Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Baltimora
Veduta di Downtown
Bandiera
Baltimora - Bandiera
Stato
Stato federato
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa degli Stati Uniti d'America
Reddot.svg
Baltimora
Sito del turismo
Sito istituzionale

Baltimora è una città del Maryland.

Da sapere[modifica]

Il simbolo della classe operaia di Baltimora, la fabbrica Domino Sugars di notte attraverso il porto

Pezzi di storia americana sono dietro ogni angolo a Baltimora. La città più grande del Maryland è una vecchia città portuale grintosa che è forse più famosa come il sito di Fort McHenry, dove, al culmine della guerra del 1812, la vista di una bandiera americana sbrindellata ma ribelle che sventola sul porto, nonostante un furioso bombardamento britannico, ha ispirato Francis Scott Key a scrivere il poema che è stato successivamente adattato nell'inno nazionale degli Stati Uniti "Star-Spangled Banner". Al giorno d'oggi, la vita notturna ininterrotta di Baltimora, il clima temperato, la tradizione dell'ospitalità (non per niente chiamano questo posto "Charm City") e le attrazioni culturali, per non parlare della sua posizione privilegiata all'incrocio della Baia di Chesapeake, ne fanno uno dei principali destinazioni turistiche della regione degli Stati del Medio Atlantico.

Cenni geografici[modifica]

Cannoni da 20 cm a Fort McHenry

Baltimora si trova in un braccio della baia di Chesapeake, il terzo estuario più grande del mondo. I due terzi orientali dell'area metropolitana si trovano sulla pianura costiera atlantica, tra i 5 e i 15 metri sopra il livello del mare, e contengono molte penisole che si protendono nella baia. Il terzo occidentale della città sale lentamente in dolci colline e conduce alla regione pedemontana. Dista circa 65 km da Washington, e circa 160 km da Filadelfia. L'Oceano Atlantico si trova a circa 2 ore a sud-est.

Quando andare[modifica]

Il clima di Baltimora è più mite e meno estremo rispetto ad altre città degli Stati Uniti a questa latitudine. Le estati sono umide e calde, ma non estremamente, con massime che generalmente raggiungono i 30° C e le minime comprese sui 20° C. Gli inverni possono essere freddi, ma a volte sono semplicemente freschi e umidi: le temperature sono comprese tra i 10° C e i 5° C. La temperatura non scende quasi mai sotto i -10° C nella città vera e propria. In inverno a volte può cadere una leggera neve, anche se in alcuni anni non si verifica un accumulo significativo e, una volta ogni pochi anni, una tempesta costiera può scaricare 20-30 cm di neve sulla città. La primavera e l'autunno portano giornate ventilate con temperature piacevoli tra i 10° C e i 20° C.

Mentre il tempo nella regione può variare, Baltimora non sperimenta gli estremi del cambiamento climatico che si verificano più a nord e nell'entroterra. I visitatori potranno avventurarsi all'aperto senza giacca da circa metà marzo a fine novembre. Le estati calde e umide significano che vorrete indossare pantaloncini quasi tutti i giorni invece di pantaloni lunghi. L'area di Baltimora presenta un piacevole fogliame autunnale, che di solito inizia a metà ottobre e termina all'inizio di dicembre. La lunga stagione calda fa sì che le piscine siano molto frequentate anche per gran parte dell'anno.

Cenni storici[modifica]

La lunga e ricca storia di Baltimora affonda le sue prime radici nel 1661, quando David Jones divenne il primo bianco a stabilirsi entro i confini della città, ma inizia sul serio nel 1729, quando il governo coloniale unì il mosaico di piccoli borghi nella Città di Baltimora. Subito dopo l'incorporazione, Baltimora divenne una delle città più grandi e dei porti più importanti di quelli che oggi sono gli Stati Uniti, e durante la Rivoluzione americana servì anche per breve tempo come capitale nazionale.

Forse l'episodio più noto nella storia della città è la storica battaglia di Baltimora, avvenuta durante la guerra del 1812. Nel corso della battaglia, gli inglesi bombardarono Fort McHenry con razzi in un furioso ma futile tentativo di invadere, con una bandiera americana a brandelli ma orgogliosa che sventolava con aria di sfida sul forte per tutto il tempo: una scena che ispirò Francis Scott Key a scrivere una poesia che chiamò "The Star-Spangled Banner", che in seguito sarebbe stata messa in musica come inno nazionale degli Stati Uniti. L'importanza industriale di Baltimora ha assunto un ruolo centrale nel corso del XIX secolo, grazie non solo al vivace porto, ma anche alla Baltimore & Ohio Railroad, la prima negli Stati Uniti, una rotta commerciale immensamente importante per l'ovest americano che correva tra Baltimora e il fiume Ohio a Wheeling, in Virginia Occidentale.

Anche la grande popolazione nera di Baltimora ha svolto un ruolo importante nella sua storia. Gli afro-americani hanno avuto una presenza importante a Baltimora sin dalla guerra rivoluzionaria, durante la quale il porto servì come importante destinazione per le navi negriere che attraversavano l'Africa. Più tardi, nella prima metà del XIX secolo, Baltimora divenne uno dei maggiori centri della cultura "neri liberi" negli Stati Uniti, con migliaia di schiavi fuggiti che si costruivano una nuova vita con l'aiuto di lavori non qualificati, ampiamente disponibili nel porto e nelle fabbriche che erano sorte intorno ad esso. Anche negli anni '60 Baltimora era famosa come città natale di importanti leader dei diritti civili afroamericani come Thurgood Marshall e Kweisi Mfume. Gli afroamericani costituiscono la maggioranza (64%) dei residenti entro i confini della città.

