Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Seui
Nuraghe Ardasái
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Seui
Sito istituzionale

Seui è un centro della Sardegna, nella provincia del Sud Sardegna.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Seui si trova nella regione storica della Barbagia di Seùlo e confina con Arzana (Nuoro), Escalaplano, Esterzili, Gairo (Nuoro), Perdasdefogu (Nuoro), Sadali, Seulo, Ulassai (Nuoro) e Ussassai (Nuoro).

Cenni storici[modifica]

Il suo territorio è stato abitato fin dal III millennio a.C., come testimoniano numerose tracce e resti archeologici della civiltà prenuragica e nuragica (circoli tombali, tombe dei giganti, pozzi sacri, nuraghi ecc.).

Nel medioevo appartenne al giudicato di Cagliari e fece parte della curatoria di Seulo, di cui Seulo fu capoluogo. Alla caduta del giudicato (1258) passò per breve tempo al giudicato di Gallura e in seguito sotto il diretto controllo della repubblica di Pisa.

Conquistata dagli aragonesi nel 1324, fu dato in feudo a diverse famiglie, tra cui i Carroz conti di Quirra. Nel 1604 fu incorporato nel ducato di Mandas, feudo prima dei Maza e poi dei Tellez-Giron di Alcantara, ai quali fu riscattato nel 1839 con la soppressione del sistema feudale.

Intorno alla metà del XVII secolo nel centro storico del paese fu costruito un carcere spagnolo per l'amministrazione della giustizia in tutta la Barbagia di Seulo che venne utilizzato fino al 1975. Nei pressi del centro abitato è situato un importante complesso minerario in località "Fundu 'e Corongiu" sorto nel 1850 e successivamente chiuso nel 1960, dedito allo sfruttamento di un giacimento di antracite. La scoperta del giacimento carbonifero è da attribuirsi ad Alberto La Marmora nel 1827; il sito minerario è rimasto attivo dal 1870 sino al 1958.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Dai precedenti aeroporti, grazie alla presenza di diverse compagnie di autonoleggio, è possibile noleggiare un'auto per raggiungere Seui.

In auto[modifica]

  • Da Cagliari prendere l'uscita "Senorbì-Isili e percorrere la SS 128 fino a Mandas, superato quest'ultimo centro, prendere l'uscita per Seui, quindi girare a destra e percorrere la SS 198 fino a Seui.
  • Chi arriva dal nord Sardegna deve arrivare all'ingresso principale di Nuoro, poi, seguire le indicazioni per Lanusei e percorrere la Strada Statale 389 Var Nuoro-Lanusei, poi, arrivati all'innesto con la Strada Statale 198 di Seui e Lanusei, girare a destra in direzione Gairo e percorrere la SS 198 fino a Seui.

In nave[modifica]

Dai porti di Tortolì-Arbatax, Cagliari, Olbia-Isola Bianca, Golfo Aranci e Porto Torres.

In treno[modifica]

La stazione di Seui
La stazione di Anulù
  • 39.8368539.3264331 Stazione di Seui. Stazione di Seui su Wikipedia stazione di Seui (Q28841230) su Wikidata
  • 39.8509729.3772282 Stazione di Anulù. Stazione di Anulù su Wikipedia stazione di Anulù (Q28843441) su Wikidata

Le due stazioni, poste lungo la linea Mandas Arbatax, sono attive nel solo periodo estivo per gli scopi turistici legati al trenino verde.

In autobus[modifica]

È possibile raggiungere Seui da Cagliari e Lanusei con la linea ARST 9112 oppure da Aritzo con la linea ARST 9111.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Nuraghe Ardasai

Chiese[modifica]

  • 39.8391679.3244441 Chiesa di Santa Maria Maddalena.
  • Chiesa di San Giovanni Battista.
  • 39.8677789.3491672 Chiesa di San Cristoforo. Chiesa campestre.
  • Chiesa di Santa Lucia. Chiesa campestre.
  • 39.8191679.3694443 Chiesa della Madonna del Carmine. Chiesa campestre.
  • 39.8544449.3044444 Chiesa di San Sebastiano e Santa Barbara. Chiesa campestre.

