Scarica il file GPX di questo articolo

Manhattan

Da Wikivoyage.
Manhattan
(New York)
Skyline di Manhattan
Bandiera
Manhattan - Bandiera
Stato
Stato federato
CAP

Manhattan è un distretto della città di New York.

Da sapere[modifica]

Il nome è una storpiatura della parola "Mannahatta" che in lingua unami significa "isola con molte colline".

Cenni geografici[modifica]

L'isola è una striscia di terra larga 3–4 km fra il fiume Hudson (che la separa ad ovest da varie cittadine del New Jersey) e l'East River (uno stretto braccio di mare che la separa ad est da Brooklyn e dal Queens); invece la distanza fra l'estremità sud (sulla baia di New York) e quella nord (l'Harlem River, che la separa dal Bronx) è di circa 20 km.

Cenni storici[modifica]

L'esploratore fiorentino Giovanni da Verrazzano scopre l'isola nel 1524, alla foce del fiume Hudson, e se ne impossessa, in nome del re di Francia Francesco I, che gli ha commissionato il viaggio.

Il 4 settembre 1609 l'esploratore britannico Henry Hudson, ridiscendendo in navigazione le coste del futuro Maine, approda sull'isola di Manhattan. Sarà il primo occidentale a descrivere in maniera dettagliata questo luogo.

Nel 1624 Peter Minuit, olandese e direttore generale del New Holland, pensa a Manhattan come porto e punto d'imbarco per le spedizioni di merci in Europa e acquista l'isola per 60 fiorini. Gli olandesi costruiscono un forte e danno il nome di Nieuw Amsterdam alla città; viene inoltre costruita una palizzata per difendersi dagli inglesi del New England. Questi ultimi alla fine prevalgono e si impossessano di Manhattan e in onore di Giacomo Stuart, Duca di York e Albany e Re d'Inghilterra dal 1685, la chiamano New York.

La palizzata eretta dagli olandesi, chiamata dagli inglesi wall, cioè muro, dà il nome alla strada che la costeggia e che oggi è Wall Street.

Per circa due secoli Manhattan continua ad ingrandirsi. Fra il 1874 ed il 1898 fu deciso di allargare la città assorbendo gli altri quattro distretti.

Aree turistiche[modifica]

Manhattan è divisibile in tre macro aree:

  1. Downtown (o Lower Manhattan) — I distretti a sud della 14th sono considerati parte della "Downtown" (nota: "to go Downtown" significa "andare a sud")
  2. Midtown (o Midtown Manhattan) — Sta circa nel mezzo dell'isola tra la 14th e la 59th strada. Midtown è divisa in una serie di quartieri dai confini indistinti.
  3. Uptown (o Upper Manhattan) —

Vediamo in dettaglio come vengono ripartite queste macro aree.


