Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia centrale > Abruzzo > Appennino abruzzese > Marsica > Civita d'Antino

Civita d'Antino

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Civita d'Antino
Piazzale e fontana del lavatoio a Civita d'Antino
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Civita d'Antino
Civita d'Antino
Sito del turismo
Sito istituzionale

Civita d'Antino è una città della Marsica, subregione dell'Abruzzo.

Da sapere[modifica]

Uno dei più caratteristici borghi dell'Abruzzo è situato sulla sponda sinistra della Valle Roveto. Nell'XI secolo, nel 1026, qui è nato San Lidano D'Antena, pioniere della bonifica delle paludi Pontine, in provincia di Latina. Dal 1877 al 1915, anno del devastante terremoto della Marsica, noti pittori danesi, tra cui Kristian Zahrtmann, Peder Severin Krøyer e Peter Christian Skovgaard, stanziarono in paese producendo preziosi quadri raffiguranti i paesaggi e i costumi tipici abruzzesi. Fa parte del club dei Borghi Autentici d'Italia.

Cenni geografici[modifica]

Posta nella sponda sinistra della valle Roveto, attraversata dal fiume Liri, Civita conserva molto del suo passato ad iniziare dai resti delle mura di cinta dell'abitato. Civita d'Antino è stata un'importante città all'epoca dei Marsi, antico popolo italico, nota con il nome di Antinum.

Quando andare[modifica]

L'estate è il periodo migliore per visitare Civita d'Antino, il museo e gli itinerari naturalistici. La manifestazione estiva "Inquadrando paesaggi" ripropone la verve artistica che portarono i pittori danesi alla fine del XIX secolo, ospitando numerosi pittori ed artisti e richiamando centinaia di visitatori.

Cenni storici[modifica]

Chiesa di San Lidano a Pero dei Santi

Civita d'Antino è stata in epoca antica un importante municipio romano. Era nota con il nome latino di Antinum. Gli scavi e gli studi di ricerca di carattere archeologico e geologico hanno riportato alla luce, finora in piccola parte, reperti archeologici ed antiche iscrizioni relative all'antica e gloriosa storia della città marsa di Antinum. In epoca contemporanea, nel XX secolo, il fenomeno dell'immigrazione ha interessato anche questo centro, mentre l'antico borgo rimase gravemente danneggiato a seguito del terremoto della Marsica del 1915. Il paese ha saputo risollevarsi grazie all'operosità dei suoi abitanti. Recuperato il borgo antico e grazie alla natura incontaminata che la circonda, Civita d'Antino, rappresenta una delle mete abruzzesi preferite dagli amanti della montagna e della natura.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

Casa di Kristian Zahrtmann a Porta Flora

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

Civita d'Antino è collegata con Avezzano e la diramazione dell'autostrada A25 Roma-Pescara, da cui dista circa 27 chilometri, e Sora attraverso la Strada Statale 690 nota come "Superstrada del Liri". Altra importante arteria stradale è la Strada Statale 82 della Valle del Liri che attraversa il territorio delle frazioni di Civita Scalo e Pero dei Santi.

In treno[modifica]

La Ferrovia Avezzano-Roccasecca che, collega la Marsica con Sora e Cassino, serve il paese attraverso la stazione di Civita d'Antino-Morino, situata in località Civita d'Antino Scalo.

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg Linee di pullman gestite dalle autolinee TUA (Società unica abruzzese di trasporto - ex Arpa) [1]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Veduta di piazzale Santa Maria
Kristian Zahrtmann: "Young women transporting lime"
  • 1 Museo archeologico Antinum, Piazzale Santa Maria (nei pressi del centro storico), +39 0863 978122, fax: +39 0863 978564, @ info@comune.civitadantino.aq.it. Inaugurato nel 2015 nei locali della vecchia chiesa di Santa Maria Maddalena, il museo espone numerosi reperti archeologici di varia natura tornati alla luce nel corso degli anni, in diversi comuni e località della Valle Roveto, a seguito di attività di scavo promossa e portata avanti dalla Soprintendenza per i beni archeologici della Regione Abruzzo. Lo spazio espositivo ospita diversi cippi epigrafi, monete, vasellame e materiali votivi, tornati alla luce dal sito di un santuario che sorgeva nei pressi della vecchia chiesa.
  • 2 Museo della civiltà contadina e pastorale (centro storico), +39 0863 978122, fax: +39 0863 978564, @ info@comune.civitadantino.aq.it. Situato nel borgo antico di Civita d'Antino espone gli attrezzi da lavoro e gli oggetti utilizzati dai contadini e dai pastori della Valle Roveto.
  • 3 Eremo della Madonna della Ritornata, Monte Serra Lunga (quota 1200 metri s.l.m.), +39 0863 978564. Detto anche "eremo di Santa Maria del Monte", per il quale fu eseguita la Madonna della Ritornata, un'interessante pittura risalente al 1421.


Eventi e feste[modifica]

  • 1 Inquadrando paesaggi, Piazzale Santa Maria (nei pressi del centro storico), +39 0863 978122, fax: +39 0863 978564, @ info@comune.civitadantino.aq.it. Simple icon time.svg Tra agosto e settembre. Manifestazione culturale nata per valorizzare il borgo antico e i luoghi dipinti dal maestro danese Kristian Zahrtmann e dai pittori scandinavi tra il 1877 ed il 1915.
  • 2 Corsa della botte, Centro storico, @ info@prolococivitadantino.it. Simple icon time.svg Tra ottobre e novembre. Tradizionale manifestazione a squadre che ripercorre l'antica attività dei cantinieri che trasportavano le proprie botti facendole rotolare lungo le strade del centro storico del borgo.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

  • 3 Farmacia Santini, Via Nazionale, 57, +39 0863 978449.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 4 Poste italiane, via Vittorio Veneto 4, +39 0863 978131.


Nei dintorni[modifica]



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.