Scarica il file GPX di questo articolo
Asia > Asia del Sud > India > India orientale > Sikkim

Sikkim

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Sikkim
Statua del Guru Rinpoche (Padmasambhava), il santo patrono di Sikkim
Localizzazione
Sikkim - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Sikkim - Stemma
Sikkim - Bandiera
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Sikkim è il nome di un piccolo stato nell'India orientale.

Da sapere[modifica]

Per visitare il Sikkim occorrono permessi speciali ottenibili presso le autorità consolari dell'India in Italia. Per addentrarsi nella parte più settentrionale, e nelle aree di confine con la Cina, sono necessari ulteriori permessi.

Cenni geografici[modifica]

Il territorio del Sikkim è costituito da valli strette tra le alte cime dell'Himalaya. È la meta preferita degli appassionati del turismo ecologico e di quanti amano le bellezze della natura. Chiamato Denjong (paese del riso) dai Tibetani, è abitato in prevalenza da popolazioni di origine tibetano-nepalese (circa il 75% della popolazione).

Quando andare[modifica]

Il Sikkim si visita soprattutto a primavera nel periodo della fioritura. Grazie al monsone le sue valli appaiono ricoperte da una rigogliosa e multiforme vegetazione tra cui spiccano i bambù e, tra i fiori, numerosissime specie di orchidee. Anche la fauna è variegata e annovera orsi, cervi, cinghiali e qualche esemplare di leopardo, oltre a innumerevoli specie di uccelli. Il panda rosso è assurto a simbolo nazionale.

Cenni storici[modifica]

Agli inizi del XVII secolo Il Sikkim si costituì in regno sotto la dinastia dei Namgyal che professava il buddhismo vajrayana. L'ultimo sovrano, sposatosi con una statunitense e fortememente innovatore, fu deposto con il referendum del 1974, anno in cui il Sikkim entrò a far parte dell'Unione Indiana.

Il Monte Kangchenjunga visto da Thangshing. La sua vetta di 8585 m è la più alta dell'India e terza nella classifica mondiale


Territori e mete turistiche[modifica]

Cartina del Sikkim. I capoluoghi di distretto sono evidenziati in colore verde

Centri urbani[modifica]

  • Gangtok — La piccola capitale a circa 1600 m d'altezza e in posizione dominante sulla valle del fiume Tista.
  • Chungtang — 95 km a nord di Gangtok là dove i fiumi Lachen e Lachung Chu si uniscono per formare il fiume Teesta.
  • Lachung — Villaggio a nord del precedente. L'esploratore britannico Joseph Dalton Hooker (1817–1911) lo definì come il più incantevole dei villaggi del Sikkim.
  • Pelling — Dopo la capitale il maggior centro turistico del Sikkim. Si trova nella valle del fiume Rangeet, nella zona sud-occidentale del Sikkim.
  • Ravangla
  • Yuksom — Villaggio a nord di Pelling sempre nella valle del fiume Rangeet. Fu capitale del Sikkim per un breve periodo (1642-1670).

Altre destinazioni[modifica]

  • Parco nazionale Kangchenjunga — Nel nord-ovest del Sikkim copre un'area selvaggia e spettacolare. Molti i ghiacciai perenni. Il monte Kangchenjunga è situato ai confini con il Nepal e raggiunge quota 8585 m. (terza del mondo). Le spedizioni sono organizzate dalla Yak & Yeti Travels.
  • Yumthang — Una valle ancora più a nord di Lachung.
La valle Yumthangh nel nord del Sikkim


Come arrivare[modifica]

Esistono restrizioni all'ingresso di turisti stranieri nel Sikkim. Leggi al riguardo la pagina del governo del Sikkim. http://sikkim.nic.in/homedept/ilpfaqs.htm

In aereo[modifica]

Il Sikkim non dispone né di aeroporti né di strade ferrate.

In auto[modifica]

L'autobus o la jeep sono gli unici mezzi con cui poter accedere al paese dal Bengala Occidentale. Esistono regolari servizi di autobus dalle città di Darjeeling e Siliguri

Il passo di Nathu La attraverso il quale si entra nel Tibet è stato riaperto nel luglio 2006. I turisti stranieri non possono ancora attraversare il confine ma si stima che presto potranno farlo. È in progetto anche un servizio di autobus che dovrebbe collegare Gangtok a Lhasa.


Come spostarsi[modifica]

In treno[modifica]

C'è un caratteristico treno a vapore che arriva a Darjeeling

In autobus[modifica]

Con gli autobus pubblici o in jeep presa a noleggio. Il trekking è un'altra possibilità, popolare soprattutto fra i giovani turisti anglosassoni.

Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti