Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Benelux > Belgio > Bruxelles > Pentagono > Quartiere Royal (Bruxelles)

Quartiere Royal (Bruxelles)

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Quartiere Royal
(Bruxelles)
Il palazzo Reale
Stato
CAP

Royal è un distretto del Pentagono della città di Bruxelles.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Orientamento
Quartiere del centro Libertés
Rosa dei venti it 08p.svg Quartiere Europeo
Sablons Ixelles


Cenni storici[modifica]

Illustrazione del palazzo Coudenberg nel 1649.

Questo quartiere è chiamato così, non solo perché ospita il Palazzo Reale, ma anche perché è stato a partire dal XIII secolo la prima sede del potere, da quando Enrico I duca di Brabante lasciata l'isola di Saint-Gery vi ha installato la sua residenza. Per quasi 600 anni, il palazzo del Coudenberg divenne il luogo in cui conti, duchi, arciduchi, re, imperatori o governatori, fino al XVIII secolo, ebbero sovranità sul Ducato di Brabante e su tutto o parte del territorio dei Paesi-Bassi. Dal 1831 con l'indipendenza del paese, la zona mantiene la sua centralità per la presenza del ramo legislativo del potere rappresentato dal Parlamento federale, il potere esecutivo con la sede del governo e la funzione reale svolta presso il Palazzo Reale. È anche qui che risiede la Corte Costituzionale, che controlla se le norme sono conformi alla Costituzione belga, così come la Corte dei conti che giudica la regolarità dei conti pubblici.

Va notato che il quadrilatero che circonda il parco di Bruxelles è l'unico posto nel paese in cui qualsiasi manifestazione è assolutamente vietata.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In metro[modifica]

  • 1 Stazione Arts-Loi. Linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 2.svg STIB-MIVB Line 5.svg STIB-MIVB Line 6.svg "Kunst-Wet/Arts-Loi metro station" su Wikidata
  • 2 Stazione Parc. Linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 5.svg "Park metro station" su Wikidata
  • 3 Stazione Trône. Linee STIB-MIVB Line 2.svg STIB-MIVB Line 6.svg "Trône/Troon metro station" su Wikidata

In tram[modifica]

  • 4 Fermata Parc. Linee STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg
  • 5 Fermata Palais. Linee STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg


Come spostarsi[modifica]

Il quartiere può essere visitato agevolmente a piedi.

Cosa vedere[modifica]

