Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Penisola iberica > Portogallo > Portogallo meridionale > Algarve > Loulé

Loulé

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Loulé
Veduta del centro
Stemma e Bandiera
Loulé - Stemma
Loulé - Bandiera
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa del Portogallo
Loulé
Loulé
Sito istituzionale

Loulé è una città dell'Algarve.

Da sapere[modifica]

1 Vicolo e arco do Pinto nel centro storico di Loulé
Palazzo comunale
Vicolo del centro

Loulé è una tipica cittadina portoghese che riscuote un certo grado di simpatie. Ha un castello che domina un piccolo ma grazioso nucleo medievale fatto di bianche case trattate a calce che si affacciano su vicoli angusti. È famosa anche per il suo monumentale mercato in stile moresco. La città è tuttavia elusa dal turismo internazionale che preferisce soggiornare in uno dei centri sulla costa del comune di Loulé, appena 10 km più a sud come Garrão, Quarteira, Quinta do Lago, Valemoura, Vale do Lobo.

Loulé rimane in genere oggetto di escursioni di mezza giornata da uno dei centri della costa menzionati precedentemente, giusto il tempo di visitare il suo possente castello, il piccolo centro medievale sottostante con la chiesa madre e il suo mercato monumentale.

Loulé è anche una cittadina vivace e d'estate vi si svolgono un paio di festival descritti più avanti che potrebbere costituire occasione per una visita. È famosa anche per il suo carnevale ed una festa religiosa dedicata alla Madonna, seconda solo a quella di Fatima per afflusso di devoti ma questi due eventi ricorrono nel periodo di bassa stagione quando i turisti in Algarve sono rari.

Quando andare[modifica]

L'estate è naturalmente il miglior periodo per una visita. Se sceglierete la seconda quindicina d'agosto avrete l'opportunità di partecipare alla notte bianca (ultimo sabato d'agosto). Prenderete così un assaggio del decantato carnevale di Loulé.

Se vi servite dei mezzi pubblici per i vostri spostamenti in Algarve, dovrete fare attenzione al giorno programmato per la vostra escursione a Loulé. Gli autobus regionali della Eva Trasnsportes non circolano di domenica. Informatevi anche sull'orario dei pullmini verdi del servizio urbano dei trasporti che partono da Vilamoura e fermano a Quarteira e alla stazione ferroviaria. Ricordate anche che i musei sono chiusi di lunedì e il mercato municipale è particolarmente animato di sabato.

Cenni storici[modifica]

Loulé è descritta per la prima volta nei resoconti dei cronisti arabi Ibne Saíde e Abd Aluhaid, stilati nella prima metà del XIII secolo, qualche anno prima della riconquista cristiana. Al tempo del dominio dei Mori Loulé era nota come Al-Ulya ed era una piccola ma prospera città (Almedina). Il castello fu probabilmente eretto il secolo precedente, al tempo in cui la Spagna musulmana appariva frammentata in vari emirati indipendenti (ŧaifa). Del forte originario è rimasta praticamente intatta la Torre da Vela che si affaccia sull'odierna Rua Duarte Pacheco.

Il castello fu espugnato nel 1249 da Dom Paio Peres Correia, cavaliere e gran maestro dell'ordine di Santiago, al servizio del re di Portogallo Afonso III. Venti anni più tardi fu emesso un editto (Foral) con il quale si decretava il confinamento dei pochi Mori infedeli rimasti in città nella zona a sud del centro chiamata più tardi bairro da Mouraria (quartiere dei Mori) i cui angusti vicoli sono visibili ancora oggi.

La storia dei secoli successivi rispecchia quella dell'Algarve e del Portogallo in genere, segnata da periodi di grande prosperità alternati ad altri di grave depressione. La riconquista comportò effetti negativi sull'economia locale che si riprese in forma smagliante solo due secoli e mezzo più tardi grazie alla scoperta di nuove rotte commerciali e al conseguente afflusso di spezie e altri prodotti dai mercati asiatici.

Loulè rimase al riparo dalle scorrerie dei pirati barbareschi che razziarono le coste dell'Algarve e di tutto il Mediterraneo nel periodo a cavallo tra il XVI e XVII secolo ma la sua economia ricominciò a ristagnare soprattutto a causa dell'unione dei regni di Spagna e Portogallo nella persona di Filippo II d'Asburgo (1580-1640) che si risolse di fatto in un'occupazione spagnola. Delle traversie del Portogallo approfittarono gli Olandesi per impadronirsi di alcune colonie sulla rotta delle Indie e anche di parte del Brasile nord orientale.

