Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia centrale > Abruzzo > Appennino abruzzese > Marsica > Cerchio (Italia)

Cerchio (Italia)

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Cerchio
Foto panoramica di Cerchio
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Cerchio (Italia)
Cerchio
Sito istituzionale


Cerchio è una città della Marsica, subregione dell'Abruzzo.

Da sapere[modifica]

Il territorio comunale ricade nell'area del Parco naturale regionale Sirente-Velino. Cerchio fa parte del club dei Borghi Autentici d'Italia.

Cenni geografici[modifica]

Il comune è situato alle pendici del monte Sirente sul versante nord-est della conca del Fucino in una posizione di altura ad 834 metri slm. Il suo territorio rientra nei confini del Parco naturale regionale Sirente-Velino ed è incluso nell'area della Valle del Giovenco. A nord è dominato dalla catena del Sirente-Velino.

Quando andare[modifica]

L'estate è il periodo migliore per visitare Cerchio e per scoprire le tradizioni e la storia del paese attraverso le sue chiese, il teatro e il museo. Ogni anno, il 24 agosto, viene solennemente rievocata la consegna della bolla papale da parte di Papa Bonifacio VIII alla chiesa di San Bartolomeo. Per le vie del borgo antico si snoda il corteo storico della "Bulla Indulgentiarum", con figuranti vestiti con abiti dell'epoca e sbandieratori.

Cenni storici[modifica]

Corteo della Bulla Indulgentiarum

In antichità il territorio di Cerchio era formato da più ville, casali e villaggi che con il tempo si sono uniti per formare l'attuale centro urbano. L'antica chiesa di San Bartolomeo è citata nella bolla papale del 1302 di Papa Bonifacio VIII. Nel basso medioevo il paese appartenne alle famiglie romane Colonna e Piccolomini che la cedettero nell'anno 1591 alla sorella di Papa Sisto V, Camilla Peretti. In seguito le sue terre appartennero alla Contea di Celano e alla Baronia di Pescina. In età contemporanea il definitivo prosciugamento del lago Fucinoad opera dal banchiere romano Alessandro Raffaele Torlonia, principe di Civitella-Cesi, cambiò radicalmente l'economia del paese come quella dell'intera Marsica. Il terremoto del 13 gennaio 1915 distrusse il paese antico provocando diverse centinaia di morti. Più di trecento furono le vittime nella sola chiesa parrocchiale dei Santi Giovanni e Paolo affollata nel momento della scossa. A partire dalla metà XIX secolo anche Cerchio, come gran parte dei centri montani dell'Abruzzo, subì forti flussi emigratori.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

Chiesa di Santa Maria delle Grazie

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

Cerchio è collegata con Avezzano, Pescina e il casello autostradale della A25 Roma-Pescara di Aielli-Celano attraverso la strada statale 5 Via Tiburtina Valeria. Nel suo territorio ha inizio la Strada Statale 83 Marsicana che collega la Marsica all'area del parco nazionale d'Abruzzo, fino a Scontrone.


In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg Linee di pullman gestite dalle autolinee TUA (Società unica abruzzese di trasporto - ex Arpa) [1]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Foto panoramica di Cerchio
  • 1 Museo civico, Piazza Sandro Pertini (Centro storico), +39 0863 78116. Istituito nel 1986 è uno dei maggiori musei della Marsica. Si trova nei locali dell'ex convento degli agostiniani scalzi. Raccoglie tele ed elementi sacri delle antiche chiese del paese, nel 1990 è stato ampliato con la creazione di due nuove sezioni: etnografica e della civiltà contadina e dei mestieri.
  • 2 Teatro Nicola Calipari, Via Carlo Lorenzini (Centro storico), +39 0863 78116, @ . Il teatro comunale è stato inaugurato nel 2004 presso l'ex cinema "Dante" nel centro storico di Cerchio. Il 25 marzo del 2005 il teatro è stato intitolato a Nicola Calipari.


Eventi e feste[modifica]

  • 1 Bulla Indulgentiarum, Piazza Sandro Pertini (Centro storico), +39 0863 78116, fax: +39 0863 788033, @ . Simple icon time.svg 24 agosto. Il ritrovo è previsto nella centrale piazza Sandro Pertini. Il corteo storico di snoda lungo le strade del paese per giungere davanti la chiesa di San Bartolomeo dove viene esposta, la bolla papale che Papa Bonifacio VIII consegnò alla chiesa. Il prezioso documento è imperniato sui valori della concordia e della pace. La bolla, risalente al 1300, viene custodita nella Curia dei Marsi di Avezzano. Ogni anno il Vescovo dei Marsi la consegna nelle mani del sindaco per dare il via ad una delle celebrazioni di carattere religioso più partecipate della Marsica.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 1 La Villetta, Via Aielli (Stazione ferroviaria), +39 0863 788069. Pizzeria, ristorante. Cucina italiana, prodotti tipici locali.
  • 2 Music, Via Borgonuovo (Centro urbano), +39 342 5997412. Ristorante, pub.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]


Tenersi informati[modifica]

  • Radio Magic — Radio storica della Marsica. Molto attenta agli eventi locali e culturali del territorio.


Nei dintorni[modifica]



Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).