Mappa divisa per regioni
Downtown
      Financial District — Il distretto finanziario (Financial District) è situato sulla punta meridionale dell'isola di Manhattan, e comprende la sede della Borsa di New York (New York Stock Exchange) a Wall Street, il World Trade Center con Ground Zero, il sito dove sorgevano le Torri Gemelle prima dell'attentato dell'11 settembre 2001, Battery Park, da dove partono i traghetti per la Statua della Libertà, Ellis Island, Staten Island e Governors Island.
      TriBeCa — Abbreviazione di "Triangle Below Canal Street" ("triangolo sotto Canal Street"). Si tratta di un antico distretto industriale, a sud di SoHo, in cui gli edifici industriali sono stati riadattati come sedi di uffici o residenze, con strade fiancheggiate da negozi alla moda, gallerie d'arte e locali. In questo quartiere ogni anno ha luogo il festival cinematografico di Robert De Niro.
      SoHo — Abbreviazione di "South of Houston Street" ("a sud di Houston Street"), che riprende il nome del sobborgo di Soho a Londra. Confina con Greenwich Village e NoHo a nord, con Little Italy e NoLIta ad est e con Chinatown a sud. In questa antica area industriale gli edifici sono stati ristrutturati come loft e studi di artisti. È un'ottima destinazione per andare a cena o per fare shopping.
      Chinatown — È un quartiere con abitanti prevalentemente originari della Cina, ma comprende anche quel che resta di Little Italy (la cui via principale è Mulberry Street), dove si tengono feste tradizionali italiane come la Festa di San Gennaro in settembre. Nella parte nord dell'attuale Chinatown si trova il Columbus Park, realizzato sull'antico quartiere popolare dei Five Points, dal nome di un incrocio con cinque strade, i cui abitanti erano soprattutto irlandesi qui immigrati in seguito alla carestia in madrepatria tra il 1820 e il 1840 e afroamericani.
      Lower East Side — Famoso per essere stato il ghetto degli ebrei immigrati dall'Europa orientale nei primi anni del '900, questo quartiere oggi gode di decine di ristoranti e bar. Inoltre è sede di movimenti anarchici e radicali.
      Greenwich Village — Situato ad ovest di Broadway, tra la 14ª strada a nord e la Houston street a sud. Conosciuto anche come The Village e, nel XIX secolo, come la zona di Washington Square. Divenne celebre come quartiere di artisti e centro di cultura alternativa, soprattutto negli anni 1950 e 1960. Nel 1969 vi prese le mosse il movimento di liberazione gay. Il Meatpacking District, un piccolo settore nord-occidentale, antica zona di mattatoi, ospita oggi un gran numero di locali alla moda.
      East Village — Ad est di Broadway, tra la 14ª strada a nord e la Houston street a sud, in precedenza considerato parte del Lower East Side, ma più rapidamente divenuto un quartiere residenziale di alto livello viene ora spesso ritenuto affine al Greenwich Village. Era in origine abitato da polacchi ed ucraini, recentemente sostituiti da giapponesi e da asiatici di altri paesi. Una parte verso est è conosciuta come Alphabet City (precedentemente Little Germany), intorno alle avenue indicate con lettere dell'alfabeto.
Midtown
      Chelsea — Ha superato il Greenwich Village come centro della comunità gay di New York. Questo quartier ha un'interessante mix di moda, design, arte, cultura, oltre a bar e ristoranti.
      Garment District — Detto anche Fashion District (il distretto della moda).
      Gramercy Flatiron — Zona chic ed elegante, aree residenziali, giardini e piazze, ristoranti alla moda e locali notturni.
      Theater District — Tra la 34th-59th Streets, più o meno a ovest della 6th Avenue - il nome dice tutto: Broadway, Times Square, 42nd Street, Hell's Kitchen, Columbus Circle; spesso si sovrappone alla zona tra la Fifth e Sixth Avenues con Midtown East. L'Intrepid Sea, Air & Space Museum e' lungo l'Hudson River.
      Midtown — O anche "Midtown East", questa vasta area a est della Sixth Avenue include diversi simboli di New York: l'Empire State Building, il palazzo delle Nazioni Unite, Grand Central Terminal e altro
Uptown o Upper Manhattan
      Central Park — I prati, gli alberi, i laghi, il luogo più amato per un po' di relax ma anche per eventi e spettacoli tra cui concerti. Qui si trovano anche il Metropolitan Museum of Art e Central Park Zoo.
      Upper East Side — Soprattutto una zona residenziale, è la parte più ricca di New York. Musei e ristoranti in abbondanza.
      Upper West Side — Spesso ritenuto il quartiere simbolo di Manhattan, reso celebre dalla serie televisiva Seinfeld, è una bella zona residenziale con le doppie facciate dei palazzi su Central Park West e Riverside Drive, la Columbia University, grandi chiese, due dei mercati principali della citta (Zabar's e Fairway) e uno dei musei più importanti - l'American Museum of Natural History.
      Harlem e Upper Manhattan — Harlem, il quartiere nero più famoso d'America, oggi casa di un crescente mix di culture. East Harlem (conosciuto anche come Spanish Harlem) è il centro della cultura latina a Manhattan, a cui si è aggiunto il vivace quartiere dominicano di West Harlem, e Washington Heights a nord. Washington Heights è conosciuto per Fort Tryon Park, dove si trova il The Cloisters (la parte medievale del Metropolitan Museum). All'estremità nord di Manhattan si trova Inwood Park, l'ultima parte rimanente dell'antica foresta che copriva l'isola.


Come orientarsi[modifica]

Le Avenue (esempio la Fifth Avenue, Seventh Avenue) vanno da nord a sud e sono dei lunghi e larghi viali. Le strade numerate (e.g., 14th Street, 42nd Street) vanno da est a ovest e iniziano dalla 1st Street (appena sopra Houston Street), fino alla 220th Street all'estremità nord dell'isola. (Attenzione: C'è un'eccezione. Le strade numerate non sono parallele l'una all'altra nel Greenwich Village, che si trova sul West Side tra W. Houston St. e West 14th St. West 4th St. va a nord-ovest, incrociando strade numerate fino alla 13th St). Per facilitare i calcoli tenete presente che una distanza di 20 isolati (blocks) da nord a sud contando solo le strade numerate equivale a circa un miglio (1,6 km). Da est a ovest un miglio equivale a circa 7 avenue. Ricordate che Park Avenue South e Park Avenue sono continuazioni della 4th Avenue a nord di Union Square (17th St.) e 32nd St rispettivamente; Lexington Avenue si trova tra la 3rd e Park Avenues, e si può ritenere come una "3½ Avenue". Madison Avenue si trova tra la Park e la 5th Avenue, e si può ritenere come una"4½ Avenue".

Roosevelt Island[modifica]

La Roosevelt Island [1] è un'isola di forma allungata che si trova sull'East River tra Manhattan e il Queens. Originariamente era una fattoria per il bestiame e nel corso degli anni ha avuto diversi nomi ed è stata utilizzata per diversi scopi, incluso un manicomio e un ospedale dove si tenevano pazienti in quarantena. Oggi si chiama Roosevelt Island, ed è abitata da migliaia di newyorchesi che ne apprezzano la calma e la facilita con la quale si raggiunge Manhattan e di cui si può ammirare la skyline, in particolare ai Meditation Steps, poco a nord della fermata del tram e Southpoint, un nuovo parco pubblico costruito nella parte meridionale della piccola isola e a cui si accede grazie a diversi percorsi pedonali. Sull'isola inoltre si possono ammirare i fuochi del 4 luglio (festa dell'indipendenza americana) sull'East River.