Cinema[modifica]

Fenicottero rosa sopra al Cafe Hon a Hampden

Baltimora vanta un'industria cinematografica sorprendentemente influente, anche se su piccola scala. Autodefinitosi il "padrino della sporcizia", John Waters, originario di Baltimora, è l'equivalente locale del Woody Allen di New York: un suo film dopo l'altro è stato ambientato e girato a Baltimora, attingendo pesantemente alle sottoculture più bizzarre e ai quartieri più strani di Baltimora per ispirazione. È diventato famoso per i suoi film "gore" negli anni '70, che combinano l'unico scopo di disgustare (o forse sfregiare per tutta la vita) i suoi spettatori insieme a una recitazione intenzionalmente cattiva, accenti oltraggiosi di Baltimora, umorismo sovversivo, perversione generale trash e violenza gratuita. La sua "signora" principale era un'enorme drag queen di Baltimora di nome Divine. Di quest'era, i fenicotteri rosa hanno raggiunto un certo status di cult-classic, anche se non è assolutamente per i deboli di cuore (o per i puri di spirito).

Dopo gli anni '70, i film di Waters si sono addolciti drammaticamente (sebbene il suo caratteristico interesse per il campo sovversivo sia ancora molto evidente). Questo periodo culminò nella sua opera più famosa, Grasso è bello, una favolosa storia del 1962 di una ragazza di taglia grande che voleva portare un ragazzo nero allo spettacolo di danza televisivo locale sfidando le forze della segregazione razziale e del bigottismo. Waters ha anche ottenuto un notevole successo nel mondo dell'arte di Manhattan, ma si scaglia contro lo stesso mondo dell'arte in Pecker, un film intriso dei colori locali del quartiere Hampden di Baltimora. La sua ostinata lealtà verso la sua città gli ha fatto guadagnare molta benevolenza qui: un sindaco ha proposto di creare una festa locale dedicata a John Waters, e il quartiere di Hampden ha eretto una gigantesca statua di fenicottero rosa sulla strada principale. Ma non lasciate che tutto questo vi culli in un senso di autocompiacimento, a meno che non siate Grasso è bello o forse Cry Baby o La signora ammazzatutti, non mostrate i suoi film ai vostri figli!

Barry Levinson è forse il secondo regista più noto a uscire e fare film su Baltimora. La sua carriera di regista è iniziata con Diner, un film ambientato nella Baltimora della sua giovinezza, e un film che avrebbe dato inizio alla famosa serie di quattro film di "film di Baltimora" insieme a Tin Men - 2 imbroglioni con signora, Avalon e Liberty Heights.

Nel mondo della televisione, Baltimora ci offre David Simon, famoso per i suoi film polizieschi ambientati localmente Homicide: Life on the Street (che ha coprodotto con Barry Levinson), e, naturalmente, The Wire, che è stato chiamato da molte pubblicazioni "il miglior spettacolo in televisione", anche se molti hanno sostenuto che questo non va abbastanza lontano, definendolo la migliore serie TV di tutti i tempi. The Wire è ambientato principalmente nei quartieri più degradati di Baltimora ovest, e ha a che fare con rappresentazioni sorprendentemente realistiche e prive di cliché della vita del sottoproletariato della città (e dell'America) e del crimine della droga che pervade i quartieri e i progetti di edilizia abitativa in cui vive tale sottoclasse. Giornalista veterano per il Baltimore Sun e romanziere, Simon punta anche la sua macchina fotografica sul governo della città, il dipartimento di polizia e le scuole pubbliche, mai in una luce troppo favorevole. (Se siete fan della serie, date un'occhiata all'articolo The Wire!) Per un ritratto ancora più netto della vita e della droga nei quartieri più degradati di Baltimora, date un'occhiata alla sua miniserie in stile documentario, The Corner.

Tuttavia, non lasciatevi abbattere da questi drammi criminali: questo aspetto della cultura di Baltimora è improbabile che la maggior parte dei visitatori incontrerà. Una ragione in più per cui The Wire è praticamente obbligato a guardare per un visitatore serio: lo spettacolo è girato in location in tutta la città, e da nessun'altra parte sarete presentati così rapidamente e deliziosamente a Baltimora in tutto il suo carattere locale e il senso del luogo: Musica da club di Baltimora, vecchie case a schiera belle e fatiscenti con gradini in marmo, il leggendario venditore di frutta con carretto a cavallo, merluzzo e manzo, bottiglie di segale al porto, la rivalità est-ovest, ogni sorta di hip hop locale, qualche buon poliziotti polacchi corrotti, qualche giovane arrabbiato nei progetti, e soprattutto quel senso di irrequietezza che tiene in vita questa città.

Lingue parlate[modifica]

Come in tutti gli Stati Uniti, la lingua principale è l'inglese, parlato qui con un forte accento locale chiamato Bawlmerese (una lettura fonetica della parola "Baltimorese" come la pronunciano i locali). Abbastanza appropriatamente da un punto di vista geografico, Bawlmerese potrebbe essere descritto come un incrocio tra l'accento di Filadelfia (la prima sillaba di "acqua" suona come "legno"), Pittsburghese (il suono lungo "o" è pronunciato più vicino alla parte anteriore della bocca, qualcosa come il tedesco ö) e l'accento del sud (le parole "fuoco" e "lontano" suonano allo stesso modo). Sentirete parlare il bawlmerese più spesso tra i colletti blu bianchi, e più in città che nelle aree suburbane periferiche.

Come orientarsi[modifica]

Distretti[modifica]

Baltimora ha un numero assolutamente impressionante di distretti ufficialmente designati. Sebbene alcuni siano grandi solo pochi blocchi, ognuno ha il suo carattere inconfondibile.

