Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Liguria > Riviera di Ponente > Borgio Verezzi

Borgio Verezzi

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Borgio Verezzi
Panorama dal vecchio borgo di Verezzi
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Borgio Verezzi
Borgio Verezzi
Sito istituzionale

Borgio Verezzi è un comune della Liguria.

Da sapere[modifica]

Il nome del Comune riunisce quello delle due borgate principali, quella di Borgio che ospita la Casa Comunale, e quello di Verezzi. Fa parte dei Borghi più belli d'Italia per il grande valore urbanistico del borgo di Verezzi.

Cenni geografici[modifica]

Nella Riviera di Ponente, è affiancato a Pietra Ligure con la quale Borgio forma quasi una conurbazione. Dista 16 km da Albenga, 27 da Savona, 3.2 km da Finale Ligure.

Cenni storici[modifica]

Dopo i Liguri ed i Romani, Burgum Albinganeum (Borgio) e Veretium (Verezzi) furono in possesso del Vescovo di Albenga, poi dellAbbazia di San Pietro in Varatella a Toirano nel 1076 per divenire infine possesso dei Del Carretto di Finale ligure nel 1212. Divennero territorio soggetto a Genova con la donazione che il papa Urbano VI ne fece, assieme ad altri centri, al doge. La Repubblica genovese doto Borgio di una fortificazione nel 1588: torre e forte sono ancora esistenti. Contesi dai Savoia, assoggettati a Napoleone, i due centri divennero infine Sabaudi e seguirono la storia di tutta la regione fino all'Unità.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Borgio Verezzi-piazza
  • Borgio, sede comunale, ha un cuore antico più discosto verso le colline; il paese moderno è dilagato verso il litorale, quasi conurbandosi con la vicina Pietra Ligure al di là del torrente Bottassano.
  • Verezzi, antico borgo di pregevoli atmosfere, si sviluppa sui colli ed è costituito da quattro nuclei: Crosa, Piazza, Poggio e Roccaro.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • Aeroporto Cristoforo Colombo di Genova. È collegato alla stazione ferroviaria di Genova Brignole con il Volabus, un servizio di pullman tarato in corrispondenza degli Arrivi nazionali e internazionali.

Voli diretti: Milano Malpensa, Torino, Cagliari, Napoli, Palermo, Catania, Alghero, Olbia, Trapani, Trieste, Roma Fiumicino. Voli Internazionali: Londra Stansted, Parigi CDG, Colonia, Monaco di Baviera, Bruxelles, Amsterdam, Barcellona, Istanbul.

In auto[modifica]

  • Caselli autostradali di Pietra Ligure e di Finale Ligure sull'Autostrada A10 dei Fiori.
  • Il territorio di Borgio è attraversato dalla strada statale litoranea n. 1 Aurelia.

In treno[modifica]


Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

TPL è l'azienda che gestisce i trasporti pubblici urbani.

Cosa vedere[modifica]

A Borgio[modifica]

Borgio-chiesa San Pietro1
  • 1 Chiesa parrocchiale di San Pietro, Piazza San Pietro. La chiesa venne edificata sui resti dell'antico castello del Burgum Albinganeum nel 1789 su progetto di Giacomo Barella, con il termine dei lavori in un periodo compreso tra il 1806 e il 1808. Assunse il titolo di parrocchiale dalla già esistente chiesa di Santo Stefano, in origine dedicata a san Pietro e ora santuario, ubicata all'interno del locale cimitero. Qualche anno dopo - nel 1814 - la chiesa venne visitata da papa Pio VII durante il ritorno dalla prigionia francese.
La chiesa presenta una singola navata, con sei cappelle laterali; la facciata è neoclassica, con il portone principale affiancato da quattro colonne corinzie. Tra le opere conservate, una tela raffigurante San Pietro nella zona absidale.
  • Chiesa del Gesù Redentore.
  • Torre d'avvistamento. Fu edificata nel 1564 durante la dominazione genovese.
Santuario Madonna del Buon Consiglio
Santuario Madonna del Buon Consiglio2
  • 2 Santuario della Madonna del Buon Consiglio, Via Soccorso. Già intitolato a San Pietro apostolo e quindi a Santo Stefano, è un edificio religioso sito all'interno del cimitero della borgata di Borgio.. La chiesa fu l'antica sede parrocchiale della località, in seguito trasferita nella più centrale chiesa di San Pietro. L'antico edificio, in origine dedicato all'apostolo Pietro, sorse per merito dei monaci Benedettini nel IX secolo lungo la strada di epoca romana che scendeva dalla valle del torrente Bottasano. Ora inglobata nei confini del locale cimitero di Borgio, la chiesa fu alle dipendenze religiose dell'abbazia di San Pietro in Varatella, presso Toirano.
Divenne oratorio dedicato a Santo Stefano e sede della locale confraternita a partire dal 1808 con il trasferimento del titolo di parrocchiale alla neo chiesa di San Pietro ubicata nel centro storico di Borgio. Sarà papa Giovanni XXIII nel 1960 ad erigere la chiesa al titolo di Santuario con la nuova dedica alla Madonna del Buon Consiglio.
L'attuale aspetto architettonico del luogo di culto risalirebbe al tardo Medioevo, con il campanile in laterizio a due piani di bifore del XIV secolo. L'interno si presenta a tre navate con archi ogivali su colonne in stile romanico e capitelli cubici databili al XIII secolo, forse risalenti al primo impianto della chiesa. Conserva tracce di affreschi del XIV-XV secolo, stesso secolo del poligonale abside.