Il palazzo della Nazione
  • attrazione principale 1 Palazzo della Nazione (Palais de la Nation), Rue de la Loi (In Brussels metro icon.svg stazione "Parc" linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 5.svg, stazione "Arts-Loi" linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 2.svg STIB-MIVB Line 5.svg STIB-MIVB Line 6.svg, in Brussels tramway icon.svg fermata "Parc" linee STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Parc" n° STIB-MIVB Line 29.svg STIB-MIVB Line 63.svg STIB-MIVB Line 65.svg STIB-MIVB Line 66.svg). Simple icon time.svg 21 luglio (Festa nazionale) e 7 maggio (Festa dell'Iris). Costruito tra il 1778 e il 1783 in stile neoclassico per ospitare il Consiglio del Brabante durante il periodo dei Paesi Bassi austriaci, il Palazzo della Nazione ospita dal 1831 la Camera dei Rappresentanti del Belgio. Tra il 1847 e il 1849 venne costruito un secondo emiciclo. È anche sede del Senato Nazionale. Nell'emiciclo della Camera, davanti ai corpi costituiti dal 17 dicembre 1865, Leopoldo II e tutti i re dei Belgi vi fanno un giuramento. Se il Palazzo della Nazione è visitabile nella sua interezza solo nel Giorno Nazionale, le sessioni plenarie sia della Camera che del Senato sono pubbliche. In questo caso, l'ingresso dei visitatori avviene dal n°13 della rue de Louvain e l'accesso è gratuito (agenda della Camera e agenda del Senato). Palazzo della Nazione (Bruxelles) su Wikipedia "Palazzo della Nazione" su Wikidata
Il Parco di Bruxelles
  • 2 Parco di Bruxelles (Parc royal) (In Brussels metro icon.svg stazione "Parc" linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 5.svg, stazione "Arts-Loi" linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 2.svg STIB-MIVB Line 5.svg STIB-MIVB Line 6.svg o "Trône" linee STIB-MIVB Line 2.svg STIB-MIVB Line 6.svg, in Brussels tramway icon.svg fermata "Parc" "Palais" o "Royale" linee STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Parc" n° STIB-MIVB Line 29.svg STIB-MIVB Line 63.svg STIB-MIVB Line 65.svg STIB-MIVB Line 66.svg o fermata "Ducale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 95.svg). Ecb copyright.svg Gratis. Simple icon time.svg Lun-Dom 7:00-21:00. Coprendo un'area di 11 ettari, il parco fu costruito tra il 1776 e il 1783 al posto della riserva di caccia dell'ex palazzo Coudenberg. Il parco è un grande rettangolo progettato secondo i principi dell'architettura classica, pur mantenendo un carattere di foresta. I percorsi che occupano circa la metà della superficie, comprendono tre direzioni centrati su detta fontana circolare. Altri due percorsi collegano le strade Royale e Ducale, mentre un ultimo percorso attraversa il perimetro del parco, una parte popolare per chi fa jogging. I sentieri sono impreziositi da una sessantina di sculture ispirate alla mitologia greco-romana, mentre la parte nord-orientale è occupata dal Teatro Reale del Parco, dal Cercle Gaulois, uno dei più antichi ed esclusivi club privati. Il lato sud del parco è stranamente composto da due fossati di otto metri di profondità; è tutto ciò che rimane della valle del torrente Coperbeek che un tempo alimentava le peschiere del palazzo Coudenberg. Ancora più strana l'iscrizione, in ferro battuto, con le lettere "V.I.T.R.I.O.L.” Sul muro di sostegno del fossato di sinistra (guardando la Place des Palais) e il suo palindromo "L.O.I.R.T.I.V.” sulla parete destra. Queste lettere sono l’acronimo di Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem ("Visita l'interno della Terra e correggiti, così troverai la pietra nascosta"). Queste iscrizioni sono tutto ciò che rimane di una mostra d'arte che si è tenuta nel 1991. Nel perimetro del parco si svolsero aspri combattimenti dal 23 al 26 settembre 1830, tra i rivoluzionari belgi e le truppe olandesi del principe d'Orange, che decise l'indipendenza del paese. Durante la festa nazionale, è nel parco che si svolgono la maggior parte delle festività. Queste sono visitate dal re e dalla regina dopo la parata nazionale. Parco di Bruxelles su Wikipedia "Parco di Bruxelles" su Wikidata