Ci sono due modi per arrivare sull'isola da Manhattan. Quello miglior e più panoramico per i turisti è la Roosevelt Island Tramway, una funicolare che attraversa la parte di fiume tra Manhattan e l'isola parallelo al Queensboro Bridge, con splendide viste della skyline. Potete salire alla Second Avenue all'altezza della 59th Street nell' Upper East Side; costo del biglietto solo andata $2.50; MetroCards accettate. L'altra opzione è prendere la metropolitana; il treno F fa una sola fermata e unisce l'Upper East Side e Midtown a ovest con il Queens a est. Inoltre un ponte unisce l'isola all'incrocio tra la 36th Avenue e Vernon Boulevard nel Queens, il ponte si può fare in macchina, a piedi, in bici o prendendo l'autobus Q102 dall'isola al Queens.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Non ci sono aeroporti a Manhattan, ma ci sono servizi di elicotteri e idrovolanti che collegano la città. Almeno due compagnie offrono servizio tra Manhattan e gli aeroporti della zona [2], [3] dagli eliporti sulla W34th street, E34th Street, e Wall Street. Gli idrovolanti [4] sono disponibili fino a East Hampton dalla E23rd street durante i mesi estivi. Nessuno di questi mezzi è economico, un giro in elicottero costa $125+ mentre l'idrovolante costa $425 a persona. Servizio di elicottero è disponibile anche per l'aeroporto di Bridgeport, Connecticut da Manhattan [5].

In auto[modifica]

Essendo Manhattan un'isola, l'accesso in taxi, auto, autobus ma anche a piedi deve essere fatto in genere o attraverso un ponte o un tunnel. I pedoni possono arrivare a Manhattan lungo i ponti di Brooklyn, Manhattan, o Williamsburg da Brooklyn, lungo i ponti Queensboro o RFK (un tempo Triboro) Bridges dal Queens, tutti i piccoli ponti stradali dal Bronx, e il George Washington Bridge dal New Jersey. Probabilmente il più famoso di questi è il Brooklyn Bridge. Se arrivate dal LaGuardia Airport (LGA) in taxi meglio chiedere all'autista di prendere il Queensboro o il Williamsburg Bridges se dovete andare a Midtown o Downtown e risparmiare il pedaggio per il RFK Bridge o per il tunnel Queens-Midtown.

In nave[modifica]

I passeggeri da Staten Island di solito prendono lo Staten Island Ferry (traghetto gratuito) per arrivare a Battery Park il punto più a sud di Manhattan. Battery Park è anche il punto da dove partono i traghetti diretti alla Statua della Libertà, e anche per Ellis island e la Goverors Island. Altri traghetti invece fanno servizio passeggeri a e per Brooklyn e alcune aree del New Jersey.

Grand Central Terminal

In treno[modifica]

Ci sono tre stazioni ferroviarie che fanno da accesso a te punti fuori da New York City. La più grande, Pennsylvania Station a Midtown, è servita da Amtrak con destinazioni in tutto il paese; dalla Long Island Rail Road che invece serve Long Island; e New Jersey Transit che invece collega al New Jersey. La Grand Central Station, un capolavoro art deco è invece servita dalla Metro-North Railroad che unisce la città a destinazioni del sud dello Stato di New York e del sud del Connecticut. Molti dei treni da Grand Central Station fermano anche a Harlem/125th street, una fermata molto utile per i viaggiatori diretti ad Harlem o altre zone di Upper Manhattan.

Un sistema di metropolitana, PATH, collega invece zone di Downtown e Midtown Manhattan con Hoboken, Jersey City e Newark.

Come spostarsi[modifica]

Protip: la metropolitana affollata durante le ore di punta

A Manhattan ci si può spostare a piedi, in taxi oppure grazie agli autobus e alla metropolitana. Spostarsi in macchina è altamente sconsigliato: la maggior parte degli abitanti infatti non possiede una macchina e le infrastrutture cittadine sono disegnate soprattutto per la gente invece che per le automobili.

Quando prendete un taxi assicuratevi che questo abbia la licenza: potete anche chiedere al portiere del vostro albergo di fermare uno degli innumerevoli taxi gialli che girano per strada, oppure fare da soli. Tutti i taxi con licenza sono gialli, e nessuno di quelli senza licenza può essere giallo. I taxi disponibili hanno le luci accese e la scritta "Off Duty" (fuori servizio) spenta. I tassisti fuori servizio possono anche portarvi a destinazione se fanno la vostra stessa strada, ma non hanno l'obbligo di farvi salire, e inoltre i taxi con luci spente possono avere a bordo altri clienti e non possono farvi salire. Le tariffe per viaggi all'interno di Manhattan sono strettamente in base al tassametro (chiedete di farlo partire se vedete che non lo ha fatto una volta detta la destinazione dove volete essere portati) più la mancia che decidete di dare (attenzione, la mancia è una consuetudine e in genere va dal 10% al 15% del costo totale della tariffa). Per i viaggi verso i borough esterni, se si prendono tunnel o ponti a pedaggio, siete responsabili per questi pedaggi che verranno aggiunti alla fine al costo del viaggio più la mancia. Non cercate di prendere un taxi al cambio del turno (4 del pomeriggio nei giorni feriali) se avete fretta perché vederete che sono quasi tutti fuori servizio. Le Limousine (circa $30 per un'ora a Manhattan) sono una buona alternativa se sapete che dovrete spostarvi tanto in macchina in un periodo di tempo breve.

