Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Africa sahariana
Il Sahara
Localizzazione
Africa sahariana - Localizzazione
Avviso di viaggio! ATTENZIONE: Gran parte del Sahel rimane pericoloso per i viaggi a causa di attività terroristiche e disordini civili. Vedi gli avvertimenti sugli articoli Mauritania, Mali, Niger, Ciad e Sudan.
(Ultimo aggiornamento: ottobre 2021)

Africa sahariana o Sahel comprende quei paesi del continente africano che sono prevalentemente desertici e si estende dall'Oceano Atlantico fino al Corno d'Africa, passando dagli stati dell'Africa centro settentrionale.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il Sahel corre per 3.862 km dalla costa dell'Oceano Atlantico della Mauritania a ovest fino alla costa del Mar Rosso del Sudan a est. La definizione di ecoregione comprende parte di altri Paesi, ma ai fini di questa guida di viaggio include tutto il Ciad, il Mali, la Mauritania, il Niger e il Sudan. La regione è costituita da praterie semi-aride, savane, steppe e arbusti spinosi che si trovano tra la savana boscosa dell'Africa centrale a sud e il Sahara a nord.

La topografia del Sahel è prevalentemente pianeggiante e la regione si trova principalmente tra i 200 ei 400 m di altitudine.

Quando andare[modifica]

Le precipitazioni annuali variano da circa 100-200 mm nel nord del del territorio a circa 700-1.000 mm nel sud.

Cenni storici[modifica]

Nel corso della storia dell'Africa, la regione ha ospitato alcuni dei regni più avanzati che hanno beneficiato del commercio attraverso il deserto. Collettivamente questi stati sono conosciuti come i regni saheliani che erano una serie di imperi, con sede nel Sahel, che avevano molte somiglianze. La ricchezza degli stati derivava dal controllo delle rotte commerciali transahariane attraverso il deserto. Il loro potere derivava dall'avere grandi animali da soma come cammelli e cavalli che erano abbastanza veloci da mantenere un grande impero sotto il controllo centrale ed erano anche utili in battaglia. I primi grandi regni saheliani emersero dopo il 750 e sostenevano diverse grandi città commerciali nella regione dell'ansa del Niger, tra cui Timbuctù, Gao e Djenné.

Durante il XIX secolo, i francesi colonizzarono il Sahel occidentale e centrale mentre Muhammed Ali d'Egitto invase il Sahel orientale (Sudan) nel 1820. Alla fine gli inglesi divennero gli occupanti de facto del Sudan. Ogni paese saheliano ha ottenuto l'indipendenza dal rispettivo potere coloniale europeo negli anni '50 e '60 del XX secolo.

Cultura e tradizioni[modifica]

Ramadan

Il Ramadan è il nono e il più sacro mese del calendario islamico e dura 29-30 giorni. I musulmani digiunano ogni giorno per tutta la sua durata e la maggior parte dei ristoranti resterà chiusa fino al crepuscolo. Niente (compresa l'acqua e sigarette) dovrebbe passare attraverso le labbra dall'alba al tramonto. Gli stranieri e i viaggiatori sono esentati, ma dovrebbero comunque astenersi dal mangiare o bere in pubblico in quanto considerato maleducato. Le ore di lavoro diminuiscono anche nel mondo aziendale. Le date esatte del Ramadan dipendono da osservazioni astronomiche locali e possono variare da Paese a Paese. Il Ramadan si conclude con la festa di Eid al-Fitr, che può durare diversi giorni, di solito tre nella maggior parte dei Paesi.

  • 2 aprile – 1 maggio 2022 (1443 AH)
  • 23 marzo – 20 aprile 2023 (1444 AH)
  • 11 marzo – 9 aprile 2024 (1445 AH)
  • 1 marzo – 29 marzo 2025 (1446 AH)

Se avete in programma di viaggiare in Africa sahariana durante il Ramadan, prendere in considerazione la lettura dell'articolo Viaggiare durante il Ramadan.

