Scarica il file GPX di questo articolo
Oceania > Australia > Nuovo Galles del Sud > Sydney

Sydney

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Sydney
Sydney by Night.jpg
Stemma e Bandiera
Sydney - Stemma
Sydney - Bandiera
Stato
Stato federato
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Posizione
Mappa dell'Australia
Sydney
Sydney
Sito del turismo
Sito istituzionale

Sydney è la capitale dello stato australiano di Nuovo Galles del Sud.

Da sapere[modifica]

Sydney è probabilmente la città più turistica e visitata dell'Australia. Raccoglie circa un quinto della popolazione nazionale con una forte presenza multietnica, soprattutto asiatica. La città, o meglio dire i cittadini, sono sempre in continua lotta con Melbourne per esaltare la bellezza ed unicità della propria città, ed ogni evento sportivo è un valido pretesto per questo continuo antagonismo. Certo è che l'Harbour Bridge, l'Opera House e la favolosa baia in cui risiede Sydney sono difficile da contrastare, sia a livello nazionale che mondiale. Aggiungete un clima sempre temperato, con giornate calde anche d'inverno, e vi sarete fatti un'idea di quale paradiso possa essere questa città. È pur vero che Melbourne offre un più vasto programma culturale e di eventi sportivi, una architettura Giorgiana e Vittoriana che in Sydney è oramai sparita ed una vivibilità tra le più invidiabili al mondo. Se il vostro programma permette la visita di un'unica città in Australia, allora Sydney, con i suoi simboli, deve essere nella lista. Immancabile.

Cenni geografici[modifica]

Sydney si trova sulla costa Est dell'Australia. Capitale del Nuovo Galles del Sud, si è espansa in una delle baie più belle al mondo, tra piccole rientranze e acque tranquille che ospitano una miriade di porticcioli a attracchi. Si trova a circa 500K dallo stato di Victoria e poco più dal Queensland. La città si è espansa oltre ogni limite e piccoli paesi, un tempo staccati dalla metropoli, sono stati acquisiti ed assorbiti con il tempo. Se da un lato la città è esposta al mare, dall'altro ha il suo confine naturale con le Blue Mountains, una catena montuosa che si protrae per molti Km parallelamente alla costa.

Quando andare[modifica]

 Clima gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic
 
Massime (°C) 26.2 26.4 25.3 23.1 20.5 17.7 17.2 18.5 20.7 22.4 23.6 25.6
Minime (°C) 19.3 19.6 18.1 15.2 12.5 9.6 8.6 9.5 11.7 14.2 16 18.3
Precipitazioni (mm) 136.3 130.9 151.2 127.7 110 126.8 69.6 92 68.8 88.1 101.7 73.4

L'estate di Sydney è abbastanza lunga. Parte da novembre per terminare ad aprile. Le temperature in questi mesi sono sempre abbastanza elevate, tra 25 e 40 gradi, e le piogge possono arrivare in modo marcato, ma comunque con breve durata. Gennaio è probabilmente il mese con più eventi, Capodanno e Australian Day sopra tutti, ma anche il più caldo, in alcuni giorni quasi insopportabile se non si è in spiaggia. Febbraio e marzo le temperature si fanno più accettabili e le passeggiate sono più piacevoli. L'inverno è molto temperato, e non sono rare le giornate con 20 gradi e più, dove vi potrete gustare una buona birra sulla spiaggia di Manly o Bondi. A seguire una tabella delle temperature e della pioggia dal sito ufficiale del governo

Cenni storici[modifica]

I primi abitanti di questa terra sono stati naturalmente gli aborigeni. Ancora oggi si dibatte sui ritrovamenti e alcune teorie riportano gli Eora come i primi abitanti già 40000 BC, altre supposizioni spostano l'inizio a 30000 BC. Qualsiasi sia la verità, questa terra è stata abitata a lungo prima dell'arrivo dell'uomo bianco. Il primo esploratore ad arrivare nella baia, oggi di Sydney, è stato James Cook nel 1770 che tornò in Inghilterra con racconti straordinari. Soltanto nel 1788 la prima flotta arrivò nella baia, con alcuni uomini liberi ed una buona maggioranza di detenuti. L'Inghilterra vedeva questa terra australe come uno sbocco al sovraffollamento delle proprie prigioni. I reati normalmente erano di piccolo calibro, dal furto della mela a quello del portamoneta. A metà 1800 cessa la deportazione dei detenuti a Sydney. Come in ogni città Australiana vi sono state più ondate di immigrazioni, a partire dal 1950-1960 con l'arrivo degli europei, principalmente Italiani e Greci. Negli anni 70/80 è stata la volta degli asiatici per poi arrivare ai giorni nostri con immigrazione principalmente dal Medio Oriente.

Come orientarsi[modifica]

Sydney ha un compatto centro città circondato da sparsi sobborghi che formano una vasta area metropolitana.

