Scarica il file GPX di questo articolo

Greenwich Village

Da Wikivoyage.
Greenwich Village
(New York)
Washington Square, il cuore del Greenwich Village
Stato
Stato federato

Greenwich Village (o semplicemente Village) è un quartiere prevalentemente residenziale situato nella zona occidentale del centro (downtown) della "circoscrizione" (borough) di Manhattan della città di New York.

Da sapere[modifica]

Bisogna sapere che l'"East Village" storicamente non ha mai fatto parte del Greenwich Village e da molti newyorchesi è ancora considerato parte del Lower East Side, mentre il termine "West Village" è un sinonimo del Greenwich Village, o almeno di quella parte del quartiere che si trova a ovest della 6th Avenue. Durante l'Ottocento la zona che oggi corrisponde al Greenwich Village era conosciuta come Washington Square. Washington Square Park resta uno dei simboli del quartiere, ma di fatto i termini "The Village," "Greenwich Village," e "West Village" sono intercambiabili.

Cenni geografici[modifica]

Il quartiere, noto nell'Ottocento come “zona di Washington Square”, è approssimativamente delimitato dalla 14ª Strada (14th Street) a nord, da Houston Street a sud, dal fiume Hudson a ovest e dalla Broadway ad est.

I quartieri confinanti sono: a nord Chelsea, a sud SoHo e ad est l'East Village.

Talvolta si parla dell'East Village come parte integrante del Greenwich Village, ma per gli abitanti di Manhattan è più opportuno considerarli due quartieri separati.

Cenni storici[modifica]

I primi insediamenti vennero stabiliti in un terreno paludoso. Dopo la bonifica dei coloni olandesi che intorno al 1630 adibirono a pascolo la zona (nota come Noortwyck), vi fu l’occupazione di Nuova Amsterdam da parte degli inglesi (1664) e il Greenwich Village iniziò il proprio sviluppo. Rimase però un villaggio rurale autonomo, senza essere fagocitato dalla vertiginosa crescita di Manhattan.

Il Village è famoso per la scena bohèmienne e la cultura alternativa di cui è stato teatro e che ha diffuso. Per tradizione è fucina di nuovi movimenti ed idee, a partire dalle avanguardie di inizio Novecento fino ai giorni nostri, grazie anche al tipo di gente che lo popola e frequenta.

Il Greenwich Village un tempo era una vasta zona industriale, in seguito venne praticamente colonizzato da artisti, bohemien, beatnik e letterati che si insediarono come veri e propri squatter nelle fabbriche abbandonate. Oggi i prezzi piuttosto alti degli affitti hanno escluso tutti questi personaggi (sostituiti da studenti della New York University il cui affitto in genere è pagato dai genitori), ma il Village continua a mantenere il proprio fascino inalterato.

Negli anni cinquanta la Beat Generation e il suo movimento avevano il proprio fulcro in questo quartiere dove si radunarono poeti, cantautori, scrittori, studenti, musicisti e artisti in fuga dalla società conformista. Essi gettarono le basi per il futuro movimento hippy degli anni sessanta. Nel 1969, in un locale gay del Village, lo Stonewall Inn, ebbe simbolicamente inizio il movimento di liberazione omosessuale.

Greenwich Village è anche il luogo in cui era ambientata la serie tv Friends dato che l'appartamento di Monica si trovava in Grove Street, e ci sono diversi riferimenti a zone vicine come Bleecker Street e Soho (anche se la serie in realtà è stata girata negli studi della Warner Brother a Los Angeles).

Come orientarsi[modifica]

Mappa del Greenwich Village

Lo schema viario del Greenwich Village non coincide con il tipico reticolato di Manhattan poiché un tempo il quartiere era un villaggio colonico separato dal resto della città. Un piano di riassetto urbanistico di New York sviluppato nel XIX secolo, consentì di lasciare inalterato il tracciato delle vie che rimasero disordinate rispetto alle altre zone (più strette, particolari curvature ecc.). Per di più le vie sono identificate con un nome, contrariamente alla diffusa abitudine cittadina di assegnare ad esse un numero che le contraddistingua.