Le mappe della metropolitana di New York, degli autobus di Manhattan e le informazioni su temporanei cambi del servizio dovuti a lavori o altro si possono trovare online [6]. Gli orari degli autobus e i percorsi si trovano anche alle fermate. Ricordate che gli orari dei bus di Manhattan sono approssimativi, e gli orari reali dipendono sempre dal traffico e altre variabili.

Un'ulteriore alternativa per spostarsi attraverso Manhattan è quella di prendere una carrozza trainata da cavalli. Quelle attorno a Central Park South offrono giri attorno al parco per 15 minuti, mezz'ora o un'ora. Le tariffe dovrebbero essere esposte sulla carrozza. Un modo romantico e insolito per ammirare la città.

Ultimamente a New York sono apparsi anche i risciò. Non esistono ancora delle vere regole né degli standard di sicurezza.

Cosa vedere[modifica]

A Manhattan si trovano molte delle principali attrazioni turistiche di New York. Quello che segue è solo un breve elenco delle più famose, maggiori dettagli si possono trovare negli articoli dei quartieri di Manhattan.

Luoghi principali[modifica]

Lower Manhattan skyline

Dato che sono stati ritratti innumerevoli volte grazie a qualsiasi mezzo di comunicazione (cinema, TV, fotografia eccetera) i luoghi-simbolo di Manhattan sono conosciuti in tutto il mondo e non c'è turista che non faccia di tutto per riuscire a veder da vicino ognuno di questi posti. Va detto che a Manhattan alcuni quartieri sono essi stessi dei simboli della città.

Iniziando da Lower Manhattan, in particolare dal Financial District, potete visitare alcuni dei luoghi più suggestivi e ricchi di fama di New York. Wall Street, centro della finanzia mondiale e il cuore di Lower Manhattan, sede della New York Stock Exchange (la “Borsa” di New York) e della Federal Hall (dove George Washington venne nominato presidente degli Stati Uniti). Poco a nord di Wall Street si trova la zona del City Hall con a est il Brooklyn Bridge e a ovest il Woolworth Building (la "Cattedrale del Commercio", un tempo l'edificio più alto del mondo). Un luogo simbolico un po' diverso si trova a ovest ed è il National September 11 Memorial dove c'erano le Torri Gemelle del World Trade Center. A sud fuori dal porto si trova la Statua della Libertà ed Ellis Island, che un tempo erano le prime cose che vedevano gli immigrati che arrivavano in America dall'Europa.

Spostandovi verso nord lungo la "valley", vale a dire i quartieri con edifici bassi che separano i due distretti finanziari della città, arriverete a Midtown Manhattan, vero cuore di Manhattan e dove l'attività è frenetica 24 ore su 24. L'Empire State Building domina tutta la zona, mentre il famoso Chrysler Building svetta a poca distanza (questi due sono veri capolavori dell'architettura degli anni 30 e sono anche tra le mete più visitate dai turisti). In mezzo a queste enormi strutture troverete la Grand Central Terminal, la sede principale della New York Public Library, e il Rockefeller Center. Affacciato sull'East River c'è la sede delle Nazioni Unite, mentre a ovest si trova la caotica e sempre affollatissimaTimes Square.

Musei[modifica]

New York City ha musei di ogni tipo, e a Manhattan si trovano i più importanti di tutti.

Perché non iniziare dal "Museum Mile", sulla 5th Avenue lungo Central Park in Uptown Manhattan? Qui si trovano il Metropolitan Museum of Art, uno dei più grandi e importanti musei d'arte al mondo. Vicino, nell'Upper East Side e nella zona di Harlem si trova il famoso Guggenheim Museum, disegnato dal grande architetto Frank Lloyd Wright, il Cooper-Hewitt National Design Museum, il Jewish Museum, il Museum of the City of New York, il El Museo Del Barrio e il Whitney Museum of American Art. Attraversando Central Park verso l'Upper West Side potete trovare l'American Museum of Natural History, che è uno dei musei scientifici più grandi del mondo. All'estremità nord di Manhattan si trova The Cloisters, un'estensione a tema medioevale del Metropolitan Museum of Art.

A Midtown si trova anche il Museum of Modern Art (MoMA), che ospita uan delle collezioni d'arte moderna più vaste del pianeta. A pochi passi c'è il Museum of Television & Radio e l'American Folk Art Museum. Il Theodore Roosevelt's Birthplace è poco a sud nella zona di Gramercy Flatiron, mentre l'Intrepid Sea-Air-Space Museum si affaccia sull'Hudson River a ovest.

I quartieri di Lower Manhattan ospitano tanti musei minori e specializzati in diversi aspetti. Nella zona del Financial District si trova l'African Burial Ground National Monument, il Museum of American Finance, il Museum of Jewish Heritage, il National Museum of the American Indian e il South Street Seaport Museum. Poco a nord a Chinatown si trova ilMuseum of Chinese in the Americas, mentre nel Lower East Side c'è il Lower East Side Tenement Museum e il Museum at Eldridge Street Synagogue e il New Museum.

