Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Turchia > Regione dell'Anatolia Centrale > Konya

Konya

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Konya
Museo delle incisioni artistiche su pietra e legno
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Posizione
Mappa della Turchia
Konya
Konya
Sito istituzionale

Konya è una città dell'Regione dell'Anatolia Centrale, capoluogo della provincia omonima.

Da sapere[modifica]

È l'antica Iconio dei tempi di San Paolo. Di Iconio era Santa Tecla, che fu convertita da Paolo. Della città si parla negli Atti apocrifi di San Paolo e Santa Tecla.

Cenni geografici[modifica]

Konya è situata al limite di un vasto altipiano che supera i mille metri di altitudine; in lontananza si vedono le montagne del Tauro.

Quando andare[modifica]

Il clima continentale dell'altipiano di Konya, con una temperatura media di 0 gradi in gennaio e 23 in luglio, consiglia di scegliere la primavera o l'estate per recarvisi.

Cenni storici[modifica]

Iconio fu visitata da San Paolo. Nel 1071 fu conquistata dai Selgiuchidi che ne fecero la capitale dei loro possedimenti in Asia Minore. Fu occupata per brevi periodi dai crociati. Nel 1243 fu saccheggiata dai Mongoli che posero fine al regno Selgiuchide. Nel 1420 passò sotto il dominio degli Ottomani. Nel XIII secolo operò a Konya il mistico persiano Al-Din Muhammad Rumi, fondatore dell'ordine Sufi e dei Dervisci danzanti.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

Stazione degli autobus extraurbani

In aereo[modifica]

SunExpress e SunExpress Deutschland operano un volo da Smirne e altri a carattere stagionale da Oslo, Stoccarda, Düsseldorf. "Konya Airport" su Wikidata

In treno[modifica]

  • 2 Stazione di Konya (Konya Garı). La stazione è servita da treni ad alta velocità provenienti da Istanbul e da Ankara, oltre che da vari intercity, quali il Konya Mavi Treni (treno blu di Konya), un treno notturno con servizio di cuccette proveniente da Smirne. Il Toros Ekspresi è un altro treno notturno che opera sulla tratta Adana-Eskişehir con fermata intermedia a Konya. A questi si aggiunge il treno regionale Konya-Karaman, destinato a diventare un treno ad alta velocità entro il 2019. Ulteriori informazioni e acquisto di e-tickets sul sito delle ferrovie turche (anche in inglese). "Konya railway station" su Wikidata

In autobus[modifica]

  • 3 Stazione degli autobus extraurbani (Konya Otogarı), Doç.Dr. Halil Ürün Cad. La stazione è situata a 7 km dal centro ed è servita dalla linea di tram e da minibus che fanno capolinea vicino la collina Alaaddin.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Mausoleo di Mevlana
Danzatori Dervisci
  • 1 Mausoleo di Mevlana. È un complesso religioso che comprende un monastero che spicca nel profilo della città con la sua cupola a maioliche azzurre. Il monastero affianca il Mausoleo di Mevlana (Al-Din Muhammad Rumi 1207/1273), un santo musulmano che è oggetto di profonda devozione popolare. La sua tomba è visitata da un gran numero di fedeli e costituisce una importante meta di pellegrinaggio. Mevlana fu poeta, mistico, filosofo ed insegnò l'amore e la tolleranza. Fu il fondatore della setta dei Dervisci Danzanti, che celebrano le lodi della divinità con la danza ed il canto.
Esibizioni di danze dervisce si tengono in parecchi locali per turisti, ai quali si chiede un comportamento rispettoso poiché tali danze non sono manifestazioni folkloristiche, ma manifestazioni di religiosità e di ossequio al divino che rivestono un ruolo sacro. Mausoleo di Mevlana su Wikipedia "Mausoleo di Mevlana" su Wikidata
  • 2 Madrasa Karatay. "Karatay Madrasah" su Wikidata
  • 3 Moschea di Alâeddin. Moschea di Alâeddin su Wikipedia "Moschea di Alâeddin" su Wikidata
  • 4 Moschea Aziziye. "Aziziye Mosque, Konya" su Wikidata
  • 5 Moschea Selimiye. "Selimiye Mosque, Konya" su Wikidata
  • 6 Moschea Kapu (Kapu Camii), Şükran Mahallesi, Esenlerli Sk. No:21. "" su Wikidata
  • 7 Museo archeologico (Konya Arkeoloji Müzesi), Sahibiata Caddesi, +90 332 351 32 07. Simple icon time.svg Mar-Dom 09:00–17:00. "Konya Archaeological Museum" su Wikidata
  • 8 Museo delle incisioni artistiche su pietra e legno (Taş ve Ahşap Eserler Müzesi), Alâeddin Bulvarı, +90 332 351 32 04. Simple icon time.svg Lun-Ven 09:00–19:00 Sab-Dom 09:00–16:40. Allestito nella İnce Minareli Medrese, scuola coranica del periodo selgiuchide (XIII secolo). "Ince Minaret Medrese" su Wikidata
  • 9 Museo etnografico (Konya Ethnography Museum), Sahibiata Caddesi, +90 332 351 89 58, @ konyamuzesi@kultur.gov.tr. Simple icon time.svg Lun-Ven 09:00–16:30. "Konya Ethnography Museum" su Wikidata
  • Giardino tropicale delle farfalle.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

