Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Benelux > Belgio > Bruxelles > Pentagono > Libertés (Bruxelles)

Libertés (Bruxelles)

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Libertés
(Bruxelles)
La place des Libertés
Stato
CAP

Libertés è un distretto che fa parte del Pentagono nella città di Bruxelles.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Orientamento
Marais-Jacqmain Saint-Josse-ten-Noode
Quartiere del Centro Rosa dei venti it 08p.svg Quartiere Europeo
Royal

Questo quartiere ha il suo punto centrale sulla Place des Libertés. Da qui partono delle strade con un nome legato alle libertà fondamentali garantite dalla Costituzione come rue du Culte (articolo 19 sulla libertà di culto), la rue de l'Enseignement (articoli 24.1 e 24.3 sulla libertà e diritto all'istruzione scolastica), Rue de la Presse (articolo 25 sulla libertà di stampa), rue de la Association (articolo 26 sulla libertà di riunione). Altre strade riguardano la rivoluzione belga del 1831 come il place des Barricades, la rue du Congrès o la rue de la Révolution.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In metro[modifica]

  • 1 Stazione di Madou (Linee STIB-MIVB Line 2.svg STIB-MIVB Line 6.svg). Madou metro station (Q657347) su Wikidata


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Colonna del Congresso
  • 1 Colonna del Congresso, Rue Royale (Fermata Brussels bus icon.svg "Congrès" n° STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg). Questa colonna, alta 47 metri e contenente al suo interno una scala elicoidale di 193 gradini, fu eretta tra il 1850 e il 1859 secondo i piani dell'architetto Joseph Poelaert. Commemora il Congresso nazionale del 1830-31, ovvero la prima assemblea legislativa del Belgio, responsabile della stesura della Costituzione. Dall'11 novembre 1922 sono stati installati ai suoi piedi la tomba e la fiamma eterna del Milite Ignoto in memoria dei soldati belgi che morirono durante la prima guerra mondiale. Dopo la seconda guerra mondiale, una seconda lastra fu posta di fronte alla prima e infine una terza nel 1998 recante l'iscrizione "Ai belgi caduti al servizio della pace dal 1945". La colonna è sormontata da una statua in bronzo dorato alta 4,70 metri che rappresenta il primo re dei belgi, Leopoldo I. In ciascuno dei quattro angoli, un'allegoria femminile che rappresenta ciascuna una delle libertà fondamentali (libertà di culto, libertà di associazione, libertà di educazione e libertà di stampa). Ogni 21 luglio (festa nazionale) e ogni 11 novembre (l'armistizio del 1918), c'è una cerimonia di commemorazione alla presenza del sovrano e dei corpi costituiti. Colonna del Congresso su Wikipedia colonna del Congresso (Q600633) su Wikidata
Place des Libertés
  • 2 Place des Libertés (Vrijheidsplein) (Fermata Brussels bus icon.svg "Congrès" o "Madou" n° STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg). Disegnata nel 1887 contemporaneamente alle cinque strade che terminano lungo questa incantevole piazzetta alberata, è molto popolare tra i lavoratori locali che invadono le numerose terrazze durante la loro pausa pranzo o appena dopo il loro lavoro quando la temperatura esterna è un po' clemente. Al centro la statua bronzea di Charles Rogier, uno degli eroi della rivoluzione del 1831 e uno dei padri della Costituzione belga. Nella sua mano sinistra, il testo della Costituzione. Liberty Square (Q23021897) su Wikidata
La place del Barricades e la statua di André Vésale.
  • 3 Place des Barricades (In Brussels metro icon.svg stazione “Madou” Linee STIB-MIVB Line 2.svg STIB-MIVB Line 6.svg). Tra il 1754 e il 1841, questo luogo sabbioso ospitò il mercato dei cavalli trasferito dalla Place du Grand Sablon e fu chiamato Place d'Orange fino al 1831. Fu l'architetto Joseph Poelaert a costruire, nel 1849, questo luogo che è ancora oggi un quadrato progettato su un modello circolare, che misura sessanta metri di diametro e si divide come un orologio. Le case che lo circondano sono neoclassiche, molto semplici e ricoperte da un rivestimento bianco. Al centro, la statua in bronzo, inaugurata nel 1847, di André Vésale, considerato da molti storici della scienza come il più grande anatomista del Rinascimento. Vésale, rappresentato in piedi, tiene nella mano sinistra il suo Trattato sulla struttura del corpo dell'uomo. Per la cronaca, Victor Hugo prese in affitto, tra il 1866 e il 1871, il n.4 dove sistemò la sua famiglia. Lui stesso risiedette più volte e ricevette spesso Charles Baudelaire. È anche in questa casa che nacquero i tre figli di suo figlio Charles e dove morì sua moglie, Adèle Foucher, nel 1868.
Il 9 settembre 1943, la Gestapo ha invase il posto alla ricerca di un certo "André Vésale" reo di aver scritto un articolo parodistico in un giornale! Dopo la ricerca approfondita in tutte le case nella piazza, scoprirono che "André Vésale" li aveva derisi fin dall'inizio della cima del suo piedistallo. Place des Barricades - Barricadenplein (Q16670300) su Wikidata
  • 4 Scultura The Sequence, Rue de Louvain (tra rue du Nord e rue de la Presse, in Brussels metro icon.svg stazione “Madou” Linee STIB-MIVB Line 2.svg STIB-MIVB Line 6.svg). Scultura monumentale di Arne Quinze inaugurata nel 2008. Lunga 80 metri per 15 metri di larghezza e fatta di assi di legno colorati in rosso, si suppone rappresenti un ponte tra le persone.
  • 5 Camiceria Niguet (Chemiserie Niguet), Rue Royale 13. Negozio in stile art nouveau. Chemiserie Niguet (Q2962566) su Wikidata


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.