Scarica il file GPX di questo articolo

Asia > Asia centrale > Kazakistan > Deserto kazako

Deserto kazako

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Deserto kazako
Dune di sabbia
Localizzazione
Deserto kazako - Localizzazione
Stato

Il Deserto kazako è una regione del Kazakistan.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il deserto del Kazakistan è la regione più meridionale del Kazakistan, che attraversa i vasti deserti di Qyzylqum e Aral Karakum. Comprende le province di Kyzylorda, Sud Kazakistan e Zhambyl. Questa zona ospita i più importanti monumenti storici del paese, così come l'affascinante disastro ecologico del Mare d'Aral. Troverete anche qui i principali valichi di frontiera nella vicina Bişkek, del Kirghizistan e di Tashkent, in Uzbekistan.

Territori e mete turistiche[modifica]

Déserts kazakhs
      Oblys di Qyzylorda — Ad est dell'Oblys del Kazakistan meridionale. Capoluogo: Qyzylorda.
      Oblys del Kazakistan Meridionale — Incuneato tra Kirghizistan e Uzbekistan il Kazakistan meridionale ha per capoluogo: Shymkent ma la città di maggior interesse turistico è Turkistan, ove si trova il mausoleo di Khoja Ahmed Yasawi, inserito nel 2003 nella lista dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità.
      Oblys di Žambyl — Ad est di Almaty. Capoluogo: Taraz.

Centri urbani[modifica]

  • 1 Aralsk (Aral) — Una città noiosa, con un'economia di pesca che dipendeva da un mare in via di estinzione.
  • 2 Kentau — Una città mineraria di medie dimensioni, ex meta degli esuli sovietici.
  • 3 Kyzylorda — Un'importante tappa sulla Via della Seta, con tanto da vedere e da fare.
  • 4 Sayram — Una città di 3000 anni, con la più antica moschea del Kazakistan e una fortissima sensazione di cultura centroasiatica - c'è molto da vedere.
  • 5 Shieli — una piccola città situata tra Shymkent e Kyzylorda, questa città è molto popolare per i suoi frutti e verdure come enormi cocomeri e meloni. Inoltre, il marjan kurus (riso al diamante), il riso più pregiato, viene coltivato a Shieli. Gli abitanti della regione sono considerati ospitali.
  • 6 Shu — Una città relativamente piccola e centro amministrativo della provincia di Zhambyl.
  • 7 Taraz — Una città di 2000 anni, ricca di scoperte archeologiche ma soprattutto di antichi mausolei.
  • 8 Turkistan (Түркістан) — unesco Un'antica città, al confine tra la cultura persiana nel sud e la cultura nomade turca nel nord, oggi prevalentemente uzbeka e sede di numerosi importanti monumenti culturali e storici.
  • 9 Şımkent (Шымкент) — La terza città del Kazakistan per la sua popolazione, un vecchio mercato situato vicino a Tashkent e alcune belle montagne; ora in piena espansione con l'esplorazione petrolifera.

Altre destinazioni[modifica]

  • Aksu-Zhabagly — La più antica riserva naturale dell'Asia centrale.
  • Baikonur — Sito del cosmodromo. L'accesso alla città necessita di un visto, la località è in prestito alla Russia.
  • Mare d'Aral — Il letto antico del Mare d'Aral. Tutto ciò che rimane è il "Piccolo Mare d'Aral" a nord, il "Grande Aral" a ovest, il piccolo lago Barsakelmes tra i due e l'Aral orientale (Восточно-Аральское озеро). Il resto è inesorabilmente rosicchiato dal deserto di Aralkum o Akkoum (deserto bianco), la più grande evidenza di un disastro ecologico.
  • Riserva naturale di Barsa-Kelmes — Una riserva naturale su un'isola nel Mare d'Aral.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • 1 Aeroporto di Şımkent (kazako: Халықаралық Шымкент Әуежайы, russo: Международный Аэропорт Шымкент, IATA: CIT) (10 km a nord-ovest dalla città). Air Astana e SCAT collegano con 2 o 3 voli giornalieri Almaty e 1 o 2 voli per Nur-Sultan, c'è un volo anche per Aktau. Ci voli anche verso Cina, Russia, Turchia e paesi arabi. Aeroporto di Şımkent su Wikipedia aeroporto di Šymkent (Q27315) su Wikidata

In auto[modifica]

L'autostrada E 38 o M 32 tra Shymkent e Turkistan

L'autostrada A2-KZ.svg collega Almaty a Taraz passando per Shymkent e scendendo fino al valico di confine con l'Uzbekistan per raggiungere Taškent. L'ottima M32-KZ.svg collega Shymkent passando per Turkistan e proseguendo per le località orientali.

Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

Le strade sono generalmente di buona qualità, ma quelle secondarie possono essere incredibilmente malandate; meglio parcheggiare in lontano se non si dispone di una trazione integrale.

In autobus[modifica]

C'è una buona rete di autobus sia tra le città che all'interno di esse. Aspettatevi di pagare 40-70 tenge come tariffa all'interno di una città, circa 100-150 tenge da una città a qualsiasi villaggio circostante, e circa 400-500 tenge all'ora su autobus interurbani e marshrutka.