Sydney centrale[modifica]

Sydney, come ogni città Australiana, è organizzata con un centro, chiamato CBD (Central Business District), in cui risiedono quasi unicamente uffici, e molteplici distretti che si estendono fino a 35-40 km dal centro. Le zone centrali con maggiori attrattive turistiche sono:

Mappa divisa per regioni
      Centro di Sydney (Distretto affaristico centrale o CBD e Circular Quay) — È il centro economico e finanziario, non soltanto di Sydney, ma probabilmente dell'intera Australia. È tanto vivo durante il giorno, e durante la settimana, quanto assonnato durante il weekend e alla sera. Sembra quasi che finito l'orario lavorativo, CBD vada a letto per risvegliarsi il prossimo giorno lavorativo. La zona più viva rimane China Town, ai bordi di CBD e confinante con Darling Harbour.
      The Rocks — Il nucleo storico di Sydney, qui è nato il primo insediamento a fine 1800 e da qui nasce la storia Australiana. Il quartiere probabilmente più interessante a livello storico e fortunatamente è rimasto tale, dopo che una lunga lotta di ambientalisti ha bloccato negli anni '70 la sua distruzione per ospitare nuovi palazzi ed uffici.
      Darling Harbour — In un'insenatura minore della baia di Sydney era fino al 1980 un insieme di moli abbondanti e fatiscenti. L'opera di recupero che seguì ne determinò la riqualificazione e vi sono sorti numerosi grattacieli, alcuni dei quali ospitano grandi alberghi. Oggi Darling Harbour è una zona ricreativa per famiglie grazie all'Aquarium, uno dei più famosi al mondo e al Powerhouse Museum ove sono raccolti vecchi tram e treni a vapori che fanno la delizia dei bambini. Nel settembre 2007 il Sydney Convention and Exhibition Centre ospitava un congresso dell'APEC, l'associazione economica che raccoglie 21 stati dell'area del Pacifico.
      Centro-sud di Sydney — Haymarket, Chinatown e l'area della Central Station in cui vi si trovano mercati, bar, cultura e cucina cinese, e alcune economiche sistemazioni e negozi per lo shopping.
      Centro-est di Sydney — Kings Cross, Darlinghurst, Surry Hills, Woolloomooloo e Moore Park. Vivace vita notturna, coffe shop, moda e intrattenimento di giorno.
Manly Beach, all'interno della baia
  • Kings Cross - Quartiere a luci rosse per eccellenza della città, si sviluppa intorno alla caotica Darlinghurst Rd e la più tranquilla Victoria St. Pieno di locali per soli adulti, il quartiere è frequentato da prostitute, alcolizzati e drogati, ma è anche il regno dei backpackers grazie alla presenza di numerosissimi ostelli, tra i più economici della città. Nonostante la variopinta popolazione che anima il quartiere, la vivacità della vita notturna attira nella zona migliaia di giovani in cerca di divertimento. Se infatti, al primo impatto, l'atmosfera può apparire pericolosa, in realtà il continuo via vai di persone e la presenza costante della polizia rende sufficientemente sicuro passeggiare in queste vie. Kings Cross è anche il punto di accesso alla Woolloomooloo Bay che, con il suo piccolo porto per imbarcazioni turistiche ed appartamenti ricavati in ex magazzini, rappresenta un ottimo esempio di riqualificazione industriale.


Area metropolitana di Sydney[modifica]

Sydney è una grande città tentacolare, e la periferia dell'area metropolitana della città si estende fino a 100 km dal centro della città. Il viaggiatore che visita la periferia troverà spiagge meno affollate, parchi, negozi più economici, centri commerciali, festival culturali e altre perle nascoste.

Mappa divisa per regioni
      Eastern Suburbs — Tra la città e il mare, comprende il famoso Bondi Beach, Coogee e altre spiagge della città nella periferia orientale, che sono forti attrattive per i visitatori e residenti in città durante l'estate.
  • Bondi Beach - Il centro balneare di Sydney dove è importante guardare e farsi vedere. Qui si incontrano le stelle del cinema e le persone famose. La spiaggia è immensa con onde per ogni livello, dal principiante all'esperto. La presenza dei backpacker in questo quartiere è elevata e non è inusuale trovare camper parcheggiati lungo le strade interne con ragazzi che dormono di notte. Guardando il mare, sulla destra, è possibile intraprendere un percorso a piedi lungomare che conduce fino alla spiaggia di Coogee passando per Tamarama e Bronte Beach.
      Aeroporto e Botany Bay — Shopping con contrattazione e lungo-baia nei pressi dell'aeroporto di Sydney.
  • Redfern - Adiacente alla stazione centrale, probabilmente è una tra le zone più economiche dove poter affittare gli appartamenti. Purtroppo è una zona non molto tranquilla, in alcuni casi teatro di scontri con la polizia, da molti viene evitata principalmente di notte. È vivamente sconsigliato curiosare in qualsiasi ora per Eveleigh St, strada abitata da indigeni per niente contenti di vedere ficcanaso, soprattutto se di chiara carnagione.
  •       Inner West — Inner West è termine generico con cui si indica l'area urbana subito ad ovest del centro. Parramatta Road taglia nel mezzo Inner West. Tra i quartieri che lo compongono vi sono
  • Newtown, abitato da studenti e artisti. Ospita una notevole comunità gay. Molti i locali spesso con musica dal vivo disposti su King Street, strada maestra. Numerosi ristoranti con cibi provenienti da tutto il mondo. Da molti considerato il quartiere più eclettico di Sydney.
  • Glebe sede dell'Università di Sydney raccoglie un buon numero di studenti, locali giovani e ristoranti ad un ottimo prezzo
  • Balmain - A occidente del porto era un tempo il quartiere proletario di Sydney ma oggi è un quartiere alla moda con numerosi pubs allineati sul suo lungomare
  •       North Shore inferiore — Sopra l'Harbour Bridge sono le zone residenziali immerse nel verde che si estendono verso nord. Il North Shore inferiore ha anche grandi aree commerciali e di vendita al dettaglio a North Sydney e Chatswood, molte zone commerciali costituite da piccole boutique, numerosi parchi e giardini e il famoso Taronga Zoo di Sydney.
          Macquarie Park & Ryde — Macquarie Park molti delle imprese orientate alla tecnologia di Sydney.
          Sydney settentrionale — Comprende Northern Beaches, North Shore superiore, Hills & Hawkesbury. Offre le tranquille Northern Beaches, from Manly estendendosi verso nord lungo la costa di Palm Beach. Comprende anche zone residenziali immerse nel verde, parchi nazionali e fiumi della North Shore superiore, così come l'altamente religioso Hills District e il semi-rurale Dural & Galston in Hills & Hawkesbury.
  • Manly - Il secondo centro balneare dopo Bondi. Più sofisticato e meno pretenzioso. Si affaccia sia sull'Oceano aperto che sulla baia.
  •       Sydney meridionale — Comprende South-western Sydney, Contea di Sutherland (Sutherland Shire), Macarthur. Il South West ha alcune delle comunità di immigrati più vivaci di Sydney, con crescente enclavi etniche in diverse parti del quartiere. St George & Sutherland Shire gode di accesso a corsi d'acqua del fiume St Georges, Botany Bay e Port Hacking, e ospita Cronulla e il punto di approdo del capitano Cook. Macarthur contiene le aree Campbelltown e Camden.
          Sydney occidentale — Comprende Parramatta, Penrith Valley. Allungandosi da Parramatta, il secondo CBD di Sydney ricco di storia e shopping, attraverso la Valle di Penrith (Outer West), fino alle Blue Mountains.

