Scarica il file GPX di questo articolo
Asia > Sud-est asiatico > Thailandia > Thailandia Centrale > Bangkok > Dusit

Dusit

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Dusit
(Bangkok)
La sala del trono Abhisek Dusit
Localizzazione
Dusit - Localizzazione
Stato

Dusit (ดุสิต) è un distretto della città di Bangkok, è un'area molto verde della città con architettura in stile Europeo e centro politico della Thailandia.

Da sapere[modifica]

Lo sviluppo di questa zona risale ai primi anni del secolo scorso, quando il Re Rama V costruì il Palazzo Dusit, un complesso di edifici e residenze costruiti per fuggire dal caldo e dal caos del Grande Palazzo Reale. Oggi sede del potere nazionale, vi si trovano varie istituzioni politiche, organizzazioni internazionali e palazzi reali sparsi i tutto il distretto.

Il Re Rama V fu il primo monarca thailandese a visitare l'Europa. Fu molto impressionato da quello che vide e tornò con alcune idee drastiche per trasformare Bangkok e prepararla al XX secolo. Rattanakosin era un distretto soffocante con molte vie d'acqua al contrario dell'Europa dove larghi viali dominavano le città come Parigi e Londra. Il Re decise quindi che gran parte dei canali originali di Rattanakosin sarebbero dovuti scomparire per lasciare posto a strade carrozzabili. Questo fu solo l'inizio; il Re Rama V cominciò a disegnare da zero un distretto che sarebbe diventato la "nuova città reale", con grandi viali e un che di Europeo: Dusit.

La statua del Re Rama V che domina su Dusit

Il miglior esempio di questo processo di modernizzazione è il Palazzo Dusit, un enorme complesso di residenze reali e palazzi in stili differenti, alcuni dei quali in stile europeo. La Sala del Trono Anantasamakhom in stile italiano rinascimentale domina su tutti e di fronte, al centro di un largo viale, si trova la statua equestre del Re Rama V, abbellita con ghirlande durante la Giornata Chulalongkorn, il 23 Ottobre. Il Re Rama V è ancora molto riverito dai thailandesi e si pensa che la sua strategia di modernizzazione abbia salvato il Siam dalla colonizzazione occidentale.

Oggigiorno è la sede del potere centrale del paese con la quasi totale presenza delle istituzioni governative-decisionali. Il Palazzo Dusit è l' Assemblea Nazionale, il parlamento. A sud si trova la Casa del Governo, un edificio in stile gotico veneziano utilizzato per la gran parte durante le cerimonie di stato e può essere visitato solo una volta all'anno, il 9 Gennaio, durante la Giornata del Bambini. Il Palazzo Chitralada, la residenza ufficiale di Sua Maestà il Re Bhumibol Adulyadej, si trova a est del Palazzo Reale.

Un buon giorno per fare esperienza dell'imponenza del distretto è il 2 Dicembre, quando Dusit ospita la cerimonia annuale Adunanza dei colori. Centinaia di ufficiali della Guardia Reale giurano fedeltà al Re con una parata attorno Suan Amporn vicino alla statua del Re Rama V.



Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

Mappa di Dusit

Dusit non è molto semplice da raggiungere coi mezzi pubblici. Il servizio di traghetto espresso "Chao Phraya Express Boat" copre il distretto ma dal molo c'è comunque da camminare molto per raggiungere il Palazzo Dusit. Ci sono molti autobus ma sappiamo già quanto è complicato. L'opzione più semplice è il taxi.

In nave[modifica]

Si arriva a Dusit utilizzando il servizio di traghetto espresso Chao Phraya Express Boat. Il molo Thewet è un punto d'ingresso eccellente per la zona sud ovest dal quale occorrono 20 minuti a piedi per raggiungere il palazzo Dusit.

