Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Asmara
Veduta dal campanile della cattedrale cattolica
Stemma e Bandiera
Asmara - Stemma
Asmara - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Eritrea
Reddot.svg
Asmara
Sito istituzionale

Asmara è la capitale dell'Eritrea.

Da sapere[modifica]

L'Asmara costituisce un interessante mix di architettura e cultura italiana e africana. È di gran lunga il centro più grande e importante dell'Eritrea e anche il luogo dove transita la maggior parte dei turisti diretti altrove nel paese.

Cenni geografici[modifica]

L'Asmara è situata sull'altopiano eritreo, un'estensione di quello etiope, a un'altitudine di 2.325 metri sul livello del mare. L'altopiano eritreo separa le pianure occidentali dalle pianure costiere orientali.

Le terre che circondano l'Asmara sono molto fertili, soprattutto quelle della regione meridionale (Debub).

A ovest dell'altopiano si estende la regione di Gash-Barka, un vasto terreno collinare semi-arido che prosegue fino al confine con il Sudan.

Durante la stagione asciutta l'Asmara è dominata da paesaggi rossicci simili a quelli del pianeta Marte. Solo nel trimestre piovoso agosto-ottobre questi terreni marziani si ricoprono di un manto erboso e verdeggiante.

La vegetazione è costituita in gran parte da arbusti, eucalipti, aloe, cactus e dai colori esplosivi delle bougainville e delle jacaranda.

Quando andare[modifica]

La stagione asciutta va da dicembre ad aprile mentre quella umida decorre da maggio a settembre e comporta torrenti di pioggia.

Indipendentemente da quando si va, la temperatura media ad Asmara raramente supera i 30° C. La città è rinomata per il suo clima incantevole. C'è pochissima umidità nell'aria. Solo bisogna tenere presente le escursioni diurne che sono notevoli.

Soprattutto tra dicembre e febbraio può fare molto freddo di notte e al mattino presto per cui bisogna mettere in valigia capi di abbigliamento adeguato. Le piogge durano solo poche ore e poi torna a splendere il sole. Non sono tuttavia assenti temporali violenti che occasionalmente comportano inondazioni improvvise.

Cenni storici[modifica]

Sorta nel XII secolo da un'unione di villaggi che cercavano di proteggersi dal brigantaggio, Asmara è cresciuta fino a diventare una vivace città di oltre mezzo milione di persone. nel corso della sua storia, la città ha subito il dominio di vari imperi e paesi, tra cui l'Italia dalla fine del XIX secolo, il Regno Unito nel secondo dopoguerra e l'Etiopia dal 1950. Dopo un lunga e sanguinosa guerra con l'Etiopia, Asmara fu finalmente liberata nel 1991 e divenne per la prima volta capitale di un paese indipendente.

Oggi è difficile aggirarsi per le strade del centro senza imbattersi in un palazzo italiano. All'inizio degli anni '30 del XIX secolo, Mussolini fu prodigo di finanziamenti miranti a rendere l'Asmara una città degna di un nuovo impero romano che si estendeva in terra d'Africa. Gli architetti non avevano limiti alla propria fantasia e praticamente l'intero centro della città fu ricostruito. Furono innalzate cattedrali in stile neoromanico ed eclettico e anche numerosi edifici nello stile dei movimenti d'avanguardia in voga all'epoca, quali il cubismo e il futurismo.

Nel 2017 la città è stata inscritta nella lista UNESCO dei patrimoni mondiali dell'umanità proprio per queste sue architetture d'avanguardia realizzate durante l'occupazione italiana.

Come orientarsi[modifica]

L'Asmara è stata costruita secondo un progetto urbanistico ordinato per cui orientarsi non è un problema.

L'arteria principale del centro è viale Harnet (Indipendenza), con andamento est-ovest. È un bel viale con filari di palme, lungo circa 1 miglio (1 km e 1/2) che ha inizio dalla piazza Bahti Meskerem e termina di fronte all'ex Palazzo del Governatore.

Sul viale Harnet si affacciano un sacco di locali, bar, negozi e vecchi cinema. All'estremità orientale del viale dove si trova lo stadio "mezzo" (lo saprai quando vedrai mezza tribuna) e all'estremo opposto il palazzo del governo.

Il mercato colorato e vivace di Asmara si trova a nord del centro, vicino alla cattedrale cattolica. è un ottimo posto dove acquistare souvenir e imparare a contrattare.

Dal bar dell'ultimo piano dell'albergo Nyala, si ha una splendida vista sulla città mentre si gusta una bella birra ben ghiacciata. La birra è eccezionalmente buona ad Asmara, giustamente chiamata "birra asmara". Dietro l'hotel, nella più tranquilla via Maryam Gmbi, c'è il 'museo nazionale' , il miglior museo di tutta l'Eritrea, con collezioni che abbracciano sei millenni di storia. (il museo è chiuso il mercoledì e aperto dalle 08:00 alle 11:00 e dalle 15:00 alle 17:00).