    Hawkesbury è una zona semi-rurale a nord-ovest della città, centrato intorno al fiume Hawkesbury. Le sue città principali sono Richmond e Windsor.

    Come arrivare[modifica]

    Sydney è tipicamente la prima tappa in Australia, è una città semplice da girare, organizzata e con collegamenti dall'aeroporto anche in tarda notte. L'arrivo dall'estero è possibile solo con aereo e l'attesa per il controllo passaporti e bagagli può essere lunga.

    In aereo[modifica]

    Imbarco all'aeroporto

    La principale compagnia aerea è Qantas, vettore nazionale. Sfortunatamente è anche la più costosa. La seconda compagnia è Virgin Australia con base anch'essa in Sydney. La più economica, soprattutto se prenotata in largo anticipo è Jetstar. Quasi tutte le principali compagnie internazionali hanno base a Sydney. Le più usate dall'Europa sono Emirates, Qantas, Singapore Airlines, Thai Airlines e Malasyan Airline.

    L'aeroporto Sydney Kingsford Smith International Airport (SYD) si trova a circa 10 km dal centro città a Mascot in Botany Bay ed è facilmente raggiungibile con gli autobus della Super Shuttle e Sydney Airporter. In entrambi i casi il costo è di circa 10-12$ per corsa singola o 20$ andata e ritorno. Il bus vi porterà fino al vostro albergo/ostello. Il ritorno dovrete prenotarlo con chiamata telefonica almeno 24 ore prima. Se avete intenzione di dormire nel Inner West (Newtown/Glebe) e siete almeno in coppia vi converrà probabilmente prendere un taxi con 20-25$.

    In auto[modifica]

    L'auto è un buon mezzo per viaggiare in Australia, una volta che ci si abitua alle distanze. Vi sono molteplici modi per arrivare a Sydney. Un buon sito di navigazione Australiano è Whereis. Le principali vie sono tre. Dal Queensland o dal Victoria via costa, a Nord o Sud di Sydney, lungo la statale 1. Dal Territorio della capitale australiana ACT si arriva lungo la statale 31, che, se seguita fino alla fine, vi porterà a Melbourne.

    In nave[modifica]

    Non esistono ufficialmente navi e traghetti per trasporto passeggeri da Sydney. Le grosse navi crociera attraccano tipicamente a Circular Quay.

    In treno[modifica]

    La compagnia Rail Australia offre treni da ogni principale città in Australia verso Sydney. I biglietti sono anche prenotabili a CountryLink Travel Centre.I treni che collegano il centro con i sobborghi sono gestiti dalle compagnie CityRail.

    La stazione principale è Central Station nel Centro di Sydney.

    In autobus[modifica]

    La stazione principale dei bus a Sydney risiede sotto la stazione principale, nel Centro di Sydney. Le compagnie principali sono:

    I bus sono una valida alternativa per raggiungere e partire da Sydney ed esplorare l'Australia a poco a poco. Sono disponibili anche biglietti di 1, 3 e 6 mesi a prezzi molto convenienti.

    Come spostarsi[modifica]

    Con mezzi pubblici[modifica]

    Il metodo più economico, veloce e pratico per muoversi a Sydney è sicuramente il bus. Il treno copre la città ma non tutti i quartieri, e può essere anche raro durante il week-end. I traghetti sono un'alternativa favolosa, anche se costosa. Se avete intenzione di visitare la città con bus, treno e traghetto allora la soluzione ottimale è il biglietto giornaliero (day ticket) che, con 17$, vi permetterà di coprire l'intera città, suggerito soprattutto se volete visitare Manly. Per maggiori informazioni e mappe dei trasporti contattate

