Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Isola di Lipari
L'isola di Lipari
Localizzazione
Isola di Lipari - Localizzazione
Stemma
Isola di Lipari - Stemma
Stato
Regione
Capoluogo
Superficie
Abitanti

Isola di Lipari è una delle isole Eolie, dichiarate dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

Da sapere[modifica]

Lipari è l'isola più grande delle Eolie nonché il punto di riferimento per chi soggiorna e vuole visitare l'arcipelago. Essendo di maggiori dimensioni, offre anche maggiori possibilità di alloggio ma anche migliori collegamenti rispetto alle isole minori.

Cenni geografici[modifica]

L'isola è la più grande dell'arcipelago, ha un'origine vulcanica e appunto per questa caratteristica sono rintracciabili rocce come la pomice e l'ossidiana. La costa è variegata, alternandosi a scogliere ripide a spiagge. L'orografia interna è montuosa. Il punto più alto dell'isola è il Monte Chirica (602 m s.l.m) da cui si può godere di una splendida vista su tutto l'arcipelago.

Quando andare[modifica]

L’Isola è una meta prevalentemente estiva. Tutte le strutture sono sviluppate per un turismo estivo. Tuttavia anche fuori stagione è un bel luogo da visitare in tranquillità e senza folla.

Lingue parlate[modifica]

L’Italiano è la lingua parlata, moltissimi isolani parlano anche il siciliano. Molti conoscono anche l’inglese e il francese.

Cultura e tradizioni[modifica]

Una vecchia tradizione della frazione di Quattropani è quella di mettere delle zucche secche a protezione delle porte delle case per tenere alla larga le mahare (le streghe volanti).

Secondo una leggenda locale esisterebbe un minuscolo essere fatato chiamato u fuddittu (il folletto), o anche u cappidduzzu (piccolo cappello), che viene visto compiere grossi balzi da una cima all’altra dei monti dell’isola. Il folletto può sia dispensare ricchi doni che fare dispetti e cattiverie.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]


Come arrivare[modifica]

In nave[modifica]

Lipari può essere raggiunta solo in barca. Le barche più grandi e gli aliscafi attraccano a Marina Lunga, ma se venite con la vostra barca è meglio scegliere il pittoresco porto di Marina Corta.

I traghetti da Milazzo, Messina, Napoli, Palermo e Reggio Calabria e per le Isole Eolie sono operati da:

Sull'isola sono presenti tre porti:

  • 38.47130414.9555761 Marina lunga. per l'approdo di navi e aliscafi
  • 38.46523114.9575762 Marina Corta. per piccole imbarcazioni e pescherecci.
  • 38.47855614.9639293 Porto Pignataro. Per piccole imbarcazioni private

In treno[modifica]

Si può scendere dal treno alla stazione di Milazzo e da lì prendere l'aliscafo o la nave per Lipari. L'aliscafo si può prendere anche da Messina, e la nave da Napoli, ma è bene stare attenti agli orari perché i collegamenti non sono frequenti.


Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Sull'isola è attivo un servizio di autobus a cura della compagnia Urso. Gli autobus, possono essere facilmente confusi con bus turistici, essi tuttavia riportano sempre la dicitura della destinazione.

In taxi[modifica]

Quando si sbarca giungendo dal porto, è facilissimo essere presi d'assalto dai taxisti che chiedono di viaggiare con loro.

In auto[modifica]

Su disposizione del Ministero dei Trasporti è vietato l'uso di veicoli a motore sull'isola da parte dei non residenti dal 17 giugno al 30 settembre. Questo decreto del 2017 è rinnovato annualmente, tuttavia è opportuno verificare le date precise che potrebbero cambiare. È comunque possibile noleggiare auto e moto.

Cosa vedere[modifica]