Letture suggerite[modifica]

I viaggi via terra nella regione sono ampiamente trattati nel libro Sahara (ISBN 0297843036) di Michael Palin, che descrive in dettaglio un viaggio che hanno fatto per un programma della BBC nel 2001.

Nazioni[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Ciad — Completamente priva di litorale, e ben al di fuori dalle classiche rotte turistiche indicato solo per i viaggiatori più arditi. Molto instabile al nord.
      Mali — Un paese con una storia e patrimonio notevoli, sede di antiche capitali commerciali e punti di apprendimento di Djenné e Timbuctù
      Mauritania — Il principale interesse di un viaggiatore consiste nelle dune delle regioni sahariane.
      Niger — Simile da un punto di vista naturalistico al vicino Mali e forse la nazione meno visitata dell'area sahariana.
      Sudan — Uno dei più grandi paesi in Africa e sede della più antica civiltà del mondo; purtroppo molto incline al conflitto in questi ultimi anni.

Centri urbani[modifica]

Vi è una popolazione molto bassa in questa zona dell'Africa, e le città sono rare e lontani tra loro. Qui di seguito le principali:

  • Agadez — Storicamente una tappa molto importante sulle vie carovaniere trans-sahariane nel nord del Niger, oggi è una città meravigiosa in mezzo nel deserto interamente costruita con mattoni di fango.
  • Bamako — Capitale del Mali, classica polverosa città saheliana, molto movimentata e affascinante per la sua diversità culturale e per la sua storia.
  • Djenné — Una volta centro religioso e commerciale del Mali rivale di Timbuctù. Questa piccola città di edifici a più piani costruita con mattoni di fango è spettacolare. La città è inoltre circondata da un fiume.
  • Khartum — Capitale del Sudan, una volta centro commerciale tra l'Egitto e l'Africa subsahariana, oggi è una città con forti differenze, dai quartieri molto moderni, ai quartieri tipicamente arabi, e infine i quartieri molto poveri.
  • Mopti — Uno dei porti principali nel Mali e un buon punto di partenza per molti luoghi magnifici come Djenné, Timbuctù, e il Paese dei Dogon.
  • N'Djamena — Capitale del Ciad, possiede una tipica cultura africana e araba che si nota ovunque nella città, negli ultimi anni ha visto un aumento della microcriminalità.
  • Niamey — Capitale e centro commerciale del Niger. È probabilmente la capitale meno popolosa dell'Africa occidentale, e proprio questa scarsa densità demografica si riflette nella vita sociale, piuttosto tranquilla che insieme alla posizione geografica, adagiata lungo il corso del fiume Niger, ne fa un luogo dove soggiornare alcuni giorni. Da visitare è sicuramente il "Musée National du Niger", tra i migliori d'Africa, contiene reperti della storia del paese che riguardano l'architettura Haussa. Nel centro artigianale del museo è conservato lo scheletro del "Sarcosuchus imperator" risalente a 100 milioni di anni fa, e i resti del celebre "Arbre du Ténéré.
  • Nouakchott — Capitale della Mauritania, circondata dal deserto, è una città tipicamente araba.
  • Port Sudan — Grande città portuale del Mar Rosso.
  • Timbuctù — Una città di grande importanza storica in particolare per l'istruzione e la diffusione dell'Islam.

Altre destinazioni[modifica]

  • Balleyara mercato — A due ore da Niamey in Niger, uno dei più grandi mercati dell'Africa occidentale degli animali, oltre a un assortimento di altri mercati tradizionali e beni artigianali. Solo la domenica.
  • Paese dei Dogon — Un viaggio attraverso un paesaggio di villaggi sparsi. Nessun visitatore del Mali dovrebbe perderlo.
  • Parco nazionale W — Magnifico parco nazionale, facilmente accessibile da Niamey nel Niger.


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]

Prima di intraprendere un viaggio consultare il sito Viaggiare sicuri della Farnesina per le indicazioni aggiornate sulla sicurezza di ogni Paese facente parte di questo territorio.

Altri progetti

Regione continentaleBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.