Come arrivare[modifica]

Metropolitana[modifica]

Il Greenwich Village è servito da diverse linee della metropolitana:

  • le linee 1, 2, e 3 corrono sotto la 7th Avenue, con la 1 che ferma alla stazione di Christopher Street (vicino alla pittoresca Sheridan Square) e tutte e tre che fermano sulla 14th Street (un passaggio permette di cambiare tra le stazioni delle 14th St./6th Avenue).
  • le linee A, B, C, D, E, F, e M fermano nel centro del Village alla stazione di West 4th Street (incrocio tra West 4th Street e 6th Avenue), con la A, C, ed E che servono la stazione tra la 14th St. e 8th Avenue, la F e la M che servono la stazione tra 14th St e 6th Avenue (c'è un passaggio tra le stazioni 14th St./6th Av. e 14th St./7th Av. station).
  • la linea R passa sotto Broadway, assieme alla N di notte e nei weekend, serve le stazioni di 8th Street NYU e Union Square ai confini del quartiere.
  • La linea L corre sotto la 14th Street, ferma alle stazioni 14th St./6th Av., 14th St./8th Av., e Union Square.
  • le linee 4, 5, 6, e Q passano anch'esse per Union Square.

PATH[modifica]

  • PATH (Port Authority Trans-Hudson) ferma a Christopher Street, tra Hudson e Greenwich Sts. e sia sulla 9th St. che sulla 14th St. lungo la 6th Avenue.

I treni PATH sono molto convenienti e poco costosi se dovete raggiungere delle zone della 6th Avenue fino alla 33 Street (un isolato a est Penn Station) e anche per Hoboken e Journal Square nel New Jersey. Si può passare da Journal Square alla linea PATH che termina a Newark - Penn Station (da non confondere con la Penn Station di New York), e da qui andare al Newark Airport utilizzando gli autobus locali.

Autobus[modifica]

Gli autobus a due piani dei tour turistici passano lungo la 6th Avenue, ma è megli oprendere un bus delle linee MTA e fare da soli il proprio giro.

Nel Greenwich Village gli autobus che fanno servizio uptown/downtown sono:

  • M20 va verso uptown su Hudson Street e 8th Avenue, downtown sulla 7th Avenue
  • M5 e M6 vanno uptown sulla 6th Avenue. Il bus M6 va downtown su Broadway, M5 sulla 5th Avenue fino alla 8th Street, poi a est sulla 8th e downtown su Broadway fino al capolinea di Houston Street.
  • M3 va uptown su University Place e downtown sulla 5th Avenue.
  • M2 va uptown sulla 4th Avenue e downtown sulla 5th Avenue.
  • M11 va uptown su Greenwich Street e downtown su Hudson Street da e per Abingdon Square.
  • C'è anche la linea M7, che ha il capolinea a downtown sulla 14th Street e Broadway, poco a nord di Union Square.

Ci sono anche gli autobus cosiddetti crosstown (est-ovest):

  • M14 passa lungo la 14th St.
  • M8 va a ovest sulla 9th e Christopher Street,a est sulla 10th e 8th Street.

La linea M14 è quella con più corse ad ogni ora del giorno. C'è anche un'altra linea su Houston Street, la M21, ma è meno frequente e tende ad essere bloccata dal traffico quindi è meglio non prenderla in considerazione se ci sono valide alternative. La M21 non corre tra la mezzanotte e le 6 del mattino. Per alte informazioni c'è il sito ufficiale MTA.

A piedi[modifica]

Una tipica strada alberata del Greenwich Village

Se siete abbastanza vicini al Village da camminare, fatelo. Girare a piedi è il modo migliore per scoprire l'atmosfera unica di questo straordinario quartiere di Manhattan, i contrasti e le continuità con il resto dell'isola e degli altri distretti.

Greenwich Village Walking Tours organizza delle escursioni a piedi in zone particolari del Village.