Vasca di epoca ellenistica presso le terme di San Calogero
  • 38.47787714.9098211 Terme di San Calogero, +39 338 5056485, +39 3396884161. Simple icon time.svg Nel periodo invernale l'accesso è solo su prenotazione (dic 2017). Se l'edificio termale non ha nulla di particolare, le antiche terme poste accanto hanno un'importante valore storico e archeologico. Si tratta di alcune vasche di cui la più antica risale al XV secolo a.C. con uno stile miceneo. Sono ben visibili anche altre tracce che risalgono all'epoca ellenistica, romana e ulteriori modifiche nelle epoche a seguire. Terme di San Calogero su Wikipedia Terme di San Calogero (Q3984408) su Wikidata
Chiesa vecchia di Lipari
  • 38.51523914.9180272 Santuario Madonna della Catena (Chiesa vecchia), Contrada Chiesa Vecchia - Quattropani, +39 0909886024, . Da questa piccola chiesa bianca si può vedere un panorama mozzafiato su Salina. Inoltre la chiesetta con la sua cupola bianca dona un tocco mediterraneo al paesaggio.
  • 38.5205914.9507343 Colata di ossidiana, via rocche (SP 180). Lungo la strada, presso la recinzione di una villa privata è possibile vedere una colata di ossidiana, tipica roccia vetrificata di Lipari.
  • Basilica romana minore di San Cristoforo, Canneto. Basilica romana minore di San Cristoforo su Wikipedia basilica romana minore di San Cristoforo (Q60837911) su Wikidata
  • Chiesa della Purità di Maria Santissima. Si presenta in stile neoclassico con campanile svettante.
  • 38.49652814.9104934 Cava di caolino, via caolino, Quattropani. Vecchia cava abbandonata di caolino, roccia utilizzata per creare la porcellana per stucchi e intonaci. Ha un colore bianco grigiastro, a volte persino giallo per la presenza di ossidi di ferro. La cava offre bei panorami sul mare e un bel luogo dove osservare la geologia del suolo.
  • 38.5138814.9587845 Cave di pietra pomice, Porticello. Sono poste sul versante est dell'isola, ormai abbandonate, sono un luogo curioso da visitare assieme alla spiaggia limitrofa e al pontile dove rimangono i rovina le attrezzature per il trasporto della pomice.


Eventi e feste[modifica]

  • Festa di San Cristoforo, Canneto. Simple icon time.svg terza e quarta domenica di luglio. Inoltre vi sono competizioni locali, bancarelle e concerti.
  • Festa di S. Gaetano, Acquacalda. Simple icon time.svg 7 agosto. Festa del Santo
  • Maria SS della catena, Quattropani. Simple icon time.svg 6-8 settembre. La festa con musiche e danze; la notte del 7 vi è il pellegrinaggio che parte dal centro di Lipari e prosegue fino alla Chiesetta.
  • Sagra del dolce, Pirrera. Simple icon time.svg 12 settembre.
  • Santa Croce, Pianoconte. Simple icon time.svg 14 settembre. Bancarelle con prodotti tipici, gare e competizioni locali.
  • Festa di S Martino e sagra del pane e del vino, Piazzetta di Santa croce a Pianoconte. Simple icon time.svg 11 novembre.


Cosa fare[modifica]

Agenzia turistica a Lipari

Quello che dovete fare durante l'estate è immergervi o fare snorkeling nei Faraglioni. L'acqua è cristallina e nuotare in tale acqua è qualcosa di molto speciale. Ma devi stare attento alle correnti. Durante l'autunno, l'inverno e soprattutto durante la primavera, il trekking a Lipari regala esperienze indimenticabili.

Noleggiare un'auto o una moto è sicuramente il miglior modo per esplorare i luoghi più distanti dell'isola.

Punti panoramici[modifica]

Una delle vedute più tipiche di Vulcano da Lipari

L'isola offre diversi punti panoramici da dove è possibile fotografare e osservare le diverse isole dell'arcipelago.

  • 38.48251314.976314 Monte Rosa vista su Canneto, il porto di Lipari con Vulcano e Panarea con Stromboli.
  • 38.51352514.9126435 Vista su Salina lungo la SP 179 ad una curva, ottima vista su Salina nonché Filicudi e Alicudi.
  • Santuario Madonna della Catena vista su Salina, Filicudi e Alicudi.
  • 38.46486614.9296656 Belvedere quattrocchi da questo punto lungo la SP 179 si gode di un panorama eccellente sulla scogliera ovest dell'isola e su Vulcano. Da non perdere.
  • 38.4457314.9480597 Osservatorio geofisico seguendo le indicazioni dell'osservatorio geofisico si arriva in uno splendido punto panoramico da cui ammirare Vulcano.

Trekking[modifica]

Panorama di Monte Sant'Angelo a Lipari

L'isola di Lipari è l'ideale per il trekking. Ci sono molti percorsi sull'isola dal livello facile a difficile. Il livello di difficoltà dipende dalla stagione. Alcuni percorsi sono molto difficili o quasi impossibili da seguire durante l'estate a causa del caldo. Ci sono delle mappe da acquistare a Lipari, ma bisogna chiedere alla popolazione locale dove trovare alcuni percorsi, a meno di non avere il GPS.