  • 3 Palazzo Reale (Palais royal), Place des Palais, 1 (In Brussels metro icon.svg stazione "Trône" linee STIB-MIVB Line 2.svg STIB-MIVB Line 6.svg, in Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" linee STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Ducale" o "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 95.svg). Ecb copyright.svg gratis. Simple icon time.svg dal 22 luglio al 6 settembre, Mar-Dom 10:30-16:30. Il Palazzo Reale nacque dall'incontro, tra il 1815 e il 1829, di quattro palazzi in stile neoclassico costruiti nel XVIII secolo. Ora ospita l'ufficio del Re dove concede le sue audizioni e svolge le sue attività ufficiali come accoglienza di capi di stato o di ambasciatori con la consegna della loro lettera di credito. La consegna di questo documento ufficiale dà sempre origine a una sfilata in piena divisa della scorta reale a cavallo in Place des Palais. Durante le annuali visite estive, le sale migliori di questa visita sono la "sala del trono", la "grande galleria" e, soprattutto, la "stanza del ghiaccio" con il suo incredibile soffitto e il suo grande lampadario. Palazzo Reale (Bruxelles) su Wikipedia "Palazzo reale di Bruxelles" su Wikidata
Il Palazzo Reale
  • 4 Mont des Arts (De Kunstberg) (In treno stazione "Bruxelles Centrale", in Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 71.svg STIB-MIVB Line 95.svg, fermata "Bozar" STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 71.svg). Il Mont des Arts è un complesso urbano, artistico e culturale che comprende musei, la Biblioteca Reale, gli Archivi del Regno e il Centro Congressi. Al centro, come trait d'union, il giardino francese di Mont des Arts. Dalla cima del giardino, il visitatore gode di una delle viste più belle del centro di Bruxelles. Sotto e alla destra del giardino, potete scoprire l'orologio dell'Albertino. Questo orologio raffigura un sole i cui raggi indicano dodici nicchie che rappresentano le dodici ore. In ogni nicchia vi è un automa "nel suo tempo", nel corso della passeggiata il carillon suona la sua melodia. Mont des Arts su Wikipedia "Mont des Arts" su Wikidata
Il Palais des Beaux-Arts
Hôtel Ravenstein
  • 5 Palais des beaux-arts (Bozar), Rue Ravenstein, 23 (In treno stazione "Bruxelles Centrale", in Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 71.svg STIB-MIVB Line 95.svg, fermata "Bozar" STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 71.svg), +32 2 5078200, @ tickets@bozar.be. Costruito da Victor Horta tra il 1922 e il 1929 in stile Art Deco, il Palazzo delle Belle Arti ha diverse sale, la più grande delle quali può contenere 2200 spettatori e ospita, ogni anno, la finale del Concorso Internazionale di Musica della Regina Elisabetta del Belgio. Oltre a mostre e concerti si può visitare il museo del cinema. L'interno dell'edificio non può essere visitato. "Centre for Fine Arts, Brussels" su Wikidata
  • 6 Hôtel Ravenstein (Hôtel de Clèves), Rue Ravenstein, 3 (In treno stazione "Bruxelles Centrale", in Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 71.svg STIB-MIVB Line 95.svg, fermata "Bozar" STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 71.svg), +32 2 5511930. Questa ex residenza è l'ultimo esempio di un hotel aristocratico dal volgere del XV al XVI secolo a Bruxelles. È anche il centro di documentazione della cineteca reale belga. "Hotel Ravenstein" su Wikidata
  • 7 Hôtel Gresham, Place Royale 3. È un interno progettato in stile Art Nouveau dall'architetto Leon Govaerts per ospitare la sede della Gresham Life Insurance Society Limited all'interno dell'Hotel des Brasseurs. "" su Wikidata
  • 8 Carillon of the Mont des Arts, Mont des Arts 1. Questo carillon suona ad orari specifici.