I traghetti con la bandiera arancione connettono Thewet col molo Tha Chang (se si arriva dal Grande Palazzo Reale) e il molo Phra Arthit se si arriva da Khao San Road. Dal centro si può prendere lo skytrain per la stazione Saphan Taksin dove si cambia per il traghetto espresso. Una corsa da Sathorn (Taksin) a Silom, fino a Thewet impiega circa 40 minuti e costa 13 baht. Si può prendere ogni traghetto espresso in quanto Thewet è tra le fermate più importanti anche se la linea gialla è la più veloce.

Ci sono anche altri moli a Dusit ma sono lontani dai luoghi turistici.

In autobus[modifica]

Se si arriva dalla vecchia città l'autobus di linea 70 con aria condizionata, arriva direttamente al Palazzo Dusit. Si sale a Sanam Luang se si è attorno al Grande Palazzo Reale o si sale a Ratchadamnoen Klang Road se si è vicini a Khao San Road. Si scende giusto fuori dal Museo Nazionale dell'Elefante Reale su Uthong Nai Road. Per essere sicuri è meglio chiedere a qualcuno del posto dove scendere prima di essere troppo lontani.

Dal centro si prende lo skytrain verso il Monumento alla Vittoria, la stazione Victory Monument, da dove si può prendere l'autobus 515 che va direttamente al Palazzo Dusit passando Ratchawithi Road. Se è troppo difficile si può prendere un taxi.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

La villa Vimanmek
  • 1 Palazzo Dusit (พระราชวังดุสิต). Simple icon time.svg 09:30-16:00. Chiamato Nuova Città Reale, Parco Dusit, Giardino Dusit, o semplicemente Dusit, è un complesso di palazzi e residenze reali a sud del distretto di Dusit. Il palazzo fu commissionato dal Re Rama V, il primo monarca thailandese a visitare l'Europa. Fu molto impressionato dai parchi reali e i palazzi che visitò: spaziosi, pieni di verde, tranquilli e belli, al contrario del Grande Palazzo Reale che era pieno di edifici per le sue numerose mogli, figli e servi e che bloccavano il flusso d'aria all'interno del Grande Palazzo scaldandolo all'inverosimile. Per rimpiazzarlo il Re costruì il Palazzo Dusit.
La struttura principale è la Villa Vimanmek, e si dice che sia la residenza in teak dorato più grande del mondo e casa del Re Rama V. Il biglietto costa 100 baht e si acquista sul lato nord ovest del giardino oppure si entra gratuitamente se si ha ancora il biglietto del Grande Palazzo Reale (valido per una settimana). Con lo stesso biglietto si possono visitare tutti i musei all'interno delle mura del Palazzo tranne la Sala del Trono Anantasamakhom e il Museo Nazionale dell'Elefante Reale che costa 50 baht. Le stesse regole sull'abbigliamento del Grande Palazzo Reale valgono anche qui. Prima di entrare in ogni museo si devono inoltre lasciare le cose in un armadietto, gratuito ovunque tranne che alla Villa Vimanmek. Se si hanno pochi soldi quindi è consigliabile andare prima in un altro museo e lasciare le cose lì. L'ultima visita guidata della villa comincia alle 15:15. Alcuni dei musei più piccoli chiudono alle 15:30. Se si vuole vedere tutto si ha bisogno di una giornata intera. Quando si compra il biglietto è bene assicurarsi di prendere anche una mappa in quanto il perimetro del giardino è vasto e di difficile navigazione.

Museo del Palazzo Vimanmek[modifica]

Fanno parte del Museo del Palazzo Vimanmek le sale residenziali che possono essere visitate con lo stesso biglietto.