Baltimore districts map.png
      Inner Harbor — La destinazione numero uno di Baltimora per i visitatori ha la sua quota di bar e ristoranti troppo cari per i turisti, certo, ma anche eccellenti musei, hotel e il magnifico National Aquarium.
      Fell's Point — Fell's Point non potrebbe essere più complementare a Inner Harbour: ottimi pub, locali notturni e ristoranti (soprattutto nella piccola ma molto autentica Little Italy) nell'ambiente del XIX secolo del primo distretto storico dedicato del Maryland.
      Downtown — Un mix incongruo del quartiere centrale degli affari di Baltimora, il campus dell'Università del Maryland, il maestoso mercato di Lexington, il famigerato squallido "Block", una miriade di gioiellerie specializzate in grillz, e l'affascinante Seton Hill, un'area ricca di monumenti religiosi e architettonici e la storia afroamericana.
      Midtown — Una delle sezioni più belle della città, sede del quartiere delle arti dello spettacolo, la stazione di Pennsylvania e una miriade di altre attrazioni (Walters Art Museum, l'originale Colonna di Washington, diversi ristoranti a Charles Street, ecc.) che la maggior parte dei visitatori ignora scioccamente terminato.
      Baltimora sud — Il quartiere operaio di Baltimora sud sta morendo e viene rapidamente sostituito da quartieri signorili di alto livello come Federal Hill. Non è poi così male dal punto di vista di un viaggiatore: alcuni dei migliori ristoranti e bar della città sono sorti in queste aree di recente espansione.
      Baltimora nord — La maggior parte dei visitatori della zona conosce solo la Johns Hopkins University e la sempre interessante striscia commerciale lungo Charles Street nelle vicinanze. Ma è un peccato che trascurino il più bizzarro dei quartieri bizzarri, Hampden.
      Baltimora sudest — Una sezione fortemente industrializzata della città, sede di diverse enclavi etniche polacche, irlandesi e greche molto piacevoli e alcune altre sorprese. I cantoniti metteranno il loro quartiere contro Federal Hill nel derby di gentrificazione.
      Baltimora ovest — Famigerato Baltimora ovest. Se avete visto The Wire, questo era il luogo in cui si stava svolgendo il crimine! Ma non fatevi ingannare. Ci sono alcune importanti attrazioni turistiche qui, come lo zoo del Maryland a Druid Hill Park, l'ippodromo di Pimlico e la casa di Edgar Allen Poe. E le infinite vecchie case a schiera di Baltimora, non importa quanto fatiscenti, rimangono belle ovunque.
      Baltimora est — La grande rivalità di Baltimora tra est e ovest è certamente un esempio del narcisismo delle piccole differenze. Le attrazioni a est sono molto poche e distanti tra loro, ma le cose stanno cambiando rapidamente mentre il Johns Hopkins Medical Campus si espande (e demolisce) sulla sua scia.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'39.178221-76.6675421 Aeroporto Internazionale di Baltimora-Washington (IATA: BWI) si trova a circa 16 km dal centro della città e offre voli non-stop da quasi tutti i principali aeroporti degli Stati Uniti, oltre a una manciata di voli internazionali.

I servizi di autonoleggio sono tutti situati in posizione centrale, lontano dall'aeroporto. Per arrivarci, prendete un bus navetta gratuito per l'aeroporto tra la struttura e i terminal. Pianificate 10-15 minuti in più per uscire dall'aeroporto.

Avete due opzioni per raggiungere la città dall'aeroporto con i mezzi pubblici.

  • Navetta gratuita per la stazione dell'aeroporto Amtrak/MARC, dove potete prendere un treno Amtrak ($ 11-28 sola andata) o MARC ($ 4, solo nei giorni feriali) fino alla stazione di Pennsylvania, a 15 minuti di viaggio
  • Metropolitana leggera che parte direttamente dal terminal. La corsa per Inner Harbour è di circa 30 minuti e la tariffa è di $ 1,80.

In auto[modifica]

Baltimora è servita da diverse autostrade interstatali: la I-83 che parte da Harrisburg e va in direzione nord; la I-70 che da Pittsburgh va in direzione ovest; e la I-95, che corre parallela alla costa dal Maine alla Florida, passando per la maggior parte delle principali città della costa orientale lungo la strada. Se arrivate da sud, lo sperone I-395 dalla I-95 vi porterà direttamente nell'area del porto. Se arrivate da nord sulla I-95, dovrete pagare un pedaggio di $ 4 per prendere il Fort McHenry Tunnel sotto il porto prima di raggiungere la 395. Potete evitare il pedaggio e vedere più città uscendo dalla I-95 a Eastern Avenue (uscita 59), che vi porterà attraverso i diversi quartieri di Baltimora sudest prima di terminare a Harbour East. L'Interstate 97 si collega anche alla US 50 e alla US 301 a sud, che possono essere utilizzate per entrare a Washington.

Il parcheggio è costoso nel centro della città, circa $ 5 all'ora intorno all'area del porto. Se avete intenzione di rimanere nella parte centrale della città e non vi dispiace camminare, potete risparmiare denaro e stress parcheggiando gratuitamente in una delle stazioni della metropolitana leggera o della metropolitana e prendendo i mezzi pubblici in città.

Entrambe le autostrade tra Baltimora e Washington (I-95 e MD-295, la Baltimore-Washington Parkway) possono essere estremamente congestionate nei giorni feriali: sebbene le città siano distanti solo 65 km, il viaggio può richiedere fino a due ore negli orari di punta, dalle 6:00 alle 9:30 e dalle 15:30 alle 18:30. Il treno per pendolari MARC è spesso un'opzione migliore.

In treno[modifica]

Amtrak offre un servizio frequente, veloce e confortevole per Baltimora lungo il suo percorso del corridoio nord-orientale, nonché tramite diversi treni a lunga percorrenza verso le città del sud. I collegamenti con i treni diretti a ovest sono disponibili a New York e Washington. Se il treno è un'opzione più conveniente rispetto all'autobus dipende da dove venite: se il vostro viaggio ha origine a New York, Boston o Filadelfia, il treno sarà molto più costoso di un autobus; tuttavia, il servizio dall'esterno del corridoio nord-orientale è spesso paragonabile in termini di prezzo alle tariffe degli autobus. Tutti i treni Amtrak arrivano e partono alla stazione di Pennsylvania situata lungo Charles Street a Midtown, a circa 3 km da Inner Harbor. Potete prendere la metropolitana leggera o il Charm City Circulator per raggiungere il centro e Inner Harbor. Alcuni treni Amtrak fermano anche alla stazione dell'Aeroporto Internazionale di Baltimora-Washington, che si trova in un'area suburbana non comoda per i turisti.

Il sistema di treni per pendolari MARC gestisce i treni tra Baltimora e Washington. Al costo di $ 8 a tratta, è molto più economico di Amtrak e generalmente più veloce della guida. La Penn Line serve la stazione di Pennsylvania, in servizio durante il giorno circa una volta all'ora nei giorni feriali fino alle 22:30 circa. Nei fine settimana, il servizio Penn Line opera a frequenze molto ridotte. La Camden Line serve la stazione di Camden Yards, adiacente allo stadio Orioles e a tre isolati dal porto vero e proprio; tuttavia, funziona solo durante le ore di punta mattutine e serali. Entrambi i percorsi partono dalla Stazione di Washington Union a Washington.