Place Royale[modifica]

La Place Royale
  • 9 Place Royale (In Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 71.svg STIB-MIVB Line 95.svg). Realizzata tra il 1775 e il 1782 come parte di un progetto urbanistico che comprende il Parc de Bruxelles, è un quadrato neoclassico, rettangolare e simmetrico, che misura 77 metri per 113 metri. "Place Royale - Koningsplein" su Wikidata
Statua di Goffredo di Buglione
Chiesa di Saint Jacques-sur-Coudenberg
  • 10 Statua di Goffredo di Buglione (Statue de Godefroid de Bouillon), Place Royale. Inaugurata il 15 agosto 1848 (anche se sulla base, esso viene indicato in modo errato il 24), è stata la prima statua equestre ad adornare Bruxelles. Realizzata in bronzo, pesa dodici tonnellate, è stata costruita in due parti e misura cinque metri senza lo stendardo. Rappresenta Goffredo di Buglione quando partì per la prima crociata alzando la bandiera e gridando al cielo, come indicato sulla targa di bronzo alla base, "a Dio piacendo". Sul piedistallo di pietra blu di Arquennes, due bassorilievi in bronzo, uno raffigurante L'assalto di Gerusalemme e l'altro L'assise di Gerusalemme. Va notato che a differenza dei canoni del neoclassicismo, Goffredo di Buglione non è vestito in maniera "antica" ma in abili del tempo. Da segnalare anche l'anacronismo dello scudo che non è né quello del duca della Bassa Lorena, né del Regno di Gerusalemme, ma del Ducato di Bouillon tra il 1676 e il 1794. Di ciò, lo scultore Eugenio Simonis non è responsabile perché gli furono imposti questi stemmi. "" su Wikidata
  • 11 Chiesa di Saint Jacques-sur-Coudenberg (Église Saint-Jacques-sur-Coudenberg, Sint-Jacob op de Koudenbergkerk), Place Royale, +32 2 5021825. Ecb copyright.svg Gratis. Simple icon time.svg Lun-Dom 8:00-19:00. Ogni primo giovedì del mese, visite guidate gratuite alle 16:00 e alle 16:45. Costruita tra il 1776 e il 1787 in stile neo-classico, come tutti gli altri edifici nella Place Royale, questa chiesa è chiamata "parrocchia reale" e cattedrale della diocesi delle Forze armate belghe. Lo status di "parrocchia reale" non ha nulla di ufficiale, e da una parte, ci sono panchine reali in una nicchia a sinistra del coro, e un passaggio consente l'accesso diretto ai giardini del Palazzo Reale e, d'altra parte, che due funerali reali e molti battesimi reali vi hanno avuto luogo. Sopra i gradini che conducono al portico della chiesa Leopoldo I pronunciò il giuramento di fedeltà alla Costituzione belga il 21 luglio 1831. Chiesa di Saint Jacques-sur-Coudenberg su Wikipedia "chiesa di Saint Jacques-sur-Coudenberg" su Wikidata
  • 12 Hôtel Gresham, Place Royale 3, Royal. È un interno progettato in stile Art Nouveau dall'architetto Leon Govaerts per ospitare la sede della Gresham Life Insurance Society Limited all'interno dell'Hotel des Brasseurs. "" su Wikidata


Musei[modifica]

