Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Africa sahariana > Niger > Niger del sudovest > Parco nazionale W

Parco nazionale W

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Parco nazionale W
Parc national du W
Elefanti che fanno un bagno nel parco nazionale di W
Localizzazione
Parco nazionale W - Localizzazione
Tipo area
Stato
Superficie
Anno fondazione

Parco nazionale W è un'area protetta transfrontaliero situata prevalentemente in Niger con porzioni anche in Burkina Faso e Benin.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Distribuito su tre Paesi, il parco è in gran parte disabitato dagli umani, essendo stato fino agli anni 1970 una zona malarica di zone umide formate dal fiume Mekrou e dal Niger. L'area è frastagliata da colline rocciose. Un tempo fu una delle principali aree di abitazione umana, a giudicare da importanti siti archeologici (principalmente tombe) trovati nella zona.

Flora e fauna[modifica]

Il parco è noto per i suoi grandi mammiferi, tra cui babbuini, bufali, caracal, ghepardi, elefanti, ippopotami, leopardi, leoni e facoceri. Ospita alcuni degli ultimi elefanti africani nell'Africa occidentale. Purtroppo, la rara giraffa dell'Africa occidentale, limitata a piccole parti del Niger, è assente dal parco. L'area è anche conosciuta per le sue popolazioni di uccelli, in particolare i migranti, con oltre 350 specie identificate nel parco.

Nel parco nazionale sono state registrate 454 specie di piante, tra cui due orchidee trovate solo in Niger. Il parco costituisce anche il limite meridionale della distribuzione degli altopiani di tigre nel Niger.

Quando andare[modifica]

Il parco è aperto tutto l'anno, ma l'accesso potrebbe essere difficile durante la stagione delle piogge (da giugno a settembre).

Il momento migliore per osservare gli animali è durante la stagione secca e calda che va da febbraio a fine maggio. In questo momento la vegetazione è al minimo e la fauna selvatica si raccoglie in massa attorno a pozze d'acqua permanenti. Le temperature possono essere alte in questo periodo, fino a 36 °C, ma tende ad essere un caldo secco non opprimente.

L'autunno è il periodo più difficile dell'anno per vedere animali di grandi dimensioni poiché l'erba è rigogliosa e densa dopo la stagione delle piogge. Questo è il momento preferito dagli amanti del birdwatching per via della grande migrazione autunnale attraverso il parco.

Da novembre a febbraio sono i mesi più freddi, con piacevoli serate fresche

Cenni storici[modifica]

Il Parco nazionale W del Niger è stato creato con decreto il 4 agosto 1954 e dal 1996 è stato dichiarato patrimonio mondiale dell'UNESCO. All'interno del Niger, il parco è elencato come parco nazionale e fa parte di un più ampio complesso di riserve e aree protette. Nel 2017 il sito è stato ampliato ai parchi nazionali Arly del Burkina Faso e Pendjari del Benin, divenendo così un patrimonio transfrontaliero.

Come arrivare[modifica]

Curve nel fiume Niger che danno al parco il suo nome distintivo

In aereo[modifica]

L'aeroporto internazionale più vicino è a Niamey, a due ore dall'ingresso principale (Tapoa Gate). Numerosi voli diretti per Niamey operano settimanalmente da Europa, Nordafrica e altre grandi città africane.

In auto[modifica]

Dal Benin, gli ingressi del parco si trovano a un giorno in auto a nord della più grande città e aeroporto principale del Benin, a Cotonou, vicino a Kandi.

L'ingresso al parco in Burkina Faso è a cinque ore di auto dalla capitale Ouagadougou.


Permessi/Tariffe[modifica]

Gazzella mentre attraversa una strada del parco

Per un pass di 24 ore i non residenti pagano le seguenti tariffe:

  • Adulti 10.000 CFA
  • Ragazzi (7-16 anni) 5.000 CFA
  • Bambini gratuiti

I residenti pagano:

  • Adulti 6.000 CFA
  • Ragazzi (7-16 anni) 3.000 CFA
  • Bambini (sotto 7 anni) gratuiti

Ogni giorno aggiuntivo è a metà prezzo.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]

Fiume Mekrou

Il parco gestisce numerosi safari. Chi giunge come parte di un tour, questi saranno sicuramente inclusi nel pacchetto, altrimenti possono essere prenotati al Tapoa Gate.

  • Fuoristrada. La maggior parte delle auto sono dotate di tetto aperto e si può salire per osservare la flora e la fauna. L'uso di una trazione integrale consente di raggiungere le parti più inaccessibili del parco e di vedere alcuni degli animali più timidi.
  • Trekking guidati. La maggior parte dei sentieri sono ben segnalati ma è necessaria la guida di un esperto del parco e accompagnati da un ranger forestale armato. Le guide possono essere organizzate all'arrivo, ma potrebbero essere insufficienti nelle stagioni di punta, quindi è bene pianificare in anticipo e contattare l'autorità del parco prima di arrivare.
  • Imbarcazioni. Un ottimo modo naturale per vedere il parco è galleggiare lungo i fiumi Niger o Mekrou con una guida. Si vedrà ippopotami e coccodrilli, oltre a centinaia di rare specie di uccelli. Ghepardi e altri grandi carnivori vengono sulle rive del fiume per bere. Sono disponibili due tipi di barche: un mezzo per un massimo di cinque persone o uno motorizzato per lunghe distanze e gruppi più numerosi. I safari in barca possono essere organizzati nei gate principali o dal proprio lodge.


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.