    • Sydney Buses per il trasporto con bus. Biglietti da 2$ a 3$ con forti sconti per il carnet da 10 biglietti. È consigliato il download delle seguenti tabelle e mappe
      • Tabella con per ogni destinazione ed area di partenza il numero di bus e stazione di partenza e arrivo
      • Mappa di tutti i bus che coprono la parte Est della città, e quindi le aree di CBD e Circular Quay, Kings Cross e Bondi Beach
      • Mappa di tutti i bus che coprono la parte Ovest della città, e quindi le aree di Glebe e Balmain
      • Mappa di tutti i bus che coprono la parte Sud-Ovest della città, e quindi le aree di Glebe, Newtown e Balmain
      • Mappa del bus 555 gratuito che copre l'intero CBD con frequenze di 10 minuti
      • Tabella dei prezzi dei biglietti
    • Sydney Trains per il trasporto con treno
    • Sydney Ferries per il trasporto con traghetto.
    • Sydney/Bondi Explorer per viaggiare lungo le principali attrazioni di Sydney o Bondi. Potrete scendere e salire a vostro piacimento. Le corse sono frequenti, ogni 20 minuti, e l'intero viaggio dura circa 2 ore. Se intendete visitare una buona parte delle mete è consigliabile incominciare il viaggio con la prima corsa, alle 8:45. La partenza è da Circular Quay. Il prezzo è di 40$ per un giorno o 60$ per due.


    Cosa vedere[modifica]

    Per visitare Sydney si consiglia una permanenza di almeno 2 giorni e possibilmente una settimana, se si vogliono scoprire anche i dintorni.

    In 1 giorno[modifica]

    • Sveglia alle 8 e passeggiata verso Darling Harbour per la colazione al The Watershed Hotel. Colazione classica inglese con uova e pancetta. Davanti a voi il CBD e il sole che sale dietro i grattacieli.
    Vista dell'Opera House con l'Harbour Bridge sullo sfondo
    • Dopo colazione una passeggiata di circa 1.5 km per arrivare a Circular Quay, insenatura principale della città di Sydney, da cui partono, ed arrivano, tutti i traghetti. Da qui vi goderete una ottima vista sia verso l'Opera House che l'Harbour Bridge.
    • Tenete la destra di circular Quay per andare all'Opera House. Qui potete starci facilemnte 10 minuti come anche 2 ore, fotografando l'esterno e l'interno da ogni angolazione. L'interno, di giorno, ha poche aree aperte, è però disponibile una visita interna a pagamento. Organizzate anche la serata con una delle tante rappresentazioni. Non sarete venuti dall'altra parte del mondo per non andare all'Opera? È consigliato prenotare in anticipo comunque.
    • Tornate verso Circular Quay e camminate verso Harbour Bridge, da qui avrete una vista differente sia dell'Opera House che del ponte. Siete ora in Campbells Cove. Qui c'è l'Hotel Marriott, con un'architettura che si adatta al luogo ed una serie di ristoranti alla moda, di cucina principalmente Italiana.
    • Incominciate ora a salire nelle stradine di The Rocks, stampatevi prima una mappa, fino ad arrivare quasi in cima, dove il ponte si stacca dalla terra. Qui troverete il pub Glenmore Hotel dove potrete farvi una pausa per una parma (cotoletta alla milanese con mozzarella e pomodoro). Se siete d'estate allora andate sul tetto dalla porta laterale, qui la vista vi porterà a bere più di una birra.
    Susannah Place Museum in The Rocks
    • Ora che siete riposati avrete due opzioni, andare sul ponte lungo l'impalcatura superiore, fino a toccare il cielo, ma vi costerà una piccola fortuna, da 150$ a 200$ (contattate BridgeClimb per ulteriori informazioni e prenotazioni, necessaria!!), oppure potrete semplicemente camminare sul ponte, per avere un'altra angolazione della baia di Sydney.
    • Tornate verso The Rocks e andate a Susannah Place Museum, una delle case più preservate di The Rocks, e probabilmente di Sydney. Vi aspettano due signore anziane, che hanno comprato e mantenuto intatta questa casa, come era tanti tanti anni fa, a inizio del 1900. Vi porteranno di stanza in stanza e vi faranno vedere interessanti video con la storia di The Rocks e di quanto era vicino a scomparire alcuni anni orsono, quando il comune voleva abbattere questi vecchi edifici per far spazio a nuovi grattacieli.
    • È arrivata l'ora per un'altra pausa all'hotel/ostello oppure al Nelson, il pub più antico di Sydney con un'altra birra, sempre in The Rocks.
    • Se avete prenotato una rappresentazione all'Opera House allora la serata è già piena. Altrimenti recatevi a China Town e scegliete uno degli innumerevoli ristoranti per cena. Come selezionarne uno? Dove ci sono più cinesi è normalmente una buona indicazione. Se non avete mai provato Coreano allora è consigliato Dae Jang Kum, alle porte di Chinatown, in Goulburn St. 35-37.
    • Per continuare a vivere la notte allora recatevi a The Basement per la musica live migliore di Sydney o a Kings Cross per tirare mattina.

    In 3 giorni[modifica]