A Verezzi[modifica]

  • Chiesa parrocchiale di San Martino Vescovo. La chiesa parrocchiale fu edificata nella prima metà del XVII secolo, negli anni dal 1637 al 1645.
  • Chiesetta di Sant'Agostino, Piazza Sant'Agostino. L'edificio è datato al XIV secolo; è sede dell'annuale festival teatrale.
Verezzi-chiesa Santa Maria Maddalena3
  • Santuario di Maria Regina (Santa Maria Maddalena). Conosciuto anticamente come oratorio di Santa Maria Maddalena, la costruzione verrà edificata nei primi anni del XVII secolo. Al suo interno, ad unica navata e in stile barocco, è conservata una statua della Madonna Regina con Gesù e angeli, datata al 1958 e opera dello scultore Luigi Santifaller di Ortisei; dello stesso artista le statue dei santi Gioacchino e Anna, Gesù e san Giuseppe. L'ultimo restauro interno è risalente al 1957.
  • Cappella dell'Immacolata Concezione. Edificio forme barocche del 1621.
  • Cappella dei Campi. Ubicata lungo la strada comunale che da Verezzi conduce alla frazione finalese di Gorra. Forse già presente in un periodo antecedente l'XI secolo, l'odierna struttura, così come attesta un'iscrizione scolpita nell'architrave della porta d'ingresso, è risalente al 1606. Intorno al XVII secolo sarà parte integrante con la sottostante torre dei Sassetti, quest'ultima inglobata nelle mura verezzine e sede del capitano e dei soldati al servizio del marchesato di Finale. La struttura è stata recuperata intorno agli anni sessanta del Novecento.

Ambiente[modifica]

Grotte di Borgio Verezzi-interno
  • Grotte di Borgio Verezzi (Valdemino). Le grotte, dette Valdemino, sono un classico esempio di fenomeno carsico, la cui struttura è stata generata nel tempo dalla lenta erosione dell'acqua attraverso la roccia. Già in antichità pare che vi fosse conoscenza di qualche cavità nel territorio borgese, soprattutto per dei fenomeni idraulici collegati come le "scomparse" nel sottosuolo, in alcuni tratti, del rio Batorezza, per la presenza del rio Roggetto sgorgante da una fenditura rocciosa ai piedi del borgo di Borgio o ancora per un piccolo lago interno sottostante la chiesa di San Pietro.
Nel 1933[1], tre ragazzini di Borgio, seguendo l'acqua del torrente, scoprirono le grotte entrando nella prima sala. La scoperta tuttavia, forse anche per il contesto storico a ridosso della seconda guerra mondiale, non ebbe risonanze fino al 1951 quando il Gruppo Speleologico Ingauno intraprese una scrupolosa ispezione di queste grotte che si snodano per alcuni chilometri, tra sale e gallerie, sotto l'abitato di Borgio. Fu realizzato il primo percorso turistico, ufficialmente aperto al pubblico nel 1970.
Il percorso turistico delle grotte è di circa 800 m. Presentano ambienti molto vari con forme calcaree che incuriosiscono, tra cui ad esempio alcune stalattiti sghembe che sembrano andare contro la gravità, anche se in realtà è la grotta ad essersi spostata nei millenni. In queste grotte non sono stati trovati resti umani. Sono invece presenti reperti ossei di animali (rinoceronte, elefante, tigre, coccodrillo, orso, mammut) che vivevano nella Liguria di oltre mezzo milione di anni fa.


Eventi e feste[modifica]

Festival Teatrale di Borgio Verezzi

Il Festival Teatrale di Borgio Verezzi venne fondato da Enrico Rembado e Maria Valentinotti Rossi nel 1967, come iniziativa turistica a livello locale che prese, col tempo, prestigio fino ad affermarsi nell'ambito dei festival a livello nazionale.

Il Festival si svolge da sempre nel periodo estivo nel borgo antico di Verezzi, principalmente nei mesi di luglio/agosto, mettendo in scena i classici per eccellenza (tra cui Carlo Goldoni, William Shakespeare, Luigi Pirandello); in seguito si è deciso di proporre un tema conduttore per affiancare ai classici anche spettacoli contemporanei o inusuali (da citare sicuramente l'Inferno e il Purgatorio dantesco, ambientati nelle vecchie cave dei fossili della collina verezzina, un percorso teatrale innovativo e decisamente suggestivo).

Piazza Sant'Agostino a Verezzi

A Borgio[modifica]

  • Festa patronale di San Pietro apostolo (Nel borgo di Borgio). Simple icon time.svg A fine giugno.
  • Sagra del Fugassin (nel borgo di Borgio). Simple icon time.svg Nel mese di agosto. Solitamente questa sagra dura 2 o 3 giorni e viene fatta nel campetto dell'oratorio; la sagra prende il nome dalle focaccine fritte tipiche della Liguria.

A Verezzi[modifica]

  • Festa patronale di san Martino di Tours (nel borgo di Verezzi). Simple icon time.svg Nel mese di novembre.
  • Sagra della lumaca. Simple icon time.svg Nel mese di agosto. Il nome esatto dovrebbe essere, in effetti, della chiocciola.
  • Festival teatrale di Borgio Verezzi (a Verezzi). Simple icon time.svg luglio/agosto.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

  • I vini locali: Lumassina, Nostralino Veretium e il Barbarossa, più raro.
  • Il cappero è un prodotto che sta imponendosi nella zona e viene sempre maggiormente coltivato.
  • Come in altre località liguri, l'olio d'oliva, prodotto però in misura minore rispetto al passato.


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Le lumache alla verezzina sono il piatto assolutamente tipico di Borgio Verezzi. Alle lumache è dedicata ogni anno una sagra tradizionale il 13 e 14 agosto.

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Bed and Breakfast[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia

  • Farmacia Di Borgio, Viale Cristoforo Colombo, 59, +39 019 610469.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • Poste italiane, Via Quattro Novembre 85, +39 019 610410, fax: +39 019 616844.


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).