  • 2 Palazzo Vimanmek (พระที่นั่งวิมานเมฆ), +66 2 628 6300. Si narra che sia l'edificio in teak dorato più grande del mondo e fu la casa del Re Rama V nel XX secolo. In origine era la residenza estiva sull'isola di Ko Si Chang ma fu poi spostata a Bangkok pezzo per pezzo nel 1901. Una visita guidata è d'obbligo e svela tutto sulla vita del Re Rama V e la sua collezione di oggetti reali di fine XIX secolo disposti all'interno dell'edificio. Grazie al tentativo di modernizzare la Thailandia seguendo la linea europea, qui si possono vedere i primi bagni al chiuso thailandesi, la prima macchina da scrivere con caratteri thailandesi e alcuni dei primi quadri di ritratti della Thailandia. Palazzo_Vimanmek su Wikipedia
La Sala del Trono Abhisek Dusit
  • 3 La Sala del Trono Abhisek Dusit (Museo del Supporto). Costruita nel 1904, questa bella sala era da principio utilizzata per incontri e banchetti reali. Gli esterni sono unici in quanto sono un misto di stile vittoriano e islamico. Oggi accoglie gran parte del Museo del Supporto della Regina Sirikit, dove vengono esposti manufatti creati artigiani capaci provenienti dalla campagna. Alcuni degli oggetti esposti sono borse, ceste, vasi, gioielleria, statuette e seta, il tutto creato utilizzando tecniche tradizionali. Sua Maestà la Regina Sirikit creò questa fondazione per preservare e rivitalizzare queste tecniche tradizionali in quanto la loro richiesta diminuita significativamente con la nuova società moderna thailandese.
  • Museo fotografico di Sua Maestà il Re Bhumibol N˚ 2 (Sala residenziale di Sua Altezza Reale il Principe Bussaban Bua-Phan). Oltre ad essere Re della Thailandia (deceduto da circa un anno), Sua Maestà il Re Bhumibol Adulyadej era anche un fotografo. Alcuni dei suoi lavori sono in mostra in questo edificio che una volta era utilizzato da Sua Altezza Reale la Principessa Bussaban Bua-Phan, una sorella del Re Rama V. La collezione comprende anche foto del Re che suona ed altre che mostrano Sua Maestà la Regina Sirikit ed altri membri della famiglia reale.
  • Museo fotografico di Sua Maestà il Re Bhumibol N˚ 1 (Sala residenziale di Sua Altezza Reale la Principessa Arun-Wadi). Questo edificio di due piani venne costruito dal Re Rama V per sua sorella la Principessa Arun-Wadi. La residenza è stata poi trasformata in un museo fotografico con in mostra foto scattate dal recentemente scomparso (13 ottobre 2016) Sua Maestà il Re Bhumibol Adulyadej. Le foto qui mostrano dei progetti che il Re supportò per migliorare le condizioni delle persone che vivono nelle aree più povere del paese.
  • Museo dell'Antico orologio (Sala residenziale di Sua Altezza Reale la Principessa Puang Soi Sa-Ang). Edificio di due piani costruito in mattoni che il Re Rama V costruì per la sorella Sua Altezza Reale Puang Soi Sa-Ang. Vicino alle altre tre sale residenziali costruite per le altre sorelle. La residenza è stata poi trasformata in un museo che espone vecchi orologi e strumenti per misurare il tempo. Il piano terreno ha orologi antichi del XIX secolo provenienti dalla Gran Bretagna, Germania e gli Stati Uniti. Le stanze al piano di sopra contengono collezioni d'arte, omaggi reali e souvenir del Re Rama V.
  • Museo del tessuto e della seta (Sala residenziale di Sua Altezza Reale la Principessa Orathai Thep Kanya). Questa è la quarta residenza che il Re Rama V fece costruire per le sorelle ed è leggermente più grande delle altre tre. Fu la residenza di Sua Altezza Reale la Principessa Orathai Thep Kanya ed oggi contiene una mostra di stoffe e tessuti rari utilizzati durante il regno del Re Rama IV e V.
  • Museo del vasellame preistorico Ban Chiang (Sala residenziale Krom Luang Vorased Thasuda). Questo piccolo edificio in mattoni fu la casa della Principessa Bootri, una figlia del Re Rama III che il Re Rama V considerava sua nonna, in quanto si prese cura della crescita della Principessa Phra Thepsirin, madre del Re Rama V. Oggi si trova una mostra di vasellame preistorico proveniente dal sito archeologico Ban Chiang, nel nord Isaan, scoperto nel 1966 da Stephan Young e considerato uno dei più importanti siti preistorici dell'Asia del sud est. I manufatti in mostra sono di una civiltà esistita tra il 3600 AC e il 200 DC.