Parchi e giardini[modifica]

Washington Square Park

Ovviamente nessuna visita a Manhattan è completa senza aver visitato Central Park, il più grande e famoso parco della zona e uno dei più conosciuti al mondo. Visitatelo in una bella giornata di sole e unitevi ai tanti newyorchesi che vengono qui in cerca di un po' di pace e tranquillità, per fare la pausa-pranzo, per fare sport, girare in bicicletta, guardare le anatre nel lago, visitare il piccolo Central Park Zoo, prendere il sole a Sheep Meadow, pattinare sul ghiaccio al Wollman Rink, o assistere a un concerto o a uno spettacolo teatrale. Ma Central Park non è l'unico posto dove trovare del verde a Manhattan.

Ad Uptown Manhattan, Fort Tryon Park ha uno dei punti più alti e alcune delle migliori viste sull'isola così come il Cloisters Museum, ramo del Metropolitan Museum of Art. Nella stessa zona nord di Manhattan e a breve distanza c'è Inwood Park, l'ultima parte rimasta dell'antica foresta vergine che un tempo copriva tutta l'isola: qui sono state trovate moltissime punte di freccia e altri manufatti dei Nativi Americani che secoli addietro vivevano qui. Lungo l'Hudson River si trova Riverside Park, un lungo parco che va dalla 59th Street fino alla 155th Street il che lo rende perfetto per fare lunghe passeggiate o un picnic guardando il fiume e il New Jersey sulla sponda opposta. Carl Schurz Park all'incrocio tra East End Avenue e la 86th Street è dove si trova la Gracie Mansion, residenza ufficiale del sindaco di New York, e offre splendide viste su Hell Gate e sull'East River, molto più tranquillo rispetto ad altri parchi di New York.

Spostandosi verso Midtown, i parchi diventano più piccoli ma non per questo meno frequentati. Anzi, questi sono i veri centri della vita sociale di New York, come Bryant Park, piccolo ma bellissimo parco appena dietro la New York Public Library (recentemente ristrutturata). I film gratuiti durante le serate estive sono molto popolari e apprezzati. A sud di Midtown troverete Union Square, una zona molto affollata e spesso luogo di manifestazioni di protesta politica, ma anche sede di un mercato ortofrutticolo e luogo di riposo per cittadini e turisti. Madison Square Park è un'oasi di pace in mezzo a un quartiere piuttosto caotico, con splendidi alberi e fiori e cespugli e con una bella vista sul Flatiron Building (il “ferro da stiro” tra la Fifth Avenue e Broadway) , Metropolitan Life ed Empire State Building. Sul lato occidentale di Manhattan si trova Hudson River Park, la cui passeggiata lungo l' Hudson River va dalla 59th Street all'estremità sud dell'isola. A breve distanza si trova la High Line Park, costruito sui binari in disuso della ferrovia a circa 20 metri di altezza.

A Lower Manhattan, parchi come il Washington Square Park nel Greenwich Village, Tompkins Square Park nell'East Village, e Columbus Park a Chinatown sono spazi eccellenti e il centro della vita dei rispettivi quartieri. Nel Financial District c'è il City Hall Park, una piazza piccola ma deliziosa (gran parte recintata per questioni di sicurezza) e che offre l'ideale riposo dopo aver attraversato a piedi il Brooklyn Bridge. All'estremità meridionale dell'isola di Manhattan si trova Battery Park molto conosciuto dai turisti per le splendide viste sul porto di New York (New York Harbor), Ellis Island e sulla Statua della Libertà. Da qui partono anche i traghetti diretti alla Statua e a Staten Island.

Cosa fare[modifica]

Forse la cosa più ovvia da fare a Manhattan è camminare molto. Una delle principali attrazioni di Manhattan è Manhattan stessa. Passeggiare in Central Park, nelle strade del Greenwich Village, nella 5th Avenue, in Chinatown o Times Square.

Sport[modifica]

Madison Square Garden, in cima a Penn Station in Midtown, è il principale luogo dello sport di Manhattan. Nel Madison Square Garden sono anche ospitati concerti e conferenze, oltre che a eventi sportivi come le partite dei New York Rangers, squadra di hockey della NHL (National Hockey League del Canada e degli USA), dei New York Knicks, squadra di basket della NBA, e dei New York Liberty, squadra femminile di pallacanestro della WNBA. Il Madison Square Garden ospita anche due dei maggiori tornei di pallacanestro dei college americani: il Big East Conference Men's Basketball Tournament e il National Invitation Tournament.

Se i biglietti per il Madison Square Garden sono troppo cari, ci sono migliaia di altri luoghi a Manhattam dove assistere a più informali competizioni sportive (anche gratuitamente). I luoghi principali sono il Pier 40 sul fiume Hudson e alla viene di Houston Street, che ha campi di baseball, calcio e rugby, e attrezzato per canottaggio e il canoismo e le molte attrezzature sportive sparse per Central Park. Un altro posto degno di nota è West 4th Street Courts nel Greenwich Village, famoso per il street basketball.

Arti performative[modifica]

Radio City Music Hall

Broadway è famosa per i suo molti spettacoli, specialmente per i musicals. Per chi volesse assistere a uno di questi spettacoli è consigliabile visitare il sito TKTS online che per mette di acquistare biglietti per il giorno stesso a prezzi scontati, normalmente a metà prezzo, o BroadwayBox.com o NYTix.com, una comunità che tiene aggiornati di tutti i possibili sconti per gli spettacoli di Broadway. TKTS ha due uffici, uno in Times Square dove spesso si formano lunghe code, e uno, meno affollato, a South Street Seaport (all'angolo con John St, poco a sud del ponte di Brooklyn). Tieni conto che all'ufficio di South Street sono accettati solo pagamenti in contanti. I biglietti per la maggior parte dei spettacoli di Brooklin sono disponibili al Broadway Concierge and Ticket Center, all'interno del Times Square Visitor Center.