Il regno di Dom Joao V (1689 – 1750) coincise con un nuovo periodo di prosperità dovuto questa volta all'afflusso di oro dalla colonia del Brasile. Di quell'epoca sono alcune chiese barocche caratterizzate da elaborate pale d'altare (retábulos) rivestite di lamine d'oro e da altrettanto elaborate decorazioni in azulejos. Il terremoto del 1755 che colpì Lisbona distrusse anche gran parte di Loulé senza risparmiare il suo castello e le sue antiche mura. L'epoca successiva vide l'affermarsi della classe borghese i cui esponenti eressero palazzi privati (solares) fuori dal vecchio centro (A Vila), giudicato malsano e non più in linea con le accresciute esigenze del tempo. Tra questi spiccano il 2 palazzo Gama Lobos del 1775 a fianco della stazione degli autobus, il solar di rua Sacadura Cabral, della famiglia 3 Barros e Aragões, dove le forze napoleoniche d'occupazione installarono il loro quartier generale e quello della Rua de Santo António, della famiglia Palermo.

L'occupazione napoleonica, la fuga del re e della sua corte in Brasile determinarono un vuoto politico, una serie di lotte a scopo liberale e una crisi economica protrattasi per tutto il XIX secolo. Alla crisi finanziaria si cercò di sopperire con una serie di emendamenti il primo dei quali, decretato dal ministro Mouzinho da Silveira, comportò la confisca dei beni della chiesa. Nell'ambito di quel provvedimento il Convento do Espírito Santo fu adibito a sede del consiglio comunale e del tribunale di Loulé e la chiesa del convento convertita in teatro.

Il primo piano urbanistico risale al 1873 e fu attuato con l'apertura di moderni ed ampi viali. Il primo ad essere aperto fu l'avenida Marçal Pacheco che comportò la distruzione dell'ermida do Carmo e del tratto di mura adiacente, scampato al terremoto del 1755. Nel 1908 fu inaugurata la grande struttura del mercato comunale che comportò anch'essa la distruzione di parte del centro storico. Durante il regime dello Estado Novo, Loulé si espanse di poco. Dal 1985 si cercò di salvaguardare quanto era rimasto del vecchio centro ma proprio di quegli anni è un'espansione edilizia in periferia con la realizzazione di enormi condomini sull'Avenida José da Costa Mealha che hanno compromesso irrimediabilmente il paesaggio urbano di Loulé.

Come orientarsi[modifica]

Supponendo che siate scesi alla stazione degli autobus extraurbani basterà seguire il tracciato della rua São Domingos o della vicina rua do Portugal per trovarvi dopo pochi minuti sulla centralissima Praça da República che delimita il piccolo centro storico (A Vila) sul suo fianco ovest. Il castello sta sul lato nord della piazza mentre sul lato sud sta il mercato municipale e un po' più all'interno la chiesa madre. Sotto la chiesa madre e il vicino belvedere Jardim dos Amuados si estende il 4 quartiere della Muraria, con il suo dedalo di vicoli.

Dal lato sud della piazza ha inizio l'Avenida José da Costa Mealha che fa da sfondo alle parate di carnevale e ad altri eventi.

Quartieri[modifica]

  • São Sebastião — La zona occidentale dove è situato il Santuário de Nossa Senhora da Piedade. È un'area collinare poco edificata e dall'aspetto ancora rurale con belvederi sul centro.
  • São Clemente — La zona moderna a sud del centro.


Come arrivare[modifica]

Stazione ferroviaria di Loulé
Stazione degli autobus extraurbani

In treno[modifica]

  • 5 Estação Ferroviária de Loulé (5 km a sud dal centro). Vi si fermano i treni regionali della linea dell'Algarve da Lagos a Vila Real de Santo António e i treni ad alta velocità Alfa Pendular provenienti da Lisbona e diretti a Faro dove fanno capolinea. "Loulé train station" su Wikidata

In autobus[modifica]

  • 6 Terminal Rodoviário, Rua de Nossa Sra. de Fátima, +351 289 416 655. Vi fanno capolinea gli autobus regionali della compagnia Eva Transportes ed altre autolinee.


Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

I trasporti urbani sono costituiti da sole tre linee effettuate da minibus e con frequenza di 20 minuti. Una quarta linea (linea verde) è in funzione solo d'estate; collega Loulé a Vilamoura ed effettua fermate intermedie alla stazione ferroviaria (5 km) e al centro balneare di Quarteira (10 km). La frequenza dei minibus della linea verde è di 30 minuti.