  • Sala dell'oggettistica d'alto rango N˚1 (Sala Residenziale di Suan Farang Kangsai). Residenza ufficilale di Phra Raja Jaya Dara Rasmi, figlia del Principe del Chiang Mai e una consorte del Re Rama V. L'edificio fu completato nel 1909 ed oggi ha in mostra alcuni oggetti del Re Rama V, comprese alcune pitture ad olio di circa 100 anni. Altri oggetti in esposizione sono vasi provenienti da tutto il mondo (Cina, Germania e Regno Unito) e vecchie lampade ad olio europee.
  • Museo della Fotografia delle Cerimonie Reali (Sala Residenziale di Suan Hong). Questo edificio in legno su due piani è il primo che si incontra entrando dall'ingresso nord. Fu la residenza della Regina Savang Vadhana, la nonna del Re Rama V. Oggi ospita una mostra di foto e modelli delle imbarcazioni utilizzate durante la Cerimonia delle Lance Reali. Se si vogliono vedere queste imbarcazioni si può visitare il Museo Nazionale delle Lance Reali a Thonburi.
  • Museo della Carrozza Reale (Edifici della Carozza Reale N˚ 1 e 3). Durante la modernizzazione della Thailandia seguendo la linea europea, il Re Rama V ricoprì i canali tradizionali trasformandoli in strade in modo da poter essere usate dalle carrozze. È stato registrato che nel 1925 c'erano in uso 2.698 carrozze. Questi edifici espongono 23 carrozze reali utilizzate dalla fine del XIX secolo. Il museo è stato aperto nel 1991 per il 60˚ compleanno di Sua Maestà la Regina Sirikit ed è l'unico dove si possono scattare foto.
  • Sala dell'oggettistica d'alto rango N˚ 2. Un altro edificio che ospita una grande collezione di oggettistica reale. In mostra si trova una lettiga reale con tre frontoni e un tetto adornato ed altre lettighe utilizzate dalle dame di corte.
  • Museo della Collezione di Sua Maestà il Re Bhumibol N˚ 2 (Sala Residenziale Suan Bua). La residenza ufficiale della Principessa Saisavali Bhiromya, la consorte reale del Re Chulalongkorn. In mostra si trova una collezione di statue rappresentanti il Buddha, fotografie del regno del Re Chulalongkorn e offerte che il Re ricevette durante le varie visite di stato ufficiali in altri paesi
  • Sala della Presentazione (Suan Bua Plew). Questa sala contiene uno spettacolo multimediale sulla storia del Palazzo Dusit, dando una vista generale sulle diverse sale residenziali e le loro esibizioni, così da decidere quale si vuole vedere. C'è anche una mostra di fotografie dove si vede anche il Palazzo Vimanmek illuminato di notte.
  • Vasellame dal Museo dei Relitti (Sala residenziale Tamnak Ho). Tamnak Ho è una residenza costruita nel 1903 per il matrimonio del Principe Paribatra Sukhumbandhu, il principe di Nakhon Sawan e figlio del Re Rama V. Venne costruito sul terreno del Palazzo Bang Khun Phrom ma quando la banca Bank of Thailand se ne appropriò, spostò l'edificio nel Palazzo Sukhotai nel 1985. Nel 1998 ci fu un altro spostamento, quando Sua Maestà il Re Bhumibol Adulyadej smantellò l'edificio portandolo nel Palazzo Dusit. Oggi la sala espone vasellame del periodo Sukhothai e Ayutthaya, recuperato da un relitto sommerso nel Golfo della Thailandia nel 1976, a largo della costa di Rayong e Chantaburi. Si pensa che queste imbarcazioni erano navi commerciali cinesi e vietnamite del XV e del XVIII secolo.
  • 4 Museo della Collezione di Sua Maestà il Re Bhumibol N˚ 1 (Sala residenziale Suan Si Rue Du). Residenza ufficiale di Sua Maestà la Regina Saovabha e Sua Altezza Reale Valaya Alongkorn, zia del Re Bhumibol Adulyadej. Anche la Principessa Madre ha vissuto qui durante la sua infanzia. In mostra ci sono offerte ed oggetti che il Re Bhumibol Adulyadej ha ricevuto per l'anniversario del 50˚ anno della sua ascesa al trono nel 1996.
  • 5 Museo delle Pitture ad Olio di Sua Maestà il Re Bhumibol (Sala Residenziale Suan Kularb). Residenza di Sua Altezza Reale il Principe Asdang Dejavudh, uno dei figli del Re Rama V e della Regina Saovabha. Il principe visse qui fino alla sua morte nel 1924. Oggi è un museo contenente le pitture ad olio eseguite da Sua Maestà il Re Bhumibol Adulyadej.