In bicicletta[modifica]

Il parco lungo il fiume Hudson ha una pista ciclabile molto bella e frequentata. Molta gente poi si sposta in bicicletta lungo diverse strade del quartiere che spesso sono molto più tranquille rispetto ad altre zone di Manhattan.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • New York University (NYU). Il campus principale della NYU si trova nel Greenwich Village, attorno a Washington Square Park.
  • Grove Court, Grove Street (Appena fuori Hudson Street). Qui è ambientato The Last Leaf, uno dei racconti brevi più noti dello scrittore americano O.Henry.
Jefferson Market Courthouse
  • Jefferson Market Courthouse.


Washington Square by Matthew Bisanz.JPG
  • Washington Square Arch. Il parco, frequentato da tantissima gente, e il suo famoso arco si trovano nel centro del Village.


Church of the Ascension by David Shankbone crop.jpg
  • Church of the Ascension.


Judson Church from east.jpg
  • Judson Memorial Church.


Eventi e feste[modifica]

  • Parata di Halloween. Simple icon time.svg 31 ottobre. Nel Village ogni anno si tiene la tradizionale parata di Halloween, la più imponente in tutto il paese.


Cosa fare[modifica]

Cherry Lane Theatre

Il Greenwich Village è la casa di diverse compagnie teatrali off-Broadway e diversi spazi dove ascoltare musica dal vivo.

  • Cherry Lane Theater, 38 Commerce Street, +1 212 989-2020.
  • Bitter End, 147 Bleeker St, +1 212 673-7030. Storico music club (""New York's Oldest Rock Club"") aperto nel 1961 qui si sono esibiti, all'inizio della loro carriera, artisti poi diventati leggendari come Joan Baez, Judy Collins, Jim Croce, David Crosby, Bob Dylan, Arlo Guthrie e tanti altri. Ancora oggi si possono ascoltare numerosi artisti suonare, il tutto gratis o con un minimo prezzo d'ingresso. Atmosfera molto intima.
  • Village Vanguard, 178 7th Avenue South (a nord della 11th St.), +1 212 255-4037. Musica jazz.
  • Blue Note, 131 West 3rd St. (tra 6th Av. e Macdougal St.), +1 212 475-8592. Musica jazz e blues. Questo è uno dei locali del genere più celebri al mondo e sul suo palco si sono avvicendati i massimi esponenti mondiali del jazz e del blues. Sembra più un bar che un posto dedicato alla musica (la gente mangia, beve e parla durante gli spettacoli), ma se siete appassionati non potete farvi sfuggire una serata qui.
  • Small's, 183 W. 10 St. (tra W. 4th St. and 7th Av.), +1 212 675-7369. Un bel posto dove ascoltare jazz.
  • Terra Blues, 149 Bleecker St. New York, NY 10012 (tra Thompson Street e LaGuardia Place nel Greenwich Village), +1 212 777 7776. Ecb copyright.svg $10-20. Simple icon time.svg dom-gio: 19-3, ven: 19-4, Sab: 18-4. Terra Blues è una sala da blues moderna nel cuore del Greenwich Village e ospita i migliori bluesmen di New York e non solo. Ogni serata inizia alle 19:30 con un set acustico, seguita da una band alle 22:30.


Acquisti[modifica]

Ci sono dei negozi in cui si vendono solo dischi in vinile per i vecchi fonografi, niente cd o cassette. Uno di questi è in Carmine Street.

  • Generation Records, 210 Thompson Street, +1 212 254-1100. Il miglior posto in città per gli appassionati di hardcore, metal, industrial, punk e alternative.
  • Matt Umanov Guitars, 273 Bleecker St., +1 (212) 675-2157. Simple icon time.svg lun-sab 11-19, domenica 12-18. Se siete appassionati di chitarre, il negozi odi Matt Umanov non deve sfuggirvi. Strumenti vintage, pezzi da collezione e prezzi ovviamente in linea con i prodotti.
  • Three Lives & Company, 154 W. 10th Street (A Waverly). Una piccola libreria indipendente, in qualche modo è un emblema dell'atmosfera del Greenwich Village, staff cortese, appassionato e competente.


Come divertirsi[modifica]

Il Village è anche la culla di una vivace scena artistica, tuttora in fermento, e luogo in cui si concentrano diversi teatri off-Broadway. Comici e jazzisti si alternano nei locali alla moda del quartiere.

