Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Penisola iberica > Portogallo > Portogallo centrale > Beira Litorale > Regione di Coimbra > Coimbra

Coimbra

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Coimbra
Coimbra vista dall'altra sponda del rio Mondego. Si distinguono in cima alla collina gli edifici dell'Università
Stemma e Bandiera
Coimbra - Stemma
Coimbra - Bandiera
Stato
Regione
Abitanti
Prefisso tel
Fuso orario
Posizione
Mappa del Portogallo
Coimbra
Coimbra
Sito istituzionale

Coimbra è una città del Portogallo centrale, situata nella provincia storica di Beira Litoral.

Da sapere[modifica]

Panorama di Coimbra con la vecchia cattedrale in primo piano

Coimbra sorge su un'altura che domina il rio Mondego a metà strada tra Lisbona e Oporto. Le rovine della Conimbriga di epoca romana giacciono 17 km più a sud. Questa città fu distrutta dai Barbari nel 468 d C. e i suoi abitanti anziché ricostruirla preferirono trasferirsi a Aeminium, l'odierna Coimbra.

I Mori la conquistarono nel 711 d.C. e vi rimasero per più di tre secoli finché non ne furono scacciati da Ferdinando I di Castiglia nel 1064. Fu quindi capitale del Portogallo fino al 1260, anno in cui il re e la corte si trasferirono a Lisbona. Nel 1307 vi fu fondata l'Università, la più antica del paese e per la quale la città è celebre ancora adesso.

Come orientarsi[modifica]

Dal largo da Portagem, sulla riva del fiume Mondego e all'altezza del ponte di Santa Clara, ha inizio la "rua Ferreira Borges", di fatto il "corso" di Coimbra che sale poi con il nome di "rua Visconde da Luz" fino alla piazza "8 de Maio" dove si affacciano il palazzo municipale e il convento di Santa Cruz.

A metà percorso e sulla sinistra dell'arteria principale è situata la Praça do Comercio, circondata da bar e case tradizionali. A destra (spalle al fiume) sta invece l'arco di Almedina passato il quale si raggiunge una scalinata che conduce alla "Sé Velha". Nelle vicinanze è l'antica università mentre dal fianco della chiesa si distacca la "Rua do Cabido" che sale alla Sé Nova, rasentando il fianco del museo "Machado de Castro".

Come arrivare[modifica]

Coimbra - Stazione ferroviaria (Estação Nova)

In treno[modifica]

  • 1 Estação Nova. La stazione ferroviaria di Coimbra (Estação Nova) è situata sulla riva destra del fiume Mondego.
I treni in servizio tra Lisbona e Porto effettuano una fermata a Coimbra, anche i più veloci.
Altri treni collegano Coimbra a Guarda.
Treni regionali per Figueira da Foz, il centro balneare sulla Costa da Prada, a circa 50 km di distanza.
Informazioni e prenotazione di posti sul sito delle ferrovie portoghesi (Comboios de Portugal). Stazione di Coimbra su Wikipedia stazione di Coimbra (Q175748) su Wikidata

In autobus[modifica]

Coimbra è servita dalle autolinee Rede-expressos

In auto[modifica]

Coimbra è situata sull'autostrada "A1" (a pedaggio). Dista poco più di 200 km da Lisbona e meno di 120 da Porto

Cosa vedere[modifica]