    • Dopo aver seguito il tragitto del Giorno 1 è consigliato partire con una colazione semplice in un quartiere semplice, ma questa volta verso le 10 di mattino, non troppo presto.
    • Prendete il bus o il treno per Newtown in Inner West e andate al Old Fish Shop Cafe per colazione in King Street 239. Si trova sull'angolo, è un bar semplice, che riporta indietro nel tempo, con un buonissimo caffè e una timida scelta di colazioni che pur non essendo vasta riesce a colmare con la qualità e l'ottimo prezzo. Nel frattempo la città si sveglia e voi ne siete uno spettatore.
    • Fate due passi lungo King Street, per vedere questo angolo affascinante della città di Sydney. Tutto molto bohemian, ovvero hippie. Da qui ritornate verso Circular Quay con il treno, il metodo più veloce, ma probabilmente meno interessante del bus.
    • Da Circular Quay camminate verso l'Opera House, passatela e entrate nel Botanical Garden. All'ingresso salite lungo la collina, per arrivare alla Casa del Governatore. Le visite sono organizzate gratuitamente ogni ora. Vi darà un'idea della vita politica Australiana, oltre illustrarvi parte della storia. Interessante, e gratis.
    Botanical Garden
    • Usciti dalla casa passeggiate nel Botanical Garden con il vostro ritmo seguendo lungo Farm Cove.
    • Se continuate, sempre lungo la costa, arriverete ad un'altra insenatura, Woolloomooloo Cove. Qui troverete una piscina con bar/ristorante. Se fa caldo, non pensateci 2 minuti ad entrare per un tuffo (ingresso 5.5$). Altrimenti fermatevi per una pausa. Sono disponibili sia piccole porzioni che pranzi completi. La vista dell'insenatura è sorprendente.
    • Dalla piscina tagliate l'intero Botanical Garden per rientrare in CBD, dove potrete fare delle compere e recarvi a uno dei più spettacolari shopping centre di Sydney, il Queen Victoria Building in George Street. Qui venite più per il palazzo e l'architettura che per comprare, la scelta è vasta e di qualità, con prezzi che riflettono sia il buon prodotto che l'elegante locazione.
    • Dopo una pausa all'hotel, organizzatevi per la serata al Darling Harbour. La disponibilità di ristoranti e cucine vi metterà in difficoltà nella vostra scelta.
    • Il terzo giorno è dedicato alla costa e alla camminata. Dopo una colazione nei pressi del vostro hotel, comprate un biglietto giornaliero (17$, valido su tutti i mezzi, compreso i traghetti).
    • Prendete un treno fino a Bondi Junction. Da qui avrete una grossa scelta di bus che si fermano a Bondi. Se siete di domenica allora spendete un'oretta al mercatino.
    • Dopo aver visto la spiaggia, andate verso la piscina Iceberg. Qui le foto si sprecano, prima della piscina, poi di Bondi Beach e quindi di Ben Buckler, il promontorio alla fine della baia.
    • Dalla piscina Iceberg continuate per l'Itinerario Bondi-Coogee, una camminata impressionante tra piccole insenature e scogliere a picco, passando anche per un cimitero. Un tragitto magnifico che vi prenderà una buona parte della giornata. Circa 6 km. Portatevi il costume se fa caldo, potrete fare il bagno in una delle piscine riparate dalle onde.
    • Da Coogee, prendete il bus verso Bondi Junction e poi da lì un altro bus verso Watsons Bay. Da questa insenatura partono i traghetti che vi riporteranno a Circular Quay.
    • Per l'ultima cena sfruttate il vostro biglietto giornaliero e andate a Newtown in Inner West. King Street è piena di opzioni per cena. Il più consigliato probabilmente rimane Thai Pothong al numero 294. Non per niente è riuscito a vincere il miglior ristorante Tailandese per quattro anni di seguito, facilmente visibile sia sul sito web che sulle sue vetrine.
    • Finite la serata al Bank Hotel per un paio di birre e musica dal vivo.

    In 4 giorni e più[modifica]

    Con più giorni potrete incominciare a scoprire le zone più lontane dal centro come Manly, a circa 30 minuti di traghetto da Circular Quay. Qui ci sono due spiagge, quella interna alla baia con acque tranquille e quella verso l'oceano, ottima per il surf. Per ulteriori informazioni accedete al sito ufficiale del turismo. Chi volesse uscire dalla città, può guardare le visite consigliate nell'apposita sezione.

    Eventi e feste[modifica]

    In qualsiasi mese dell'anno verificate gli eventi all'Opera House. Potrete attendere ad una delle molteplici rappresentazioni in uno dei più famosi teatri al mondo. Nell'intervallo della rappresentazione serale andate al bar, dove avrete una vista stupenda del Harbour Bridge.

    Rivisitazione dell'ingresso delle prime caravelle durante l'Australian Day
    • Gennaio
      • Sydney Festival. Uno degli eventi principali dell'anno. Girate per i vari pub e Information Center per prendere il manuale gratuito dei concerti ed esposizioni che vengono organizzati nella città. Alcuni eventi sono anche gratuiti.
      • Australian Day. Simple icon time.svg 26 gennaio. A Sydney il festeggiamenti sono particolari e durano un'intera giornata. Incominciate la giornata a Circular Quay. Qui normalmente viene distribuito il programma della giornata. A tarda mattinata arrivano gli antichi vascelli nella baia, e le barche a vela che le accompagnano si sprecano. Nella stessa giornata si svolge anche la contro manifestazione, sempre pacifica, degli Aborigeni.
    • Febbraio
      • Chinese New Year. Simple icon time.svg Tra gennaio e febbraio. Non perdetevi i festeggiamenti dell'apertura con le danze del dragone a China Town.
      • Sydney Gay and Lesbian Mardi Gras, Oxford Street. Simple icon time.svg Martedì grasso. Immancabile se siete in Sydney. Normalmente non sono molte le manifestazioni di Carnevale in Australia, questa è probabilmente la principale.
    • Marzo
      • Tropfest. Il più grande film festival al mondo di cortometraggi.
      • Royal Easter Show. Simple icon time.svg A Pasqua. Giostre, rodei ed esposizioni.
    • Aprile
      • Festival della moda primavera/estate. Se interessati alla moda e vi trovate a Sydney, questo è l'evento per voi. Se riuscite poi ad essere invitati alle feste dopo sfilata, vi rimarrà un ricordo per anni!!
    Particolare della Opera House
    • Maggio
    • Giugno
      • Film Festival. 15 giorni dedicati al film internazionale, con sottotitoli in Inglese. Per gli appassionati di cinema.
    • Agosto
      • City 2 Surf. Interessante sia per il numero di partecipanti, oltre 50 mila nell'ultima edizione, che per il tragitto, dal centro a Bondi Beach. Prendete il vostro tempo e godetevi la corsa o passeggiata.
    • Ottobre
      • Good Food Month. Non poteva certo mancare una manifestazione culinaria a Sydney, dove le cucine di tutto il mondo si incontrano per soddisfare il palato degli Australiani e...turisti.
    • Dicembre
      • Sydney to Hobart Yacht Race. Qui la baia si riempe di barche a vela che partecipano alla gara o che salutano i partecipanti. È un altro degli eventi immancabili per la spettacolarità delle vele e dei colori che si presentano nella baia. Arrivo in Tasmania, a Hobart, per capodanno.
      • Capodanno. Qui la scelta degli eventi è vasta e solo il vostro portafoglio vi potrà fare da limite. Sul sito del turismo della città di Sydney sono elencati i principali eventi. Per altre feste chiedete al vostro ostello/hotel o ai viaggiatori che conoscerete nella città.


