Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Emilia-Romagna > Romagna > Pianura romagnola > Faentino

Faentino

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Faentino
Centro storico a Faenza
Stato
Regione
Capoluogo
Sito istituzionale

Faentino è una regione dell'Italia.

Da sapere[modifica]

Faenza e il Faentino sono noti soprattutto per la prestigiosa attività di produzione della ceramica che raggiunse il massimo splendore fra XV e XVI secolo, ma era già praticata a partire dal Millecento. In parecchie lingue europee il termine faiënce indica la ceramica.

Cenni geografici[modifica]

Ravennate e Appennino romagnolo lo delimitano a Nord e a sud; Imolese e Forlivese a est e a ovest. Il suo corso d'acqua principale è il Lamone.

Cenni storici[modifica]

I Manfredi ebbero la signoria del territorio e della città di Faenza, ed hanno lasciato molte tracce monumentali e urbanistiche nel territorio. Nel 1509 il ritorno nel pieno possesso della Chiesa, fino all'Unità.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Faenza — Collocata lungo la via Emilia, fa parte del lungo elenco di città romane che ebbero il compito di romanizzare la pianura padana e di assimilare all'impero romano le precedenti popolazioni. La romana Faventia si legge ancora nella centuriazione alla quale si rifanno le principali strade moderne. La città medievale si avvantaggia della sua posizione sulle direttrici Milano-Rimini e Ravenna-Toscana. Nel Trecento inizia la signoria dei Manfredi; nel 1509 la città torna stabilmente fra i domini della Chiesa.

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

  • Autostrada A14 Italia.svg l'A14 Adriatica attraversa il territorio; nei pressi la diramazione per Ravenna.
  • via Emilia - La via Emilia, parallela all'autostrada

In treno[modifica]

Faenza è importante stazione ferroviaria dove si incrociano più linee: la direttrice Nord Sud è la più importante; da Faenza partono anche linee per Firenze e Ravenna.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Cattedrale (a Faenza). È uno dei più prestigiosi edifici sacri del primo Rinascimento della Romagna; edificata fra fine Quattronce e primi Cinquecento, mostra linee tipicamente toscane. La facciata, maestosa, è incompiuta. Conserva pregevoli opere di scultura del Quattrocento fra cui le arche di San Terenzio e quella di Sant'Emiliano, e l'arca di San Savino, oltre a dipinti di Innocenzo da Imola.
  • Museo internazionale delle ceramiche, via Campidori 2 (a Faenza). Raccoglie la storia della ceramica a livello mondiale, prodotto per il quale Faenza ha raggiunto la celebrità.


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.