha e Kollam, per le catene montuose e le riserve faunistiche. Altre attrazioni includono le spiagge di Kovalam, Muzhappilangad, Bekal e Kappad; turismo di crociera nelle località lacustri intorno al lago Ashtamudi, nei dintorni di Kollam; stazioni collinari e resort a Munnar, Wayanad, Nelliampathi, Vagamon e Ponmudi e parchi nazionali e santuari della fauna selvatica a Wayanad, Periyar, Parambikulam, Silent Valley National Park e Eravikulam National Park.

La regione delle" backwaters " - una vasta rete di fiumi, laghi e canali interconnessi che si concentrano sul lago Vembanad, vede anche essa un intenso traffico turistico. Siti del patrimonio, come il Palazzo Padmanabhapuram, Hill Palace e Mattancherry Palace, sono anche visitati.

Per promuovere ulteriormente il turismo, è stato inaugurato nel 2007 il Grand Kerala Shopping Festival che da allora si tiene ogni anno nel periodo dicembre–gennaio.

Quando andare[modifica]

  • Il Kerala, a differenze del resto dell'India, ha 4 stagioni: l'estate, la stagione dei monsoni, la primavera e l'inverno. Da Marzo alla seconda metà di maggio il clima è estivo e molto caldo, non il periodo migliore per una visita alla regione. Dalla restante parte di maggio a Ottobre si ha la stagione dei monsoni o delle piogge. Qualche volta tra Agosto e Settembre c'è la stagione primaverile o Stagione Onam. Questo è il periodo migliore per visitare la regione: oltre al clima favorevole molti eventi sono organizzati nei paesi e nelle città. La restante parte dell'anno è inverno.
  • Anche se si visita il paese in piena estate è bene portare con sé un ombrello: acquazzoni improvvisi sono molto frequenti.

Lingue parlate[modifica]

Le lingue di stato sono il Malayalam, l'Inglese, il Tamil, il Kannada e l'Hindi.

Cultura e tradizioni[modifica]

Il Kerala è uno dei pochi posti in India che non è mai stata sotto il controllo diretto del Regno Unito. Parte del Kerala, la regione di Thiruvithankoor, era governata da re locali. Gran parte della popolazione vive ancora nel modo in cui ha vissuto per oltre 2000 anni preservando l'ampia cultura e le molte tradizioni. Nella regione è diffusa la religione indù da tempo immemorabile, il cristianesimo si diffuse grazie a S. Tommaso. In alcune zone sono diffusi anche il culto della religione ebraica e quella islamica (in particolar modo nella parte settentrionale del paese). I dialetti locali, la cucina e gli abiti tradizionali rispecchiano queste divisioni.

Una delle cose che separa il Kerala dal resto dell'India è il fatto che qui la popolazione è veramente coinvolta nella vita politica. L'organizzazione dei sindacati locali farebbe arrossire i corrispettivi inglesi e francesi. A partire dal XIX secolo si diffusero nella zona le ideologie marxiste e comuniste e il Kerala ebbe il primo capo di stato comunista eletto democraticamente. A causa dell'influenza di queste due ideologie, gran parte della popolazione è atea e in ogni caso meno religiosa del resto dell'India.

Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni — passa alla mappa interattiva
Mappa divisa per regioni
Mappa divisa per regioni
      Malabar — Famoso per il suo patrimonio, spezie, tessuti, spiagge, foreste pluviali e cibo.
      Kerala centrale — Comprende l'agglomerato urbano di Kochi, il cuore culturale del Kerala-Thrissur e l'area agricola del Kerala-Palakkad.
      Travancore centrale — I bacini del Kerala e la terra delle chiese, del lattice e dell'alfabetizzazione.
      Travancore settentrionale — Conosciuta per le sue montagne e stazioni collinari ma anche per piantagioni di spezie, tè e caffè.
      Travancore meridionale — Ospita la capitale e vari monumenti, famose spiagge, grandi templi, chiese ed eventi sportivi.