Museo Magritte
  • 13 Museo Magritte (Musée Magritte, Magritte Museum), Place Royale, 1 (In Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 71.svg STIB-MIVB Line 95.svg), +32 2 5083211. Ecb copyright.svg 10€ intero, 8€ ridotto, 3€ studenti (gratuito il 1° mercoledì del mese dalle 13:00). Simple icon time.svg Mar-Dom 10:00-17:00. È la collezione più ricca al mondo dedicata al pittore René Magritte, comprende oltre 150 opere composte da oli su tela, gouaches, disegni, sculture e oggetti dipinti, oltre a poster pubblicitari, spartiti musicali, foto d'epoca e film realizzati dall'artista. Museo Magritte su Wikipedia "museo Magritte" su Wikidata
Il maestoso ingresso ai Musei reali di Belle Arti del Belgio.
  • 14 Museo reale delle belle arti del Belgio (Musées Royaux des Beaux-Arts de Belgique, Koninklijke Musea voor Schone Kunsten van België), Rue de la Régence, 3 (In Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 71.svg STIB-MIVB Line 95.svg), +32 2 5083211, @ info@fine-arts-museum.be. Fu il primo console Bonaparte che, con il decreto Chaptal (l'atto amministrativo consacrato come fondatore dei musei provinciali francesi), fondò il Museo di Belle Arti a Bruxelles nel 1801. I musei reali delle belle arti del Belgio attualmente comprende sei musei: il Museo Magritte, il Museo reale d'arte antica, il Museo reale di arte moderna, il Museo Fin de siècle, il Museo Wiertz e il Museo Meunier (quest'ultimo a Ixelles). Qui sono conservate circa 35.000 opere di pittura, scultura e disegno. I musei hanno anche una caffetteria e un ristorante. È possibile organizzare visite guidate nella lingua dei segni (contatti e prenotazione).
L'edificio comprende tre diverse collezioni: Museo reale delle belle arti del Belgio su Wikipedia "Museo reale delle belle arti del Belgio" su Wikidata
La morte di Marat
  • Museo reale d'arte antica (Musée royal d'art ancien). Ecb copyright.svg 10€ intero, 8€ ridotto, 3€ studenti (gratuito il 1° mercoledì del mese dalle 13:00). Simple icon time.svg Mar-Ven 10:00-17:00, Sab-Dom 11:00-18:00. Il Museo di arte antica comprende una vasta collezione di dipinti, sculture e disegni dal XV al XVIII secolo. La maggior parte della collezione è formata attorno alla pittura degli antichi Paesi Bassi meridionali, presentati in ordine cronologico. Pieter Brueghel il Vecchio, Pierre-Paul Rubens, Jacob Jordaens e Antoine Van Dyck hanno ciascuno una stanza interamente dedicata a loro. Tra le opere è presente anche il celebre dipinto di Jacques-Louis David La morte di Marat. "Oldmasters museum" su Wikidata
  • Museo reale d'arte moderna (Musée royal d'Art moderne). Ecb copyright.svg 10€ intero, 8€ ridotto, 3€ studenti (gratuito il 1° mercoledì del mese dalle 13:00). Simple icon time.svg Mar-Ven 10:00-17:00, Sab-Dom 11:00-18:00. Il museo conserva le opere della fine del XVIII secolo fino al periodo contemporaneo: dipinti, sculture e disegni. È la continuazione logica dell'evoluzione artistica che inizia nel precedente museo. "Royal Museum of Modern Art" su Wikidata
  • Museo fine del secolo (Musée Fin de siècle). Pittura, scultura, fotografia, poesia, letteratura, opera, architettura... C'è tutta l'arte dal 1865 (fondazione della Libera Società di Belle Arti di Bruxelles) al 1914. Il museo presenta le collezioni degli artisti come Constantin Meunier, James Ensor, Henri Evenepoel, Fernand Khnopff, Leon Spilliaert o George Minne. "Fin-de-Siècle Museum" su Wikidata
Il Museo degli strumenti musicali
  • 15 Museo degli strumenti musicali (Musée des instruments de musique, Muziekinstrumentenmuseum (MIM)), Rue Montagne de la Cour, 2 (In Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 71.svg STIB-MIVB Line 95.svg), + 32 2 5450130. Ecb copyright.svg 10€ intero, 8€ ridotto, 4€ studenti (mar 2019) gratuito il 1° mercoledì del mese dalle 13:00. Simple icon time.svg Mar-Ven 9:30-17:00, Sab-Dom 10:00-17:00. Ospitato nell'antico Hôtel de Spangen con un'architettura neoclassica e nello splendido negozio di architettura in stile Art Nouveau Old England, il MIM ha più di 8000 strumenti, di cui più di 1.200 sono esposti nei teatri. Ha anche la più grande collezione di strumenti non specializzati al mondo. Oltre agli strumenti, il museo ha più di 30.000 libri nella sua biblioteca e si abbona a 150 periodici. Le visite sono condotte con un sistema di caschi a infrarossi (incluso nel prezzo del biglietto) che consente ai visitatori di ascoltare quasi 200 estratti relativi agli strumenti esposti. Il MIM ha sul tetto un ristorante con terrazza e vista panoramica della città. Museo degli strumenti musicali (Bruxelles) su Wikipedia "Museo degli strumenti musicali di Bruxelles" su Wikidata
Il Museo BELvue
  • 16 Musée BELvue (Palazzo del Coudenberg), Place des Palais, 7 (In Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 71.svg STIB-MIVB Line 95.svg). Ecb copyright.svg tariffe. Simple icon time.svg Mar-Ven 9:30-17:00, Sab e Dom di luglio e agosto 10:00-18:00. Costruito nel 1776 in stile neo-classico, è attualmente il museo, gestito dalla Fondazione King Baudouin, della storia del Belgio dalla sua indipendenza ai giorni nostri. È anche l'ingresso ai resti dell'ex palazzo Coudenberg visitabile tramite una passeggiata sotterranea in cui si scoprono i resti del palazzo di Carlo V. Da vedere: la rue Isabelle, le cucine e il pavimento dell'Aula Magna ("sala delle cerimonie"), le fondazioni e le cantine degli edifici principali del vecchio palazzo. Il museo organizza anche una caccia al tesoro, in quattro lingue diverse, per bambini dai 4 agli 8 anni dal titolo Alla ricerca della collana d'oro. Palazzo del Coudenberg su Wikipedia "palazzo del Coudenberg" su Wikidata
Museo del cinema
  • 17 Museo del cinema (Musée du cinéma, Cinematek), Rue Baron Horta, 9 (In treno stazione "Bruxelles Centrale", in Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 71.svg STIB-MIVB Line 95.svg, fermata "Bozar" STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 71.svg), +32 2 5511930, @ info@cinematek.be. Ecb copyright.svg Cinematek: 4 €, bambini sotto i 12 anni: 2 €. Wunderkammer: gratuito. Simple icon time.svg lunedì, martedì e mercoledì 17:30, giovedì e domenica 14:30, venerdì e sabato 17:00 - inizio delle proiezioni: 1 ora e mezza dopo l'apertura delle porte - chiusura della cassa: 1 ora dopo aver aperto le porte. La collezione cinematografica della cineteca reale è una delle più grandi al mondo. Attualmente ha circa 145.000 elementi di film corrispondenti a 70.000 titoli proiettati secondo un calendario ben definito. Nella Wunderkammer, il visitatore può manipolare i dispositivi meccanizzati dal pre-cinema del XVIII e XIX secolo. "CINEMATEK" su Wikidata