Ingresso con biglietto separato[modifica]

La Sala del Trono Anantasamakhom
  • 6 Sala del Trono Anantasamakhom (พระที่นั่งอนันตสมาคม) (dietro la Sala del Trono Abhisek Dusit), +66 2 628 6300, +66 2 628 5119. Ecb copyright.svg 50 baht. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:30-16:00, chiuso durante le feste nazionali. Questo edificio in stile neo-classico-rinascimentale è costruito in marmo italiano e fu commissionato dal Re Rama V nel 1906 con l'intenzione di utilizzarlo come sala delle assemblee e ricevimenti reali e fu terminato sotto il regno del Re Rama VI. All'interno della cupola si possono vedere degli affreschi che ritraggono delle attività reali in uso durante i regni dei Re Rama I fino a VI. Attualmente l'edificio è utilizzato per le cerimonie reali ed ospita manufatti e oggetti d'arte costruiti con tecniche tradizionali thailandesi.
  • 7 Museo Nazionale dell'Elefante Reale (Museo nazionale Changton), Uthong Nai Road (Vicino all'assemblea nazionale all'interno delle mura del Palazzo Dusit), +66 2 282 3336. Ecb copyright.svg 5 baht. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:30-16:00, chiuso durante le feste nazionali. Questo edificio veniva utilizzato come scuderia per l'elefante bianco reale e dal 1988 è stato trasformato in un museo dedicato a queste rare creature, considerate sacre in Thailandia perché un elefante con sei zanne comparve in sogno alla madre del Buddha dopo aver concepito il figlio. Il museo descrive la storia degli elefanti bianchi thailandesi e le caratteristiche che devono avere per essere considerati "elefanti bianchi reali".

Parchi e monumenti[modifica]

  • 8 Zoo di Dusit (สวนสัตว์ดุสิต), 71 Rama V Road (Tra i due palazzi Dusit e Chitralada), +66 2 281 2000. Ecb copyright.svg 100 baht. Simple icon time.svg Lun-Dom 08:00-18:00. Questo zoo è una buona destinazione per le famiglie con bambini. È molto verde e rigoglioso con fiori, alberi e stagni. Si può utilizzare il pattìno oppure cavalcare il trenino per un costo aggiuntivo di 60 baht. Ci sono molti parchi giochi e aree picnic oltre a dei ristoranti. Ovviamente ci sono anche animali come giraffe, zebre, cervi, ippopotami, elefanti e tigri.
  • 9 Statua equestre del Re Rama V (พระบรมรูปทรงม้า), Uthong Nai Road (All'incrocio tra Uthong Nai e Si Ayutthaya Road). Ecb copyright.svg Gratis. L'ingresso al Palazzo Dusit è un'autostrada enorme con al centro una statua del Re Rama V (Chulalongkorn) che cavalca uno stallone, completata nel 1908 e finanziata con donazioni pubbliche da parte di cittadini thailandesi grati al re per aver modernizzato il paese. Ogni 5 Dicembre, qui si tiene l'Adunata dei Colori.

