Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Penisola iberica > Portogallo > Portogallo meridionale > Algarve > Quinta do Lago

Quinta do Lago

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Quinta do Lago
Spiaggia di Quinta do Lago
Stato
Regione
Posizione
Mappa del Portogallo
Quinta do Lago
Quinta do Lago

Quinta do Lago è un centro balneare dell'Algarve. È una delle località che costituiscono il cosiddetto "Triangolo d'oro dell'Algarve" (Le altre due sono la vicina Vale do Lobo e Vale do Garrao).

Da sapere[modifica]

Quinta do Lago è una località per pochi eletti. I prezzi dei terreni sono alle stelle, superiori a quelli nei più eleganti quartieri di Lisbona. I pochi alberghi presenti sono a 4 o 5 stelle. A Quinta do Lago esistono due alberghi denominati Four Season che però non hanno nulla a che spartire con l'omonima catena alberghiera canadese. Entrambi sono complessi di ville lussuosamente arredate e dotate di ogni comfort.

Tra i vip che possiedono ville da favola a Quinta do Lago, Denis O'Brien, imprenditore irlandese attivo nel campo della telefonia mobile, l'ex calciatore irlandese Roy Keane e Michael James Owen, famoso attaccante del Liverpool.

Cenni storici[modifica]

Quinta do Lago sorse come centro di villeggiatura nel 1971, tre anni dopo le dimissioni di Salazar ad iniziativa di André Jordan (nato André Franz Spitzman Jordan), imprenditore di origine polacco-brasiliana, attivo nel campo delle compravendite immobiliari.

L'appezzamento di terreno acquistato il 20 dicembre 1971 dalla società Planal di André Jordan era Quinta dos Ramalhos di 550 ettari. La proprietà conteneva una pineta sul Ria Formosa, adiacente alla località di Vale do Lobo trasformatasi già dal 1963 in centro balneare e una casa colonica in rovina (Casa Velha), prontamente ricostruita ed adibita a ristorante nel 1972. Faceva parte della proprietà anche un lungo arenile appartenuto alla famiglia Pinto de Magalhães per oltre 300 anni. Nel giro di tre anni fu aperta una strada con un pontile per rendere la spiaggia accessibile. Furono realizzati anche un laghetto artificiale e un campo da golf con 27 buche progettato dall'architetto William F. Mitchell.

Dopo la rivoluzione dei Garofani del 1974, Andre Jordan ritornò in Brasile, lasciando la gestione della sua proprietà allo stato portoghese. L'inaugurazione dei campi da golf nel 1974 fu presieduta dal leader Otelo Saraiva de Carvalho e due anni dopo si tenne per la prima volta a Quinta do Lago il campionato portoghese di golf (Open de Portugal).

Nel 1981 la politica portoghese si stabilizzò e la gestione di Quinta do Lago fu restituita alla società Planal. André Jordan tornò di nuovo in Portogallo. L'Open de Portugal si svolse ancora a Quinta do Lago nel 1984-86. Nel 1986 Four Seasons Country Club e Fairways Four Seasons inaugurarorono unità alberghiere nella località all'interno della Quinta.

Nel 1987 Jordan cedette la sua holding (Planal) ad un consorzio di azionisti britannici presieduto da Roger Abraham, ex banchiere della Chase Manhattan Bank e dall'imprenditore David Thompson. Nel 1989 Abraham si ritirò e Thompson diresse il resort da solo. L'Open portoghese si svolse nuovamente a Quinta do Lago nel 1988-90 e nel 2001.

Nel 1998 la Planal fu acquisita dal miliardario irlandese Denis O'Brien.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Quinta do Lago è il centro balneare dell'Algarve più prossimo all'aeroporto internazionale di Faro, dal quale dista solo 18 km. La strada che vi conduce passa per il villaggio di Almancil.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.