Musei[modifica]

  • 39.8402789.3202785 Carcere spagnolo, Via Cesare Battisti, +39 0782 539002, +39 340 3693909, fax: +39 0782 539002, . Ecb copyright.svg Adulti: 5,00 €; gruppi organizzati da 20 persone: 4,00 €; scolaresche e gruppi di anziani: 3,50 €; bambini in età scolare accompagnati da genitori e visitatori diversamente abili: 1,00 €; visita guidata per sito per visitatore: 0,50 €; gratuito bambini in età prescolare e docenti accompagnatori di scolaresche. Si prevede una gratuità ogni 20 visitatori in gruppo.. Simple icon time.svg Inverno: Mar-Dom 9:00-13-00 e 15:00-17:30; estate: Mar-Dom 9:30-13-00 e 15:00-19:30.
  • 39.8397789.3226946 Palazzina Liberty, Via Roma 241, +39 0782 539002, +39 340 3693909, fax: +39 0782 539002, . Ecb copyright.svg Adulti: 5,00 €; gruppi organizzati da 20 persone: 4,00 €; scolaresche e gruppi di anziani: 3,50 €; bambini in età scolare accompagnati da genitori e visitatori diversamente abili: 1,00 €; visita guidata per sito per visitatore: 0,50 €; gratuito bambini in età prescolare e docenti accompagnatori di scolaresche. Si prevede una gratuità ogni 20 visitatori in gruppo.. Simple icon time.svg Inverno: Mar-Dom 9:00-13-00 e 15:00-17:30; estate: Mar-Dom 9:30-13-00 e 15:00-19:30.
  • 39.8396949.3224447 Casa Farci, Via Roma, +39 0782 539002, +39 340 3693909, fax: +39 0782 539002, . Ecb copyright.svg Adulti: 5,00 €; gruppi organizzati da 20 persone: 4,00 €; scolaresche e gruppi di anziani: 3,50 €; bambini in età scolare accompagnati da genitori e visitatori diversamente abili: 1,00 €; visita guidata per sito per visitatore: 0,50 €; gratuito bambini in età prescolare e docenti accompagnatori di scolaresche. Si prevede una gratuità ogni 20 visitatori in gruppo.. Simple icon time.svg Inverno: Mar-Dom 9:00-13-00 e 15:00-17:30; estate: Mar-Dom 9:30-13-00 e 15:00-19:30.
  • 39.8396399.3241678 Pinacoteca comunale, Via della Sapienza 39, +39 0782 539002, +39 340 3693909, fax: +39 0782 539002, . Ecb copyright.svg Adulti: 5,00 €; gruppi organizzati da 20 persone: 4,00 €; scolaresche e gruppi di anziani: 3,50 €; bambini in età scolare accompagnati da genitori e visitatori diversamente abili: 1,00 €; visita guidata per sito per visitatore: 0,50 €; gratuito bambini in età prescolare e docenti accompagnatori di scolaresche. Si prevede una gratuità ogni 20 visitatori in gruppo.. Simple icon time.svg Inverno: Mar-Dom 9:00-13-00 e 15:00-17:30; estate: Mar-Dom 9:30-13-00 e 15:00-19:30.
  • 39.8398619.3238069 Museo "Sa domu de sa maja" (S'Omu de sa Maja), Via della Sapienza, +39 0782 539002, . Ecb copyright.svg Intero: 5,00 €; ridotto: 3,50 €. Simple icon time.svg Apr-Set 9:00-19:30; Ott-Mar 9:00-17:30.
  • Antiquarium Ecclesiastico, .

Siti archeologici[modifica]

  • 39.8936229.33910810 Nuraghe Ardasai. Nuraghe Ardasai su Wikipedia nuraghe Ardasai (Q2005261) su Wikidata
  • 39.8513899.40138911 Nuraghe Cercessa.