Centri urbani[modifica]

Elenco dei centri turistici procedendo da nord verso sud:

Costa del Malabar e pianure centrali

  • 12.50138974.991 Kasaragod
  • 11.86888975.3555562 Kannur Kannur su Wikipedia (Canannore) — Capoluogo del distretto omonimo, Kannur è un antico porto delle spezie dominato da un antico forte portoghese.
  • 11.24777875.7802783 Kozhikode (Calicut) — La Calicut del periodo coloniale è in prossimità della spiaggia di Kappad, ove approdò il portoghese Vasco da Gama nel suo primo viaggio verso le Indie.
  • 11.04166776.0794444 Malappuram Malappuram su Wikipedia
  • 10.5276.215 Thrissur Thrissur su Wikipedia (Trichur) — Capoluogo distrettuale Thrissur è un posto affollato e sciatto ma rinomato per via di festival religiosi che le hanno valso il titolo di capitale culturale del Kerala.
  • 9.97833376.2836116 Ernakulam — Il distretto ove è situata Kochi, maggiore città del Kerala.
  • 9.49777876.3286117 Alappuzha (Alleppey) — Denominata la Venezia dell'India, Alleppey si distende tra lagune e canali dove sono ormeggiate case imbarcazioni (kettuvallam) molte delle quali sono state adibite ad alberghi flottanti. Alloggiare in un kettuvallam costituisce un'esperienza indimenticabile del viaggio in Kerala.
  • 9.59576.4302788 Kumarakom — Località famosa per un santuario della natura che offre grandi opportunità ai cultori del bird watching.
  • 9.26472276.7872229 Pathanamthitta Pathanamthitta su Wikipedia — Conosciuta come la capitale dei pellegrinaggi del Kerala, Pathanamthitta è famosa per il complesso di templi indù di Sabarimala posto all'interno del vicino parco Periyar. Immerso in paesaggi lussureggianti, il distretto di Pathanamthitta è anche una metà degli appassionati di ecoturismo. "Terra del Signore Ayyappa" è lo slogan ufficiale con cui è promosso il turismo locale.
  • 8.88527876.58638910 Kollam Kollam su Wikipedia (Quilon) — Antico porto delle spezie, frequentato da fenici e greci, Kollam costituisce la base per escursioni in barca alle lagune salmastre del Kerala, collegate tra loro da canali che si districano tra lussureggiante vegetazione.
  • 8.487576.952511 Thiruvananthapuram (Trivandrum) — Il distretto più a meridione ove è situata la capitale del Kerala. Kovalam, Varkala sono le spiagge più rinomate dei dintorni di Trivandrum e anche le più affollate.

Ghati occidentali

  • 10.77916776.65472212 Palakkad Palakkad su Wikipedia (Palghat)
  • 10.08916777.05972213 Munnar Munnar su Wikipedia — Situata a 1.600 m s.l.m, tra vaste piantagioni di tè, Munnar è soprannominata "Kashmir dell'India meridionale" ed è una destinazione popolare per la luna di miele.

Altre destinazioni[modifica]

  • 10.166176.43891 Kalady — Luogo natale di Sri Adi Sankara.
  • 8.7331176.705462 Papanasam Beach (Varkala) — Vicino Thiruvananthapuram, con un tempio vecchio di 2.000 anni.
  • 10.59576.0363893 Guruvayoor Guruvayoor su Wikipedia — Un luogo sacro dell'Induismo.
  • 9.437577.08054 Sabarimala Śabarimala su Wikipedia — Santuario, meta di pellegrinaggi per la religione induista, situato nella catena montuosa dei Ghati occidentali.
  • 11.60576.0835 Distretto di Wayanad Distretto di Wayanad su Wikipedia — .
  • 9.577577.186 Parco nazionale di Periyar — Tra i più grandi parchi nazionali in India, il parco di Periyar ha una superficie di 925 chilometri quadrati ed è situato sulle colline del Cardamomo, una regione dei Ghati occidentali. La maggior parte dei suoi visitatori arriva al parco con la speranza di osservare elefanti allo stato brado o almeno un esemplare di tigre (più facile da avvistare sulle rive del lago artificiale nel cuore della riserva).


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Aeroporti internazionali sono a Kozhikode, Kochi e Thiruvananthapuram. Il Kerala può essere raggiunto tramite voli domestici da Mumbai, Chennai e Delhi. Talvolta può essere più economico fare scalo in una di queste tre città anziché un volo diretto dall'Italia.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • 12.366775.051 Bekal Fort


Cosa fare[modifica]

Spettacoli[modifica]

  • Kathakali. Kathakali su Wikipedia Kathakali (Q839500) su Wikidata
  • Kutiyattam. Kutiyattam su Wikipedia Kutiyattam (Q1641463) su Wikidata

Festival[modifica]

  • Swathi Sangeethotsavam. Swathi Sangeethotsavam (Q7654030) su Wikidata
  • Maha Shivaratri. Mahāśivarātri su Wikipedia Maha Shivaratri (Q848070) su Wikidata
  • Vishu. Vishu (Q2587220) su Wikidata
  • Nehru Trophy Boat Race.
  • Onam. Nehru Trophy Boat Race (Q6987913) su Wikidata

Ayurveda[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

Regione nazionaleBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.