Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Paderno d'Adda
Chiesa dell'Assunta
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Paderno d'Adda
Sito istituzionale

Paderno d'Adda è una città della Lombardia.

Avviso di viaggio! ATTENZIONE: Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikivoyage è a proprio rischio: leggi le avvertenze.

Da sapere[modifica]

È un piccolo paese nella provincia di Lecco, situato sul bordo meridionale delle Prealpi italiane, a sud della città di Lecco e vicino al confine nord-orientale di Milano. Paderno d'Adda è famoso per il suo vecchio ponte di ferro (il ponte di San Michele ) ed è un buon accesso all'Adda. Ha un legame con Leonardo Da Vinci, che visse e lavorò per qualche tempo nella vicina città di Vaprio d'Adda. Un museo a cielo aperto (Ecomuseo Adda di Leonardo) celebra il genio italiano e le sue opere lungo il fiume Adda.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

Paderno d'Adda non è lontano da Milano, il che lo rende una buona scelta per una gita di un giorno. Fai attenzione a non confondere Paderno d'Adda con Paderno Dugnano, queste sono due città diverse.

In aereo[modifica]

Aeroporto di Milano Linate.

In auto[modifica]

Prendere l'autostrada A51 (tangenziale est) verso nord fino ad Agrate Brianza, quindi proseguire verso Lecco. La strada è un'autostrada senza pedaggio ad alta velocità fino a Carnate, quindi si trasforma in una strada normale. Quando raggiungi Cernusco Lombardone, svolta a destra e raggiungerai il Ponte di San Michele a Paderno d'Adda.

In treno[modifica]

La stazione ferroviaria di Paderno / Robbiate si trova a 1 km dal ponte e dal fiume. I treni regolari partono dalla stazione di Milano Porta Garibaldi (direzione Bergamo, via Carnate).

Come spostarsi[modifica]

Il paese è piuttosto piccolo e la riva del fiume è accessibile solo a piedi o in bicicletta.

Cosa vedere[modifica]

Ponte in ferro di S. Michele
  • 1 Ponte di San Michele (Ponte di Paderno). Ha più di 100 anni, da quando è stato costruito nel 1889 per attraversare il fiume Adda. Il ponte di ferro è alto 85m e lungo 266m, e la sua struttura ricorda da vicino la Torre Eiffel. Ha una struttura a due piani, con il ponte superiore riservato al traffico veicolare e il ponte inferiore utilizzato dalla linea ferroviaria Milano-Bergamo. Il ponte è ancora aperto ai veicoli, con un semaforo che regola il traffico (solo una direzione a turno). Essere consapevoli del fatto che, a causa dell'età avanzata della struttura, ai veicoli più pesanti è vietato attraversare il ponte. Il treno attraversa il ponte tra le stazioni di Paderno d'Adda e Calusco d'Adda. Mentre la stazione di Paderno è vicino al ponte, Calusco è abbastanza lontana. Nel 2017 il ponte è stato candidato per essere inserito nella lista UNESCO.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Dal ponte di San Michele è possibile raggiungere la riva del fiume Adda . Alla sinistra del ponte vedrai una piccola cappella, qui parte la strada che conduce alla riva del fiume. Presta attenzione al dislivello: il fiume si trova 85 metri sotto il livello del ponte e al ritorno c'è una strada ripida da scalare. La riva del fiume è riservata a pedoni e ciclisti. Aspettatevi un sacco di gente durante i fine settimana di sole, poiché questo è il posto preferito per la gente del posto per passeggiare, andare in bicicletta e fare jogging. Presta attenzione ai bambini piccoli, soprattutto se vai in bicicletta. La riva del fiume è un ottimo posto per i fotografi e può anche essere un luogo tranquillo e pacifico (quando non è pieno di gente).

Verso nord[modifica]

Traghetto di Leonardo a Imbersago
  • 1 Traghetto di Leonardo (Traghetto di Imbersago) (Collega Imbersago a Villa d'Adda). Puoi raggiungere Imbersago e il suo traghetto. È una camminata di 40 minuti, su un sentiero pianeggiante. Durante il viaggio puoi goderti la tranquilla riva del fiume e avvistare molti uccelli e animaletti. A Imbersago puoi vedere il traghetto di Leonardo. Il traghetto non ha motore, attraversa il fiume usando esclusivamente la forza del flusso del fiume. Leonardo ha scritto alcune note su questo tipo di barca, anche se non è certo se lo abbia progettato o abbia semplicemente osservato alcune di queste barche già attive durante il tempo trascorso qui. Le note e i disegni di Leonardo sul traghetto sono contenuti nel Codice Windsor e le copie sono esposte nell'imbarcazione del traghetto. In passato fino a cinque di queste imbarcazioni hanno attraversato il fiume in varie località. Oggi questo è l'unico traghetto rimasto usando il principio mobile disegnato da Leonardo. Funziona quotidianamente e può trasportare persone, biciclette e persino una o due auto, ma non c'è molto da vedere sull'altra sponda. Il servizio potrebbe essere sospeso se il livello dell'acqua è troppo basso.

Verso sud[modifica]

Santuario della Madonna della Rocchetta
  • 2 Naviglio di Paderno. Canale artificiale costruito per superare le rapide su questa parte del fiume e rendere possibile la navigazione tra Milano (via canale Martesana) e il lago di Como. Il primo progetto fu realizzato da Leonardo per conto di Francesco I di Francia, ma non fu costruito fino al 1777. Purtroppo il canale non viene più utilizzato, a causa della mancanza di interesse per la navigazione fluviale. Ora è attivo come diga per le vicine centrali idroelettriche.
  • 3 Rapide di Forra d'Adda. Continuando verso sud, raggiungerai le rapide della Forra d'Adda (1 km dal ponte): qui scorre il fiume più rapidamente. Si ritiene che un dettaglio di tre rocce emergenti dal fiume sia dipinto sullo sfondo di La vergine delle rocce di Leonardo.
  • 4 Santuario della Madonna della Rocchetta (a 2,8 km dal ponte). Offre una splendida vista sul fiume.
  • 5 Centrali elettriche Bertini e Carlo Esterle (a 5 km. dal ponte). Continuando lungo la riva è possibile raggiungere le centrali elettriche Bertini e Carlo Esterle; la seconda è un vero monumento: è costruita per sembrare un palazzo in stile eclettico piuttosto che una normale centrale elettrica.

Il percorso sulla riva del fiume prosegue quindi per molti chilometri, raggiungendo infine il canale Martesana, che va dritto al centro di Milano. Fai attenzione a non spingerti troppo lontano, ricorda che devi tornare indietro e non ci sono sistemi di trasporto facili su cui contare. Ricorda anche che il percorso scende in questa direzione, ricorda sempre che devi tornare indietro.

Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]

Guarda il tuo passo: alcune parti del percorso non sono protette e un tuffo nel fiume è un'esperienza piuttosto spiacevole. Presta particolare attenzione alle centrali elettriche e alle dighe, un tuffo lì può facilmente passare da un'esperienza spiacevole a un'esperienza fatale a causa del rapido flusso del fiume.

Per lo stesso motivo, nuotare nel fiume è scoraggiato e persino proibito vicino alle dighe.

I rischi sono maggiori per i bambini (non lasciarli incustoditi) e per i motociclisti, procedere lentamente se non si conosce molto bene il percorso.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Itinerari[modifica]


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Paderno d'Adda
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Paderno d'Adda
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.