Da tenere presente anche il viale Sematat che conduce al quartiere di Tiravolo, pieno di alberghi e locali rinomati.

La stazione ferroviaria si trova a circa 1,5 km a est del centro mentre l'aeroporto è a sud ovest del centro, a una distanza di 6 km.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Aeroporto internazionale

In treno[modifica]

  • 2 Stazione di Asmara. Costituisce il capolinea della linea per Massaua, costruita ai tempi del colonialismo italiano, unica rimasta in esercizio della rete delle ferrovie eritree. Il servizio dei treni non è però regolare. Stazione di Asmara su Wikipedia stazione di Asmara (Q3968917) su Wikidata


Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

I trasporti pubblici sono costituiti da autobus mercedes benz di colore rosso. Recano un cartello sul davanti con indicazione del capolinea, scritto spesso in caratteri latini. Le fermate sono facilmente identificabili grazie anche a un'evidente pensilina con panchina. Il servizio termina molto presto, intorno alle 19:00. Le frequenze sono di 15-30 minuti durante il giorno (ogni giorno). Le strade si intasano parecchio negli orari di punta (mattina, mezzogiorno e dopo le 4 del pomeriggio. Si sale dalla porta posteriore dove si acquista il biglietto. Non è necessario avere l'importo esatto, ma si dovrebbe evitare di pagare con banconote di grosso taglio.

La linea numero 1 va dall'aeroporto, all'ex zoo di biet ghiorghis, 2 km a est del centro sulla scarpata orientale (la strada a tornanti per la costa del Mar Rosso inizia dopo biet ghirogis). Gli autobus di questa linea passano anche per le vie principali del centro (viali dell'indipendenza e dei martiri). tutte le linee di autobus che iniziano con 2 (es.21, 22), collegano il mercato centrale con i villaggi circostanti ma non sono frequenti. Alcuni villaggi come embaderho e tselot meritano una visita per i loro paesaggi e lo stile di vita tradizionale.

Per i propri spostamenti ci si può servire anche di 'minibus bianchi' che percorrono le vie principali cittdune, ma senza fermate o segnaletica fisse. Di solito effettuano le stesse fermate degli autobus, ma in pratica bisogna far loro cenno di fermarsi appena vengono avvistati, proprio come si fa con i taxi. Prima di salire a bordo, bisogna chiedere dove siano diretti ma in genere è l'aiutante del conducente, quello che fa i biglietti che declama la direzione ad alta voce. Per scendere basta dire stop, un comando universalmente riconosciuto. Il servizio è molto economico: una corsa costa 2 nkf.

In taxi[modifica]

I 'taxi gialli' circolano anche su percorsi fissi come i minivan bianchi ma applicano una tariffa più alta (5 nkf). Sono taxi condivisi per cui il più delle volte si viaggia in compagnia di altri tre passeggeri.

I taxi detti convenzionati sono come quelli cui siamo abituati in Italia e cioè a disposizione di un solo passeggero o di persone che si conoscono fra loro. Il prezzo della corsa dipende dal chilometraggio e da altri fattori ma dovrà comunque essere pattuito in anticipo con il conducente. Di solito questo tipo di taxi aspettano i clienti fuori dall'aeroporto o dai grandi alberghi (Asmara Palace Hotel, Nyala, Ambassador, ecc.) ma sono reperibili anche in parcheggi dislocati in punti salienti del centro, come quello sul fianco della cattedrale.

In auto[modifica]

Noleggiare un'auto è incredibilmente costoso e i prezzi del carburante sono più alti che in Europa.

Anche noleggiare un taxi per un paio di giorni o per il fine settimana è costoso ma sempre del noleggio di una vettura.

L'alternativa a questi prezzi alti sta nel rivolgersi a un'agenzia di viaggio presente in aeroporto.

Cosa vedere[modifica]

Architetture religiose[modifica]

  • 1 Chiesa della Beata Vergine del Rosario. Chiesa della Beata Vergine del Rosario (Asmara) su Wikipedia chiesa della Beata Vergine del Rosario (Q2061047) su Wikidata
  • 2 Cattedrale ortodossa di Santa Maria. Cattedrale ortodossa di Santa Maria (Asmara) su Wikipedia cattedrale ortodossa di Santa Maria (Q1972822) su Wikidata
  • 3 Cattedrale Kidane Mehret. Cattedrale Kidane Mehret su Wikipedia cattedrale Kidane Mehret (Q28800021) su Wikidata
  • 4 Moschea Grande. Grande moschea di Asmara su Wikipedia Grande Moschea di Asmara (q11957212) su Wikidata
  • 5 Sinagoga. Sinagoga di Asmara su Wikipedia Sinagoga di Asmara (Q256573) su Wikidata

Architetture civili[modifica]

  • 6 Cinema Impero. Cinema Impero su Wikipedia Cinema Impero (Q954653) su Wikidata
  • 7 Fiat Tagliero.