Cosa vedere[modifica]

Castelo de Loulé
Chiesa madre
Igreja de São Francisco
Santuário de Nossa Senhora da Piedade
  • 1 Castelo de Loulé. Simple icon time.svg Mar-Ven 10:00-18:00 Sab 10:00-16:30. Il castello ospita al suo interno il museo municipale di sole tre sale dove sono esposti reperti archeologici rinvenuti in zona. "Castelo de Loulé" su Wikidata
  • 2 Igreja Matriz (São Clemente). L'ex moschea consacrata al culto cattolico subito dopo la riconquista. Il portale gotico fu aggiunto nello stesso periodo. L'interno è a tre navate e presenta colonne di diversa altezza con capitelli che recano incisioni a forma di foglia. La pala d'altare risale al XVIII secolo ed è rivestita con lamine dorate.
  • 3 Ermida de Nossa Senhora da Conceição. Cappella del XVII secolo con decorazioni in azulejos e un'elaborata pala d'altare del 1746. Scavi del 2005 hanno portato alla luce resti di una delle porte d'accesso al castello.
  • 4 Igreja de São Francisco, Largo São Francisco 13. Modesta chiesa a navata unica dall'interno disadorno ad eccezione della pala d'altare e degli azulejos che decorano la parete interna dello spazio riservato al fonte battesimale.
  • 5 Câmara Municipal (Palazzo comunale), Praça da República, +351 289 400 600. Dominato dalla torre dell'orologio che faceva parte delle antiche mura cittadine.
  • 6 Antigo Convento do Espírito Santo (Vicino al palazzo comunale). Ex convento con un bel chiostro, ora di proprietà del comune di Loulé che lo ha convertito in laboratorio di design e arti applicate (Loulé Design Lab).
  • 7 Jardim dos Amuados, Largo Batalhão Sapadores Caminhos de Ferro 7 (A fianco della chiesa madre). Belvedere sull'antico quartiere dei Mori (A Mouraria) e resti delle antiche mura.
  • 8 Santuário de Nossa Senhora da Piedade. Tempio moderno di vaste dimensioni eretto a fianco dell'eremo che custodisce una venerata immagine della madonna portata in processione solenne per le vie della città nel mese di aprile. Il santuario è situato sulla cima di un'altura con belle viste sulla città di Loulé. "" su Wikidata


Eventi e feste[modifica]

Carnevale di Loulé
Processione de Nossa Senhora soberan
  • Carnevale di Loulé. Simple icon time.svg Febbraio/Marzo. Il carnevale di Loulé è uno dei principali del Portogallo ed ha richiamato anche l'attenzione dei media internazionali. Dura 3 giorni e il suo pezzo forte è costituito dalle danze promosse dalle associazioni partecipanti (“Unidos da Vila Régia”, “Paraíso Tropical”, “Novo Império”, “Samba Tribal”) che si svolgono sul tracciato dell'Avenida José da Costa Mealha, soprannominata per questo motivo "sambódromo louletano".
Il tema del carnevale varia ogni anno ma è sempre improntato al dileggio di personaggi famosi del mondo politico, imprenditoriale e sportivo. L'edizione del 2017 ha visto sfilare carri con grottesche maschere di Angela Merkel, Putin, Donald Trump mentre quella successiva ha satirizzato il mondo del calcio e reis do carnaval è stato proclamato Cristiano Ronaldo.
  • Festa Grande da Mãe Soberana. Simple icon time.svg Aprile. Festa religiosa molto sentita che segna l'inizio del mese mariano. L'immagine della Madonna custodita nell'eremo di nostra Signora della Pietà viene portata in processione per le strade di Loulé mentre i devoti scandiscono le parole Mãe Soberana (madre sovrana).
  • Festival MED. Simple icon time.svg Fine giugno. Uno dei più riusciti festival europei “World Music”. I concerti si svolgono nei luoghi più suggestivi, del centro quali la Capela de Nossa Senhora da Conceição. È accompagnato da mostre artigianali con laboratori di ceramica e di legno intarsiato. Altri stand sono dedicati alla gastronomia dando la possibilità ai partecipanti di assaggiare piatti tipici locali.
  • Noite Branca. Simple icon time.svg Ultimo sabato d'agosto. La notte bianca con cui Loulé saluta la fine dell'estate è speciale, all'insegna dell'euforia e non dovrebbe essere persa. La regola vuole che i partecipanti siano tutti vestiti di bianco ma questa non limita la fantasia di maschere e costumi. Sfilate di carri e animazione di strada ricreano l'atmosfera tipica del carnevale.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Mercado Municipal
  • 1 Mercado Municipal de Loulé, Rua José Fernandes Guerreiro 34, +351 289 400 600. Simple icon time.svg Lun-Sab 07:00-15:00. Completato nel 1908 su progetto dell'architetto Mota Gomes, il mercato comunale di Loulé è un'opera monumentale in stile moresco con influenze "Art Nouveau". Rientra tra le attrazioni cittadine. Ha vinto il premio Turismo de Portugal. Il miglior giorno per visitarlo è il sabato quando si riempe di acquirenti in cerca di prodotti alimentari freschi.