Sepolcro di Sancho I nella chiesa del monastero di Santa Cruz
Coimbra: Monastero di Santa Cruz
  • 1 Monastero di Santa Cruz (Mosteiro de Santa Cruz), Praça 8 de Maio. Monastero agostiniano fondato nel 1131. Si erge vicino alla piazza "8 de Maio". Della originaria costruzione romanica è rimasta soltanto la struttura interna della chiesa, a navata unica. Il complesso fu infatti rifatto nel 1530 su disegno di Diogo de Boitaca, architetto del tempo di Manuele I che collaborò alla costruzione del monastero di Bathala e di quello del Gesù a Setúbal. L'elaborato portale d'ingresso è opera di Nicolau Chanterene (1485–1555), un artista di origine francese che operò anche a Santiago de Compostela e al Mosteiro dos Jerónimos di Lisbona. Suoi sono anche i monumenti funebri dedicati ai re Alfonso Henriques e Sancho I, entrambi sepolti nella chiesa del monastero a fianco dell'altare maggiore. Il suo capolavoro è il pulpito del 1521. La sacrestia del convento risale al XVII secolo ed ha pareti decorate con azulejos. Vi sono custodite tele di Grão Vasco e Cristovão de Figueiredo, due dei più importanti pittori del rinascimento portoghese. Dalla Sagrestia si accede alla "Sala do Capítulo", in stile manuelino. Vi si trova la tomba e la cappella funebre di São Teotónio (1082-1162), uno dei fondatori del monastero. Il chiostro (Claustro do Silêncio), anch'esso con ricche decorazioni in stile manuelino, fu completato nel 1522 ed è opera di Marco Pires cui si deve anche la cappella di São Miguel. La fontana al centro del chiostro risale invece al XVII secolo. Monastero della Santa Croce (Coimbra) su Wikipedia Monastero della Santa Croce (Q2499524) su Wikidata


Coimbra - Jardim de Manga
  • 2 Jardim de Manga (Giardino della Manica). A fianco del Monastero di Santa Cruz si trova il giardino (o chiostro) della manica che un tempo faceva parte del monastero. Al centro sta una fontana rinascimentale a forma di piccolo tempio sormontato da cupola, circondato da 4 cappelle e da fossati scavalcati da ponticelli mobili che, una volta sollevati, consentivano ai monaci di meditare indisturbati. Secondo la leggenda, il nome del chiostro è da attribuire al fatto che il re João III (1502—1557) ne avrebbe disegnato la pianta utilizzando una manica del proprio abito. (Q10306243) su Wikidata


Coimbra, Se Velha - Porta especiosa
Coimbra: facciata della Sé Velha
  • 3 Sé Velha (Vecchia cattedrale). Fu eretta al tempo di Alfonso I. La facciata è in severo stile romanico e presenta un imponente portale. Sul lato nord si apre la porta especiosa, un portale rinascimentale la cui leggiadria contrasta con la severità della costruzione. Alla cattedrale è annesso un chiostro del XIII secolo. L'interno è a tre navate. Vi si notano il fonte battesimale, la tomba del vescovo Almeida del XVI secolo e l'altare maggiore in stile gotico. Cattedrale vecchia di Coimbra su Wikipedia cattedrale vecchia di Coimbra (Q2351947) su Wikidata


Coimbra - Sé Nova
  • 4 Sé Nova, Largo da Feira. Un edificio eretto dai Gesuiti installatisi a Coimbra nel 1541. I lavori per la sua costruzione presero avvio nel 1598 ma si protrassero sino al 1640, anno della sua inaugurazione. Il progetto fu elaborato da Baltazar Álvares, l'architetto ufficiale dell'ordine. Espulsa nel 1759 la compagnia di Gesù per decreto del marchese di Pombal, la chiesa divenne la cattedrale di Coimbra in sostituzione della Sé Velha. La facciata della chiesa è improntata al manierismo nella sua parte inferiore e al barocco in quella superiore. Nell'interno a navata unica spicca l'altare in legno scolpito e coperto da lamine dorate. Il fonte battesimale risale al XVI secolo e vi fu trasferito dalla vecchia cattedrale Cattedrale nuova di Coimbra su Wikipedia cattedrale nuova di Coimbra (Q979100) su Wikidata


Coimbra, Museu Nacional de Machado de Castro - Particolare del cortile interno
  • 5 Museu Nacional de Machado de Castro, Largo Dr. José Rodrigues, +351 239 482 001. Ospitato nell'antico palazzo vescovile (Paço Episcopal), il museo è intitolato allo scultore Machado do Castro (1736-1822) nato a Coimbra e autore del monumento equestre a re Giuseppe I che si erge nella piazza del Commercio di Lisbona. Le collezioni comprendono dipinti di artisti portoghesi e fiamminghi, arazzi, lavori di oreficeria e reperti romani provenienti dal foro di Aeminium che sorgeva proprio sul luogo del palazzo episcopale. A causa di lavori di riordino delle collezioni, alcune sale sono chiuse al pubblico (anno 2012) Machado de Castro National Museum (Q6974439) su Wikidata