Templi[modifica]

Il tempio Wat Benchamabophit
  • 10 Wat Benchamabophit (วัดเบญจมบพิตร, conosciuto anche come Tempio di Marmo), Si Ayutthaya Road (All'incrocio tra Si Ayutthaya e Rama V Road), +66 2 281 2501. Ecb copyright.svg 20 baht. Simple icon time.svg Lun-Dom 06:00-18:00. Il più nuovo dei templi famosi a Bangkok fu costruito durante il regno del Re Rama V impiegando dettagli ecclesiastici europei, come i vetri colorati e contiene una collezione di immagini del Buddha. È il miglior posto per l'offerta mattutina di cibo.
  • 11 Wat Intharawihan (วัดอินทรวิหาร), 114 Wisut Kasat Road (Da Khao San Road, si cammina 1 km verso nord lungo Samsen Road, poi si volta a destra su Samsen Soi 10 dopo l'incrocio con Wisut Kasat Road), +66 2 628 5552. Ecb copyright.svg Gratis. Simple icon time.svg Lun-Dom 08:30-20:00. Tempio famoso per il Buddha in piedi, o Grande Buddha (Luang Pho To), statua alta 32 metri ricoperta con 24.000 pezzi di mosaico dorato italiano. La crocchia dell'immagine del Buddha contiene una reliquia del Buddha proveniente dallo Sri Lanka. Da tenere presente che questo tempio è un luogo famoso per le truffe sulle gemme, quindi ignorate qualsiasi persona che si avvicini offrendo una corsa gratuita in tuk-tuk o che offra delle gemme preziose.

Musei e gallerie[modifica]

  • 12 Museo della banca Bank of Thailand (พิพิธภัณฑ์ธนาคารแห่งประเทศไทย), 273 Samsen Road (All'interno del Palazzo Bang Khun Phrom Palace nello stesso comprensorio della banca Bank of Thailand), +66 2 283 5353. Ecb copyright.svg Gratis. Simple icon time.svg Lun-Ven 09:30-12:00, 13:30-16:30. Il museo va contattato con almeno una settimana di anticipo. L'edificio del museo è nel Palazzo Bang Khum Phrom, una residenza di Sua Altezza Reale il Principe Boriphat Sukhumphan, il 33˚ figlio del Re Rama V (Chulalongkorn). Dopo il 1932, il palazzo fu utilizzato come ufficio governativo fino al 1945 quando divenne il quartier generale della banca Bank of Thailand. Il museo fu fondato nel 1982 e contiene 14 stanze su due piani. Il primo piano è specializzato sulla storia della moneta thailandese dal I secolo, mentre il secondo piano è dedicato ai 60 anni della banca Bank of Thailand.
  • 13 Galleria Numthong, Stanza 109, Bangkok Co-op Housing Building, 1129/29 Thoet Damri Road (Leggermente a nord dell'incrocio tra Thoet Damri Road e Nakhon Chaisi Road), +66 2 243 4326. Simple icon time.svg Lun-Sab 11:00-18:00. Galleria d'arte con in mostra alcuni degli artisti thailandesi più in voga. Gli interni sono molto bianchi per assicurare una migliore visione dei quadri. Alcuni artisti associati con questa galleria sono Niti Wattuya, Kamin Lertchaiprasert e Natee Utarit.
  • 14 Museo della stampa (พิพิธภัณฑ์หนังสือพิมพ์ไทย), Nakhon Ratchasima Road (Di fronte all'Università Suan Dusit Rajabhat), +66 2 669 7124. Ecb copyright.svg Gratis. Simple icon time.svg Lun-Ven 09:00-17:00.
  • 15 Galleria d'Arte Suan Dusit, Nakhon Ratchasima Road (All'interno dell'Università Suan Dusit Rajabhat), +66 2 243 9051, +66 2 243 9055.
  • 16 Museo della Cultura Floreale, 315 Samsen Rd. Soi 28, Yaek Ongkarak 13, Dusit, Bangkok 10300, Thailand, +66 2 669 3633, @ akulintakul@yahoo.com.