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

  • 1 Cine-Teatro Louletano, Avenida José da Costa Mealha, +351 289 414 60. Un piccolo teatro del 1930 acquisito dal comune nel 2003 e riaperto al pubblico nel 2011 dopo restauri e lunghi lavori per migliorarne l'acustica durati 7 anni. È composto di due sale, una per rappresentazioni teatrali e l'altra per proiezioni cinematrografiche. Il cineteatro ospita spesso concerti e mostre extratemporanee.


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 1 O Pescador, Rua Jose Fernandes Guerreiro 54 (All'ingresso del mercato municipale), +351 289 462 821. Piatti di pesce ma anche di carni apprezzati all'unanimità per la loro bontà e ai prezzi più bassi di Loulé. L'ambiente è senza pretese.
  • 2 Restaurante Churrasqueira Jolibela, Rua Camilo Castelo Branco 17, +351 289 415 480. Altro ristorante informale che serve piatti tipici della cucina tradizionale portoghese come il piri-piri.

Prezzi medi[modifica]

  • 3 Restaurante Bocage, Rua Bocage, +351 289 412 416. Simple icon time.svg Lun-Sab 12:00 – 15:30 e 18:30 – 22:00. Rinomato, piccolo ristorante di cucina locale ricavato da una modesta e vecchia casa con il solo pianterreno. Gli arredi della sala sono più curati rispetto ai locali di fascia economica e questo è sufficiente a far salire il prezzo.
  • 4 Churrasqueira Angolana, Rua Nossa Senhora da Piedade 63, +351 289 463 198. Rinomato ristorante di cucina tradizionale portoghese ma un po' fuori mano per chi si limita ad una visita del centro. Da fuori sembra un locale malandato ma dentro è pulito, moderno e informale. È sempre molto affollato per cui prima che si liberi un tavolo si potrebbe essere costretti ad attendere un po'.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 2 Loulé Jardim Hotel, Praça Manuel de Arriaga (1a colazione e wi fi inclusi nel prezzo), +351 289 413 094. Il più rinomato dei pochi alberghi di Loulé, quello dove tutti cercano di prenotare una camera. È un 3 stelle non caro per quello che offre. Ha una minuscola piscina al 3° piano e una altrettanto minuscola sala gym. Le camere sono di diversa tipologia ma tutte confortevoli, dotate di aria condizionata e schermo tv. A molti sembreranno caratteristiche insufficienti ma i suoi concorrenti sono ancora inferiori per qualità e servizi offerti e spesso più cari.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • Posto de Correios de Loulé.


Nei dintorni[modifica]

Cascata di Vigário nel villaggio di Alte
Veduta di Silves
Quarteira e il suo porto di pesca
Nord
  • 7 Alte A 27 km da Loulé percorrendo la statale (Estrada Nacional) 124 — Grazioso villaggio alle falde della Serra tra idilliaci paesaggi segnati da una serie di piccole cascate.
  • 8 Salir (15 km da Loulé per la EM 525) — Villaggio con rovine di un castello medievale.
Ovest
  • 9 Silves A 50 km da Loulé per la A22 (A pedaggio) — Graziosa cittadina dell'entroterra che fu capitale di un'emirato (taifa) indipendente al tempo dei Mori.
Sud

Nel territorio del comune di Loulé stanno quattro complessi turistici privati mirati a appasionati di golf e yachtsmen e un centro balneare riportati di seguito partendo da ovest:

  • 10 Vilamoura — Complesso turistico con enormi alberghi di lusso disposti intorno ad un porto turistico che può accogliere contemporaneamente fino a 1.000 imbarcazioni.
  • 12 Vale do Lobo e Garrão — Altri due complessi turistici contigui ma diversi per progettazione e urbanistica da Vilamoura essendo costituiti da ville e chalet sparsi tra pinete che arrivano fino alla riva dell'oceano.
  • 13 Quinta do Lago — Altro complesso turistico sulla laguna immediatamente ad est di Vale do Lobo e Garrão ai quali è simile per concezione e struttura ma con caratteristiche ancora più esclusive.



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.