In autobus[modifica]

Gli autobus sono un modo conveniente per entrare a Baltimora se vi trovate già sulla costa orientale, soprattutto se venite da New York o Filadelfia. Greyhound e Megabus hanno anche rotte per Baltimora da fuori regione.

  • Greyhound offre collegamenti con la maggior parte delle principali città del Nord America. Il terminal si trova in una zona industriale a pochi isolati a sud del quartiere dello stadio, a circa 30 minuti a piedi da Inner Harbor. Un'altra opzione per raggiungere il centro o Mount Vernon è il percorso 27 della MTA, che serve direttamente la stazione; di solito ci sono anche taxi in attesa.
  • BoltBus gestisce un servizio dalla stazione di Pennsulvania di New York alla stazione di Pennsylvanian di Baltimora nel quartiere di Mount Vernon. Da lì, la metropolitana leggera o il Circulator possono portarvi in centro o a Inner Harbor.
  • Megabus preleva e sbarca i passeggeri nel parcheggio di un centro commerciale nella periferia di White Marsh, a circa 25 minuti di auto o un'ora di autobus (linea MTA 35) dal centro della città. Sebbene la posizione della fermata sia notevolmente meno comoda di BoltBus, ciò è compensato dalla maggiore varietà di destinazioni offerte da Megabus, comprese le città del nord-est, dell'alto sud e persino di Toronto.
  • NY-DC Express è un servizio di autobus Chinatown che offre autobus da New York, con tariffe a volte inferiori a BoltBus e Megabus. Potete trovare altri servizi di autobus Chinatown tra New York e Baltimora su GoToBus.


Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Metropolitana leggera a Camden Station

Il trasporto pubblico a Baltimora non è niente di spettacolare. Le tariffe per viaggiare su metropolitana leggera, autobus e metropolitana sono $ 1,80 a tratta e al costo di $ 4,20 vi comprano un pass giornaliero che vi dà corse illimitate su tutti e tre. Potete acquistare il pass da qualsiasi operatore di autobus o distributore automatico nelle stazioni della metropolitana e dei tram.

In metropolitana[modifica]

C'è una linea singola della metropolitana che va dal Johns Hopkins Hospital, attraversa il centro e arriva ai sobborghi nord-ovest di Pikesville e Owings Mills. La metropolitana non passa molte destinazioni turistiche ed è principalmente utilizzata dai pendolari.

Con la metropolitana leggera[modifica]

Come regola generale, il sistema di metropolitana leggera è molto più utile per raggiungere la città che per spostarsi al suo interno. Potreste voler parcheggiare fuori città (gratuitamente!) e prendere la metropolitana leggera. L'unica sezione utile va da Camden Yards oltre il Lexington Market fino al Station North Arts District.

Con gli autobus MTA[modifica]

Per spostarsi a Baltimora a buon mercato con i mezzi pubblici, soprattutto al di fuori dell'area del porto, gli autobus MTA sono la strada da percorrere (anche se si sacrifica la comodità). MTA mette fuori mappe interattive molto utili delle linee di autobus del centro e regionali, in modo da poter pianificare in anticipo. Gli autobus, come tutti i mezzi pubblici di Baltimora, sono ben pattugliati e sicuri.

Con gli autobus Charm City Circulator[modifica]

A differenza delle tre opzioni precedenti, Charm City Circulator è un servizio gestito dalla città. E a differenza delle tre opzioni precedenti, è gratuito! Finanziati dalle tasse dei parcheggi, sono ora online diversi percorsi:

  • La Linea arancione corre da est a ovest tra Harbour East e Hollins Market.
  • La Linea viola corre da nord a sud tra la stazione di Pennsylvania e Federal Hill.
  • La Linea verde corre principalmente a est del centro città, servendo Power Plant Live, Fell's Point e il complesso medico Johns Hopkins.
  • La Banner Route va da Inner Harbor a Fort McHenry.

Gli autobus, sebbene più piccoli e silenziosi dei treni MTA, sono più eleganti e divertenti per viaggiare. E sono l'ideale per le persone che soggiornano in centro alla ricerca di un modo molto economico per raggiungere Fell's Point, Federal Hill, Mount Vernon e altre aree non servite da MTA.

Se rimanete fuori città e prendete la metropolitana leggera o la metropolitana sotterranea, i percorsi del Circulator sono stati fortunatamente progettati per coordinarsi con fermate chiave come Baltimore Street, North Howard Street (lungo la quale corre la metropolitana leggera), Charles Center e il Convention Center.

In taxi[modifica]

Se non avete un'auto, Baltimora ha diverse compagnie di taxi affidabili. Le tariffe dei taxi partono da $ 1,80 e aumentano di $ 0,20 per ogni chilometro ($ 2,20 per km) o per 30 secondi di attesa. È facile fermare un taxi per strada in centro, a Fell's Point e a Mount Vernon, ma in altre zone dovrete chiamare.

Con i taxi acquei[modifica]

Uno dei mezzi di trasporto più popolari (e unici!) a Baltimora è il sistema di taxi acqueo (tel. +1 410 563-3901). Raramente un mezzo di trasporto utile per la vita di tutti i giorni, è un modo particolarmente piacevole di visitare le principali attrazioni della città per un giorno (e ammirare lo skyline dall'acqua). Da maggio a settembre, si ferma a Inner Harbor, Fell's Point, Fort McHenry e persino Canton, a intervalli di circa 15-20 minuti. I pass giornalieri costano $ 9 per gli adulti e $ 4 per i bambini sotto i 10 anni.

In collaborazione con il sistema Charm City Circulator, anche alcune rotte attraverso il porto sono gratuite dalle 7:00 alle 19:00, inclusi Maritime Park, Tide Point e Canton Waterfront Park.

In auto[modifica]

Non avete bisogno dell'auto per visitare Baltimora, ma vi aiuta, soprattutto se avete intenzione di visitare alcune delle zone più periferiche della città che sono scarsamente servite dai mezzi pubblici.