Gli spettacoli teatrali si possono in genere dividere in tre categorie: Broadway, Off-Broadway, o Off-Off-Broadway. Con Broadway ci si riferisce agli spettacoli vicino a Times Square che spesso si tengono in teatri con più di 500 posti. In questa categoria sono inclusi i principali musicals e le più famose tragedie. I biglietti per questi spettacoli possono costare anche $130, ma sono disponibili biglietti a prezzi ridotti. Off-Broadway comprende spettacoli in teatri più piccoli (meno di 500 posti) e normalmente di un certo rilievo intellettuale. Alcuni di questi teatri sono vicino a Times Square, ma molti altri sono sparsi per Manhattan. I biglietti per questa categoria di spettacoli costano in media dai 25 ai 50$. Off-Off-Broadway comprende infine quei spettacoli recitati in piccoli teatri con meno di 100 posti a sedere.

Per informazioni sugli spettacoli in corso o in programma a Broadway e a Off-Broadway visitare il sito Playbill.com. Questo sito contiene inoltre numerose informazioni sui programmi di tutti i teatri newyorkesi. Anche Broadway.com e Newyorkcitytheatre.com hanno molte informazioni, video e foto. Theatermania ha molti biglietti scontati per i principali spettacoli e informazioni anche sugli spettacoli di Off-Off Broadway. Se si sta visitando la città durante il periodo estivo, interessante è partecipare alla manifestazione annuale "Shakespeare in the Park" (Shakespeare nel parco), una serie di spettacoli gratuti in una splendida location. L'unico incoveniente è che è necessario ritirare i biglietti al Public Theater dove spesso si formano lunghe code.

È possibile acquistare biglietti per il Tony Awards (prima o seconda domenica di giugno), la più grande cerimonia di premiazione di Broadway che rappresenta il culmine della stagione teatrale. Questi non sono molto economici, ma una volta all'interno del teatro si vivrà sicuramente un'esperienza entusiasmante.

Tra i luoghi più importanti della musica e della danza di New York è bene ricordare: Carnegie Hall – importante per la musica classica – nel Theater District, Radio City Music Hall – luogo in cui si esibiscono le Rockettes – a Midtown, il Joyce Theater a Chelsea – un luogo dove è possibile assistere a danze e balletti contemporanei – e il Lincoln Center nella Upper West Side, luogo dove si esibiscono la Chamber Music Society, la Metropolitan Opera ("the Met"), il New York City Ballet e la New York Philharmonic, tutte tra le più famose del mondo nei rispettivi campi. Gli amanti del Jazz possono trovare spettacoli di proprio interesse a Village Vanguard nel Greenwich Village e al Birdland nel Theater District. Il leggendario Apollo nell'Harlem rimane ancora oggi la zona più popolare della nazione per emergenti e affermati artisti latini e afro-americani.

Opportunità di studio[modifica]

Se avete in programma di fermarvi a Manhattan per un po' di tempo allora tenete presente che ci possono essere svariate opzioni per prendere qualche lezione, troppe per essere elencate qui. Comunque sia, sono tantissimi gli istituti che propongono corsi di formazione, anche istituti di grande fama come la New York University, la Columbia University, la New School e la Juilliard School of Dance, Drama, and Music; lezioni anche al 92nd St. Y e da parte di varie associazioni che operano nei vari quartieri; a Manhattan ci sono anche tante scuole di cucina;potete seguire lezioni di arti marziali, yoga o lezioni a sfondo religioso nei vari luoghi di culto disseminati lungo Manhattan e molto altro ancora.

Acquisti[modifica]

New York è la capitale della moda degli Stati Uniti ed è una delle mete principali per tutti gli amanti dello shopping. La città offre una vastità e una varietà di negozi, centri commerciali, grandi magazzini e molto altro che non si può paragonare a nessun'altra città del mondo e qualsiasi cosa stiate cercando state sicuri che a New York, e in particolare a Manhattan, la troverete.

La zona migliore è Midtown e la Fifth Avenue con i suoi negozi enormi (Bergdorf Goodman, Saks Fifth Avenue, Cartier, Tiffany's, Lord and Taylor, Niketown, NBA Store, Versace, Gucci, Armani Exchange, FAO Schwarz solo per nominarne alcuni) e la costante affluenza di residenti e turisti ne sono il simbolo indiscusso. Vicino all'enorme Bloomingdale's, sebbene si trovi nel Theater District, "The Largest Department Store in the World", il negozio principale di Macy's, copre un intero isolato rendendolo davvero il “più grande grande magazzino del mondo”. Assolutamente imperdibile anche perché spesso si trovano capi d'abbigliamento di ottima fattura a prezzi molto bassi.

Al centro della ricca zona dell'Upper East Side si trova Madison Avenue, il centro dello shopping di lusso di New York e dove si trovano piccoli negozi, atelier e gallerie dove acquistare vestiti, accessori, prodotti di ogni genere a prezzi davvero costosi. Ma merita di essere visitata anche se i prezzi non son alla vostra portata.