    Acquisti[modifica]

    The Rocks Market, ogni sabato e domenica

    1$ australiano è pari a circa 0.7€. Quello che comprate in Italia con 1 €, qui viene comprato con 2-3 $ circa. Quindi tutto risulta essere più costoso. Di seguito una lista dei principali mercati e delle vie più note dello shopping. Altri sono elencati nelle varie sezioni dedicate ai distretti cittadini.

    • Paddy's Market (Nel Market City, alle porte di China Town). Al piano superiore c'è un grande Food Court, dove potrete mangiare per pochi dollari e sapori da tutto il mondo. Al piano inferiore potrete comprare vestiti ed altro, dall'elettronica al fai da te, ai prezzi più vantaggiosi del CBD.
    • The Rocks Market (A The Rocks). Simple icon time.svg Sab-Dom 10:00-17:00. I prodotti sono relativamente costosi, ma in alcuni casi anche unici. Si trova nella parte superiore della collina. È consigliata comunque la visita per l'atmosfera che il mercato offre. Sono disponibili bar e ristoranti lungo la via per un caffè o il pranzo.
    • Glebe Market (Glebe, nel Inner West). Simple icon time.svg Sab 10:00-16:00. Rispecchia il quartiere che lo ospita. Questo mercato è dedicato alle persone di Sydney, o, meglio ancora, agli studenti, sempre alla ricerca di vestiti usati e soprammobili strani e datati. Molto interessante.
    • Bondi Market. Simple icon time.svg Dom 10:00-16:00. Se volete spendere un'unica giornata a Bondi, allora decidete per la domenica. In questo modo potrete prima passeggiare lungo il grazioso mercato di Bondi, anch'esso dedicato principalmente al mondo degli studenti, e poi avrete il pomeriggio per una passeggiata lungo la spiaggia e le piscine.


    Come divertirsi[modifica]

    "Lord Nelson", una delle più antiche birrerie di Sydney, nella zona di The Rocks, il nucleo storico della città

    Locali notturni[modifica]

    Il numero di bar e locali notturni della città australiana è talmente alto che è impossibile nominarli tutti. Di seguito sono riportati i più famosi.

    • Magistic Cruises. Pranzo e cena su battelli attraccati nella zona portuale di Sydney.
    • Sydney Showboats. Dove è possibile cenare su confortevoli battelli con spettacoli dal vivo.
    • The Lord Nelson, Kent Street 19. Uno dei più antichi e famosi pub di Sydney. All'interno di questo pub ci si può sentire come nella vecchia Sydney.
    • The Basement, Reiby Place 29 (CBD). Uno dei migliori luoghi di Sydney dove poter ascoltare musica dal vivo di nuove proposte australiane e non. Nonostante siano stati aperi numerosi altri clubs e pubs dove vengono organizzati spettacoli di musica dal vivo, questo locale rimane ancora un punto fermo per gli abitanti di Sydney.
    • Old Fitzroy Hotel, Dowling Streeet 129 (Kings Cross). È uno dei più "normali" pubs del quartiere. L'Old Fitzroy sembra volersi distinguere attraverso il caminetto al pian terreno che crea un ambiente confortevole e riporta il turista alla "vecchia Inghilterra".
    • The Watershed Hotel, Harborside, 198. Consigliato per finire la vostra giornata con una splendida vista sul porto di Sydney al tramonto. I prezzi, in particolare quelli della birra, sono più alti del normale, ma il luogo sembra giustificare il sovrapprezzo di 2 $.
    • Bank Hotel, 324 King Street (Non lontano dalla stazione di Newtown nell'Inner Est). Dopo cena, recati in questo locale per una birra e per poter ammirare il panorama al tramonto di una delle più belle party di Sydney. Probabilmente non si tratta del migliore pub di Sydney, ma se si è nella zona, passare delle ore nel locale sarà sicuramente un ottimo passatempo.
    • Icebergs Bar (Bondi). Per non rischiare di non essere ammesso, vestiti con uno stile casual, ma con scarpe eleganti. Non dimenticare la carta di credito, ne avrai bisogno.
    • Beach Road Hotel, Beach Road 71 (Bondi). Una valida alternativa al pretenzioso Icebergs Bar, il locale è molto grande e organizza spettacoli di musica dal vivo. Un ambiente rilassante dopo è possibile bere una birra dopo aver fatto surf.