Baltimora ha un sistema di autostrade incompleto: le proteste degli anni '70 fermarono la costruzione di una proposta autostrada est-ovest che avrebbe distrutto quartieri tra cui lo storico Fell's Point, quindi la I-83 (conosciuta all'interno della città come Jones Falls Expressway) e la I-395 entrambe terminano in centro senza collegarsi tra loro. Ciò rappresenta il traffico intenso in centro durante le ore di punta e nei giorni di gioco. Le strade Pratt e Lombard possono essere particolarmente congestionate a causa della confluenza del traffico automobilistico e pedonale intorno al porto. Se siete diretti a est o a ovest attraverso il centro, spesso è più veloce guidare alcuni isolati a nord per prendere la US Route 40, anche se la vostra destinazione è a sud della Route 40.

Le strade nella regione centrale della città seguono uno schema a griglia, con strade a senso unico alternate in molti quartieri, in particolare in centro e nell'East Side. Nelle parti esterne della città, il modello stradale diventa più suburbano, incentrato su strade radiali che entrano ed escono dal nucleo centrale. Charles Street divide le strade "Est" da "Ovest" e Baltimore Street divide "Nord" da "Sud" (i primi urbanisti chiaramente non avevano idea di quanto a nord sarebbe cresciuta la città!). Le strade che non attraversano Charles Street o Baltimore Street non ha un'etichetta direzionale. La maggior parte dei segnali stradali di Baltimora ha il numero di blocco su di essi, che aiuta con la guida.

Non è difficile trovare parcheggi coperti e a pagamento vicino a tutte le principali attrazioni del centro città, con tariffe che generalmente aumentano man mano che ci si avvicina a Inner Harbor. Oltre ai quartieri centrali, il parcheggio su strada è ampiamente disponibile. Pagate per il parcheggio in strada ai chioschi elettronici con contanti o carte di credito: riceverete una ricevuta che indica l'ora in cui scadrà il vostro parcheggio, che visualizzerete sul cruscotto. L'applicazione del parcheggio a Baltimora è nota per essere spietata.

In bicicletta[modifica]

Andare in bicicletta è un modo divertente per esplorare i quartieri di Baltimora, per non parlare di un'attività in sé. Le aree panoramiche da esplorare in bicicletta sono i quartieri benestanti di Baltimora nord, il Gwynns Falls Trail e il Druid Hill Park a Baltimora ovest e il Patterson Park a Baltimora est. Il centro della città è abbastanza pianeggiante, anche se la parte settentrionale della città può diventare piuttosto collinosa.

Sebbene Baltimora non abbia raggiunto l'adattabilità alla bicicletta del suo vicino a sud, il governo della città sta facendo uno sforzo, installando lentamente nuove piste ciclabili e percorsi ciclabili segnalati. I conducenti sono generalmente tolleranti, anche se alcuni sono soggetti a passare scomodamente vicini (la legge del Maryland richiede ai conducenti di consentire almeno 1 metro quando superano un ciclista, ma raramente viene applicata). La città pubblica una pratica mappa della bicicletta, disponibile online e in formato cartaceo nei negozi di biciclette.

Potete portare le bici sui treni della metropolitana sotterranea e della metropolitana leggera, ma non sui treni MARC. Tutti gli autobus MTA (ma non quelli Charm City Circulator) hanno un portabiciclette a caricamento frontale.

Tre ottimi negozi di biciclette si trovano in aree frequentate dai visitatori: Light Street Cycles, situata al 1124 di Light Street a Federal Hill, a meno di 1 km a piedi da Inner Harbor; Baltimore Bicycle Works, al 1813 di Falls Road vicino alla stazione di Pennsylvania; e Joe's Bike Shop a 723 S. Broadway a Fell's Point. Light Street Cycles e Baltimore Bicycle Works offrono il noleggio di biciclette di giorno in giorno.

La scena ciclistica di Baltimora ha un lato irriverente. Invece di una corsa di massa critica (dove grandi gruppi di ciclisti prendono il controllo della strada durante l'ora di punta per promuovere la bicicletta), Baltimora ha il Baltimore Bike Party, una corsa di massa a ritmo lento e gozzovigliata piena di ciclisti in costume, biciclette decorate e rumorosi. Il Bike Party si riunisce alle 19:00 alla Colonna di Washington a Mount Vernon l'ultimo venerdì di ogni mese; c'è sempre un afterparty (e a volte un pre-party) con cibo e birra.

Il furto di biciclette è un problema serio. Dovete avere un lucchetto forte e solido: un lucchetto a cavo è poco efficace e la vostra bici può essere facilmente rubata. Nel 2010 e nel 2011, ci sono state segnalazioni di bande che hanno aggredito i ciclisti e hanno rubato le loro biciclette dopo il tramonto nell'area tra Midtown e Charles Village, da North Avenue a 25th Street. Sebbene tali segnalazioni siano state meno frequenti negli ultimi due anni, è più sicuro attenersi a strade ben illuminate e molto trafficate dopo il tramonto.

Cosa vedere[modifica]

Leone allo zoo del Maryland

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.


Inner Harbour è il centro della città non solo in senso geografico ma anche turistico: è una scena sconcertante e chiassosa con molti ristoranti e negozi, e spesso anche musica dal vivo di gruppi jazz, crooner e simili. Sentirete gli stessi abitanti di Baltimora disprezzare Inner Harbor come una trappola per turisti ipercommercializzata priva di vera cultura locale. Anche se hanno ragione, la percezione locale è un po' esagerata: ambiente prefabbricato o no, il porto è un'attrazione da non perdere per i visitatori di Baltimora, non da ultimo per gli eccellenti musei e le altre attrazioni che offre. I punti salienti vanno dalle navi storiche presenti a Baltimora (compresa la USS Constellation), il Maryland Science Center per bambini, l'affollato ed enorme National Aquarium e l'eccentrico American Visionary Arts Museum. Se vi piacciono i viaggi in treno, assicuratevi di visitare il Museo ferroviario B&O e il Baltimore Streetcar Museum.

