Scarica il file GPX di questo articolo

Belfast

Da Wikivoyage.
Belfast
Béal Feirste
Belfast: City Hall
Stemma e Bandiera
Belfast - Stemma
Belfast - Bandiera
Stato
Stato federato
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
Posizione
Mappa del Regno Unito
Belfast
Belfast
Sito del turismo
Sito istituzionale

Belfast è la capitale dell'Irlanda del Nord.

Da sapere[modifica]

Quando andare[modifica]

Belfast è caratterizzata da un clima umido e estremamente piovoso. La primavera è l'unica stagione durante la quale le precipitazioni si diradano un po'. Luglio è il mese più piovoso in assoluto seguito da dicembre. Le temperature sono miti, considerata l'elevata latitudine. Nevica in pratica una decina di giorni tra dicembre e gennaio. La temperatura più bassa fu registrata nel lontano gennaio del 1983 con un -13° ma le temperature medie dei mesi invernali più freddi sono attestate intorno a un paio di gradi sopra lo 0. Nelle giornate estive il termometro può segnare al massimo 27°.

Albert Tower


Come orientarsi[modifica]

Murales a Shankill Road

Belfast è bagnata dal fiume Lagan che poco più a nord del centro sfocia nel Belfast Lough, un lungo e profondo golfo esente da mareggiate che costituisce un ottimo porto naturale e al quale la città è debitrice delle sue fortune. I cantieri navali erano situati sulla bocca del fiume. Fu da qui che nel 1912 uscì il transatlantico Titanic, naufragato pochi mesi più tardi al largo delle coste di Nuova Scozia.

I quartieri protestanti più estremisti si trovano lungo la Shankill Road mentre le frange cattoliche intransigenti si incontrano sulla Falls Road. Entrambe le arterie sono ad ovest del centro. Ancora oggi i quartieri delle due fazioni sono separati da barriere innalzate dall'esercito britannico nel lontano 1969 e note con il termine di "peace walls". L'estro popolare ha dato vita a numerosi murales che oggi costituiscono un'attrazione turistica cittadina. I Lealisti hanno dipinto marciapiedi e facciate di case con i colori rosso, blu mentre i cattolici sono ricorsi ai colori della bandiera irlandese, ovvero il verde e il bianco. Le escursioni sono organizzate dal Belfast Wellcome Center.

Centro[modifica]

Il centro di Belfast fa perno sulla piazza Donegal dominata dalla mole del palazzo municipale. Dalla piazza ha inizio la Donegal Place che con il suo prolungamento, la Royal Avenue, conduce alla chiesa anglicana di Sant'Anna mentre una sua traversa, la High street, muove in direzione della banchina del fiume terminando nelle vicinanze dell'Albert Memorial Clock. Gli "Entries" sono una serie di stretti vicoli a ridosso della High street pieni di pub rinomati e cari.

Anche la Chichester e la May Street muovono da piazza Donegal in direzione est terminando in prossimità della "Waterfront Hall", la grande sala di concerti a forma circolare che si erge sulla banchina del fiume Lagan.

Un'altra strada importante del centro è la Great Victoria Street che, dalle vicinanze della Donegal Square, muove a sud, in direzione della Queen's University e dei Giardini Botanici. È una strada votata allo shopping, come la sua parallela, Sandy Row. Nel 2008 vi fu aperto un grande centro commerciale, il Victoria Square caratterizzato da una grande cupola a vetri. In questa zona del centro stanno la "Grand Opera House", il famoso "Crown Liquor Saloon", l'albergo Europa e la "Great Victoria Street railway station", la più importante stazione ferroviaria, dopo la Belfast Central, situata dalla parte opposta, in prossimità della riva del fiume Lagan.

Queen's Quarter[modifica]

Belfast - Queen's University

Queen's Quarter è il quartiere universitario situato a sud del centro e raggiungibile tramite un prolungamento della Great Victoria Street, la University Road.

Il quartiere fa perno sul Lanyon Building, l'imponente palazzo che ospita la famosa Queen's University. A fianco si estende il giardino botanico sistemato nel 1828. Una delle sue strade più note è Malone Road che conduce ai quartieri eleganti del sud. Nel Queen's Quarter sono ubicati B&B e guest house a prezzi più convenienti degli alberghi del centro.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto internazionale di Belfast è 21 km a nord-ovest del centro. Voli della Aer Lingus da Milano e Roma (voli stagionali)

Il secondo aeroporto è il George Best Belfast City Airport. Vi opera la Flybe con un volo da Milano

Anche Ryanair e BMI operano al George Best Belfast City Airport

In nave[modifica]

Al porto di Belfast approdano i traghetti della seguenti compagnie:

In autobus[modifica]

Belfast ha due capolinea di autobus extraurbani. Il primo è situato vicino la stazione ferroviaria di Great Victoria Street, il secondo, usato prevalentemente per destinazioni domestiche, è in Oxford street (Laganside). Vi operano le autolinee Ulsterbus con corse frequenti anche per i centri più remoti

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Zone centrali[modifica]

Centro città[modifica]

Queen's Quarter[modifica]

La Palm House ai Giardini Botanici di Belfast
Ulster Museum
  • Museo dell'Ulster (Ulster Museum), College Park, Botanic Avenue, Belfast, BT9 (Botanic Gardens). Simple icon time.svg Chiuso fino alla primavera del 2009 per rinnovamento. Tra le collezioni spiccano monili e oggetti in oro e in argento recuperati dal relitto della Girona, un galeone della flotta spagnola naufragato durante una tempesta al largo della Giant's Causeway nell'ottobre del 1588 insieme a molte altre navi della 'Armada Invencible'.
  • Giardini Botanici (Botanical Gardens) (A fianco della Queen's University), +44 28 9027 0611. Una grande varietà di piante tropicali in enormi serre in vetro e ghisa. La più famosa è la Palm House realizzata nel 1840 su progetto di Richard Turner al quale si deve anche la costruzione della Great Palm House ai Kew Gardens di Londra.