-* 8 Palazzo del Governatore. Palazzo del Governatore (Asmara) su Wikipedia Palazzo del Governatore (Q1758861) su Wikidata

  • 9 Palazzo presidenziale. Palazzo presidenziale (Asmara) su Wikipedia Palazzo del Presidente (Q16252027) su Wikidata

Musei[modifica]

  • 10 Museo Nazionale dell'Eritrea. Museo nazionale dell'Eritrea su Wikipedia Museo nazionale dell'Eritrea (q1968666) su Wikidata


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

  • 1 Mercato Medebar, Qelhamet. Mercato dell'usato dove tutto viene trasformato e riciclato e dove è possibile trovare di tutto. Il rumore proveniente dalle botteghe è assordante.


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

  • 1 Teatro di Asmara. Teatro di Asmara su Wikipedia Teatro di Asmara (Q1652119) su Wikidata

Locali notturni[modifica]

  • Bar alfa romeo, close to alfa romeo.
  • peacock bar, close to alfa romeo.
  • mocambo, downtown (look for the basement).
  • warsai. out of the way and a little seedy.
  • the green pub, at asmara palace hotel. discos on wednesday, friday and saturday nights.
  • benifer, expo grounds.
  • shamrock. popular with un staff.
  • zara bar, near the blue bird restaurant. popular haunt with expats.



Dove mangiare[modifica]

Enjera con contorni vari

Per piatti tradizionali eritrei (injera), avete molte possibilità di scelta, ad esempio il ristorante hamassien in via Seraye.

Locali più economici rispetto ai ristoranti, sono gli "snack bar" e i "fast food" che non propongono solo hamburger ma anche cibo eritreo come "fuul", "silsi", "salata", "fata" e altri. Consistono in panini infarciti di salse gustose. Assaggiatene diversi per capire quale sia il vostro preferito.

Se avete voglia di pietanze orientali (cinesi o indiane) andate nel palazzo a sinistra dell'hotel Sunshine e salite in ascensore al 5° piano. C'è un locale chiamato Grassroots cafe. Il bar Bereket è indicato per piatti come kitcha fitfit e shai.

Se volete frutti di mare c'è il ristorante Paradiso a mai-temenai (purtroppo il pesce fa schifo ad asmara).

Se amate le belle viste dovreste andare da Cherhi ad Abashawel dove potrete sorseggiare un drink ammirando un panorama a 360º sulla città.

Se avete voglia di gelato e non volete che vi provochi mal di pancia, andate alla 1 Gelateria da Fortuna, gestita da un italiano. Il gelato qui non è sicuramente economico ma ha un buon sapore proprio come in Italia. È un centinaio di metri a sud-est di mai jah jah. Non è consigliato andare in nessuna delle altre gelaterie presenti all'Asmara.

Se avete voglia di pasticcini, caffè e tè, entrate in uno dei tanti locali che si affacciano sui centralissimi viali Harnet o Sematat. Vicino a Edaga Ekli c'è un posto chiamato farmacia hamassien.

Prezzi medi[modifica]

  • 2 Albergo Italia, Viale Nakfa, 13 (Angolo viale Shegali). Per autentico cibo italiano.
  • 3 Casa degli italiani, 175-15, +972 54-886-1909.
  • 4 Alba bistro, 176-3 (Davanti l'ufficio postale). Simple icon time.svg Lun-Dom 08:00-22:00.
  • 5 Ristorante bar Castello, Alfaromayo (A fianco dell'hotel Nyala).
  • Mask restaurant. hamburgers using quality organic beef or lamb.
  • 6 The spaghetti and pizza house, 175-15 St (Viale Harnet). Una vasta scelta di pizza e piatti di pasta. La specialità della casa è però il dentice al peperoncino.
  • rooftop garden (for asian food.).


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • Pensione Freedom, sul retro dell'ufficio postale.
  • 1 Hotel Selam. A pochi isolati dal palazzo presidenziale e dal museo nazionale, il Selam è un albergo economico ma dotato di un bel giardino. La colazione è abbondante e inclusa nel prezzo.

Prezzi medi[modifica]

  • 2 Albergo Crystal, Via Bihat (Dietro il cinema Roma), +291 1 120944. Albergo a 3 stelle con comodità basilari. Dispone di bar / ristorante. Collegamento alla rete tramite wi incluso nel prezzo.
  • 3 Asmara central hotel, Via Mata. Albergo rinomato a prezzi convenienti. I suoi clienti sono in maggior parte uomini d'affari di passaggio all'Asmara.
  • 4 Albergo Embasoira.