Per essere nel bel mezzo di una delle città più storiche degli Stati Uniti, Inner Harbor stesso è stranamente privo di storia. Tuttavia, l'unica eccezione a questa regola è davvero grande: Fort McHenry, che si trova dall'altra parte del porto sulla punta di Locust Point. Ha guadagnato uno status iconico nella storia americana difendendo con successo il porto di Baltimora dal bombardamento navale britannico nella guerra del 1812, momento in cui Francis Scott Key si ispirò alla bandiera americana sbrindellata ma ancora sventolante sul forte per scrivere la poesia che sarebbe in seguito divenne l'inno nazionale, lo "Star-Spangled Banner".

L'altra destinazione storica di Baltimora è appena ad est del porto interno a Fell's Point. Un tempo città separata fondata nel 1730, quest'area si arricchì nel corso dei secoli XVIII e XIX grazie alla costruzione navale e al commercio marittimo (e ai corsari anti-britannici). Architettonicamente, poco è cambiato da più di un secolo e le strade di ciottoli, i vecchi pub e la pittoresca zona del porto sono più che sufficienti per attirare i visitatori.

Anche se non rimarrete senza attrazioni da visitare a Inner Harbor, ci sono un sacco di altri siti in tutta la città da non perdere. Cercate soprattutto Westminster Hall and Burying Ground in centro, lo zoo del Maryland a Druid Hill Park, l'originale Colonna di Washington e il Walters Art Museum a Mount Vernon e il Baltimore Museum of Art della Johns Hopkins University. Inoltre, la ricca storia nera di Baltimora e la demografia della maggioranza afroamericana nel presente creano una pletora di attrazioni rilevanti per la cultura afroamericana. Le rappresentazioni strazianti della brutalità visitate sugli schiavi afroamericani al Great Blacks in Wax Museum che perseguitano gli incubi degli scolari locali sono a chilometri di distanza dal kitsch spensierato che troverete nella maggior parte dei musei delle cere; lo troverete a Baltimora est, sulla East North Avenue vicino alla Johns Hopkins University. Nel frattempo, a Inner Harbor, il Museo di Storia Nera Reginald F. Lewis adotta un approccio più accademico (e meno orribile).

Itinerari[modifica]

  • The Wire – Un grandioso tour di 3 ore e mezza in luoghi importanti per le riprese dell'acclamata serie della HBO, The Wire.


Eventi e feste[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.


Festival[modifica]

Baltimora offre un ricco calendario di festival ed eventi divertenti in attesa di chi ha praticamente qualsiasi interesse sotto il sole.

Un evento cittadino che merita una nota speciale è il Baltimore Pride, un festival del fine settimana di due giorni che si tiene ogni anno a giugno dedicato alla celebrazione della comunità LGBT di Baltimora. C'è una parata per la città, un festival a Druid Hill Park e una festa di quartiere a Mount Vernon, oltre ad altri eventi.

Cosa fare[modifica]

Ippodromo di Pimlico, sede del Preakness

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.


Sport[modifica]

Se c'è una cosa che i cittadini di Baltimora amano, è lo sport: la loro tenace lealtà verso le loro squadre locali è notevole anche nel mondo ad alta intensità degli appassionati di sport americani. Ciò è particolarmente vero quando si tratta dei Baltimore Orioles della Major League Baseball e dei Baltimore Ravens della NFL, i rappresentanti di Charm City nei quattro grandi campionati degli sport professionistici statunitensi. Gli stadi di casa di entrambe le squadre si trovano a pochi isolati l'uno dall'altro a Baltimora sud, a pochi passi da Inner Harbor: rispettivamente Camden Yards e M&T Bank Stadium.

Baltimora ha squadre che giocano anche in una serie di campionati sportivi più piccoli: la vecchia Royal Farms Arena in centro ospita sia il Baltimore Blast della Major Indoor Soccer League che la Baltimore Brigade dell'Arena Football League, mentre i Baltimore Nighthawks giocano a calcio femminile all'Art Modell Field, alla Mergenthaler Vocational-Technical High School a Baltimora est.

Mentre gli sport universitari in genere non sono un grosso problema sulla costa orientale come nel cuore, vale la pena notare un'eccezione importante: il college lacrosse, che è più popolare a Baltimora che forse in qualsiasi altra città americana. I Johns Hopkins Blue Jays (una delle squadre di lacrosse universitarie di maggior successo, più antiche e più conosciute negli Stati Uniti, con nove campionati divisionali a loro nome) e i Loyola Greyhounds (famosi per la loro serie di stagioni di successo alla fine degli anni '80 e all'inizio degli anni '90) sono le due grandi attrattive.

Al di fuori degli sport di squadra, l'ippodromo di Pimlico a Baltimora est è famoso come sede dei Preakness Stakes. Tenuto ogni anno il terzo sabato di maggio, il Preakness rappresenta la seconda tappa della Triple Crown, un trio di gare di purosangue che rappresentano l'apice della realizzazione nella leggendaria tradizione delle corse di cavalli americane. Inoltre, ogni anno in ottobre i corridori hanno la Maratona di Baltimora da guardare con impazienza, che, lungi dall'essere un evento autonomo, è solo la più importante delle numerose corse che compongono collettivamente il Baltimore Running Festival.

Opportunità di studio[modifica]

Con dodici college e università frequentate da oltre 100.000 studenti provenienti da tutto il paese, più quelli nei sobborghi, non è difficile capire perché uno dei soprannomi di Baltimora sia "College Town, USA". La più grande e conosciuta delle istituzioni di istruzione superiore di Baltimora è la Johns Hopkins University, che offre un'ampia varietà di diplomi ma è più rinomata per la sua scuola di medicina, che si classifica costantemente come una delle migliori del paese. Altri grandi college e università all'interno di Baltimora sono la Loyola University Maryland, università cattolico-romana gestita dai gesuiti, l'Università del Maryland (che ammette solo studenti in campi professionali selezionati, vale a dire le scienze della salute, il lavoro sociale e il diritto), e le storicamente afro-americane Coppin State University e Morgan State University. Appena fuori dai confini della città si trova l'Università del Maryland, nella contea di Baltimora, meglio conosciuta come UMBC; a differenza del campus gemello di Baltimora, offre ampi programmi universitari. UMBC, tuttavia, potrebbe ora essere più famosa per l'epico sconvolgimento che la sua squadra di basket maschile è nata contro la Virginia, la migliore in classifica, nel torneo NCAA del 2018.