Fuori dal centro[modifica]

Belfast: Palazzo di Stormont nella tenuta omonima
  • W5, Odyssey, 2 Queen's Quay, Belfast BT3 9QQ (Nella Quenn's Island, sulla riva orientale del fiume), +44 28 9046 7700. Il W5 è un simpaticissimo museo interattivo della scienza. Si può usare un rilevatore di bugie, toccare il muro del suono e suonare strumenti invisibili o indossare occhiali che danno illusioni ottiche. W5 sta per 5 parole inglesi che iniziano con la lettera "W" e cioè chi, cosa, quando, dove, perché
Belfast Castle
  • Stormont (7,4 km ad est del centro per la A20). Stormont è una tenuta al centro del quale sta il palazzo omonimo inaugurato nel 1932 da Edoardo VIII, all'epoca principe di Galles. Fu realizzato in uno stile classicheggiante che ricalca i palazzi governativi di Washington. In seguito all'accordo di "Venerdì santo" del 1998 tra cattolici e protestanti, il palazzo accoglie le sedute del parlamento nord-irlandese. All'interno della tenuta sta anche il castello di Stormont, una magione nobiliare che accoglie riunioni del governo dell'Irlanda del Nord. Dall'ingresso principale si percorre un viale di 1 km e 1/2 prima di giungere al palazzo.
  • Belfast Castle, Antrim Rd (5,6 km a nord del centro per la A6). Situato sulle pendici della Cavehill, il Belfast Castle è una magione nobiliare scozzese eretta tra il 1862 e il 1870 su progetto dell'architetto Charles Lanyon per il 3° marchese di Donegall. In seguito la proprietà fu acquisita dai conti di Shaftesbury un esponente dei quali preferì donarla al comune di Belfast nel 1934. I lavori di restauro intrapresi nel 1978 furono lunghi e costosi. Oggi il castello ospita al suo interno un negozio di antiquariato e un ristorante usato soprattutto per rinfreschi di nozze. Il Belfast Castle è la base per passeggiate al parco della Cave Hill, una scogliera in basalto scuro


Eventi e feste[modifica]

  • Belfast Festival at Queen's. Ricorre normalmente a ottobre e prevede concerti di musica rock e pop che hanno luogo di solito nella sala Mandela e alla Naughton Gallery ma anche in altri punti della città come la Grand Opera House, la Waterfront Hall e il Cultúrlann centre. Sorto nel 1960 per iniziativa di uno studente, il festival ha trovato con il passare degli anni un favore di pubblico sempre più consistente e oggi detiene la palma di maggiore evento musicale dell'Irlanda del Nord.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

  • The John Hewitt, 51 Donegall St. (Cathedral Quarter), +44 28 9023 3768. Tra i pub con musica dal vivo più famosi di Belfast.
  • The Front Page, 110 Donegall St. (Cathedral Quarter).
  • Kremlin, 96 Donegall St (Cathedral Quarter). Il più noto dei locali gay di Belfast completo di sauna per chi volesse fare una pausa di relax.


Dove mangiare[modifica]

Belfast - La facciata del Crown Bar a Great Victoria Street

Prezzi modici[modifica]

  • Crown Liquor Saloon, Great Victoria Street. In funzione dal 1885, il Crown Liquor Saloon è uno dei più famosi pub di Belfast. I suoi interni sono sontuosamente arredati. Spiccano le finestre in vetro colorato e il bancone in legno intaglato. Volendo si può fare colazione a base di ostriche.

Prezzi medi[modifica]

  • Duke Of York, 7-11 Commercial Court (Sul lato sud della Queen's University), +44 28 90241062. Simple icon time.svg Aperto solo all'ora di pranzo. Di difficile individuazione, il Duke of York è dislocato in un vecchio vicolo vicino la chiesa di S. Anna. È uno dei più rinomati ristoranti di Belfast. La sua cucina è di tipo tradizionale anche se non mancano piatti di lasagne rivedute e corrette. È sempre affollato ma ancora di più nei week end. È frequentato soprattutto da compagnie giovanili.

Prezzi elevati[modifica]

  • Nick's Warehouse, 35-39 Hill Street,, +44 28 9043 9690. Inaugurato nel 1989 il Nick's Warehouse, è ospitato in un vecchio magazzino restaurato a puntino.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • Travelodge, 15 Brunswick St, +44 0870 1911687. Situato in posizione centrale questo albergo che fa parte della catena nazionale. Si riempe nei week end di passeggeri della Easyjet, ragione per la quale bisogna prenotare con largo anticipo.

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).