-* 5 Albergo Hamasien, via Beleza (A fianco dell'albergo Embasoira). Albergo in una villetta a forma di cottage svizzero.

  • 6 Hotel Sunshine, Via Bidho, 76 (A fianco del ristorante "Roof Garden").
  • 7 Hotel Nyala, Viale dei Martiri. Albergo nell'edificio più alto della città.
  • Il Buon Respiro è un bed and breakfast molto accogliente in una villa italiana decorata con un bel patio nel centro della città a pochi isolati dal cinema odeon.

Prezzi elevati[modifica]

  • 8 Albergo Italia, Viale Nakfa, 13 (Vicino l'ufficio postale), +291 1 120740. boutique hotel situated in an turn-of-the-century building.
  • 9 Asmara palace hotel (ex Intercontinental hotel), 04 Deb. Mie (A metà percorso tra il centro e l'aeroporto), +291 1 153700. Strano albergo dalle forme di un'astronave ma con discrete comodità. I prezzi sono alti ed è posizionato lontano dal centro.


Sicurezza[modifica]

  • Pronto soccorso (Servizio di ambulanza): 122244
  • Polizia: 207799


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Paesaggio lungo la strada statale Asmara-Massaua (P-1)

Se soggiornate ad Asmara per un breve periodo, la cosa migliore da fare, dopo aver terminato le visite alle attrazioni cittadine, è dirigersi verso la periferia dove i paesaggi sono inusitati.

  • 3 Tselot — Un tradizionale villaggio degli altopiani eritrei. Tselot significa 'preghiera' ed è anche famoso per essere il villaggio dove è nato il presidente Isaias Afewerki. Il villaggio si trova a circa 7 km a sud est del centro di Asmara ed è servito dalla linea rossa dell'autobus n. 28 con partenza dalla piazza antistante l'ingresso principale della cattedrale ortodossa 'enda maryam'. Si dovrebbe partire il mattino all'alba perché ci sono solo un paio di autobus al giorno. Lo stile di vita rurale degli altipiani a tselot assomiglia ai tempi biblici: case di pietra (hidmo), piccoli appezzamenti, antichi templi (sia cristiani che musulmani), persone che coltivano e pascolano con mezzi tradizionali usando poca tecnologia, trasportando le loro merci (oltre a se stesse) a dorso di mulo e cammello.
A pochi passi dal paese, si trova il 'parco nazionale dei martiri', inaugurato nel 2000. Si tratta di una foresta montuosa e riserva faunistica sul crinale dell'altopiano. Il paesaggio è costituito da una pianura semiarida stranamente tranquilla in una valle, interrotta dalla drammatica voragine della cresta orientale su cui si trova il centro del villaggio. i panorami e il paesaggio sono spettacolari. Il punto panoramico più alto è caratterizzato da voragini, gole e vette che affiorano da un mare di nuvole.

sulla strada per Massaua (P-1) appena usciti dalla città, c'è un belvedere con una magnifica vista sulla scarpata orientale che precipita sulla costa del Mar Rosso. C'era uno zoo ma è stato chiuso diversi anni fa. Proseguendo sulla statale P-1, si raggiunge il bar Durfo, arroccato su una sperone roccioso che domina paesaggi a precipizio lungo la statale Asmara - Massaua. Avrete bisogno di una auto a noleggio o di un taxi per arrivare oltre l'ultima fermata del n. 1 bus, biet ghiorghis, per bar Durfo.

  • 4 Valle di Filfil (68 km / 1h in auto) — Si trova a nord di Asmara, intorno al villaggio omonimo e ospita gli ultimi residui di foresta tropicale mista dell'Eritrea.
  • 5 Monastero di Debrè Bizen (30 km / 1h in auto) —
  • 6 Cheren (94 km / 1h e 30min) — Circondata da montagne, Cheren è la seconda città dell'Eritrea. Vanta interessanti architetture, moschee, chiese ed edifici coloniali di epoca italiana. I paesaggi circostanti sono aridi, puntecchiati da arbusti e alberi di acacia ma rinomati per i colori accesi, soprattutto al tramonto.
Cheren fu teatro di alcune battaglie sia nella seconda guerra mondiale che nella guerra di indipendenza eritrea. Durante la Seconda guerra mondiale presso questa città ci fu la battaglia di Cheren fra italiani e inglesi. A ricordo di quella battaglia l'Italia cura la conservazione del cimitero di guerra, dove riposano insieme soldati italiani ed Ascari.



Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Asmara
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Asmara
  • Collabora a Wikiquote Wikiquote contiene citazioni di o su Asmara
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.