Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Strada dell'Atlantico
Atlanterhavsveien
Uno dei ponti della Strada dell'Atlantico
Localizzazione
Strada dell'Atlantico - Localizzazione
Tipo itinerario
Stato
Regione
Inizio
Fine
Lunghezza
Sito del turismo

Strada dell'Atlantico è un itinerario che si sviluppa attraverso il Møre og Romsdal.

Introduzione[modifica]

La Strada dell'Atlantico è uno dei 18 itinerari turistici nazionali della Norvegia. Il quotidiano inglese The Guardian la segnalò nel 2006 come il miglior viaggio su strada.

Cenni storici[modifica]

Atlanterhavsvegen 20151003 123039.jpg

Le prime proposte di utilizzo del percorso risalgono all'inizio del XX secolo. Era in corso la pianificazione della linea Rauma per collegare la rete ferroviaria nazionale al Møre og Romsdal e sono state avanzate diverse proposte per estenderla alle città costiere. Nel 1921, il consiglio della contea del Møre og Romsdal scelse il percorso esterno, che avrebbe seguito un tracciato vicino a quello della strada. La linea Rauma non fu costruita oltre Åndalsnes e nel 1935 il parlamento norvegese decise di collegare le città costiere su strada anziché su rotaia.

Sebbene i piani siano stati ufficialmente accantonati, la gente del posto ha continuato a lavorare con l'idea di una strada che collegasse Averøy con la terraferma. Arne Rettedal, ministro del governo locale e dello sviluppo regionale all'inizio degli anni '80, ha proposto che i fondi per la creazione di posti di lavoro possano essere assegnati a progetti stradali. La proposta è stata approvata nel 1983, dopo che era stata sostenuta dai comuni di Averøy, Eide e Fræna. La costruzione iniziò come progetto di una strada comunale il 1 agosto 1983, ma proseguì lentamente. Dal 1° luglio 1986, l'amministrazione norvegese delle strade pubbliche ha rilevato il progetto, accelerando la costruzione e consentendone l'apertura il 7 luglio 1989. Durante la costruzione, l'area è stata colpita da 12 uragani. L'apertura della strada ha consentito la chiusura del traghetto Tøvik–Ørjavik.

Nel giugno 1999 la strada è stata pagata e i pedaggi sono stati rimossi. L'ammortamento accelerato è stato determinato sia da un traffico locale maggiore del previsto, sia da ingenti quantità di traffico turistico. Nel 2009, la strada è stata la nona attrazione turistica naturale più visitata della Norvegia, con 258.654 visitatori da maggio ad agosto. Il percorso ha vinto il titolo di "Costruzione norvegese del secolo", assegnato dall'industria edile norvegese nel 2005. Nel 2006, The Guardian lo ha dichiarato il miglior viaggio su strada del mondo. La strada è diventata un luogo popolare per l'industria automobilistica per filmare pubblicità; più di dieci produttori hanno realizzato spot televisivi lungo il percorso, spesso raffiguranti il clima rigido. La direzione norvegese per i beni culturali ha preservato la strada come patrimonio culturale nel dicembre 2009. Il tunnel tra Averøy e Kristiansund è stato aperto il 19 dicembre 2009. Insieme alla strada fornisce un collegamento fisso tra Kristiansund e Molde. Si tratta del secondo collegamento fisso tra le due città, dopo l'apertura nel 1992 del collegamento fisso Kristiansund e Frei.

Quando andare[modifica]

Il miglior periodo è indubbiamente l'estate quando ci si può soffermare presso i punti di sosta e il clima è piacevole, ma è indubbiamente un'esperienza anche in pieno inverno quando le mareggiate investono i ponti.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Ci sono quattro aeroporti nella zona, ad Ålesund, Molde, Ørsta/Volda e Kristiansund. Ålesund ha i migliori collegamenti ed è raggiungibile da Oslo, Bergen, Trondheim e alcune città internazionali come Londra.

Tappe[modifica]

  • 63.0212547.3821581 Geitøya. È un punto di sosta su un'isola.
  • 63.0184357.3648932 Eldhusøya. Simple icon time.svg Caffetteria 1 giu - 31 ago: Lun-Gio 12:00-16:00 Ven-Dom 11:00-17:00. In questo punto di sosta si trova una passerella che fa consente una breve passeggiata dell'isola da cui è bello vedere il mare specialmente se agitato. Presso il parcheggio si trova anche una caffetteria.
  • 63.016747.354313 Ponte di Storseisunde (Storseisundbrua). Si tratta di un ponte a sbalzo lungo 260 metri e alto 23. Il ponte presenta alla sua sommità un'accentuata curvatura che crea un'illusione ottica, nascondendo dietro sè la metà rimanente. Per questo motivo il ponte è scherzosamente soprannominato "ponte degli ubriachi". Ponte di Storseisundet su Wikipedia Ponte di Storseisundet (Q264197) su Wikidata
Pescatori a Myrbærholmbrua
  • 63.0169027.3471614 Myrbærholmbrua. Un punto di sosta dove molta gente adora pescare.
  • 63.0078567.2968965 Hågå. In questo punto di sosta si trova la scultura dell'artista Jan Freuchen che ha creato una colonna in marmo bianco spezzata che si ricollega alla mitologia greca e locale.
  • 62.9807257.1530656 Farstadsanden. Questo punto di sosta consente di soffermarsi su una parte in cui è presente vegetazione e delle dune di sabbia, nonché di fare una passeggiata di 2,5 km verso la spiaggia.
  • 62.967057.0364967 Askevågen. Un'area di sosta in cui è presente un punto panoramico posto su una piattaforma con dei vetri di protezione per le onde e il vento.
  • 62.9175096.9362628 Kjeksa. Un semplice punto di osservazione vicino al villaggio di Bud.

Sicurezza[modifica]

È stata classificata come la strada più pericolosa al mondo. Tale giudizio dipende dal fatto che, in caso di avverse condizioni meteo, il forte vento e le forti mareggiate rendono estremamente impegnativa la guida.

Nei dintorni[modifica]

Altri progetti

ItinerarioUsabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire lo svolgimento dell'itinerario.