Cosa fare[modifica]

Biblioteca reale del Belgio
  • 1 Biblioteca reale del Belgio (Bibliothèque royale de Belgique, Koninklijke Bibliotheek van België), Boulevard de l'Empereur, 4. Ecb copyright.svg carta giornaliera: 2,5 €, carta settimanale: 5 €. Simple icon time.svg Lun-Ven 9:00-19:00, Sab 9:00-17:00 (ultimo ingresso un quarto d'ora prima della chiusura). È la più grande (67.000 m2 di superficie utilizzabile) e meglio fornita (oltre cinque milioni di libri) ta le biblioteche belghe. Oltre alle sue varie sale di lettura, ha sei sezioni specializzate, vale a dire: Riserva preziosa, mappe e piani, musica, gabinetto di stampe, monete e medaglie e gabinetto dei manoscritti. Quest'ultimo, con circa 35.000 manoscritti, inclusi 4.500 codici medievali, è il più grande del mondo. Biblioteca reale del Belgio su Wikipedia "Biblioteca reale del Belgio" su Wikidata


Acquisti[modifica]

  • 1 Galerie Raventein, Cantersteen, 7 e rue Ravenstein, 18 (In treno stazione "Bruxelles Centrale", in Brussels tramway icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 92.svg STIB-MIVB Line 93.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Royale" STIB-MIVB Line 27.svg STIB-MIVB Line 71.svg STIB-MIVB Line 95.svg, fermata "Bozar" STIB-MIVB Line 38.svg STIB-MIVB Line 71.svg), +32 2 647 52 15. Galleria commerciale in stile internazionale con illuminazione zenitale attraverso una bassa voluta di mattoni di cemento e vetro e, al livello dell'atrio, un'imponente cupola intarsiata con centinaia di mattoni di vetro disposti in cerchi concentrici. La galleria è un collegamento tra la parte superiore e inferiore della città.


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.