    Dove mangiare[modifica]

    Ristoranti in Chinatown

    Prezzi modici[modifica]

    In CBD la via probabilmente principale con ristoranti economici è dove risiede Chanatown. È un ambiente piacevole, con tavoli all'aperto e qualità media. Quasi tutti i ristoranti permettono BYO (Bring Your Own, ovvero potete portarvi la vostra bottiglia di vino). Un altro quartiere a prezzi contenuti è Newtown nel Inner West. Sulla via principale, King Street, avrete una scelta tra cucine Europee, Africane ed Asiatiche, con la cucina Tailandese in netta predominanza.

    • Dae Jang Kum, Goulburn St. 35-37 (Alle porte di Chinatown). Cucina coreana. Eccezionale, servizio impeccabile e perfetto cibo coreano compreso di tutti gli assaggi e assaggini che contraddistinguono questa angolo di mondo. E il conto vi farà stupire per quanto è basso.
    • The Sultan's Table (In Enmore nel Inner West alle porte di Newtown). Ecb copyright.svg Prezzi veramente contenuti. L'ingresso può dare una falsa idea del ristorante. Sembra un tipico posto da kebab e rosticceria Turca. La realtà è dietro l'angolo, con alcuni tavoli all'interno e altri nel cortile, sul retro, che vi faranno sentire come a Istanbul. Per gli alcolici rifornitevi al pub a poche decina di metri, perché non hanno la licenza.
    • Kilimanjaro, King Street 280 (In Newtown). Ecb copyright.svg Prezzi da 25$ e 30$. Carte di credito non accettate. Buoni sapori di un'ottima cucina Africana. Da provare. Il servizio e il costo, se comparato alle porzioni, non sono delle migliori, peccato altrimenti sarebbe in cima alla lista. Il menù è appeso all'ingresso ma il prezzo non rende l'idea del conto finale che sembra superiore, forse per i piatti che accompagnano? Difficile dirlo.

    Prezzi medi[modifica]

    • Le Kiosk. In Manly Beach, sul lato dell'Oceano, con i tavoli all'aperto, chiudete gli occhi e vi sentirete come in un'isola Greca, con una leggera brezza e la spiaggia a pochi metri. Cucina internazionale, prezzi sorprendentemente medio-bassi con main a 30$ in media e vino tra 40$ e 60$. Se avete l'hotel a Manly, la visita a questo ristorante è tassativa!
    • Jimmy Liks. È un ristorante con cucina Tailandese ed Asiatica. Il servizio non è dei più ricercati ma quando inizierete a mangiare ve ne scorderete. Considerato una delle migliori esperienze di Sydney. Prezzi al di sotto di 30$, a meno che vi volete gettare nella esperienza Selection e degustare più piatti. Si trova accanto al Botanical Garden, a Potts Point
    Piscina all'Iceberg Dining Room and Bar
    • ARIA. Ecb copyright.svg Prezzi sui piatti unici (main) tra 35$ e 55$. Il prezzo dei vini è da 40$ in su per una bottiglia. Sempre aperto, per pranzo, cena, pre-teatro, pomeriggio. Che dire della vista, di fronte all'Opera House. La scelta è pari alla qualità, alta. Provate il swordfish sashimi, si scioglie in bocca. È possibile anche organizzare una serata con menù degustazione

    Prezzi elevati[modifica]

    • Icebergs Dining Room and Bar (Situato in Bondi alla famosa piscina Iceberg). Ecb copyright.svg Piatti unici da 50$. La vista ripaga sia il prezzo che il cibo di qualità, purtroppo, non pari al costo. È un ristorante più per vedere, ed essere visti, che mangiar bene.
    • Aqua Dining (Accanto al Luna Park, sotto l'Harbour Bridge sul lato opposto di The Rocks). Costoso probabilmente ma sia la qualità che la vista sono magnifiche. Un'esperienza positiva. Speciale pranzo durante la settimana.


    Dove alloggiare[modifica]

    A seguire la lista degli alloggi più consigliati dai viaggiatori, indipendentemente dal distretto. La lista dettagliata di una specifica area si trova sulla pagina del distretto.

    Prezzi modici[modifica]

    Bondi Beach
    • Billabong Gardens. Si trova a Newtown nel zona di Inner West, uno dei migliori segreti di Sydney. È situato in una via laterale di King Street, in due case Vittoriane limitrofe. La casa principale include la reception e una piccola piscina, oltre che la sala TV e una grande cucina. La seconda casa è più piccola ma anche più graziosa (richiedetela alla prenotazione), ha un piccolo cortile ed è più silenziosa. Prezzi a partire da 70$ per una doppia o molto meno per la stanza condivisa. Consigliato.
    • Sydney Central YHA (In centro, nel CBD). Ecb copyright.svg Stanza condivisa a partire da 35$. Sempre al top sia in qualità che servizio. È difficile trovare backpackers non contenti di questo ostello.
    • Lamrock Lodge (Nella zona di Bondi). Uno dei migliori alloggi a prezzo contenuto. È situato in una piccola strada, poche centinaia di metri dalla spiaggia, quella giusta distanza che fa dormire con quiete notti e permette nello stesso tempo di godersi la vita diurna e notturna di Bondi. Per una doppia si paga fino a 80$ in alta stagione, ma il prezzo scende, anche di molto, se si evita Natale e Capodanno. Se volete comunque una vita da spiaggia nella città, probabilmente è quello che cercate.

