Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Liguria > Riviera di Ponente > Seborga

Seborga

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search


Seborga
Palazzo con cavaliere dipinto
Stemma
Seborga - Stemma
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Seborga
Seborga
Sito del turismo
Sito istituzionale

Seborga è un centro della Liguria.

Da sapere[modifica]

È uno dei Borghi più belli d'Italia ed è stata premiata con la bandiera arancione dal Touring Club Italiano; vi si dice anche che il paese non è mai stato formalmente aggregato all'Italia, e quindi Seborga sarebbe ancora un microstato indipendente, il Principato di Seborga, appunto, che conia una propria moneta ed emette propri francobolli; ha un Principe di nomina elettiva ed un governo con ministri e ministeri.

Cenni geografici[modifica]

Sulle colline liguri della Riviera di Ponente, dista 12 km da Bordighera, 20 da Ventimiglia, 25 da Sanremo, 37 dal Principato di Monaco, 52 da Imperia

Cenni storici[modifica]

Il nome di Seborga ha origini antiche; nel V secolo dopo Cristo il sito in cui sorge il paese si chiamava Castrum Sepulcri, quindi dal VII secolo Sepulcri Burgum, poi Seporca e finalmente Seborga. Fu un antico feudo dei Conti di Ventimiglia finchè nel 959 fu ceduto ai monaci benedettini di Lerino che furono Principi di Seborga. Divenne un Principato del Sacro Romano Impero nel 1079. Durante l'esistenza di questo Stato Cistercense ebbe vita la Zecca di Seborga, che fu attiva dal 1660 al 1690; coniò monete in oro e in argento (i Luigini) che furono osteggiati provocando così la chiusura della Zecca.

L'acquisto del feudo da parte dei Savoia avvenne nel 1729. Da quest'atto nasce il contenzioso secondo cui Seborga sarebbe un Principato indipendente, il cui passaggio al Regno d'Italia e poi alla Repubblica italiana non sarebbe mai stato sancito.

La curiosità: L'indipendente Principato di Seborga[modifica]

Principato di Seborga - Foglietto di francobolli
Principato di Seborga - Monete del Principato (Luigini)

A partire dagli anni cinquanta del XX secolo alcuni membri della comunità di Seborga hanno rivendicato un'indipendenza dalla Repubblica Italiana, in virtù di un presunto antico status di Principato di cui la località anticamente avrebbe goduto, ritenendo non valida l'annessione al regno di Sardegna.

I cittadini di Seborga eleggono perciò anche un principe con funzioni prettamente simboliche: il ruolo è stato svolto dal 14 maggio 1963 fino al 25 novembre 2009, data della sua morte, da Giorgio Carbone (Giorgio I), e dal 25 aprile 2010 da Marcello Menegatto (Marcello I). Il principe è coadiuvato da un consiglio di 9 ministri, privi di potere legale.

Il principato conia una moneta, chiamata Luigino (nome ispirato a quello delle monete coniate nel XVII secolo), senza alcun valore legale, ma utilizzata come buono spendibile in città; ciò ha suscitato un certo interesse nel mondo del collezionismo numismatico. Il valore dato al cosiddetto luigino è fissato in 6 dollari statunitensi. Di interesse collezionistico sono anche i francobolli coniati dal Ministato.

Seborga ha anche proprie targhe automobilistiche che però non possono essere utilizzate se non a latere di quelle italiane. Vengono poi distribuiti ai richiedenti passaporti e patenti di guida recanti l'effigie e i timbri del Principato che hanno unicamente funzione folcloristica e di promozione turistica. La pretesa indipendenza del principato sarebbe, secondo molti, soltanto una trovata pubblicitaria per attirare turisti e investitori. Il principato di Seborga non è riconosciuto dall'Italia che ha de iure e de facto la reale giurisdizione sul territorio.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

  • 1 Aeroporto Cristoforo Colombo di Genova. È collegato alla stazione ferroviaria di Genova Brignole con il Volabus, un servizio di pullman tarato in corrispondenza degli Arrivi nazionali e internazionali.
Voli diretti: Milano Malpensa, Torino, Cagliari, Napoli, Palermo, Catania, Alghero, Olbia, Trapani, Trieste, Roma Fiumicino.
Voli Internazionali: Londra Stansted, Parigi CDG, Colonia, Monaco di Baviera, Bruxelles, Amsterdam, Barcellona, Istanbul.

In auto[modifica]

  • A10 Casello autostradale a Bordighera sull'Autostrada A10 Genova - Ventimiglia.
  • Strada Provinciale 57 Italia È attraversata dalla strada provinciale 57 di Bordighera.

In treno[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Chiesa di San Martino. L'edificio prospetta su piazza San Martino, centro del paese. Di origine seicentesca, la parrocchiale ha una facciata barocca restaurata nel 2008. San Martino è raffigurato sul timpano; sempre in facciata sono rappresentati l'Arcangelo Michele e San Giovanni Battista. Linterno custodisce una statua lignea della Madonna col Bambino, in una nicchia dietro l'altare maggiore; di pregevole fattura, è in stile borgognonee risale al XV secolo. Sul sagrato della chiesa sono presenti due file di archi a tutto sesto; una di esse racchiude una fontana in pietra.
  • Palazzo dei Monaci. Il Palazzo, di proprietà privata, è l'antica residenza dei monaci. Vi ebbe sede anche la Zecca.


Eventi e feste[modifica]

  • Festa di Primavera. Simple icon time.svg Periodo pasquale. Festa tradizionale a cui si abbinano una rassegna di pittura e un concorso di composizioni floreali.
  • Festa di San Sebastiano. Simple icon time.svg 20 gennaio.
  • Festa di San Bernardo. Simple icon time.svg 20 agosto. In occasione della festa si svolge un corteo storico-folcloristico con esibizione di sbandieratori.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

  • Nel borgo sono prodotte in quantità la ginestra seborghina e la mimosa di specie Gaulois, nelle coltivazioni all'aria aperta che all'intorno si incontrano un po' dovunque.
  • L'olio extravergine di oliva, ricavato da olive taggiasche, è un'altra importante produzione di Seborga, al pari dei derivati, quali ad esempio i pomodori secchi sott'olio.
  • Il pomodoro nero è una produzione che è stata recentemente recuperata e gode di particolare tutela
  • I francobolli, le monete, i documenti, insomma tutti i gadgets del Principato di Seborga.


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Il «coniglio alla seborghina» è un piatto locale; il coniglio è esaltatodagli aromi delle erbe aromatiche dell'entroterra; accompagnato da un trito di fegato di comiglio rosolato, dalle olive ed annaffiato da buoni vini locali, compare spesso sulle tavole imbandite del borgo.

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Bordighera — Importante località balneare, ha il centro antico su un promontorio.
  • SanremoCittà dei fiori e del Festival, è un importante centro della Riviera di ponente.
  • Principato di Monaco — Il piccolo Principato vero è a poca distanza da Seborga, sulla costa mediterranea.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).