  • Una breve passeggiata in discesa può essere fatta sulla strada da Quattropani ad Acquacalda sul lato nord di Lipari. Questo percorso può essere fatto anche durante l'estate e dura circa 45 minuti. Durante questa passeggiata, ti godi la vista di Salina e delle isole Eolie settentrionali.
  • Dalla vecchia miniera di caolino tra Pianoconte e Quattropani è possibile raggiungere a piedi le terme di San Calogero o il villaggio di Quattropani. Scendendo vicino al mare c'è la rovina di una torre saracena e a quindici metri di distanza è possibile scendere a piedi lungo i sentieri neri per fare il bagno. Ma è meglio fare queste passeggiate durante la primavera.
  • Da Marina Corta c'è una pista fino al Monte Gallina e al Monte della Guardia. Raggiungi il lato ovest dell'isola e godrai i due Faraglioni da un lato. Sei in grado di raggiungere la strada che ti porta dall'osservatorio vulcanologico di fronte a Vulcano, di nuovo alla città di Lipari. Dovresti fare questa escursione nel tardo pomeriggio durante l'estate.
  • Durante il pomeriggio in estate è anche possibile fare una passeggiata dalla chiesa di Santa Lucia a Lipari fino a Valle Muria, la spiaggia sul lato ovest di Lipari.

Maggior dettagli sui percorsi e sulle tempistiche possono essere consultati sul sito del Comune di Lipari.

A tavola[modifica]

Nacatuli

Come in ogni zona della Sicilia anche a Lipari, e nelle isole Eolie in generale, si sono sviluppate tradizioni particolari riguardanti la cucina ed in particolar maniera per quanto riguarda la produzione di dolci. I più famosi sono le nacatole e gli spicchitedda.

  • Nacatole — Il dolce si compone di una pasta esterna e di un ripieno interno. La pasta esterna è a base di farina, strutto, uova e zucchero mentre quella interna è per lo più un impasto di mandorle, zucchero, succo di mandarino e spezie varie (cannella, chiodi di garofano ecc.). La particolarità del dolce è che una volta composto, come una specie di tortello, la pasta esterna viene decorata con l'uso di pinzette e lamette in maniera tale da ottenere delle lavorazioni elaborate e dall'impatto stilistico elevato.
  • Spicchitedda — Al pari delle nacatole, sono i dolci tipici eoliani che si preparano durante il periodo natalizio. I dolci sono caratterizzati da un colore bruno acceso dovuto all'uso di mosto cotto, comunemente detto vino cotto, e sono particolarmente speziati. L'impasto è composto da farina, zucchero, vino cotto, strutto ed aromatizzato secondo i gusti e le tradizioni familiari da chiodi di garofano, zest d'arancia o mandarini e cannella.

Sull'isola sono presenti molti ristoranti con cucina siciliana e molti di essi sono a base di pesce. I prezzi spesso sono maggiori che nell'Isola di Sicilia.

Dove alloggiare[modifica]

Se venite durante l'estate potreste voler stare vicino al mare, come ad Acquacalda o Canneto o nella città di Lipari. Dovreste chiedere l'aria condizionata, perché nella maggior parte dei casi le case sono ricostruite con pareti sottili senza isolamento termico e le camere diventano terribilmente calde. Ci sono case vecchie con pareti spesse, ma queste non sono facili da trovare.

Durante l'inverno Lipari è l'ideale per il trekking e si potrebbe quindi trovare una casa nei villaggi di Pianoconte o Quattropani. Una cosa a cui pensare è che le case non sono preparate per l'inverno. Quindi dovresti portarti dei vestiti caldi e possibilmente una stufa portatile. La temperatura esterna può scendere fino a 0-10 gradi Celsius ma molto raramente scende sotto lo 0.


Sicurezza[modifica]

È sempre utile valutare le condizioni meteo marine specie se si programmano escursioni sulle isole vicine e a maggior ragione in quelle minori perché si rischia di rimanere bloccati anche per diversi giorni. Non c’è alternativa ai traghetti in caso di maltempo.

  • 38.4622714.954198 Ospedale civile di Lipari, Via S. Anna. Ospedale pienamente funzionante, anche con pronto soccorso. È possibile il trasporto in elisoccorso per la presenza di pista di atterraggio.
  • 38.467314.95279 Carabinieri, Via Madre Florenzia Profilio, Lipari.
  • 38.4741114.9548810 Guardia Costiera di Lipari, Via Francesco Crispi.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per dare un'idea generale sulla regione e offre una descrizione di possibili mete.