  • Efulim Cafe.


Dove mangiare[modifica]

Piatto di etli ekmek, una specialità di Konya

Prezzi modici[modifica]

  • Yağlı Somun, Pideci H. Şendallı, Karaman Caddesi 3, +90 332 351 37 01. Simple icon time.svg Lun-Dom 07:00–19:00. Semplici piadine e pizze al forno farcite con formaggi locali.

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Celal Bey Etli Ekmek, Turbe Cad. No:27, +90 332 353 04 96. Simple icon time.svg Lun-Sab 09:00–19:00, Dom 11:00–18:00. Un piccolo locale che riscontra il favore dei locali soprattutto per l'etli ekmek, una specie di morbida pizza al forno farcita di carne, cipolle, pomodori, prezzemolo e l'immancabile peperoncino piccante. Viene servita secondo tradizione su portate che occupano il tavolo in tutta la sua lunghezza. Nel resto della Turchia l'etli ekmek è più conosciuto come "etli pide". Potete gustare anche minestre (çorba) e insalate.
  • 2 Cemo Restaurant, Ahmet Hilmi Nalçacı Cd. 2/C (Fermata tram di Nalçacı Caddesi), +90 332 235 04 27. Simple icon time.svg Lun-Dom 11:00–22:00. Rinomato per le carni alla griglia e anche per il Lahmacun, pane sottile speziato o non, farcito con carni ovine o bovine e verdure finemente tritate. È accompagnato da ayran o şalgam. Vengono servite anche minestre a base di bamya (gombo od ocra in italiano) e pizze (etli ekmek). Buono anche il Börek, fatto con sottili strati di pasta sfoglia fresca (yufka) e ripieno di formaggi dolci.
  • 3 Mithat Tirit Salonu, Yusufağa Sk. 21/A, +90 332 350 72 98. Simple icon time.svg Lun-Dom 11:30–18:00. Uno dei ristoranti più apprezzati di Konya. Le pietanze sono quelle locali ma non potete sceglierle. Il menu è fisso anche se varia ogni giorno.
  • 4 Ali Baba Firin Kebap, Şeref Şirin Sk. 5-A, +90 332 351 03 07. Simple icon time.svg Lun-Sab 10:00–18:00. Ritenuto il migliore di Konya per la varietà di Kebab che comporta carne di agnello cotta al forno.


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Çatalhöyük
Binbirkilise
Campo di lava di Karapınar
  • 4 Çatalhöyük (54 km) — Un sito archeologico di epoca neolitica, scoperto nel 1960 dall'archeologo inglese James Mellaart.
  • 5 Listra (30 km) —
  • 6 Sille Subaşı (14 km) — Villaggio greco con chiese ortodosse. Costituisce un bene protetto.
  • 7 Karaman (100 km) — Facilmente raggiungibile con i treni regionali, Karaman presenta nei suoi immediati paraggi il sito archeologico di Binbirkilise (Mille e una chiese) con rovine di epoca bizantina.
  • 8 Campo di lava di Karapınar (108 km) — Spettacolari paesaggi vulcanici lungo la strada Konya-Adana, in prossimità dell'omonimo villaggio abitato da etnie ungheresi.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.