    Prezzi medi[modifica]

    • Simpsons of Potts Point (Si trova a Potts Point, sulla baia accanto al Giardino Botanico e ad un passo da CBD). L'unico motivo per non soggiornare in questo hotel può essere solo perché è pieno oppure perché siete dei viaggiatori alle strette con il denaro. Una doppia parte da 175$ con colazione, ed in alcuni weekend dovrete prenotare minimo due notti, ma la qualità è talmente elevata da essere menzionata anche da The Economist.
    • Altamont Hotel (Nella zona di Kings Cross). Un'altra perla di Sydney, suggerito dai principali quotidiani e settimanali turistici. I prezzi in bassa stagione sono ottimi, a partire da 139$ per una doppia. È consigliato di prenotare in forte anticipo.
    • The Diamant Boutique Hotel (Nella zona di Kings Cross). Ecb copyright.svg Doppia da 180$. Il costo minimo è alto ma le raccomandazioni si sprecano per questo hotel. Trovandosi a Kings Cross, non avrete quindi problemi a trovare un ristorante per passare la serata. Con il treno potrete arrivare velocemente a Circular Quay.

    Prezzi elevati[modifica]

    Sydney CBD e Circular Quay

    Gli Hotel di lusso sono principalmente situati nella zona di CBD e Circular Quay, ottimi soprattutto se in viaggio d'affari.

    • Quay Grand Suites. La vista della baia e dell'Harbour Bridge è spettacolare tanto quanto il prezzo. Se non volete rinunciare ad ogni comfort o se siete in Luna di Miele, qui potrete trovare il meglio del meglio. Se non avete problemi a rischiare una prenotazione all'ultimo minuto fate la ricerca su internet, fino a 28 giorni prima.
    • Sheraton on the Park. Con vista su Hyde Park. Il lusso è evidente sin dall'ingresso. Verificate il sito spesso, può succedere che ci siano i saldi e riuscite a trovare una stanza a meno di 200$, un affare, considerata la levatura dell'Hotel.
    • Establishment Hotel. Ricorda quanto l'Interior Design sia importante negli hotel, ristoranti e bar. Il costo è proporzionale all'alto livello che troverete, ma non sono rari sconti sulle tariffe, soprattutto se la prenotazione è all'ultimo minuto. Se decidete di risparmiare o lasciarlo per la prossima visita, passate comunque dal ristorante o dal bar, vi sentirete improvvisamente dei milionari.


    Sicurezza[modifica]

    I problemi legati alla sicurezza sono minimi e per prevenirli bastano quelle precauzioni normalmente adottate nel proprio luogo di residenza. A Sydney il tasso di micro criminalità è medio-basso, quindi sempre un occhio al portafoglio, ma senza apprensione. Attenzione fuori dai club/bar ad evitare risse con persone che hanno bevuto un bicchiere di troppo, soprattutto il venerdì e il sabato sera.

    Come restare in contatto[modifica]

    Poste[modifica]

    Australia Post ha uffici ovunque, anche in piccoli negozi. Le centrali più grosse si trovano in CBD e Circular Quay in:

    • Kent Street 12, Millers Point
    • Martin Place 1

    Australia Post è una buona soluzione per spedire pacchi verso casa, se di peso e dimensione contenuto. Esistono altri vettori privati.

    Telefonia[modifica]

    Le cabine telefoniche sono sempre meno comuni, ma comunque presenti nelle strade principali. Per telefonare verso l'Italia dovete comporre lo 0011 39 e il numero di telefono italiano incluso prefisso con zero iniziale se verso telefono fisso e senza zero iniziale se verso telefonino.

    In molti negozi sono disponibili Phone Card che, se usate da telefono fisso, vi permetteranno di chiamare casa con 3-5 centesimi/minuto oltre lo scatto iniziale di 50 centesimi.

    Per comprare una tessera di un telefonino dovete avere con voi il passaporto e un indirizzo di residenza per permettere al negoziante di registrare la vendita. Telstra è l'operatore nazionale. Altri fornitori sono Vodafone, Virgin and 3.

    Internet[modifica]

    Internet point sono ovunque. Da qui potete anche telefonare via Skype. Vi sono anche molte agenzie di viaggio che lasciano le stazioni internet gratis se prenotate gite con loro.


    • Parco nazionale Royal - Si trova a circa 30 km a sud della città. Potete pernottare anche di notte sia in campeggio, dopo aver comprato il permesso all'Information Center, oppure all'ostello. Il metodo migliore per vederlo è probabilmente in bici, ma dovrete essere allenati perché molte sono le colline. Girarlo in macchina è semplice e sarà impossibile perdersi. Innumerevoli sono le spiagge e le camminate lungo la costa.

    Itinerari[modifica]

    • Blue Mountains - A circa 2 ore di macchina da Sydney centro. È la catena montuosa che si trova ad ovest di Sydney e che la separa dal resto dell'Australia. La visita è possibile sia con agenzie private (chiedete all'hotel/ostello oppure all'Information Center a Circular Quay) che con il treno (esiste un bus che gira in modo continuo durante la giornata e copre i 20 siti più interessanti) o con automobile.
    • Port Stephens - A circa 200 km o tre ore di macchina da Sydney. Vi ritroverete in una baia dall'acqua cristallina e una vista mozzafiato. Guardatevi attorno, anche Sydney era come Port Stephens prima dell'arrivo delle flotte inglesi. In realtà la baia è anche più grande di quella di Sydney. Se potete, prendetevi due giorni per questa visita. È possibile anche prendere un bus dalla stazione Centrale di Sydney che in 4 ore vi porterà alla baia.


    Altri progetti

    2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).