Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Nordafrica > Marocco > Medio Atlante > Fès

Fès

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Fès
فاس Fās
Panorama di Fès
Stato
Regione
Altitudine
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Posizione
Mappa del Marocco
Fès
Fès
Sito istituzionale

Fès (detta anche Fes o Fez) è una città della regione del Medio Atlante.

Da sapere[modifica]


Come orientarsi[modifica]

Il corso del fiume Sebou e la strada ferrata dividono la città fortificata (Medina) dalla città nuova (Ville Nouvelle) eretta in epoca coloniale.

La Medina comprende una zona antica (Fes el Bali) che costituì il nucleo originario della città e Fes el Jadid ("Fes la Nuova"), un quartiere aggiunto nel XIII secolo ove è situata la reggia e il mellah, l'antico quartiere giudeo.

L'immensa piazza del Pascià el-Baghdadi funge da cerniera tra la zona vecchia e nuova della Medina. La piazza fu oggetto di un accurato intervento di restauro nei primi anni del XXI secolo ed è famosa quanto la Jamaâ-El-Fna di Marrakech.

Bab Boujeloud

Sul suo lato orientale si apre la porta monumentale "Bab Boujeloud", varcata la quale si accede a Fes el Bali. La via più animata della zona vecchia è Tala-el-Kbira (La Grande Salita) ove, fin dalle prime ore del mattino viene allestito un mercato di frutta e verdura.

Tala Sghira (Letteralmente La "Piccola Salita") corre parallelamente alla precedente. È meno animata ma ugualmente piena di botteghe che vendono souvenir e cianfrusaglie.

Mentre la Medina è costituita da un intrico di vicoli percorribili solo a piedi e ove è facile perdere l'orientamento, la città coloniale non presenta problemi grazie ai suoi ampi boulevards. Le sue principali arterie sono i viali Hassan II e Mohammed V, entrambi contornati da alberghi e ristoranti.

Come arrivare[modifica]

Stazione dei treni

In aereo[modifica]

  • 1 Aeroporto di Fès. L'aeroporto di Fès è situato a sud del centro, a circa 15 km. Dalle dimensioni piuttosto ridotte è sottoposto a un traffico intenso e nel 2008 vi sono transitati 410,000 passeggeri. Ryanair effettua voli dall'aeroporto di Orio al Serio (Bergamo) e da quello Treviso. L'aeroporto dispone di servizi basilari quale il noleggio auto e un paio di uffici cambi aperti in genere fino alle 8 di sera. Aeroporto di Fès-Saïss su Wikipedia "Aeroporto di Fès-Saïss" su Wikidata

In treno[modifica]

  • 2 Stazione dei treni (Gare de Fès-Ville). Stazione di Fès su Wikipedia "stazione di Fès" su Wikidata


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • 1 Moschea e Università al-Qarawiyyin. L'università al-Qarawiyyin è anche una moschea. Secondo tradizione l'edificio originario fu fondato nell'anno 859. L'accesso non è consentito ai non Musulmani e ci si dovrà accontentare di un giretto esterno Università al-Qarawiyyin su Wikipedia "Università al-Qarawiyyin" su Wikidata
Cortile della Medressa Bou Inania
  • 2 Medressa Bou Inania. Realizzata nella 2^ metà del XIV secolo per volontà dell'omonimo sultano, la scuola coranica si dispone intorno un vasto cortile decorato con marmi e legno finemente lavorati secondo i dettami dello stile ispano-moresco. Madrasa Bou Inania (Fès) su Wikipedia "Madrasa Bou Inania" su Wikidata
  • 3 Zawiya di Idris II. Zawiya di Idris II su Wikipedia "Zawiya di Idris II" su Wikidata
  • 4 Museo delle Arti e Tradizioni di Fès. Ospitato nel Dar el-Batha, l'antico palazzo reale di Fès, il museo illustra la storia delle arti minori, da quelle della ceramica e del legno alle arti della tessitura e del legno. Il museo ospita anche una collezione di porte intagliate "Dar Batha" su Wikidata
  • Museo Nejjarine, Place En-Nejjarine. Dedicato all'artigianato e all'arte della lavorazione del legno, il Museo Nejjarine è ospitato in un magnifico caravanserraglio che fu oggetto di un accurato restauro nel 1998
  • 5 Mezquita de los Andaluces. La costruzione originaria della moschea risale al IX secolo ma fu ingrandita in epoche successive. Il minareto smaltato è una copia dell'altro che adorna la moschea al-Qarawiyyin "Andalusian Mosque" su Wikidata


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

Evitare di esibire oggetti di valore e, a meno di non avere un ottimo senso dell'orientamento corredato da una mappa dettagliata, non addentrarsi medina se non accompagnati da una guida affidabile.

Attenzione a bande numerose di bambini che talvolta seguono il turista per derubarlo. Anche i cani randagi possono essere un potenziale rischio.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Itinerario Fès-Marrakech — La prima località che si incontra usciti da Fès è Imouzzer du Kandar (36,5 km), località reputata per la sua freschezza e per le sorgenti di acqua minerale. D'estate vi si riversano infatti gli abitanti di Fès in cerca di refrigerio. Inoltrandosi per i monti del Medio Atlante si incontra Ifrane (64,6 km), stazione climatica di epoca coloniale a 1753 m di altitudine e quindi Azrou (147 km) e Khénifra (228 km), località vicine a boschi di cedri che ricoprono i pendii del Medio Atlante. La strada prosegue fino a Beni Mellal (286 km), città alle falde del Monte Tassemit (2247m) sul versante meridionale del Medio Atlante e sfocia quindi in pianura terminando a Marrakech dopo 481 km.
  • Taza (120 km) — Ad est di Fès, lungo la strada per Ojuda, Taza è la base per escursioni al parco nazionale di Tazekka.
  • Meknes (60 km) — Altra città imperiale che raggiunse il suo apogeo al tempo di Moulay Ismaïl (1672 - 1727), il più insigne rappresentante della dinastia degli Alawiti.



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.