Cosa fare[modifica]

Si può vedere una delle due danze tradizionali thailandesi giornaliere al Palazzo Dusit. Lo spettacolo comincia alle 10:00 e alle 14:00 con ingresso gratuito.

  • 1 Club Ippico Reale Thailandese (ราชตฤณมัยสมาคม), 183 Phitsanulok Road, +66 2 280 0020, +66 2 280 0029. Ecb copyright.svg 50-100 baht. Simple icon time.svg Ogni due domeniche 12:30-18:00. Qui si svolgono corse ippiche sotto il patronato reale.


Acquisti[modifica]

Non c'è molto da comprare a Dusit, ma alcuni negozi potrebbero essere interessanti.

  • 1 Naga House, 315 Ongkharak Soi 13, Sam Sen Soi 28 (Se si arriva dal molo Thewet, si cammina verso nord lungo Sam Sen Road poi si svolta a destra su Sam Sen Soi 28, conosciuta anche come Soi Ongkarak. Dopo un po' si prende la sinistra su Ongkarak Soi 13 e si continua dritto.), +66 2 669 3416. Negozio di antiquariato situato in una bellissima casa in teak del 1920. Molto arredamento comprese ceste in argento provenienti dal nord della Thailandia, tavoli in teak cinesi e oggetti laccati birmani.
  • 2 Mercato Thewet (ตลาดเทเวศร์), Krung Kasem Road (Di fronte al molo Thewet). Simple icon time.svg Lun-Dom 08:00-18:00. Mercato di vasi per piante situato lungo il canale Phadung Krung. Molte piante tropicali in vendita oltre ai semi. Quando si acquista è consigliabile controllare con le autorità se sono esportabili in Italia, ma anche se non si compra niente è comunque una bella passeggiata.


Come divertirsi[modifica]

Non c'è vita notturna a Dusit. Se ci si accontenta di riposarsi bevendo della limonata, basta rivolgersi alle guest house.

Dove mangiare[modifica]

Dusit non è un distretto dove si trovano ristoranti di lusso anche se il fiume è una bella posizione. Le guest house servono buon cibo thailandese.

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Kaloang Seafood, 2 Si Ayutthaya Road (Nel vicolo vicino alla Biblioteca Nazionale, affacciato al fiume), +66 2 281 9228. Ecb copyright.svg 200 baht. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-22:00. Ristorante tipico fuori dai percorsi turistici con semplici sedie in plastica ed interni semplici. I piatti di pesce sono buonissimi, costano poco e si ha una bellissima vista sul fiume. La ricetta preferita dalla gente del posto è il piatto di pesce misto e si può anche provare lo Yam Pla Duk Foo che è un'insalata di pesce alla griglia oppure il Larb Goong, un'insalata di gamberi con fiori di banano.
  • 2 Krua Apsorn (ครัวอัปสร), 503-505 Sam Sen Road (Dal molo Thewet pier, si svolta a sinistra su Sam Sen Road, si passa la Biblioteca nazionale, poi il canale e si troverà sulla sinistra), +66 2 668 8788. Ecb copyright.svg 100-250 baht. Simple icon time.svg Lun-Ven 10:30-19:30; Sab 10:30-18:00. Ottimo ristorante con piatti thailandesi autentici preparati in stile tradizionale. Nonostante sembri semplice ad un primo acchito, nel 2006 ha vinto come "miglior ristorante" sul Bangkok Post ed ha servito membri della famiglia reale. Il personale si intrattiene guardando teleromanzi e i bambini corrono in giro come se fossero all'asilo, ma a parte questo il cibo è ottimo e una ricetta da provare assolutamente è la frittata di granchio.

