Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Appennino bolognese
Panorama di Porretta
Stato
Regione
Capoluogo
Sito del turismo

L'Appennino bolognese è un territorio dell'Emilia.

Da sapere[modifica]

La fascia appenninica posta tra il Panaro e il Sillaro è ricca di storia antica e recente e possiede paesaggi straordinari. La zona del Corno alle Scale è un'importante meta turistica invernale, mentre numerosi percorsi e cammini appenninici sono l'ideale per escursioni e visite durante la bella stagione.

Quando andare[modifica]

La zona si presta sia al turismo climatico estivo e sia al turismo invernale.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Porretta Terme — Centro di soggiorno estivo, attrezzata per sport invernali, Porretta è centro di confine fra Emilia e Toscana e frequentata stazione termale.
  • Castiglione dei Pepoli — Nella valle del Brasimone, circondato da faggeti e abetaie, fu signoria dei Pepoli dal Trecento fino all'invasione napoleonica. È centro di villeggiatura lungo una importante direttrice transappenninica.
  • Lizzano in Belvedere — Nella valle del Silla, affluente del Reno, è centro di turismo invernale ed estivo. Nei suoi pressi la località turistica della Madonna dell'Acero, dove si trova un omonimo Santuario cinque-seicentesco.
  • Monghidoro (già Scaricalasino) — Località di villeggiatura posta sulla strada tra Bologna e Firenze, sul crinale che divide la valle del Savena da quella dell'Idice.

Altre destinazioni[modifica]

  • Area archeologica di Monte Bibele — Sito archeologico nell'alta valle dell'Idice dove sono stati ritrovati reperti di età celtica ed etrusca.
  • Corno alle Scale — Stazione sciistica all'estremo margine della provincia ma anche meta escursionistica estiva, la cui cima arriva a 1945 m slm.
  • Lago di Castel dell'Alpi — Invaso naturale nell'alto corso del fiume Savena.
  • Marzabotto — Centro noto per i suoi scavi di una antica città etrusca (Misa) oltre che per il ricordo legato alla strage di Marzabotto, sanguinoso episodio di rappresaglia avvenuto durante la seconda guerra mondiale.
  • Parco Regionale dei Laghi Suviana e Brasimone — Parco naturale incentrato sui grandi bacini idrici di Suviana e Brasimone, realizzati a inizio XX secolo a scopo idroelettrico.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg Sono aeroporti della regione:

In auto[modifica]

  • Autostrada A1 Italia.svg Autostrada A1 (Autostrada del Sole). Provenendo sia da Bologna che da Firenze, il territorio è servito dai caselli di Sasso Marconi, Rioveggio, Pian del Voglio e La Badia (quest'ultimo sulla A1 Direttissima). Autostrada A1 (Italia) su Wikipedia
  • Strada Statale 64 Italia.svg Strada Statale 64 (SS Porrettana). La strada statale che collega Ferrara con Pistoia percorre tutta la valle del Reno attraversando i centri di Porretta, Vergato e Sasso Marconi. Strada statale 64 Porrettana su Wikipedia
  • Strada Statale 65 Italia.svg Strada Statale 65 (SS della Futa). L'antica via di transito da Bologna verso Firenze posta sul crinale panoramico tra le valli del Savena e dell'Idice. Strada statale 65 della Futa su Wikipedia

In treno[modifica]

  • treno Ferrovia Porrettana (Linea Bologna - Pistoia). Linea ferroviaria RFI che collega Bologna con Pistoia passando dalla valle del Reno. Corse del Servizio Ferroviario Metropolitano di Bologna (Linea S1A) e Trenitalia. Le stazioni sul territorio sono: Sasso Marconi, Lama di Reno, Marzabotto, Pian di Venola, Pioppe di Salvaro, Vergato, Carbona, Riola, Silla e Porretta Terme.
  • treno Ferrovia Bologna - Firenze (Direttissima). Linea ferroviaria RFI che collega Bologna con Prato, e da qui Firenze. Corse del Servizio Ferroviario Metropolitano di Bologna (Linea S1B) e Trenitalia. Le stazioni sul territorio sono: Pianoro, Monzuno-Vado, Grizzana Morandi e San Benedetto val di Sambro-Castiglione dei Pepoli.

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg
    L'intera zona è coperta dal servizio di linea di TPER, con corse per Bologna e le località principali.



Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Scavi di Marzabotto (a Marzabotto). resti di un'antica città etrusca, forse Misa.
  • Rotonda (a Lizzano in Belvedere). E' una curiosa costruzione protoromanica fra ottavo e decimo secolo, forse bizantina, che si trova sul retro della parrocchiale di Lizzano in Belvedere.

Cosa fare[modifica]

  • Via degli Dei. Percorso escursionistico che collega Bologna con Firenze seguendo pressappoco l'antico itinerario della Flaminia militare.
  • Via della Lana e della Seta. Itinerario da Bologna a Prato da percorrere a piedi o in bici attraverso la valle del Setta.
  • Via Mater Dei. Cammino dedicato ai santuari mariani della montagna bolognese.


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]



Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Appennino bolognese
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Appennino bolognese
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.