Acquisti[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.


Non sarà una sorpresa per nessuno che una grande città come Baltimora abbia qualcosa per tutti quando si tratta di fare shopping. Inner Harbour vanta punti vendita di tutte le tipiche grandi catene di distribuzione nazionali nelle immediate vicinanze degli alberghi turistici. Se le piccole boutique sono più ciò che cercate, provate lo storico quartiere marino di Fell's Point, l'esclusivo Federal Hill o l'eccentrico Hampden. Gli antiquari dovrebbero assicurarsi di includere una passeggiata lungo Avenue of Arts in centro, conosciuta anche come Antique Row, dove il commercio di antiquariato ha dominato la scena al dettaglio per oltre cento anni (sebbene Antique Row abbia visto il suo periodo di massimo splendore negli anni '60, rimane un ottimo posto per cercare cimeli storici o tesori antichi). Naturalmente, troverete anche una serie di centri commerciali nell'area del centro.

Ci sono spesso negozi di souvenir in molte delle attrazioni interessanti, che forniscono articoli costosi, ma unici. Tenete presente che molte di queste sono trappole per turisti. Wegmans e IKEA sono solo a breve distanza in auto.

Come divertirsi[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.


I due quartieri con le maggiori concentrazioni di locali per bere e club sono Fell's Point e Inner Harbor. Fell's Point è il quartiere più popolare della città sia per mangiare che per bere, situato a circa 15 minuti a piedi o a una breve corsa in taxi dal centro. Molti bar in questa zona offrono musica dal vivo e la maggior parte offre eccellenti selezioni di Maryland e birre artigianali importate. Nel frattempo, la scena della vita notturna di Inner Harbor è incentrata a Powerplant Live!, un'area di due isolati piena di bar, club e ristoranti. Dispone di un'area all'aperto con musica e altri eventi durante la bella stagione. Questo è Inner Harbor nella sua forma più turistica, bevande e cibo sono di bassa qualità e troppo cari, ma anche gli hipster più alla moda di Baltimora si troveranno qui ogni tanto per i concerti gratuiti. Altri ottimi quartieri dove mangiare (o bere alcolici) sono Canton Square, Mount Vernon, Federal Hill, Hampden, Station North Arts e Entertainment District.

La National Bohemian (affettuosamente conosciuta come "Natty Boh") è la popolare birra locale a basso costo. In genere non costa più di $ 2-3 ovunque a Baltimora e la maggior parte dei posti la serve in lattine.

Tutti i bar di Baltimora (e dello stato del Maryland) sono completamente non fumatori.

Dove mangiare[modifica]

Cibo strano in offerta al Lexington Market

Specialità locali[modifica]

A Baltimora è possibile trovare un'ampia varietà di opzioni per la ristorazione, ma nessuna visita nel Maryland è completa senza un assaggio del preferito locale: i granchi al vapore! Durante la stagione del raccolto estivo (da maggio a settembre), raccogliere granchi o concedersi una festa a base di granchi è un modo popolare per trascorrere il pomeriggio con la famiglia e gli amici. Tuttavia, fuori stagione, il granchio può essere importato anche dal Texas. Gamberetti al vapore, pannocchie e birra sono contorni popolari. Se i granchi al vapore sono troppo avventurosi, dovreste almeno assaggiare una torta di granchio, una zuppa di granchio o una zuppa di granchio vegetale.

Inoltre, se i granchi non sono abbastanza avventurosi, c'è un'impressionante gamma di cibi locali unici e insoliti di cui la maggior parte dei visitatori non ha mai sentito parlare, il principale tra i quali è il panino con carne di fossa di Baltimora. Una strana tradizione nata dall'intersezione della tradizione del barbecue americano con i gusti culinari degli immigrati polacchi di Baltimora, la carne di manzo viene lentamente grigliata tutto il giorno e la notte in una fossa profonda, quindi messa su un involtino kaiser con condimenti di cipolle e rafano a proprio piacimento (non sprecate il rafano, è parte integrante dell'esperienza). È meglio servito molto raro. Sfortunatamente, la carne di manzo può essere difficile da trovare entro i limiti della città. Il vostro migliore è probabilmente Chaps, situato vicino a una zona industriale all'estremo est della città.

In lizza per la preminenza dei fast food locali è la trota del lago di Baltimora. È un termine un po' improprio: né è trota (è coregone) né viene da un lago. Ma è straordinariamente fresca, leggermente impanata, sorprendentemente non così grassa, economica e da leccarsi le dita. È un panino, ma solo nei termini più generici; ottenete una quantità così grande di pesce che è impossibile mangiarlo effettivamente all'interno del panino. In opposizione al manzo di Baltimora est (di nuovo quella piccola rivalità est-ovest), la trota di lago è decisamente una specialità di Baltimora ovest. La domanda su dove trovare il pesce migliore è una questione controversa, ma il punto vendita più accessibile e più adatto ai visitatori è The Roost ed è anche uno dei contendenti regolari nell'infinito dibattito.

I coddies rappresentano l'ultimo attore principale nella tradizione del fast food locale. Niente di speciale qui: è una torta di merluzzo densa e soddisfacente servita in un sandwich di due cracker salati, idealmente condita con semplice senape gialla. Possono essere difficili da trovare, ma da Faidley's ne troverete di fantastiche a prezzi assurdamente bassi.

Risparmiate un po' di spazio per i biscotti Berger di DeBaufre Bakeries. Questi sono biscotti morbidi e leggermente asciutti spalmati di glassa al fondente e sono disponibili in diversi negozi di alimentari in città.

Distretti dei ristoranti[modifica]

Ecco un pasto locale! Un grumo gigante, due merluzzi e innaffiato con un Natty Boh

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.


La piazza del mercato, vicino al porto, è piena di frutti di mare freschi e bar gastronomici. Ma per un'esperienza più locale, dirigetevi verso i quartieri che lo circondano: Little Italy, Fell's Point, Federal Hill, Canton Square, Greektown e Mount Washington offrono cucina locale e internazionale.