Nella zona di Financial District, Canal Street a est di Broadway e attorno a Chinatown ì l'esatto opposto della Madison e della Fifth Avenue; un vero paradiso per chi è a caccia di affari, anche se siete alla ricerca di vestiti e accessori che qui si trovano a prezzi di svendita (oppure acquistando prodotti falsi). Qui si trovano finte borse Louis Vuitton a $30, tanto per fare un esempio. Guardate anche i negozi lungo Mott Street tra Canal e Chatham Square. Vicino si trova l'area di NoLiTa, che è ormai sinonimo di boutique all'avanguardia ospitate in palazzi spogli. Alcuni negozi sembrano addirittura non vendere assolutamente nulla, ma sono sempre pieni di gente che è li solo per curiosare.

A ovest di Broadway la vecchia colonia degli artisti di SoHo adesso è diventata una delle mete principali dello shopping, in particolare durante i weekend quando noterete che i marciapiedi di West Broadway, Prince Street e Broadway diventano quasi impraticabili. Attenzione: le vecchie boutique ormai sono state quasi tutte rimpiazzate da negozi di grandi firme.

New York ha centinaia di negozi di dischi sparsi ovunque. Si trovano negozi specializzati oltre alle grandi catene, e se siete amanti dl vinile non faticherete a trovare negozi specializzati nei vecchi 33 e 45 giri.

I classici souvenir di New York si trovano praticamente dappertutto, anche da rivenditori ambulanti lungo le strade. Detto questo, è molto più economico comprarli nella zona di Chinatown, verso Canal Street, dove si spende anche il 50% in meno.

Come divertirsi[modifica]

La vita notturna di Manhattan è la più vivace del mondo. Grazie al fatto che l'ultimo drink in genere si serve alle 4 del mattino, e con oltre 800 locali nella sola Manhattan, non c'è da stupirsi se milioni di persone la ritengono la mecca del divertimento.

Alcuni quartieri sono più indicati per un certo tipo di clientela, ma a New York il problema non è se potete trovare qualcosa, ma dove.

  • Meatpacking District- MePa è la zona dei nightclub più esclusivi di Manhattan. Ci sono decine di ristoranti, bar, lounge e club da scegliere nel raggio di 5 isolati. Molti hanno regole di selezione all'ingresso molto rigide, quindi assicuratevi almeno di aver parlato con uno dei pr o cercate di trattare coi buttafuori. Prenotare un tavolo non è una cattiva idea (forse lo è per il portafogli!). Consultate anche il sito web del Meatpacking per avere le ultimissime notizie: [7]
  • Chelsea – La vecchia capitale della club-scene di Manhattan con posti come il Pink Elephant, Cain e Marquee tra gli altri. Di questi rimane solo il Marquee. Questa zona era conosciuta per le mega discoteche che potevano contenere migliaia di persone, e nonostante ormai sia meno frequentata Chelsea continua pero a mantenere un fascino unico ed è ancora un bel posto dove passare la notte.
  • East Village – Zona affollatissima, tutto quello che dovete fare è andare sulla 14th Street, andare a est verso le Avenue contrassegnate da una lettera (Ave A, etc) e prendere una qualunque di queste per trovarvi nel cuore del quartiere. Andate anche sulla 3rd Avenue sotto la 14th Street per scoprire i bar della zona dove bere birra a volontà.
  • Yorkville – Una zona seminascosta e poco frequentata dalla gente di downtown e da turisti. Lungo la 2nd Avenue, dalla 90th Street in giù fino alla 70th circa vedrete una fila quasi ininterrotta di bar e ristoranti. Fate un giro, ci sono locali per tutti i gusti e tutte le tasche.

Da ricordare:

  • E. 50s e 2nd Ave
  • 9th Ave dalla 40th St alla 55th

Scegliere un bar o un locale può diventare complicato. In caso fatevi anche consigliare dal personale del vostro albergo, da qualcuno per strada o, meglio ancora, se avete dei conoscenti in zona.

Dove mangiare[modifica]

A New York City si trovano tanti posti dove poter mangiare davvero di tutto, dai venditori ambulanti di hot dog, kebab eccetera per passare ai fast-food e ai ristoranti. Ci sono poi anche dei veri e propri festival che si tengono lungo le strade di certi quartieri come il Big Apple Barbecue Block Party, in Madison Square Park; la celebrazione della Presa della Bastiglia, ogni 14 luglio sulla 60th Street tra la 5th e Lexington Avenue; Taste of Chinatown; e il Ninth Avenue International Food Festival, che si tiene il primo weekend dopo la Festa della Mamma. Se vi capita di finire in uno di questi festival non fidatevi dei rivenditori ambulanti perché in genere la loro qualità è scarsa. Meglio puntare verso gli stand ufficiali della zona. Se agli stand non vedete insegne che pubblicizzano la location del negozio potete chiedere di indicarvelo, ma se è troppo lontano o le informazioni sono vaghe non fidatevi e provate un altro.