  • Antica università. A fianco di quella moderna, l'antica università di Coimbra si erge sul punto più elevato della città. Attraversata la porta ferrea del 1614, si accede a un vasto cortile ove si affacciano gli edifici del rettorato e della facoltà di Giurisprudenza. La biblioteca, istituita nel 1722 custodisce 300 000 volumi ed è carica di stucchi. È arredata con preziosi mobili intarsiati. Gli affreschi delle pareti sono opera di Antônio Simões Ribeiro, un pittore vissuto nel XVIII secolo e che in seguito si trasferì in Brasile ove fu attivo soprattutto nella città di Salvador de Bahia


Coimbra - Cortile interno dell'antica Università
Coimbra - Portale d'ingresso della biblioteca Joanina
Coimbra - Particolari della fastosa decorazione interna della biblioteca universitaria


Coimbra - Archi dell'acquedotto di San Sebastiano
Coimbra - Giardino botanico
  • 6 Jardim botânico (Giardino Botanico). Simple icon time.svg Orario invernale: 09:00-17:30. Dal 1° aprile al 30 settembre 09:00-20:00. Chiuso i festivi. Passando sotto gli archi dell'acquedotto di São Sebastião del XVI secolo si raggiunge l'ingresso del giardino botanico che ha una estensione di 13 ha ed accoglie molte piante tropicali. Fu istituito nel 1772 grazie all'iniziativa del marchese di Pombal ma la sua sistemazione definitiva risale al 1873, quando vi furono trapiantate specie vegetali esotiche dalle Azzorre e dall'Australia. Vi è annessa una biblioteca con circa 25,000 volumi Orto botanico di Coimbra su Wikipedia (Q2279669) su Wikidata


Most sta clara a velha 3.JPG
  • Mosteiro de Santa Clara-a-Velha (Antico monastero di Santa Clara), Sulla riva sinistra del rio Mondego. Rovine di un convento gotico danneggiato più volte dallo straripamento del fiume. Famoso perché accolse le spoglie di Inês de Castro (1320–1355), amante del re Pedro I


Nuovo monastero di Santa Clara - Particolare del chiostro
Coimbra - Veduta del nuovo monastero di Santa Clara
  • 7 Mosteiro de Santa Clara-a-Nova (Nuovo monastero di Santa Clara). Situato sulla riva sinistra del Mondego, fu costruito tra il 1649 e 1677 in sostituzione dell'antico, ribattezzato "Santa Clara-a-Velha" perché esposto a frequenti e costanti inondazioni. Oggi il convento è occupato in parte una postazione militare. Nella ricca chiesa barocca un'urna d'argento e cristallo custodisce le reliquie della regina Isabella (1271–1336) canonizzata nel 1641. Il chiostro fu realizzato nel 1733 su disegno dell'architetto ungherese Carlos Mardel, lo stesso che aveva contribuito a realizzare la struttura dell'acquedotto "das Águas Livres" a Lisbona. Monastery of Santa Clara-a-Nova (Q6898348) su Wikidata


Particolare del palazzo all'interno della quinta (tenuta) das Lágrimas
  • 8 Quinta das Lágrimas (A 1 km dal centro). Il giardino dove fu assassinata Inês de Castro nel 1355. Oggi è un parco aperto al pubblico che rievoca questa singolare storia d'amore. Al centro del parco si trova l'omonimo albergo, il più lussuoso di Coimbra. Quinta das Lágrimas (Q3414568) su Wikidata


Eventi e feste[modifica]

  • Festa das Latas o Latada deve il suo nome alle lattine e agli strumenti di latta che gli studenti utilizzano per produrre musiche e rumori durante questa festa studentesca che ha luogo in ottobre. In quest'occasione le matricole vengono fatte sfilare per tutta la città, vestiti e truccati coi colori simbolo delle diverse facoltà, fino a raggiungere il fiume Mondego. Qui vengono "battezzati" dagli studenti più anziani con l'acqua del fiume in una specie di rito di passaggio che simboleggia il loro ingresso all'università.
  • Queima das Fitas (Rogo dei nastri) — Festa studentesca che si svolge a maggio. La festa prevede che i laureandi brucino i nastri di diverso colore che individuano la facoltà da loro frequentata. Il rito di bruciare i nastri ha un valore simbolico e significa infatti liberarsi da anni trascorsi sui libri di testo. La festa inizia di venerdì e coinvolge tutta la città fino al sabato sera quando ha luogo un ballo di gala che dura fino a notte inoltrata.