Cosa vedere[modifica]

Una delle rovine in pietra rossa
  • unesco 1 Akyrtas (Kazako: Ақыртас, Russo: Акыртас) (A 45 km a est di Taraz, in taxi dovrebbe costare intorno ai 4000-5000 andata e ritorno (luglio 2017)). Questo sito archeologico in mezzo al deserto presenta le rovine di circa 100 stanze. Probabilmente fu costruito tra l'VIII e l'XI secolo da un sovrano turco o arabo o addirittura si pensa fosse un monastero buddista o nestoriano. Ad oggi il consenso generale è che siano le rovine di un palazzo arabo costruito durante l'VIII secolo d.C. Le grandi arenarie rosse sono ciò che rimane, così come i tubi sotterranei sono la prova di un impianto idraulico. Vicino alle rovine del palazzo ci sono anche le rovine di un piccolo caravanserraglio dell'ottavo secolo. A sud-ovest del palazzo, ad una distanza di 1 km, si trovano rovine di una fortezza con quattro torri e il castello del sovrano (risalente all'VIII-X secolo). Se venite qui in taxi, non lasciate che l'autista vi metta fretta perdendo le altre rovine. Il sito fa parte delle località della Via della seta corridoio di Tien Shan. Akyrtas (Q4060347) su Wikidata
  • 2 Santuario di Merke (ci sono delle marshrutka che vanno nella città di Merke dalla stazione marshrutka di Taraz.). Questo antico santuario risalente al VI-XIV secolo è un luogo in cui sono presenti dei tumuli rituali di sculture in pietra antropomorfe. Le immagini predominanti sono femminili, segno dell'importanza sociale della donna in queste antiche comunità. Il sito è stato iscritto nel 1988 nella Tentative List dell'UNESCO. Il sito è difficilmente raggiungibile, non vi sono strade, salvo tour operator che organizzano una visita con la jeep. Santuario di Merke su Wikipedia Santuario di Merke (Q6819616) su Wikidata
Sauran
  • 3 Sauran (Сауран ескі қаласы) (a circa 70 km a nord-ovest di Turkestan e 13 km dall'omonima cittadina. Ci sono delle Marshrutka che partono dall'Avtovokzal principale, vicino a Merey. Attenzione perché potreste aver problemi per tornare in città nel tardo pomeriggio, rischiando di dover fare autostop o cercare un taxi. Un taxi che attenda e riporti a Turkestan dovrebbe costare dai 4.000 ai 5.000 tenge (luglio 2017).), +7 705 486 4415. Queste sono forse le più belle rovine di un'antica città in Kazakistan lungo la via della seta e a poca distanza dal fiume Syr-Darya (l'Oxus). Le mura della città sono ancora alte e in alcuni punti è ancora possibile camminarci sopra. La prima menzione di Sauran risale al X secolo, divenne anche la capitale dell'Orda bianca mongola e, successivamente, una fortezza militare sotto Tamerlano. Nel XVI secolo venivano descritti due alti minareti e un sistema di acquedotti.
Da visitare come escursione di un giorno, per non confonderla con la città vicina è sempre meglio specificare dicendo Krepost Sauran (fortezza Sauran). Sauran su Wikipedia Sauran (Q4409147) su Wikidata
Otrar
  • 4 Otrar (a 70 km a sud della città. Ci sono delle Marshrutka che partono dall'Avtovokzal principale, vicino a Merey (chiedete del villaggio Talapty, poiché è più vicino alle rovine principali). Attenzione perché potreste aver problemi per tornare in città nel tardo pomeriggio, rischiando di dover fare autostop o cercare un taxi.). Anche questo sito archeologico è una città fortificata di cui la parte più antica risale al I secolo d.C. e la più moderna al XVI secolo. La particolarità del sito e l'interesse storico lo hanno fatto inserire nella Tentative List dell'Unesco. Otrar su Wikipedia Otrar (Q956911) su Wikidata
Mausoleo Arystan Bab
  • 5 Mausoleo Arystan Bab (Арыстан баб кесенесі) (A pochi chilometri dal sito archeologico di Otrar), +7 747 532 6765. Questo mausoleo del XIV secolo fu eretto in onore di Arystan Bab che secondo la leggenda visse 400 anni. Questi era un mistico che incontrò Khodja Akhmed Yassaui (a cui è dedicato il famoso mausoleo di Turkistan) presso la città di Sayram. Qui è ambientata la leggenda secondo cui il mistico incontrò un giovane Khodja Akhmed Yassaui e gli lasciò degli insegnamenti sufi. Attorno a questo incontro è fiorita una viva leggenda. Allo stesso modo vi è la leggenda della costruzione di questo mausoleo, eretto da Tamerlano perché in sogno gli fu detto che le difficoltà costruttive trovare nell'erigere il mausoleo Khodja Akhmed Yassaui si sarebbero risolte solo dopo aver eretto un mausoleo in onore di Arystan Bab. Il mausoleo è un luogo di pellegrinaggio tanto quanto il mausoleo di Turkistan. Mausoleo Arystan Bab su Wikipedia Mausoleo Arystan Bab (Q4273752) su Wikidata


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.