Dove alloggiare[modifica]

Una delle cose che rendono New York City, e in particolare Manhattan, una delle città più care al mondo è alloggiare in un hotel. In alcuni casi la media dei prezzi di Manhattan supera altre città come Tokyo e Londra. Consideratevi fortunati ad avere una stanza in un hotel a pensione completa per $250 a notte, tasse escluse. Sebbene le tariffe varino a seconda della stagione e della disponibilità, una media degli hotel di Manhattan può essere:

  • Letto in camerata in un ostello: $15-$40/notte.
  • Stanza doppia con bagno in comune: $60-$120/notte.
  • Doppia con bagno in hotel economico: $100-$250.
  • Stanza in hotel di medio livello: $250 e oltre.
  • Stanza in hotel di lusso: anche da $500 in su.

Per chi viaggia tenendo d'occhio il portafogli sono stati aperti diversi nuovi ostelli negli ultimi anni. Mentre alcuni come Hostelling International - New York [8] (in un edificio storico ristrutturato all'inizio degli anni 90) e le varie sedi del Jazz Hostels [9] nelUpper West Side, East Village e Times Square si sono costruiti una solida reputazione grazie a un rapporto qualità-prezzo ottimale, altri sono convertiti SRO (Single Room Occupancy) in cui nuove camere d'albergo condividono gli spazi con camere fatiscenti per gente povera. Fate molta attenzione quando cercate un alloggio.

Negli ultimi anni i prezzi a New York sono anche aumentati e specie se si viene durante il periodo del weekend del Ringraziamento, durante i il mese di dicembre o di maggio. Cercate sempre di prenotare con largo anticipo per ottenere prezzi migliori. Oppure non dimenticate di controllare se avete amici o parenti: passare la notte su un divano o s un letto in casa di amici è un'ottima maniera di risparmiare un sacco di soldi. Un'altra opzione è quella di controllare i vari siti web in cui si pubblicizzano o si affittano stanze per soggiorni brevi, anche se c'è comunque un rischio perché si può finire in un quartiere lontano o in una casa in cattive condizioni. Comunque queste sono opzioni che possono venire a costare facilmente dai 100 dollari a notte per una stanza doppia.

Gli hotel negli altri distretti o nel New Jersey possono essere meno costosi, ma se dovete passare tanto tempo a Manhattan assicuratevi di avere ben chiara la rete dei trasporti pubblici prima di decidere. Ricordate anche che mangiare in hotel non conviene, meglio fuori.

Sicurezza[modifica]

Manhattan e New York in generale hanno visto una notevole caduta della criminalità nel corso dell'ultimo decennio, tanto che New York City, negli anni recenti, è risultata essere la più sicura delle più grandi città degli Stati Uniti, quindi non c'è niente da temere camminando per le strade di giorno e di notte, anche prendendo l'autobus o la metropolitana. Tuttavia è sempre bene essere prudenti.

Fate del vostro meglio per sembrare sicuri, dando l'idea di sapere dove state andando, specie se siete in aree poco frequentate o che sentire essere potenzialmente pericolose. Fate attenzione a quello che vi succede attorno, dove sono i negozi aperti, dove avete visto la polizia di recente eccetera. Non esitate ad accelerare il passo, cambiare tragitto o attraversare la strada se pensate che possa essere la cosa a fare. Attenti ai borseggiatori. Specie durante i periodi delle feste i borseggiatori prendo di mira chi fa shopping, in particolare nelle zone turistiche come Times Square, 42nd Street e Macy's e altri posti affollati. Non tenete mai cose di valore nelle tasche posteriori, ma sempre in quelle anteriori. Se avete una borsetta assicuratevi che sia chiusa e tenetela stretta. E anche quando vi sedete in un ristorante tenete le vostre cose in modo che siano nascoste o difficile da raggiungere per chiunque voglia afferrarle e scappare.

Traffico. Manhattan per certi versi è un paradiso per i pedoni, ma state attenti che le regole del traffico non sempre vengono rispettate. Attenti a guidatori aggressivi o anche alle biciclette contromano sia su strade a senso unico che sui marciapiedi. Non è un problema costante ma accade abbastanza spesso da essere una cosa da tenere bene in mente quando si cammina per strada o sui marciapiedi. Vedrete anche che attraversare fuori dalle strisce o col rosso è cosa diffusa tra i pedoni newyorchesi, ma può essere pericoloso per chi non è esperto o non sa calcolare bene la velocità delle macchine in arrivo. Quindi non seguite alla cieca la gente del posto o potreste rischiare grosso.

Alcune zone di Upper Manhattan hanno ancora una certa criminalità. Qui una mappa non ufficiale sulle aree più sensibili: [10]

Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

In tutta Manhattan ci sono liberi accessi al WiFi inclusi i parchi come Bryant Park e Union Square. Anche Starbucks adesso offre libero accesso e anche alcuni negozi come quelli della Apple SoHo e Tekserv offrono accesso a internet gratuito ai propri clienti.

Tutte le sedi della The New York Public Library [11] offrono accesso gratuito a chiunque abbia un documento d'identità con foto o a chi ha una tessera della NYPL.

Nei dintorni[modifica]

Troppi viaggiatori passano il loro tempo a New York solo ed esclusivamente a Manhattan, ma l'isola è un ottimo punto di partenza per visitare anche gli altri distretti di Brooklyn, il Bronx, Queens, e Staten Island.


Altri progetti

4-4 star.svg Vetrina: l'articolo rispetta le caratteristiche di una guida e le sue sezioni sono estremamente complete.