Locali notturni[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Minimarket e ristoranti possono essere trovati su quasi tutte le strade del Greenwich Village

Nel Village troverete ristoranti, bar e caffetterie di ogni stile e provenienza: americani, messicani, indiani, italiani, polacchi, spagnoli, cinesi, thai, vietnamiti e la lista potrebbe continuare. Spesso poi troverete prezzi abbordabili e la possibilità di mangiare all'aperto, seduti ai tavolini direttamente sui marciapiedi. Non mancano ovviamente anche i ristoranti di lusso.

Prezzi modici[modifica]

  • John's Pizzeria, 278 Bleecker St (at Bleecker and Jones), +1 212 243-1680. Classica pizzeria newyorchese. Accettano solo contanti.
  • Joe's Pizza, 7 Carmine Street (at 6th and Bleecker), +1 212 366-1182. Un altro posto molto famoso e molto frequentato. Potete anche prendervi degli spicchi di pizza da mangiare per strada.

Prezzi medi[modifica]

  • Arturos, 106 West Houston Street (a Houston e Thompson), +1 212 677-3820. Simple icon time.svg dom 15-24, lun-gio 16-1:00, ven sab 16-2:00. Famosa pizzeria con forno a legna. Spesso musica jazz dal vivo.
  • Tea and Sympathy, 108 Greenwich Avenue, +1 212 989-9735. Simple icon time.svg lun-ven 11:30-22:30, Sab-dom 9:30-22:30. Un pezzo d'Inghilterra nel cuore del Village.
  • Babbo, 110 Waverly Place (tra Washington Square West e 6th Av.), +1 212 777-0303. Il più celebre dei ristoranti dello Chef Mario Batali, specie per i piatti a base di pasta. Conosciuto anche per essere uno dei ristoranti di New York in cui è più difficile riuscire a prenotare un tavolo.
  • Otto, 1 5 Av. (corner of 8th St.), +1 212 995-9559. Pizzeria della catena di Batali, molto più economico rispetto a Babbo, ma è l'intero concetto di ristorante ad essere diverso.
  • Red Bamboo, 140 W. 4th St. (un isolato a sud-ovest di Washington Square Park), +1 212 260-7049. Cucina vegetariana.
  • Lupa Osteria Romana, 170 Thompson St. tra West Houston e Bleecker Sts., +1 212 982-5089. Simple icon time.svg tutti i giorni da mezzogiorno a mezzanotte. Altro ristorante associato a Mario Batali, ma il capo chef è Steve Connaughton. Molto buono e non caro come gli altri. Meglio prenotare o aspettatevi lunghe code.

Prezzi elevati[modifica]

  • Blue Hill, 75 Washington Place (tra Washington Square West e 6th Av.), +1 212 539-1776. Ristorante di lusso conosciuto per gli ottimi ingredienti.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Informazioni utili[modifica]

Tanta gente da ogni parte del mondo che non ha mai visitato il Village conosce però il giornale Village Voice, che in realtà è pubblicato nell'East Village.


Il Village è pieno di turisti, coppie in luna di miele e semplici residenti di uptown che vengono a farsi un giro da queste parti. Con tutta questa gene in giro i residenti del quartiere si sentono piuttosto tranquilli, cosa che apprezzano in modo particolare. Per questo non avrete problemi a trovare qualcuno disposto ad aiutarvi dandovi indicazioni o scattandovi una fotografia o consigliandoci un posto dove andare a mangiare o bere qualcosa. Allo stesso tempo però il Village non è assolutamente un parco di divertimenti: chi abita qui è generalmente gente tranquilla, e non è in vacanza. Molti hanno bisogno di dormire prima di svegliarsi e andare a lavorare quindi evitate di fare rumore e di fare in pubblico qualsiasi cosa che anche voi non sopportereste.

Altri progetti

3-4 star.svg Guida: l'articolo rispetta le caratteristiche di un articolo usabile ma in più contiene molte informazioni e consente senza problemi una visita al distretto. L'articolo contiene un adeguato numero di immagini, un discreto numero di listing. Non sono presenti errori di stile.