Prezzi medi[modifica]

  • 3 In Love (conosciuto come Chon-Ngern or Silver Spoon), 2/1 Krung Kasem Road (Molo Thewet), +66 2 281 9228. Ecb copyright.svg 400 baht. Simple icon time.svg Lun-Dom 18:00-01:00. Ristorante elegante con una vista mozzafiato del ponte Rama VIII e del fiume. Come suggerito dal nome, molti thailandesi vengono qui per fare impressione sull'amata e l'atmosfera aiuta se si ha una mezza idea di seguire la tendenza. Da provare è il Plaa Krapong Neung Manao, spigola cotta al vapore con limone.


Dove alloggiare[modifica]

I larghi viali di Dusit pieni di traffico non rendono questa zona molto appetibile per dormire. Molti viaggiatori con pochi soldi dormono nella vicina Khao San Road mentre i più danarosi a Sukhumvit. Siam Square soddisfa entrambe le richieste. Se si vuole comunque stare a Dusit per provare qualcosa di differente vicino al molo Thewet ci stanno alcuni posti.

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Shanti Lodge, 37 Si Ayutthaya Soi 16 (Si cammina verso il fiume dall'incrocio tra Sam Sen e Si Ayutthaya), +66 2 281 2497. Ecb copyright.svg 400-750 baht, dormitori 200 baht a persona.Check-out: 10:00. Decorato come se fosse un'oasi tropicale e circondato da piante ed alberi è un posto tranquillo in mezzo ad una grande metropoli. La posizione è ideale, vicino al fiume e Rattanakosin. Stanze molto semplici, un centro massaggi e un ristorante con prezzi da guest house aperto dalle 07:30 alle 23:00. Buona Wi-Fi anche se non ovunque, la migliore ricezione si ha nell'area comune e nel ristorante.
  • 2 Sri Ayutthaya Guest House, 23/11 Si Ayutthaya Soi 14 (Molo Thewet), +66 2 282 5942. Ecb copyright.svg 500-700 baht. Il miglior albergo economico a Dusit. L'atmosfera è accogliente e l'edificio è una casa semplice fatta di legno. Molto tranquillo situato in un quartiere di zona con famiglie locali. Le stanze sono semplici e c'è un ristorante al piano terra che serve cibo thailandese, occidentale e vegetariano.
  • 3 Suan Dusit Place Hotel, 295 Nakhon Ratchasima Road (All'interno del complesso dell'Università Suan Dusit Rajabhat University, all'incrocio tra Nakhon Ratchasima e Ratchawithi), +66 2 241 7571. Ecb copyright.svg 900 baht. Albergo molto semplice ma pulito e probabilmente il più vicino al Palazzo Vimanmek. Destinato principalmente alla gente del posto, insegnanti, studenti e frequentatori di convegni che vogliono stare all'interno dell'università. Per questo motivo parlano poco inglese anche se ci provano. Il ristorante serve cibo thailandese ed è economico.
  • 4 Tavee Guesthouse, 83 Si Ayutthaya Soi 14 (Si cammina verso il fiume dall'incrocio tra Sam Sen e Si Ayutthaya), +66 2 280 1447. Ecb copyright.svg 300-450 baht. Albergo economico, pulito ed ordinato. Area comune molto carina con arredamento in legno e un ristorante aperto 24 ore.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

Internet[modifica]

  • 2 Biblioteca Nazionale (หอสมุดแห่งชาติ), Sam Sen Road, +66 2 281 5212. Ecb copyright.svg gratis. Simple icon time.svg Lun-Ven 09:00-19:30; Sab-Dom 09:00-17:00. L'accesso ad internet per i visitatori è limitato ad un'ora e si deve riempire un modulo, presentare il passaporto e lasciare un deposito. Non si possono utilizzare giochi, chat e chiavette USB.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita al distretto. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).