Luoghi di interesse naturalistico[modifica]

  • 39.8691679.37833312 Complesso forestale Montarbu. Il nucleo più antico delle foresta è costituito da un bene ex-ademprivile di circa 1668 ettari, venduto nel 1926 dalla Cassa di Credito Agrario di Cagliari all'Azienda di Stato per le Foreste Demaniali per la somma di £ 955.150. Con la costituzione della Regione Autonoma della Sardegna nel 1948, la Foresta Demaniale di Montarbu divenne patrimonio regionale. Nel 1965 il territorio venne ulteriormente ingrandito quando il comune di Seui alienò altri 1098 ettari contigui al complesso originario.
    Al suo interno si possono ammirare boschi di leccio, roverella, sughera e di castagno puri; inoltre sono presenti esemplari di carpino nero, agrifoglio, tasso e numerose specie botaniche endemiche e di rilevante interesse naturalistico. Il parco è un'oasi di ripopolamento permanente di animali selvatici quali l'aquila reale, il cervo sardo, il daino, il muflone e i più comuni cinghiali.
    Dal punto di vista altimetrico il territorio del parco varia dai circa trecento metri sopra il livello del mare del confine sud ai 1325 di Punta Margiani Pubusa al confine nord con il Flumendosa e il massiccio del Gennargentu.
    Il Parco di Montarbu è fruibile dal punto di vista turistico e ricettivo, dal centro di accoglienza dell'Ente Foreste prendono avvio diversi percorsi naturalistici ed ecoturistici con differente grado di difficoltà con possibilità di accesso anche per i diversamente abili.


Eventi e feste[modifica]

  • Is Fogoronis di Sant'Efisio, Sant'Antonio Abate e San Sebastiano. Simple icon time.svg 15, 17 e 21 gennaio. Accensione dei falò.
  • San Cristoforo. Simple icon time.svg Prima domenica di giugno. Viene portato il santo nella chiesa campestre omonima e lì celebrata la messa.
  • San Giovanni Battista. Simple icon time.svg 24 giugno. Viene celebrata la messa nella chiesetta omonima al centro del paese. Durante la festa viene organizzata dai pastori del paese una cena per la comunità dove viene distribuito "su casu agedu" (formaggio acido) e "su Cardamponi" (pecora bollita con patate).
  • Santa Lucia (Nell'omonima chiesa campestre sita fuori dal centro abitato ai piedi del monte Lusei). Simple icon time.svg Prima domenica di luglio. La statua della santa viene portata in processione a piedi.
  • Madonna del Monte Carmelo "Su Cramu". Simple icon time.svg Terza domenica di luglio. Le celebrazioni durano due giorni. La mattina del sabato la statua viene portata in processione su un carretto siciliano trainato da una coppia di buoi fino alla chiesetta sita nella località del monte Arquerì, accompagnata dai gruppi folk e dalla banda musicale del paese. Durante i due giorni vengono celebrate varie messe religiose e la festa viene animata da balli tradizionali e da altri intrattenimenti. La domenica sera la statua della santa lascia la chiesa di Arquerì e fa il suo rientro nell'abitato di Seui.
  • Santa Barbara e San Sebastiano (Nella chiesa campestre omonima). Simple icon time.svg Prima domenica di agosto. Vengono celebrate delle messe in onore dei minatori e hanno lavorato e che hanno perso la vita nella miniera di antracite di "Fundu 'e Corongiu".
  • Sagra de Su Prugadoriu. Simple icon time.svg 1° novembre. "Su Prugadoriu" significa in italiano "Purgatorio" ed è la ricorrenza delle anime dei defunti. In passato la festa prevedeva che i bambini passassero di casa in casa chiedendo dei doni, solitamente noci, noccioline o castagne per le anime dei morti. Al giorno d'oggi, in occasione della festa, oltre alle messe per la commemorazione dei morti, vengono aperti "Is mangasinus" dove vengono esposti i prodotti tipici locali per i turisti che accorrono nel paese per la festività.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 39.8396949.3227221 Mamulada, Via Roma 182, +39 320 9681517. Ristorante.
  • 39.8421119.3155282 Da Salvatore, Via Roma, +39 0782 54636. Ristorante pizzeria.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]


Sicurezza[modifica]

Numeri utili[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]



Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

CittàBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.