Il Lexington Market è una destinazione particolarmente popolare per l'ora di pranzo, con innumerevoli venditori che vendono tutti i tipi di cibo immaginabili. Ci sono tavoli in piedi in un'area all'aperto al piano terra, così come un'ampia area salotto al piano superiore. Se state cercando una profonda esperienza culinaria a Baltimora, andate al già citato Faidley's, dove potete prendere i vostri coddies, alcune delle torte di granchio giganti più acclamate al mondo e persino manufatti locali come terrapin, procione e topo muschiato! (Questi manufatti sono disponibili solo stagionalmente e solo da portare a casa per cucinare).

Se desiderate una cena più formale (con prezzi adeguati), provate il quartiere degli affari. Degno di nota è anche il ristorante locale, Toby's, che per un prezzo considerevole vi offrirà una cena a buffet di tre portate e una produzione teatrale di circa due ore.

Baltimora ha un'ordinanza antifumo, quindi tutti i ristoranti e i bar sono completamente non fumatori.

Dove alloggiare[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.


La stragrande maggioranza dei visitatori soggiorna a Inner Harbor, proprio vicino alle principali attrazioni. Poche città hanno un distretto turistico così ben definito, e quindi non sorprende che quasi tutti i principali hotel della città si trovino lì.

I viaggiatori d'affari possono sicuramente soggiornare a Inner Harbour e rimanere vicino al quartiere centrale degli affari, e quindi ottenere una vista migliore dalle loro camere. Ma gli hotel d'affari più convenienti, tutti gli hotel di catena, si trovano in centro. Il quartiere degli affari non è una buona posizione se state cercando la vita notturna: dopo essere stati debitamente spaventati dal vuoto delle strade del centro dopo il tramonto, vi arrenderete e vi dirigerete comunque verso Harbour o Midtown.

Ora, se preferite stare in una zona più tranquilla, con più carattere locale e migliori opzioni di ristorazione e vita notturna, dovreste considerare Fell's Point come l'opzione naturale. Tuttavia, ancora più lontano dai sentieri battuti, potete trovare graziosi bed and breakfast e boutique hotel a Federal Hill, Midtown o Canton. Gli hotel di Midtown in particolare beneficiano di buoni trasporti pubblici (una rarità in città) per Downtown e Inner Harbor.

Per chi ha un budget limitato, c'è un ostello HI in centro, e anche molti dei bed and breakfast possono essere un affare.

Sicurezza[modifica]

Squali: non sono l'unico pericolo per la sicurezza a Baltimora

La reputazione di Baltimora come città pericolosa è stata cementata a livello internazionale dalla serie della HBO The Wire, una reputazione non del tutto ingiustificata, ma di cui il viaggiatore medio non dovrebbe preoccuparsi eccessivamente. La maggior parte dei crimini avviene tra individui che si conoscono, o in zone povere della città, dove i turisti avranno pochi motivi per andare. Pochi viaggiatori, se non nessuno, avranno incontri con quella cultura isolata della droga e delle attività legate alle bande. Le rapine sono il crimine di cui i turisti si devono preoccupare.

Le zone di Baltimora che attirano i turisti sono sicure. Non dovreste preoccuparvi quando andate all'opera, ai musei, all'acquario, ecc. La famosa zona del porto interno, in particolare, è satura di polizia giorno e notte, poiché il governo della città fa molto affidamento su quest'area per attirare gente del posto e turisti e generare entrate fiscali. Alcune aree appena a nord del lungomare (il centro sopra Inner Harbour intorno al Lexington Market e intorno ai grandi progetti di edilizia popolare appena a nord-est di Little Italy) possono diventare un po' losche dopo il tramonto, e anche durante il giorno a volte. Se state parcheggiando la vostra auto in strada nel quartiere dei divertimenti di Charles Street o anche a Fell's Point, non lasciate nulla, nemmeno la spazzatura, visibile nella vostra auto, al fine di scoraggiare le rapine. In genere, il peggior fastidio per turisti e residenti in centro sono i senzatetto e/o i tossicodipendenti, che chiedono soldi. La maggior parte vi lascerà in pace se riceve o non riceve nulla da voi. Se uno inizia a seguirvi, è meglio ignorarlo e continuare a camminare, poiché quasi sempre si arrendono dopo pochi secondi. Evitate gli scontri o le urla di rimando.

Soprattutto, però, basta esercitare le solite precauzioni per qualsiasi grande città americana: sapere dove si sta andando e come ci si arriva. Di notte, camminate in gruppo se possibile e su strade ben illuminate e non portate grandi quantità di denaro. Chiamate un taxi se il viaggio di ritorno notturno sembra oltre la vostra zona di comfort.

Come restare in contatto[modifica]

Informazioni turistiche[modifica]

Internet[modifica]

Alcuni ristoranti e molte biblioteche hanno il WiFi a Baltimora. C'è il City WiFi gratuito in alcune zone di Inner Harbor, ed è disponibile in altre aree di Baltimora su abbonamento.

Tenersi informati[modifica]

  • Il Baltimore Sun è il quotidiano di Baltimora.
  • Il Baltimore Beat è un settimanale alternativo gratuito. Ha iniziato a pubblicare nel 2017 subito dopo che il Baltimore City Paper di lunga data ha cessato le pubblicazioni.
  • The Bohemian è una rivista alternativa bimestrale di Baltimora.
  • The AFRO ha servito la comunità nera di Baltimora dal 1892.


Nei dintorni[modifica]

  • Annapolis – L'affascinante, storica capitale dello stato del Maryland e sede dell'Accademia Navale degli Stati Uniti può essere fatta come una gita di un giorno da Baltimora con i mezzi pubblici.
  • Ellicott City – un ricco sobborgo di Baltimora con un'affascinante strada principale vecchio stile
  • Washington – La capitale degli Stati Uniti è sede di alcuni dei siti storici più iconici d'America, nonché uno stuolo di musei gratuiti per gentile concessione della Smithsonian Institution. Accessibile con i treni Amtrak, MARC Train e con gli autobus Flixbus e Greyhound.

Informazioni utili[modifica]

Consolati[modifica]


Altri progetti

CittàUsabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).