Cosa fare[modifica]

Basofias è il nome di un battello all'ancora, vicino al ponte di Santa Cruz, che risale per un breve tratto il corso del fiume Mondego offrendo belle viste sulla città

Acquisti[modifica]

Come divertirsi[modifica]

  • Noites Longas, Rua Almeida Garrett 9. Locale notturno di musica alternativa, rock e (una volta a settimana) metal
  • Bigorna Bar, Rua Borges Carneiro, 9 (Sul retro della Sé Velha nella zona vecchia della città). Locale molto frequentato dagli studenti universitari portoghesi e stranieri


Dove mangiare[modifica]

Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]

  • Hotel Quinta das Lágrimas****, +351 239 802 380, fax: +351 239 441 695. In un palazzo all'interno dell'omonimo parco. Fu eretto nel XVIII secolo ma, devastato da un incendio, fu ricostruito un secolo più tardi. Tra i personaggi illustri che vi soggiornarono, Arthur Wellesley, duca di Wellington, comandante delle truppe che contrastarono l'esercito napoleonico che aveva invaso il Portogallo nel 1807. Si dice che due sequoie nel parco furono piantate dallo stesso duca.
  • Hotel Tivoli****, Rua João Machado, 4, +351239858300, fax: +351 239 858 345.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Figueira da Foz

Figueira da Foz (50 km da Coimbra) — Rinomato centro balneare esteso sulla foce del Rio Mondego e sull'Oceano Atlantico.

Rovine dell'antica Conimbriga

Conimbriga (17 km a sud di Coimbra) — Le rovine dell'antica Conimbriga sono dislocate nelle vicinanze del villaggio di Condeixa. La città romana fu fondata nel II secolo a.C. su un più antico insediamento risalente all'età del ferro. Fu distrutta nel 468 d.C. dagli Svevi. Ne rimangono le rovine delle terme e delle case con pavimenti a mosaico molto ben conservati. Nel piccolo museo locale sono custoditi altri mosaici e frammenti di sculture e ceramiche.

Panorama di Penela e del suo castello

Penela (20 km a sud di Coimbra) — Villaggio dominato da un castello che si erge sulla cima di una collina calacarea. Il castello risale alla seconda metà dell'XI secolo e faceva parte della linea difensiva contro i Mori che ancora occupavano la zona del Portogallo a sud del rio Mondego.

La riserva naturale di Buçaco con l'omonimo albergo

Parco naturale di Buçaco (25 km a nord-est di Coimbra) — Il parco di Buçaco si estende sulle frangie settentrionali dell'omonima Serra. È caratterizzato da una grande varietà di specie vegetative. Al suo interno si trova un albergo a cinque stelle, il Palace Hotel

Veduta della chiesa madre di Piódão

Piódão (95 km ad est di Coimbra) — Piódão è un villaggio arroccato sulla serra di Açor dalle caratteristiche case in pietra scura con porte e imposte di finestre in legno dipinto di celeste. È considerato uno dei paesini più caratteristici del Portogallo.

treni alla stazione di Serpins
Villaggio nella serra da Lousã

Serra da Lousã — A sud est di Coimbra si estende la serra da Lousa, un massiccio scistoso fortemente eroso dagli agenti atmosferici. Un treno secondario parte da Coimbra attraversando le strette valli percorse da torrenti per far capolinea a Serpins. Effettua fermate intermedie a Ceira, Miranda do Corvo e Lousã [1]. Quest'ultima località conserva residenze private del XVIII secolo dalla facciata elaborata.

Il rio Mondego all'altezza di Penacova

Lorvão (25 km) — Villaggio sorto intorno l'omonimo monastero la cui origine risale al VI secolo d.C. Appartenne all'ordine benedettino fino al 1211, anno in cui fu assegnato ai Cistercensi da Papa Innocenzo III dietro imposizione di re Sancho I. Il percorso da Coimbra a Lorvão si effettua sulla statale N110, una strada panoramica che passa per Penacova, risalendo il corso del fiume Mondego.



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.